la Regione dalla A alla Z

Elenco voci struttura, attività, ricerca, uffici, dati ambientali

la giunta regionale

Sergio Bolzonello
Sergio Bolzonello

Vicepresidente e assessore alle attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali


comunicati stampa

14.04.14
RIFORME: LA REGIONE, RINNOVAMENTO DELLA COSTITUZIONE "NON" A SCAPITO DELLE AUTONOMIE
Trieste, 14 apr - Le condizioni di specialità riconosciute dalla Costituzione del 1947 ad alcuni territori, sulla base di indiscutibili specificità territoriali, economiche ed etnico-linguistiche, vanno mantenute ed anzi meglio tutelate. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, oggi a Roma a margine dell'Assemblea plenaria dei Consigli regionali, in cui la Regione Friuli Venezia Giulia è stata rappresentata dal presidente del Consiglio Franco Iacop e dallo stesso Bolzonello, per l'Esecutivo regionale. La Presidenza della Regione è impegnata ad agire attivamente per una nuova regolazione delle relazioni finanziarie tra Stato e Regione fondata sul modello collaborativo e consensualistico, anche nell'intento di evitare che incrinature della Specialità possano verificarsi in forma indiretta.

14.04.14
VITIVINICOLTURA: POSITIVA LA GESTIONE DELLE RISORSE UE PER GLI INVESTIMENTI
Trieste, 14 apr - Ammontano a oltre 9 milioni e mezzo di euro le risorse con le quali, grazie a specifiche "Misure" finanziate direttamente dall'Unione europea, nella scorsa campagna vitivinicola il servizio Produzioni agricole della direzione centrale Risorse agricole della Regione Friuli Venezia Giulia ha sostenuto iniziative di promozione sui mercati esteri, ristrutturazione e riconversione dei vigneti e investimenti attuti da imprese regionali. Lo rende noto il vicepresidente e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello ricordando come il servizio della direzione regionale, che gestisce i regimi di aiuto che vanno sotto il nome di "OCM Vino", è riuscito a finanziare, complessivamente, tutte le domande pervenute e ritenute ammissibili, erogando appunto oltre 9 milioni e mezzo di euro ed incrementando addirittura la propria dotazione finanziaria di un 1 milione di euro non utilizzato da altre regioni italiane.

11.04.14
AEROPORTO FVG: BOLZONELLO, LO SCALO HA AGITO IN AUTONOMIA SPINTA
Trieste, 11 apr - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello ha partecipato oggi all'Aeroporto di Ronchi dei Legionari alla sottoscrizione di un Accordo tra lo scalo del Friuli Venezia Giulia e Alitalia in base al quale un Airbus A319 vestirà una livrea personalizzata con i due marchi, che toccherà 56 Paesi dell'Europa e del Nord Africa. Apprezzando la filosofia generale che ispira l'iniziativa, dotata di una forte capacità d'impatto visivo ed emotivo, e l'importanza della sinergia con la Compagnia di bandiera, Bolzonello ha tuttavia espresso vivo rammarico per le modalità con cui la Società Aeroporto FVG ha gestito i rapporti con Alitalia. Nella realizzazione di questo progetto, i vertici dello scalo hanno infatti condotto tutte le fasi in un'autonomia estremamente spinta, sia negli aspetti economici sia in quelli più prettamente operativi. L'auspicio del vicepresidente è che per il futuro, in simili circostanze, il dialogo con l'Amministrazione regionale possa essere più chiaro e costruttivo. ARC/Com

11.04.14
ATTIVITÀ PRODUTTIVE: 3 MILIONI PER L'ACQUISTO DI VEICOLI EURO 5 O EURO 6
Trieste, 11 apr - Il ringiovanimento del parco auto, al fine di un aumento della sicurezza stradale e dell'abbassamento delle emissioni nocive: è questo il motivo che ha indotto la Giunta regionale ad approvare la concessione, sino alla fine dell'anno in corso, di contributi una tantum pari a 1.000 euro per l'acquisto di veicoli nuovi con emissioni dichiarate pari o inferiori a 120 g/km CO2 ed immatricolati Euro 5 o Euro 6. Ora l'Esecutivo, su proposta del vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha approvato il Regolamento di esecuzione della norma che, nell'anno in corso, prevede lo stanziamento di 3 milioni di euro, una cifra importante e finalizzata inoltre a movimentare il settore dell'auto in Friuli Venezia Giulia.

