Legge regionale 3/2020, articolo 5.1 "Ulteriori misure a sostegno dei soggetti danneggiati da COVID-19". [ CANALE CHIUSO ]

Elenco delle domande ammesse a contributo

Con decreto del direttore Centrale Attività produttive n.3806/PROTUR del 18 dicembre 2020 è stato approvato l'elenco complessivo delle 9.991 domande a oggi valutate come ammissibili a contribuzione per un controvalore pari a euro 16.473.450,00 
 

Decreto n.3806/PROTUR del 18 dicembre 2020

Allegato 2 al Decreto n.3806/PROTUR del 18 dicembre 2020

 

Con decreto n.203/PROTUR del 20 gennaio 2021 viene approvato ulteriore elenco parziale recante n. 62 domande ammissibili a contribuzione, da liquidare per un controvalore pari a euro 91.650,00, a valere sulla linea contributiva attivata in attuazione della LR 3/2020, art.5.1, nonché, l’elenco complessivo di n. 10.053 domande ammissibili sulla medesima linea contributiva, ai sensi degli artt. 5 e 5.1 della legge regionale 3/2020, come attuata con deliberazioni giuntali n. 779/2020, n. 995/2020, n. 1718/2020 e n. 1777/2020, per un contributo complessivo corrispondente ad euro 16.565.100,00

Visualizza l'elenco complessivo

 

Con decreto del direttore centrale attività produttive e turismo n.1052/PROTUR del 13 aprile 2021 è stato approvato il quarto elenco parziale, a integrazione degli elenchi allegati ai decreti n. 3186/2020, n.3806/2020 e n. 203/2021, recante ulteriori n. 22 domande ammissibili a contribuzione, da liquidare per un controvalore pari a euro 29.100,00, a valere sulla linea contributiva attivata a novembre 2020 in attuazione della LR 3/2020, art.5.1, con particolare riferimento al ristoro a favore dei soggetti nei settori ricettivo, turistico, dello spettacolo e dello sport. 
 

Vai all’elenco allegato 1 al decreto n. 1052/2021

Si rimanda quindi alla consultazione dell’elenco complessivo, allegato 2 al decreto n.1052/2021, delle n.10.072 domande valutate come ammissibili sulla linea contributiva, per un contributo complessivo erogato corrispondente a euro 16.589.400,00.  
 

Vai all'elenco complessivo allegato 2 al decreto n. 1052/2021  

 

Si conferma la definitiva chiusura della linea contributiva. 

Ritorna all'indice

Di cosa si tratta

Ulteriori contributi a fondo perduto a ristoro dei danni causati dall’emergenza COVID-19 a sostegno dei soggetti che operano nei settori ricettivo, turistico, dello spettacolo e dello sport la cui attività è fortemente ridotta a causa della situazione emergenziale in corso.

La procedura è disciplinata secondo i criteri e le modalità procedurali approvati dalla Delibera della Giunta regionale n. 1718 del 13 novembre 2020 e successiva n. 1777 del 25 novembre 2020 disponibili qui a destra.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del giorno 18 novembre 2020 fino alle ore 20.00 del giorno 30 novembre 2020.

Ritorna all'indice

Beneficiari e intensità del contributo

I soggetti beneficiari di contribuzione sono soggetti che, in conseguenza dei provvedimenti nazionali di restrizione o chiusura delle attività dell’ultimo trimestre dell’anno 2020, hanno subito la chiusura o una significativa contrazione dell’attività.

I soggetti beneficiari di contribuzione sono i soggetti con sede legale e sedi operative sul territorio regionale, le cui attività suddivise per Codice ATECO sono specificate nell'Allegato A (Codici ATECO/Importi degli incentivi) alla DGR 1718/2020 disponibile qui a destra.

Ai soggetti beneficiari è riconosciuto, esclusivamente con erogazione a mezzo bonifico bancario, un contributo a fondo perduto da 650 a 4.800 euro (al lordo della ritenuta d'acconto) secondo quanto riportato nello stesso Allegato A. Le attività di prestazione di servizi alla persona devono essere svolte sul territorio regionale medesimo.

Il Codice ATECO di riferimento è il Codice ATECO primario/prevalente risultante dal Registro imprese e le imprese devono risultare attive al momento della presentazione della domanda.

I Codici ATECO da prendere a riferimento sono quelli posseduti alla data di presentazione della domanda. Per le sole imprese agrituristiche i codici ATECO 55.20.52 e 56.10.12 possono essere secondari dell'impresa.

