Il tipo di intervento prevede di sostenere investimenti aziendali non produttivi, cioè investimenti che non danno luogo ad alcun aumento significativo del valore o della redditività dell’azienda agricola o forestale, al fine di assolvere al duplice scopo di promuovere uno sviluppo sostenibile dell'attività agricola, agroalimentare e forestale della regione e limitare l’abbandono della popolazione e il conseguente degrado delle aree rurali e montane. Gli investimenti possono essere realizzati esclusivamente su terreni agricoli. Le tipologie di operazioni finanziabili sono finalizzate a ricreare le condizioni idonee ad accogliere specie ed a ricreare habitat e habitat di interesse comunitario attraverso due sotto interventi:
Sotto intervento 1 - Investimenti non produttivi di conservazione e tutela dell’ambiente - costituito da operazioni specifiche finalizzate al ripristino ed alla costituzione di elementi naturali e seminaturali dell’agroecosistema;
Sotto intervento 2 - Interventi per la mitigazione e produzione di servizi eco sistemici - ha come obiettivo il ripristino di specifici habitat e habitat di specie di interesse comunitario particolarmente sensibili ed in contrazione a livello regionale.
I beneficiari sono agricoltori e gruppi di agricoltori, gestori del territorio ed enti pubblici territoriali.