Il programma di interventi Anticrisi covid-19 ha attivato una nuova tipologia di finanziamento che anticipa alle imprese le spese di conduzione ed ha inoltre adattato al contesto di crisi i finanziamenti agevolati già attuati dal Fondo relativamente alla liquidità aziendale quali il consolidamento delle passività a breve termine e l’anticipazione del valore di magazzino.

Si tratta di misure straordinarie con le quali il Fondo dà attuazione al nuovo pacchetto di regole più favorevoli alle imprese denominato “Quadro temporaneo” proposto dalla UE per le misure di aiuto a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19.

I criteri e le modalità per l’erogazione dei finanziamenti sono stati definiti dalla Giunta regionale con propria deliberazione n. 610 del 24 aprile 2020, Allegato 2.

I finanziamenti agevolati riguardano le imprese che svolgono in regione le attività di produzione, trasformazione, commercializzazione di prodotti agricoli, gestione forestale, pesca e acquacoltura. In conformità al Quadro temporaneo, il requisito fondamentale per l’accesso al finanziamento è per le imprese quello di non essere state in situazione di “difficoltà” alla data del 31 dicembre 2019, vale a dire antecedentemente all’emergenza epidemiologica.