11.04.14
TURISMO: L'AEREO SPECIALE DELL'ALITALIA PER LA PROMOZIONE DEL FVG
Ronchi dei Legionari (GO), 11 apr - Per un anno un velivolo dell'Alitalia, con una speciale livrea, porterà il nome del Friuli Venezia Giulia sulle rotte dell'Italia, dell'Europa e del Nord Africa, nell'ambito di un Accordo per la promozione turistica sottoscritto fra la società Aeroporto FVG e la Compagnia. L'Accordo è stato illustrato oggi allo scalo di Ronchi dei Legionari dalla presidente della Regione Debora Serracchiani, assieme al vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, al presidente dell'Aeroporto Sergio Dressi e ai dirigenti di Alitalia.

10.04.14
RISORSE AGRICOLE: LA QUESTIONE OGM SARÀ AFFRONTATA IN UNA RIUNIONE MINISTERIALE
Trieste, 10 apr - La Commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni, su sollecitazione del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, assumerà una posizione sugli OGM-Organismi Geneticamente Modificati così come ha già fatto il Friuli Venezia Giulia. È quanto emerso in una riunione tra il ministro e gli assessori regionali all'Agricoltura, che si è svolta oggi pomeriggio a Roma e alla quale ha partecipato il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Alla Regione Friuli Venezia Giulia, è emerso nell'incontro, è stato dato atto di aver saputo affrontare il tema degli OGM con correttezza e rigore, basandosi su un approccio scientifico e ponendosi in linea con la normativa comunitaria.

10.04.14
ADUNATA DEGLI ALPINI A PORDENONE: CONVENZIONE TRA TURISMOFVG E COMITATO ORGANIZZATORE
Pordenone, 10 apr - TurismoFVG, per conto della Regione Friuli Venezia Giulia, ed il Comitato organizzatore della prossima ottantasettesima Adunata nazionale degli Alpini a Pordenone (CoA), hanno siglato oggi la convenzione per l'intervento finanziario di sostegno della Regione alla manifestazione che, è stato indicato, dovrebbe poter vedere giungere nella Destra Tagliamento - i prossimi 9, 10 e 11 maggio - quasi mezzo milione di persone. La convenzione è stata sottoscritta dal vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, dal presidente del CoA Nino Geronazzo e dal direttore generale (facente funzione) di TurismoFVG Michele Bregant.

09.04.14
EXPO 2015: OPPORTUNITÀ UNICA PER L'ITALIA E LA REGIONE FVG
Pordenone, 09 apr - Expo 2015 è un'opportunità unica ed imperdibile per l'Italia di valorizzare il proprio prodotto complessivo in ambito mondiale e, in quest'ottica, il Friuli Venezia Giulia sarà presente ed attivo nell'intento di promuovere il territorio e le straordinarie specificità che lo contraddistinguono ad ogni livello.

09.04.14
IDEAL STANDARD: VALUTAZIONE TECNICA SULL'IPOTESI COOPERATIVA
Pordenone, 9 apr - Sfumate le precedenti ipotesi per il salvataggio del sito produttivo Ideal Standard di Orcenico di Zoppola (PN), l'impegno comune verrà ora indirizzato ai fini di ottenere una valutazione tecnica di fattibilità rispetto ad un eventuale coinvolgimento del sistema cooperativo.

07.04.14
ELECTROLUX: IL VICEPRESIDENTE DEL FVG, PASSI AVANTI, VIGILARE SU PORCIA
Trieste, 07 apr - Il piano industriale di Electrolux è nettamente migliorato rispetto a quello formulato quattro mesi fa. La decisione dell'Azienda che conferma gli investimenti, l'impegno a non licenziare, a non effettuare esuberi, a non prevedere nessun taglio ai salari, grazie all'impegno del Governo a gestire tutto attraverso i contratti di solidarietà, è indubbiamente un segnale positivo. Lo afferma il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello al termine dell'incontro al MiSE-Ministero dello Sviluppo Economico sulla vertenza Electrolux, al quale ha partecipato assieme alla presidente Debora Serracchiani. Per quanto riguarda più nel dettaglio lo stabilimento in Friuli Venezia Giulia, quello di Porcia, per Bolzonello rispetto alla chiusura prospettata qualche mese fa il passo avanti è più che sostanziale, visto che lo stabilimento è salvo. Ma non possiamo essere ancora del tutto soddisfatti, ha affermato.

