La Regione a Bruxelles

17.11.21

Pubblicato il Manifesto “Research and Innovation for the Future of Europe”

 E' stato pubblicato il Manifesto “ Research and Innovation for the Future of Europe ”, promosso da diverse organizzazioni del mondo della ricerca e innovazione europea, quali APRE, Confindustria, CNR, CRUI, ENEA e Unioncamere.

La  Conferenza sul futuro dell'Europa  è un'opportunità unica per i cittadini europei di riflettere e discutere sulle sfide e le priorità dell'UE: realizzare la transizione verde e digitale, garantire un'economia equa, sostenibile e competitiva, e affrontare le sfide geopolitiche nell'ambiente globale post-COVID-19.

La  ricerca e l'innovazione   hanno dimostrato di essere fattori chiave per raggiungere questi obiettivi. Il piano di ripresa per l'Europa  NextGenerationEU , infatti, mobiliterà risorse significative per sostenere le attività di R&I. Il 2021 ha anche segnato il lancio di  Horizon Europe , il più ambizioso programma di R&I dell'UE, con un budget di 95,5 miliardi di euro in sette anni. Nonostante il suo ruolo centrale, la ricerca e l'innovazione  non appaiono tra i temi prioritari selezionati dalla Conferenza sul futuro dell'Europa.

Il Manifesto, pertanto, mira ad invitare la Conferenza sul futuro dell'Europa a  discutere e approfondire le questioni di ricerca e innovazione, al fine di porre la R&I al centro del dibattito sulle sfide e le priorità future dell'UE.

Secondo i sostenitori di questa iniziativa, l'Unione dovrebbe aumentare le sue ambizioni in merito allo  Spazio europeo della ricerca , progettare un quadro politico di innovazione più forte per il nuovo decennio, e concepire un più efficiente approccio di finanziamento pubblico e privato.

Un dialogo aperto tra scienza, tecnologia e società sarà cruciale per promuovere un impegno più dedicato e proattivo dei cittadini nelle attività di R&I: oggi più che mai, gli europei dovrebbero svolgere un ruolo attivo per fare della ricerca e innovazione la base per costruire l'Europa del futuro.