La Regione a Bruxelles

05.08.20

Il comune di Gorizia candidato al premio di Capitale Europea del Volontariato

Bruxelles, 05/08/2020 -   Il comune di Gorizia quest'anno si è candidato per l'anno 2022 al premio di Capitale Europea del Volontariato , concorso lanciato annualmente dal Cev - Centro Europeo di Volontariato. L’iniziativa mira a promuovere il volontariato a livello locale, dando riconoscimento ai comuni che sostengono e rafforzano i partenariati con i centri di volontariato e le organizzazioni che coinvolgono i volontari e promuovono il volontariato e il suo impatto sul territorio.

Tutti i comuni europei possono partecipare. Il comune premiato è scelto tra i candidati da una giuria internazionale di personalità chiave legate al volontariato, che rappresenta la società civile, il settore privato, a scopo di lucro, e le istituzioni dell'UE.
Il CEV considera come principali elementi premianti per l’elezione della capitale le priorità individuate nel 2011 attraverso il documento P.A.V.E. – Policy Agenda for Volunteering in Europe, in che misura le raccomandazioni elencate in P.A.V.E. e le priorità politiche “5R” identificate nel rapporto Helping Hands sono state implementate e il modo in cui il Corpo europeo di solidarietà è sostenuto e promosso.

Le capitali europee del volontariato precedenti sono:
●             2014 Barcellona (Spagna)
●             2015 Lisbona (Portogallo)
●             2016 Londra (Gran Bretagna)
●             2017 Sligo (Irlanda)
●             2018 Aarhus (Danimarca)
●             2019 Kosice (Slovacchia)
●             2020 Padova (Italia)

In data odierna, presso l’ufficio regionale di collegamento di Bruxelles, si è tenuta la cerimonia in cui Gabriella Civico, direttrice del CEV, ha consegnato il certificato di partecipazione al concorso per il comune di Gorizia.