Procedura per la segnalazione di condotte illecite e irregolarità e relative forme di tutela (c.d. whistleblowing)

 

La Giunta regionale nella seduta del 1 aprile 2021 con la Delibera n. 501  ha approvato il Piano triennale della prevenzione della corruzione e della trasparenza 2021-2023, unitamente alla nuova Procedura per la segnalazione di condotte illecite e irregolarità e relative forme di tutela (c.d. whistleblowing), Allegato 3 del PTPCT .
     

Il dipendente dell'Amministrazione regionale, o persona equiparata, può segnalare condotte illecite o irregolarità, di cui è venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro:

  • a)      tramite la piattaforma informatica WhistleblowingPA , un software gratuito fornito da Transparency International Italia e Whistleblowing Solutions. L’uso della piattaforma è la modalità consigliata in quanto utilizza un protocollo di crittografia che garantisce una tutela rafforzata della riservatezza dell’identità del segnalante, del contenuto della segnalazione e della documentazione ivi allegata;
 
  • b)      invio tramite servizio postale (anche posta interna) del Modulo per la segnalazione delle condotte illecite e irregolarità . La segnalazione può essere presentata con dichiarazione diversa da quella prevista nel modulo, purché contenente gli elementi essenziali indicati in quest’ultimo. La segnalazione deve essere inserita in una busta chiusa con la dicitura “riservata personale”, recante il seguente indirizzo: Responsabile della trasparenza e della prevenzione della corruzione dell’Amministrazione regionale, Piazza dell’Unità d’Italia 1 – 34121 Trieste.