06.04.14
VINITALY 2014: LA PRESIDENTE DEL FVG, PAROLA D'ORDINE FARE SISTEMA
VINI DI ECCELLENZA, ORA INVESTIRE SULLA PROMOZIONE Verona, 06 apr - I vini del Friuli Venezia Giulia sono di assoluta eccellenza, ora occorre investire di più sulla promozione, superando le frammentazioni e lavorando sempre di più in una logica di sistema, per rafforzare il settore e guardare anche con rinnovata ambizione non solo al mercato interno ma anche a quello internazionale.

05.04.14
VINITALY 2014: IL FVG CON 108 AZIENDE IN COLLETTIVA
CON IL MINISTRO DELL'AGRICOLTURA MARTINA, ALL'INAUGURAZIONE ANCHE SERRACCHIANI E BOLZONELLO Trieste, 05 apr - Saranno ben 108 le aziende vitivinicole regionali che rappresenteranno il Friuli Venezia Giulia nella collettiva coordinata dall'ERSA (Agenzia regionale per lo sviluppo rurale) alla quarantottesima edizione di Vinitaly, il più importante Salone mondiale dedicato al vino e ai distillati, in programma alla Fiera di Verona da domani domenica 6 aprile fino a mercoledì 9 aprile. Una presenza che, in collaborazione con l'Agenzia TurismoFVG, farà perno su uno stand di 1.500 metri quadri, allestito secondo criteri progettuali già consolidati nelle precedenti edizioni per promuovere nel modo più efficace, assieme alle preziosità vitivinicole, anche quelle dell'agroalimentare, nonché le risorse turistiche di una regione tutta da scoprire. Alla Fiera di Verona, in occasione dell'inaugurazione dell'evento, cui parteciperà il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, saranno presenti anche la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e il vicepresidente e assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello, assieme a tanti rappresentanti istituzionali e referenti del ''sistema Italia'', a testimoniare il successo del vino italiano, ma anche dell'olio d'oliva e dell'alimentare di qualità.

04.04.14
ECONOMIA: ELEVATO IL TETTO DEGLI AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA, SVILUPPO, INNOVAZIONE
Trieste, 3 apr - La Giunta regionale ha deciso di aggiornare e rideterminare la percentuale massima di aiuto per i progetti di livello medio nel settore industriale, elevandola dal 60 al 90 per cento.

03.04.14
VINITALY 2014: EDI KANTE PREMIATO CON LA MEDAGLIA DI CANGRANDE
Trieste, 03 apr - Alla quarantottesima edizione del Vinitaly di Verona, il più importante salone mondiale dedicato al vino e ai distillati, in programma dal 6 al 9 aprile, la vitivinicoltura del Carso riceverà un importante riconoscimento. Nel corso della cerimonia d'inaugurazione, domenica 6 aprile alle ore 11.00, alla presenza, tra gli altri, del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, della presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e del vicepresidente e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello, il triestino Edi Kante verrà insignito del titolo di "Benemerito della vitivinicoltura italiana", ricevendo uno dei più prestigiosi premi nazionali del settore, la Medaglia di Cangrande.

29.03.14
TURISMO: IL PIANO DEL FVG 2014-2018 UNISCE E INDIRIZZA LE SINGOLE POTENZIALITÀ
Staranzano, 29 mar - Il Piano del Turismo regionale 2014-2018 unirà e valorizzerà le potenzialità di tutti i settori produttivi del Friuli Venezia Giulia, indirizzandoli attraverso una linea comune verso l'unico obiettivo di creare un prodotto di qualità in grado di essere attrattivo sul mercato. La nuova strategia di un comparto che fonda le proprie radici nell'agricoltura come nell'edilizia, nell'artigianato come nel commercio, è stata evidenziata dal vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello nel corso del suo intervento all'Assemblea delle Pro Loco svoltasi a Staranzano. Centralità del turismo per l'economia regionale con le Pro Loco contraddistinte da elevate professionalità al punto di essere definite spina dorsale del territorio. A loro, infatti, è assegnato un ruolo primario ed imprescindibile, spesso sottovalutato ma essenziale per molti aspetti della vita quotidiana. Non a caso, la Regione ha mantenuto i finanziamenti storici e, per la prima volta, sostiene la manifestazione Sapori Pro Loco. ARC/FC

29.03.14
IMPRESE: DAL FONDO DI GARANZIA NUOVE POSSIBILITÀ DI SOSTEGNO
Trieste, 29 mar - Attualmente il Fondo di garanzia per le imprese può garantire soltanto finanziamenti concessi per la realizzazione di iniziative di innovazione, ricerca e sviluppo, ma d'ora in poi il raggio d'azione si allargherà ed il gestore del Fondo potrà intervenire anche a fronte di altre motivazioni. È un passo avanti importante a favore del nostro tessuto produttivo che l'Esecutivo del Friuli Venezia Giulia ha compiuto nella sua ultima riunione, deliberando l'approvazione dello schema della nuova convenzione per l'affidamento della gestione del Fondo che sarà sottoscritta da Regione e Confidi.

