Riguardano i settori del commercio, del turismo, delle filiere eventi/spettacolo/editoria, del trasporto persone/agenzie viaggio/guide, pubblicità, sport, fabbricazione e lavori costruzione, servizi alla persona. [ CANALE CHIUSO ]

Elenco delle domande ammesse a contributo

Con decreto del direttore centrale attività produttive e turismo n.1423/PROTUR di data 28 maggio 2021 e' stato approvato il primo elenco parziale di domande ammissibili a contribuzione a valere sul canale attivato con DGR 606 /2021.  

Con decreto del Direttore centrale attività produttive e turismo n. 1546/PROTUR di data 24 giugno 2021 è stato approvato il secondo elenco parziale di domande ammissibili a contribuzione a valere sullo stesso canale contributivo.
Con stesso decreto è stato quindi approvato anche l’elenco aggiornato delle n. 2.789 domande a oggi valutate come ammissibili a valere sulla linea contributiva attivata con DGR 606/2021, per un contributo complessivo corrispondente a euro 3.027.400,00. 
 

Vai all'elenco

 

ATTENZIONE
Con successivo decreto verrà approvato l’elenco finale delle domande non favorevoli a contribuzione a valere sulla linea di cui alla citata DGR 606/2021 e, preso atto anche delle successive eventuali controdeduzioni che potranno pervenire a riscontro dei preavvisi di rigetto, potrà essere approvato un eventuale terzo elenco parziale di domande ammissibili.
 

Ritorna all'indice

Di cosa si tratta

Ulteriori contributi a fondo perduto disposti con LR 1/2021, articolo 2, a favore dei soggetti che hanno subito una contrazione delle attività come conseguenza del perdurare della situazione pandemica, che operano nei settori del commercio, del turismo, delle filiere eventi/spettacolo/editoria, del trasporto persone/agenzie viaggio/guide, pubblicità, sport, fabbricazione e lavori costruzione, servizi alla persona.

È un ampliamento della platea dei beneficiari già individuati dalla DGR 378/2021 - Allegato A.

I criteri di ammissibilità e le modalità per l’accesso al contributo sono disciplinati dall’A vviso approvato con la Delibera della Giunta regionale n. 606 del 23 aprile 2021, disponibile qui a destra.

I Codici ATECO ammessi a contribuzione sono quelli riportati negli  Allegati 1 e 2 alla DGR606/2021, disponibili qui a destra.

ATTENZIONE: quale Tabella consultare per la presentazione della domanda?

Sui codici Allegato 1: possono presentare domanda solo le imprese e soggetti iscritti agli albi ed elenchi già individuati in base all’ Avviso approvato con DGR 378/2021, attivi alla data di presentazione della domanda e che hanno avviato l’attività dal 1° gennaio 2020 in poi. Questi soggetti sono ESENTATI dall’a utocertificare il calo di fatturato.

Sui codici Allegato 2: possono presentare domanda tutte le imprese attive alla data di presentazione della domanda senza distinzione rispetto alla data di avvio attività. Sono ESENTATI dall’a utocertificare il calo di fatturato le imprese avviate dal 1° gennaio 2020 in poi e ancora attive all’atto di presentazione della domanda.

Sui codici di entrambi gli Allegati 1 e 2: possono presentare domanda tutti i lavoratori autonomi attivi alla data di presentazione della domanda senza distinzione rispetto alla data di avvio attività, titolari di partita IVA con domicilio fiscale in regione FVG. Sono ESENTATI dall’autocertificare il calo di fatturato i lavoratori autonomi che hanno avviato attività dal 1° gennaio 2020 in poi. Per tutti questi soggetti è previsto un contributo pari a euro 700,00

Vengono ammessi a contribuzione anche gli imprenditori agricoli che gestiscono le aziende agricole locali denominate “ frasca”, “ osmiza” o “ privada” (D.Lgs. 228/2001, Regolamento regionale DPReg 023/2014). Devono possedere, all’atto della presentazione della domanda, codice ATECO primario o prevalente riferito all’attività agricola, in base alla visura camerale. Per tutti questi soggetti è previsto un contributo pari a euro 700,00 e sono ESENTATI all’autocertificare il calo di fatturato. 

