Cooperazione internazionale e allo sviluppo

17.12.19

Premio "Heritage4Cuba" - riuso di edifici storici per lo sviluppo di imprese culturali e creative

Una economia che non guardi solo al bene del singolo, ma della collettività. Dunque sia economia sociale. Con questo imprimatur, si è svolta a Trieste, presso la sede del Consiglio regionale, la cerimonia di consegna dei premi del concorso di architettura Heritage4Cuba, per tre progetti innovativi destinati al riuso di edifici storici de L'Avana, finalizzati allo sviluppo dell'industria culturale e creativa.

Coinvolti nel premio, la Regione Friuli Venezia Giulia, l'Ufficio italiano per la promozione tecnologica e degli investimenti (Itpo Italia) dell'Organizzazione per lo sviluppo internazionale delle nazioni unite (Unido), l'Organizzazione per l'educazione, la scienza e la cultura delle nazioni unite (Unesco), le università di Trieste e Udine, l'impresa Rizzani De Eccer e la Triennale di Milano. Per i vincitori, infatti, è stato organizzato uno stage formativo di quattro settimane nella nostra regione, realizzato attraverso lezioni, seminari e visite studio. Parallelamente alle attività formative, i vincitori hanno avuto modo di approfondire i progetti da loro elaborati con l'assistenza del personale della Rizzani De Eccher e dei docenti universitari.

Oltre che per l'industria culturale e creativa - ha avuto modo di evidenziare il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, che ha fatto da padrone di casa alla cerimonia -, il FVG è legato a Cuba anche per i settori della nautica e della biomedica. Il nostro piccolo territorio vanta bel 5 siti Unesco e Cuba dieci. Perciò possiamo dire che parliamo la stessa lingua, fatta di tradizioni, storia e cultura. L'Avana è sicuramente un ottimo banco di prova per idee di recupero urbanistico che mettano in evidenza l'importanza che riveste l'offerta culturale di un Paese. Sono fiducioso che dalla freschezza delle idee dei giovani possano nascere interessanti progetti comuni.

Dopo che la direttrice di Unido Itpo Italia, Diana Battaggia, ha parlato di un'esperienza entusiasmante e di lungimiranza, da parte del FVG, nel portare avanti progetti di internazionalizzazione, a intervenire in videoconferenza è stato l'ambasciatore di Cuba in Italia, José Carlos Rodriguez Ruiz, che ha parlato in termini di rapporti di amicizia tra Italia e il suo Paese e di un progetto che ha rappresentato un sogno congiunto. Creare delle opportunità di salvaguardia del patrimonio architettonico e culturale è importantissimo - ha affermato -, perché ogni intento di sviluppo deve avere alla base la cultura. Siamo una società forte solo se di base puntiamo alla salvaguardia del nostro patrimonio culturale. Questo premio è l'esempio di una collaborazione d'eccellenza perché non significa solo recupero di un edificio, ma recupero di valori. Questa iniziativa deve essere un inizio e non una finalità.

Da parte del presidente Zanin, che ha invitato l'ambasciatore a un incontro a Trieste per il prossimo anno, lo sprone a far sì che allo sforzo sostenuto dalla Regione FVG si uniscano il Governo italiano e quello cubano, per far fare al progetto un salto di qualità, lasciando comunque alla nostra Regione quel ruolo di capofila che si è guadagnata con tanto impegno. Siete un Paese che sta progredendo - ha concluso - e noi guardiamo con grande interesse a questo vostro progresso, anche perché abbiamo le capacità per aiutarvi a realizzarlo.

Al termine della consegna dei premi, è stato sottoscritto un accordo tra Unido Itpo Italia e Università di Udine per lo sviluppo di collaborazioni internazionali in ambito formativo e di orientamento per le imprese.