I soggetti beneficiari devono quindi essere iscritti al Registro imprese o, in subordine, devono essere:

  • iscritti al Repertorio economico amministrativo;
  • iscritti negli albi, registri o elenchi delle guide turistiche, accompagnatori turistici, guide naturalistiche o ambientali - escursionistiche; guide alpine - maestri di alpinismo e aspiranti guide alpine; guide speleologiche - maestri di speleologia o aspiranti guide speleologiche tenuti dalla Direzione centrale competente in materia di turismo; 
  • iscritti nell'elenco dei B&B o degli affittacamere tenuto dalla Direzione centrale competente in materia di turismo;
  • associazioni sportive dilettantistiche e società sportive con sede legale e sedi operative nel territorio regionale che risultino in attività e affiliate nell'anno 2020 a Comitati regionali di Federazioni sportive, a enti di promozione sportiva, a discipline sportive associate, al Comitato Italiano Paraolimpico.   

Ritorna all'indice

Presentazione delle domande e concessione dei contributi

La domanda di contributo dovrà essere trasmessa alla Direzione centrale attività produttive tramite il Sistema Istanze OnLine (IOL) a cui si accederà dal link che verrà pubblicato in questa pagina, accessibile dalle ore 9.00 del 18 novembre.
Sarà ammessa la presentazione della domanda anche da parte di un soggetto delegato con procura, utilizzando il modello qui a destra.

Per rendere più facile la compilazione della domanda, nel menu a destra sono disponibili due VIDEO TUTORIAL.

ATTENZIONE

Ai fini della regolarità fiscale della domanda il richiedente deve aver ottemperato al pagamento dell'imposta di bollo di euro 16,00 prima della presentazione della domanda (il versamento è comprovato dal numero della marca da bollo o dalla data del versamento effettuato con modello F23), salvo il caso in cui il richiedente sia esente ai sensi della legge 266/91 sulle Organizzazioni di Volontariato, del decreto legislativo 460/97 sulle Onlus, della legge 289/2002 (Coni e F.S.N.), dell'articolo 82, comma 5, del decreto legislativo 117/2017 o di altra normativa di settore.

NOTE IMPORTANTI

I soggetti già beneficiari dei contributi a fondo perduto ai sensi dell’articolo 5 della Legge regionale 3/2020, come attuato con deliberazioni n. 779 del 29 maggio 2020 e 995 del 3 luglio 2020, non dovranno presentare ulteriore domanda.
Saranno automaticamente inseriti nell’elenco dei beneficiari, previa verifica del perdurare dei requisiti per accedere al contributo, ferma restando la necessità di comunicare all’indirizzo PEC economia@certregione.fvg.it eventuali variazioni afferenti l’impresa ovvero i dati bancari.

I contributi sono concessi in applicazione della sezione 3.1 (Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali) del Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da COVID-19 di cui alla Comunicazione della Commissione europea C (2020) 1863 final del 19 marzo 2020. 

Le risorse stanziate a valere sulla linea contributiva sono state quantificate sulla base di una valutazione della platea dei possibili beneficiari. Al netto di eventuali errori, sempre possibili, si ritiene che le stime operate dall'Amministrazione consentano di soddisfare i richiedenti che presentano domanda valutata come ammissibile a seguito di verifica istruttoria. 

Si chiede pertanto agli utenti di collaborare in ordine ai tempi e ai modi di presentazione delle domande on line, sfruttando tutti i 13 giorni a disposizione per la presentazione delle domande, perché solo una regolare e costante distribuzione degli accessi al sistema informatico potrà garantire la presa in carico progressiva delle stesse e quindi l'erogazione dei contributi entro i termini previsti.

Ritorna all'indice

Domande ammesse automaticamente a contributo

Il decreto n. 3186/PROTUR del 23 novembre 2020 ha approvato il primo elenco di 7.875 domande valutate come automaticamente ammissibili per la concessione e liquidazione dei contributi a ristoro dei soggetti danneggiati da COVID-19, previa verifica del perdurare dei requisiti per accedere alla contribuzione, a favore dei soggetti già beneficiari dei precedenti contributi a fondo perduto [articolo 5 della LR 3/2020, come attuato con DGR 779/2020 e 995/2020] per un controvalore pari a 13.545.600,00 euro.

Ritorna all'indice

Contatti

Direzione centrale attività produttive 

PEC economia@certregione.fvg.it

Ritorna all'indice