28.03.14
INDUSTRIA: INCONTRO SUGLI ESUBERI DELLA WARTSILA ITALIA A TRIESTE
Trieste, 28 mar - La situazione della Wartsila Italia, stabilimento di Bagnoli della Rosandra (Trieste) che produce grandi motori per impiego navale e terrestre, è stata esaminata oggi pomeriggio in un incontro in Regione con i rappresentanti sindacali, presenti il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e l'assessore a Lavoro, Formazione e Ricerca Loredana Panariti. La multinazionale finlandese a cui fa capo la Wartsila Italia ha annunciato la presentazione di un Piano che prevede 130 esuberi.

28.03.14
ECONOMIA: 11 MILIONI DI EURO PER IL SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI DELLE IMPRESE
Trieste, 28 mar - La Regione continua a sostenere lo sviluppo delle imprese del Friuli Venezia Giulia, destinando 10.938.951,39 euro dal Fondo Incentivi al finanziamento di una serie di canali contributivi per spese di investimento.

28.03.14
AUSSA CORNO: LA GIUNTA DEL FVG NOMINA MATTEO ROSSINI COMMISSARIO STRAORDINARIO
Trieste, 28 mar - Matteo Rossini, 45 anni, di Carate Brianza (MB) è il nuovo commissario straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale della zona dell'Aussa Corno. Lo ha nominato oggi la Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Rossini è un manager specializzato nella gestione di piani di risanamento e ristrutturazione di aziende in crisi. Il Consorzio Aussa Corno sta infatti attraversando una difficile situazione.

26.03.14
OGM: IL FVG È L'UNICA REGIONE AD INTRODURRE LA MORATORIA
Trieste, 26 mar - Il Friuli Venezia Giulia è l'unica Regione italiana ad aver introdotto una moratoria alla semina di OGM. Questo, secondo il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, il significato dell'approvazione oggi in Consiglio regionale di una legge d'iniziativa della Giunta che detta Disposizioni in materia di OGM. La moratoria, di carattere urgente e temporaneo, durerà 12 mesi e si propone di impedire la prossima semina anche nel caso in cui alcuni imprenditori agricoli del Friuli Venezia Giulia dovessero vincere il ricorso, presentato al TAR-Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio e in discussione il 9 aprile prossimo, contro il decreto interministeriale che ha vietato a tutto il 2014 la coltivazione in Italia del mais OGM "MON810".

25.03.14
AGRICOLTURA: NUOVE NORME PER LO SMALTIMENTO DEI RESIDUI
Trieste, 25 mar - In Friuli Venezia Giulia sarà nuovamente possibile la combustione controllata dei residui delle lavorazioni agricole e forestali. Lo prevede un emendamento al disegno di legge in materia di OGM che sarà discusso domani dal Consiglio regionale. A vietare l'abbruciamento dei residui di tagli, diradamenti, potature era stata la recentissima legge nazionale varata per fronteggiare in particolare l'emergenza ambientale della cosiddetta Terra dei Fuochi. Con quella norma era diventato sanzionabile penalmente l'illecito smaltimento dei rifiuti, ma nel reato penale era stata inclusa anche la combustione dei residui vegetali derivanti appunto da lavorazioni agricole e forestali.

24.03.14
GIRO D'ITALIA: PRESENTATO IL LIBRO SULLO ZONCOLAN DIVENTATO MITO
Udine, 24 mar - Da montagna conosciuta per i mirtilli, le malghe e le piste da sci, a Kaiser, una delle salite più dure d'Europa, cima simbolo e mito del ciclismo mondiale grazie alle tappe del Giro d'Italia. Questa straordinaria storia illustra il libro "Zoncolan: la montagna diventata mito" di Antonio Simeoli, che è stato presentato oggi a Udine in un Auditorium regionale gremito. All'incontro, al quale hanno partecipato sportivi, giornalisti, amministratori locali e appassionati del ciclismo, si è parlato del Giro d'Italia 2014, la cui tappa del 31 maggio si concluderà proprio sulla montagna carnica. Come lo Zoncolan non sia solo il simbolo di un importante evento sportivo, bensì il luogo più significativo della promozione turistica del Friuli Venezia Giulia, lo ha sottolineato nel suo intervento il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello che ha ricordato come per questo motivo la tappa è finanziata con le risorse regionali del turismo e non da quelle destinate agli eventi sportivi. Il libro ripercorre le tappe fondamentali di un decennio: dalla mulattiera di Ovaro alla salita più temuta e sognata d'Europa.

