in evidenza

Emergenza eventi meteo novembre 2019

Informazioni sui contributi a privati e imprese e sulla ricognizione dei danni al patrimonio pubblico.



CONTRIBUTI A PRIVATI E IMPRESE

I privati (comprese seconde case) e le imprese danneggiati dagli eventi di novembre 2019 possono chiedere il ristoro dei danni compilando i moduli (B1 e C1) disponibili sul sito della Protezione civile regionale e consegnandoli al Comune in cui è situato l'immobile o l'attività produttiva.

> Scarica i moduli B1 e C1 dal sito della Protezione civile regionale

I Comuni devono comunicare alla Protezione civile l'esito della ricognizione entro il 7 settembre 2020.

Ai privati possessori di prima casa e alle imprese che hanno avuto interruzione dell'attività e che presentano domanda spetta, a titolo di immediato sostegno (articolo 1, comma 3 dell'Ordinanza CDPC n. 674/2020), un'anticipazione sul contributo richiesto fino a 5.000,00 euro (per i privati) e fino a 20.000,00 euro (per le imprese).


RICOGNIZIONE DEI DANNI AL PATRIMONIO PUBBLICO

I Comuni, gli altri Enti e le imprese che prestano pubblico servizio segnalano alla Protezione civile regionale gli interventi di ripristino, messa in sicurezza e prevenzione da realizzare su beni pubblici attraverso il portale della Protezione civile, utilizzando le proprie credenziali di accesso, secondo le indicazioni ricevute via PEC in data 8 luglio 2020.

I Comuni devono comunicare alla Protezione civile l'esito della ricognizione entro il 7 settembre 2020.

Le imprese che prestano pubblico servizio utilizzando beni di proprietà dell'impresa stessa (esempio: linee elettriche di proprietà dell'impresa) devono presentare domanda di ristoro danni al Comune in cui è situata l'attività produttiva, utilizzando gli appositi moduli.

> Scarica i moduli B1 e C1 dal sito della Protezione civile regionale