Ritorna all'indice

Beneficiari

I contributi sono concessi a soggetti che:

- hanno subito una significativa contrazione dell’attività economica tale da aver rilevato una perdita del fatturato uguale o superiore al 30% registrata ponendo a raffronto l’importo medio mensile del fatturato prodotto fra i due periodi annuali 01/03/2019–29/02/2020 e 01/03/2020–2 8/02/2021
- sono in possesso di codice ATECO primario o prevalente (solo per gli agriturismi, secondario), ricompresi negli elenchi riportati nell'Allegato 1 e nell'Allegato 2 pubblicati a lato, come risultante dal registro imprese alla data di presentazione della domanda
- hanno sede legale o sede secondaria o unità locale in Friuli Venezia Giulia e devono essere in possesso di codice ATECO primario o prevalente riferito in ogni caso alla sede in territorio regionale, anche se riferito a unità locale
- sono iscritti al Registro imprese o, in subordine iscritti agli albi ed elenchi già individuati in base all’ Avviso approvato con DGR 378/2021 
- risultano titolari di agriturismo iscritti al registro imprese senza codice ATECO secondario 55.20.52 o 56.10.12, purché iscritti all’elenco degli agriturismi regionali tenuto dalla struttura competente in materia di turismo, in corso di validità per l’anno 2021, senza distinzione rispetto alla data di avvio attività
- sono lavoratori autonomi, titolari di partita IVA con domicilio fiscale in Regione FVG – con ATECO primario o prevalente dichiarato all'Agenzia delle entrate rientrante negli elenchi di cui all'Allegato 1 o all'Allegato 2 pubblicati a lato
- sono imprenditori agricoli che gestiscono le aziende agricole locali denominate “frasca”, “ osmiza” o “privada” (D.Lgs. 228/2001, Regolamento regionale DPReg 023/2014), se autorizzati nell’a rco del biennio 2019-2020 allo svolgimento delle relative attività, secondo la rispettiva regolamentazione comunale. Devono possedere, all’atto della presentazione della domanda, codice ATECO primario o prevalente riferito all’attività agricola, in base alla visura camerale. ESENTATI dall’autocertificare il calo fatturato
- se imprese di media/grande dimensione, non erano al 31/12/2019 “in difficoltà” (come definita dal Reg. UE 651/2014), o se di micro/piccola dimensione (meno di 50 dipendenti e fatturato annuo totale e/o bilancio annuo totale inferiori a 10 milioni di euro) non hanno ricevuto aiuti per il salvataggio né sono soggette a un piano di ristrutturazione ai sensi delle norme sugli aiuti di Stato (non rientrano in questa tipologia i “ristori” a valere sul DL 34/2020 art. 25 e sulla LR 3/2020 art. 5). 

ATTENZIONE:
SONO ESENTATI dall’autocertificare il calo fatturato le imprese/i soggetti iscritti agli albi ed elenchi già individuati in base all’Avviso approvato con DGR 378 del 2021/i lavoratori autonomi che hanno avviato l’attività dal 01.01.2020 in poi e risultano ancora attivi all’atto di presentazione della domanda. 

INCOMPATIBILITÀ:

NON possono beneficiare dei contributi sulla presente Linea:
- i soggetti beneficiari dei ristori a valere sulla LR 1/2021 (Ulteriori misure urgenti per il sostegno dei settori produttivi) attivata con DGR 378/2021.
- i soggetti beneficiari dei ristori a valere sulla LR 2/2021 (Misure di sostegno e per la ripartenza dei settori cultura e sport e altre disposizioni settoriali).