24.03.14
GIRO D'ITALIA: INAUGURATO L'ARCO PER IL "TAPPONE" DELLO ZONCOLAN
Ovaro, 24 mar - Un'opera che rappresenta un omaggio del paese carnico alla montagna che l'ha reso celebre nel mondo grazie al ciclismo e alle imprese nelle tappe del Giro d'Italia. Così è stato definito l'arco dello Zoncolan in legno lamellare, inaugurato oggi a Ovaro (UD) alla presenza delle autorità e della popolazione locale. Nel corso della breve cerimonia il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ha ricordato come lo Zoncolan rappresenta il brand più convincente del Friuli Venezia Giulia e una vera risorsa per lo sviluppo del turismo in montagna. L'opera che supera la strada che s'inerpica verso la località di Liariis simboleggia la porta della tappa più dura del Giro d'Italia. L'arco è costato 60.000 euro nell'ambito dei 470.000 euro di fondi comunitari che sono stati spesi per la riqualificazione della piazza centrale di Ovaro.

23.03.14
PESCA: INDENIZZI ALLE IMPRESE PER I DANNI DA CALAMITÀ NATURALI
Udine, 23 mar - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, ha approvato nei giorni scorsi il Regolamento per la concessione degli indennizzi a favore delle imprese ittiche che hanno subito danni arrecati da calamità naturali, avversità atmosferiche e meteomarine di carattere eccezionale verificatesi dal 30 gennaio al 20 febbraio 2012.

22.03.14
RISORSE AGRICOLE: IN FVG È PRIORITARIO IL TURISMO RURALE E SLOW
Palazzolo dello Stella, 22 mar - Il turismo rurale e slow è tra le priorità inserite nel piano settoriale 2014-2018 in un'ottica di valore aggiunto per l'intero Friuli Venezia Giulia, una scelta che il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello ha illustrato all'incontro pubblico "Ripartire dal fiume, il territorio dello Stella", svoltosi ieri a Palazzolo (UD). L'iniziativa, promossa e organizzata da un gruppo di docenti delle Università di Udine, Trieste, Padova e Venezia, ha visto la partecipazione degli amministratori e abitanti dei comuni di Talmassons, Varmo, Bertiolo, Rivignano, Teor, Pocenia, Palazzolo, Precenicco e Marano Lagunare che costituiscono il bacino idrografico del fiume Stella. Nell'occasione sono stati illustrati gli strumenti, i valori e le idee per la valorizzazione di un territorio che, per la sua ricchezza storica, ambientale, agricola, culturale e archeologica, è stato definito unico.

22.03.14
PMI: 5,7 MILIONI DI EURO PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Udine, 22 mar - Diventa operativa la Sezione per lo smobilizzo dei crediti verso la Pubblica Amministrazione. La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha approvato infatti oggi alcune modifiche al Regolamento del Fondo per lo sviluppo, all'interno del quale è stata prevista la Sezione per lo smobilizzo.

22.03.14
IMPRESE: IL FVG PROMUOVE LA RESPONSABILITÀ SOCIALE
Udine, 22 mar - Il Friuli Venezia Giulia sottoscriverà con il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) un Protocollo d'intesa con l'obiettivo di promuovere iniziative di formazione per diffondere i principi stabiliti dall'OCSE di responsabilità sociale dell'impresa, come primo passo per una più ampia azione della Regione in questo ambito. La bozza del Protocollo è stata esaminata dalla Giunta, sulla base di una comunicazione presentata dal vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello.

21.03.14
WARTSILA: IL 28 MARZO TAVOLO IN REGIONE CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
Udine, 21 marzo - La situazione di crisi dello stabilimento della Wartsila di Trieste sarà esaminata in un incontro con le organizzazioni sindacali che la Regione, con il vicepresidente Sergio Bolzonello e l'assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti, ha convocato per venerdì prossimo, 28 marzo. ARC/Red

21.03.14
OGM: BOLZONELLO, UN DDL VIETA LA COLTIVAZIONE DI MAIS MON810 PER 12 MESI
Trieste, 21 mar - Approvando lo schema di disegno di legge (ddl) contenente disposizioni urgenti in materia di OGM, così come proposto dal vicepresidente Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha disposto in via straordinaria e di urgenza un divieto temporaneo alla coltivazione di mais OGM per il periodo massimo di 12 mesi. "La normativa proposta - ha spiegato Bolzonello - è tesa ad evitare possibili perdite di reddito per i produttori di mais convenzionale e biologico alla luce delle ragioni tecnico-economiche che fondano tale esclusione. Inoltre - ha aggiunto - fa in modo che eventuali nuove pronunce della Commissione europea, o gli esiti del ricorso avanti al TAR, non comportino il venir meno del divieto posto dal decreto del ministro della Salute del 12 luglio 2013 ed estende l'esclusione ad eventuali mais OGM autorizzati oltre al MON810". ARC/Red

21.03.14
CACCIA: BOLZONELLO, NUOVO TESSERINO MA REGOLE PROROGATE AL 2015
Trieste, 21 mar - La Giunta regionale ha prorogato la validità dell'atto di indirizzo per la gestione faunistico-venatoria 2012-2013 fino al 31 marzo 2015, considerandolo coerente con le indicazioni del progetto preliminare del Piano faunistico e, di conseguenza, assicurando la continuità dell'attività venatoria sul territorio. Attraverso l'approvazione di un'altra delibera, anche questa presentata dal vicepresidente Sergio Bolzonello, il governo Serracchiani ha approvato il nuovo modello di tesserino regionale di caccia, incaricando il servizio Caccia e risorse ittiche di individuare le modalità per la raccolta dei dati di sintesi ricavati dalla lettura dei tesserini venatori e di darne comunicazione alle Province ed ai distretti competenti. ARC/Red

21.03.14
ANTICRISI: DA GENNAIO CONCESSI 76 PRESTITI PER 35 MILIONI
E DECINE SONO LE DOMANDE IN ISTRUTTORIA Udine, 21 mar - Per sostenere le esigenze di liquidità delle imprese e la realizzazione di nuovi investimenti in questa fase caratterizzata dalla perdurante crisi economica, da gennaio ad oggi sono stati già concessi prestiti agevolati per complessivi 34.854.800 e sono diverse decine le domande già presentate, oggetto di istruttoria da parte dei Fondi di rotazione che operano in Friuli Venezia Giulia, cui sarà data sollecita risposta. Lo ha reso noto il vicepresidente della Giunta regionale e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ricordando come lo scorso dicembre la Giunta regionale, con due distinti provvedimenti, aveva dato attuazione a quanto previsto dalle leggi regionali 6/2013 e 9/2013 in materia di rafforzamento delle dotazioni finanziarie dei Fondi di rotazione, destinati appunto a concedere prestiti a condizioni agevolate a favore delle imprese, in tutti i settori produttivi.

20.03.14
LATTERIE FRIULANE: BOLZONELLO, VERSO LA SOLUZIONE GRANAROLO
Udine, 20 mar - "I soci di Latterie Friulane hanno deciso di percorrere la strada della soluzione Granarolo. Il piano prospettato dal colosso emiliano è concreto e può collocarsi in sintonia con le politiche dell'Amministrazione regionale per far crescere il settore lattiero caseario del Friuli Venezia Giulia". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello al termine dell'incontro con l'assemblea dei lavoratori di Latterie Friulane e le rappresentanze sindacali. L'incontro è stato giudicato "del tutto positivo" dal vicepresidente.

19.03.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, NON SI BRANCOLA PIÙ NEL BUIO
Trieste, 19 mar - "Ora c'è una road-map e non si brancola più nel buio: questo è positivo". Lo ha affermato oggi a Roma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello commentando l'esito dell'incontro tra il Governo e i presidenti della Regioni che ospitano stabilimenti Electrolux, al quale l'assessore ha partecipato assieme alla presidente della Regione Debora Serracchiani.