Per maggiori informazioni in ordine a criteri e requisiti di ammissibilità previsti per l’a mmissione a contribuzione sulla presente Linea, si rimanda alla lettura del dall’Avviso approvato dalla Delibera della Giunta regionale n. 606 del 23 aprile 2021, disponibile qui a destra.

Ritorna all'indice

Intensità del contributo

Il contributo concedibile varia da euro 500,00 a euro 10.000,00 euro a seconda dell’attività come da dettaglio riportato nell'Allegato 1 e nell'Allegato 2 pubblicati a lato.
Per gli Alberghi è ammessa la maggiore contribuzione solo se l’albergo ricade nei Comuni “ interamente” montani (vedi elenco pubblicato a lato) e si prevede una differenziazione dell’importo del contributo in base alla dimensione dell’attività in termini di numero di posti letti (inferiore a 30, da 30 a 60, superiore a 60 posti letto). 

Ritorna all'indice

Presentazione della domanda e concessione dei contributi

Le domande potranno essere presentate alla Direzione centrale attività produttive e turismo a partire dalle ore 9.00 del 29 aprile 2021 fino alle ore 18.00 del giorno 10 maggio 2021, tramite il sistema Istanze On Line a cui si accede dal link pubblicato a lato con autenticazione tramite SPID, CRS o CNS.
Le domande sono esenti dal pagamento dell’imposta di bollo.

È ammessa la presentazione anche da parte di un soggetto delegato con procura. In caso di presentazione autonoma da parte del legale rappresentante/titolare la domanda NON prevede allegati. In caso di presentazione da parte del soggetto delegato, deve essere allegata alla domanda specifica procura (vedi modulo pubblicato a lato), unitamente alla copia di un documento di identità in caso di firma autografa.

Per la compilazione delle domande si rimanda alle  Linee guida per la presentazione della domanda di contributo disponibili a lato.

Può essere soddisfatta una sola domanda riferita ad un’unica attività; nel caso pervenga più di una domanda da parte dello stesso richiedente verrà ritenuta ammissibile solo l’ultima pervenuta.

I provvedimenti di concessione ed erogazione dei contributi verranno adottati entro 45 giorni dalla chiusura dei termini di presentazione delle domande. 

Ritorna all'indice

Contatti

Per chiedere informazioni rivolgersi a:

Direzione centrale Attività produttive e Turismo

casella mail: infocontributi@regione.fvg.it


PER ANNULLAMENTO E RETTIFICA DELLE DOMANDE GIA' INOLTRATE e per ulteriori comunicazioni formali di carattere istruttorio a seguito presentazione domanda utilizzare la seguente casella PEC:

PEC: economia@certregione.fvg.it


Assistenza per chiarimenti sulle disposizioni dell'Avviso (lun - ven dalle ore 8.30 alle ore 18.00)
 

Direzione centrale Attività produttive e Turismo
telefoni: 334 1089142; 334 1089125, 334 1089137
 

Centro di Assistenza Tecnica alle imprese Artigiane (CATA)
segreteria: 040 636565
direttore dott. Alessandro Quaglio: 347 5994444
 

Centro di Assistenza Tecnica alle imprese del Terziario (CATT FVG)
segreteria: 0432 1745189
responsabile canali agevolativi terziario dott. Luca Penna: 388 7747775

Assistenza tecnica INSIEL per la compilazione delle domande online

Call center Insiel al numero verde gratuito: 800 098 788, da lunedì a venerdì, dalle 8.00 alle 18.00

Per chiamate da telefoni cellulari o dall'estero il numero da contattare è lo 040 0649013 con il costo della chiamata a carico dell'utente secondo la tariffa del gestore telefonico

casella mail: assistenza.gest.doc@insiel.it

Attenzione: le richieste di assistenza inviate via mail vengono evase solo se inviate entro il giorno antecedente la scadenza del bando 

Ritorna all'indice