18.03.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, SERVE GRANDE UNITÀ ISTITUZIONALE
Trieste, 18 mar - "Se si vogliono riportare risultati concreti per le produzioni e i lavoratori dell'Electrolux serve una grande e solida unità di tutti i soggetti interessati, a cominciare da quelli istituzionali". Lo afferma il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, alla vigilia dell'incontro su Electrolux che si terrà domani a Roma, a cui parteciperà assieme alla presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

18.03.14
FVG-CARINZIA: BOLZONELLO-RAGGER, INTENSIFICARE LA COOPERAZIONE ECONOMICA
Udine, 18 mar - Cooperazione europea, snellimento della burocrazia e armonizzazione dei sistemi autorizzativi per irrobustire l'attività produttiva in tutta l'area dell'Euroregione "Senza Confini". Sono stati questi gli argomenti al centro dell'incontro che si è svolto oggi a Udine tra il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e l'assessore carinziano per le Autorizzazioni e le Tematiche giuridiche, la Caccia e i Parchi nazionali Christian Ragger. Sono numerosi i settori nei quali Friuli Venezia Giulia e Carinzia vogliono intensificare i rapporti. "La cosa in assoluto più importante - ha affermato il vicepresidente Bolzonello - è portare avanti la collaborazione nel campo economico". Ragger ha menzionato le opportunità di cooperazione nell'ambito della Programmazione europea 2014-2020 per quanto concerne i parchi naturali (nello specifico quelli nazionali), che dovrebbe coinvolgere anche Slovenia, Croazia e altri Paesi balcanici, e la biodiversità, che vedrà la partecipazione anche di altre Regioni dell'Italia settentrionale e dell'Austria.

17.03.14
TURISMO: BOLZONELLO, PARTE DA LIGNANO LA NUOVA STRATEGIA TURISTICA DEL FVG
Lignano Sabbiadoro, 17 mar - È partito da Lignano Sabbiadoro il percorso in dieci tappe che il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello compirà per presentare ad amministratori e operatori le nuove linee strategiche per il turismo del Friuli Venezia Giulia e per raccogliere elementi utili al fine di ottimizzare il Piano del Turismo 2014-2018. Il Piano è stato realizzato dalla società FourTourism vincitrice dell'apposito bando predisposto dall'Amministrazione. Bolzonello, nell'introdurre la presentazione svoltasi alla Terrazza Mare, aperta dal saluto del sindaco Luca Fanotto, ha ribadito che Lignano Sabbiadoro è uno degli elementi più importanti per il turismo e per l'economia del Friuli Venezia Giulia. Una realtà, quella della città balneare che, per stare al passo con i tempi e adeguarsi a un'utenza turistica che cambia, deve muoversi e sapersi presentare assieme al suo retroterra, quella straordinaria parte del territorio che le sta alle spalle, prospettando così una proposta turistica notevole. Il vicepresidente ha ricordato che il Piano sarà illustrato a Grado, nel pomeriggio e, nelle prossime settimane, nei quattro Comuni capoluogo, in Carnia e nella Val Canale, a Cividale, nonché all'intero sistema delle Pro Loco alla Villa Manin di Passariano. Al termine di questo tour, come ha precisato Bolzonello, sarà stato raccolto l'importante materiale rappresentato dalle proposte e osservazioni degli amministratori e degli operatori locali. Per poi definire la bozza di Piano da sottoporre, entro il mese di maggio, all'approvazione della Giunta regionale. Una volta divenuto operativo, il Piano, confezionato dalla FourTourism guidata da Josep Ejarque che, come ha specificato Bolzonello al termine dell'iter di tale strumento esaurirà il suo compito, sarà lo strumento guida per TurismoFVG (struttura alla quale saranno riassegnate adeguate competenze) e per gli operatori turistici del Friuli Venezia Giulia.

15.03.14
TURISMO: AL VIA GLI INCONTRI PER LA STESURA DELLE LINEE GUIDA DEL PIANO 2014-2018
Trieste, 15 mar - "Trasformare il territorio in un sistema integrato, facilitare la fruizione dell''esperienza di vacanza', costruire assieme agli operatori prodotti turistici differenziati in ottica di mercato, incrementare la riconoscibilità del FVG, migliorare il contributo del turismo all'economia regionale e creare, quindi, un'economia turistica performante e dinamica, migliorare e innovare l'accoglienza, rilanciare le destinazioni turistiche del Friuli Venezia Giulia". Sono questi gli obiettivi, come analizzato dal vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, su cui costruire le linee guida del Piano del Turismo FVG 2014-2018, che da lunedì prossimo saranno portate all'attenzione delle categorie in una serie di appuntamenti programmati sul territorio regionale. "Vogliamo infatti prima dibattere e quindi 'costruire' queste linee guida con l'apporto dell'intero sistema turistico regionale e per questo motivo abbiamo ritenuto necessario promuovere tutta una serie di presentazioni, dal mare alla montagna, dai luoghi d'arte ai quattro capoluoghi di provincia", ha sottolineato Bolzonello. Il primo di questi appuntamenti è fissato per lunedì 17 marzo a Lignano Sabbiadoro (ore 9.30, Terrazza a mare) e nella stessa giornata avrà luogo il secondo incontro, a Grado, con inizio alle ore 15.30 (Auditorium Biagio Marin).

14.03.14
LATTERIE FRIULANE: BOLZONELLO, NO ALLA DISPERSIONE DEL PATRIMONIO DELLE COMPETENZE
Trieste, 14 mar - "Era stato raggiunto un buon accordo tra le sigle sindacali e l'Azienda, probabilmente l'unico accordo possibile per far continuare l'attività dello stabilimento di Campoformido, ma la maggioranza dei lavoratori non ha voluto accettarlo". Lo afferma il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello a proposito del ritiro di Granarolo S.p.A. dall'operazione di acquisizione di Latterie Friulane. Secondo Bolzonello, "anche in termini di esuberi erano stati fatti sensibili passi avanti e la disponibilità di Granarolo a migliorare ulteriormente il proprio piano industriale, tenendo aperta la 'linea yogurt', o meglio modernizzandola, apriva interessanti ulteriori prospettive".

14.03.14
PMI: BOLZONELLO, 3,5 MILIONI DI EURO D'INCENTIVI PER IL RILANCIO DELLA COMPETITIVITÀ
Trieste, 14 mar - Un contributo massimo di 200.000 euro potrà essere concesso alle PMI-Piccole e Medie Imprese del Friuli Venezia Giulia per sostenerne i progetti diretti al rafforzamento ed al rilancio della competitività. Con l'approvazione del Regolamento presentato dal vicepresidente Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha stanziato 3,45 milioni di euro per il 2014 derivanti dal Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (PAR FSC). Tra le attività che potranno essere finanziate, quelle finalizzate all'utilizzo del commercio elettronico, l'introduzione di una certificazione di qualità, il ricorso ad un manager a tempo ed a consulenti per l'internazionalizzazione e per la strategia aziendale. ARC/FC

14.03.14
CULTURA: LA REGIONE FVG AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO
Trieste, 14 mar - La Regione Friuli Venezia Giulia parteciperà con uno stand istituzionale al "Salone Internazionale del Libro" di Torino, che si terrà dall'8 al 12 maggio 2014. Nello stand saranno promossi i principali eventi culturali della regione (Pordenonelegge, Vicino/Lontano, èStoria, Premio Lucchetta e Mittelfest), il territorio e le attrazioni turistiche.

14.03.14
PMI: APPROVATO IL REGOLAMENTO PER FAVORIRE LE RETI DI IMPRESE
Trieste, 14 mar - Partono gli incentivi a favore delle microimprese e delle PMI-Piccole e Medie Imprese per sviluppare progetti di aggregazione in rete. Le risorse disponibili per il 2014 sono pari a un milione di euro, stanziati nell'ambito dell'attuazione in Friuli Venezia Giulia del PAC-Piano di Azione e Coesione concordato fra il Governo nazionale e l'Unione europea per l'utilizzo dei fondi strutturali.

13.03.14
DISTRETTI INDUSTRIALI: BOLZONELLO, ASDI SENZA PARTE PUBBLICA
Manzano, 12 mar - "Stiamo preparando la norma di rivisitazione del sistema dei distretti industriali, che prevederà una valorizzazione delle filiere e dei cluster, non legati solo al territorio ma anche ai prodotti e ai servizi loro inerenti, e una conformazione prettamente privata dell'Ente di gestione in modo da poter alleggerire la sua parte operativa". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello all'Assemblea dei soci dell'Agenzia per lo Sviluppo del Distretto Industriale della Sedia (ASDI Sedia), che si è tenuta ieri sera a Manzano (UD). L'ASDI Sedia rappresenta una realtà dinamica e innovativa (270.000 euro il fatturato nel 2013), che offre servizi (certificazioni aziendali, internazionalizzazione e sviluppo del territorio) a 67 imprese che hanno visto crescere l'anno scorso il fatturato del 2 per cento. L'Agenzia è un esempio di professionalità e cooperazione tra le imprese, che si aggregano e investono in specifici progetti. L'anno scorso sono stati organizzati eventi di promozione dell'intero comparto in Europa, nel Sud Africa, Bahrain e altrove. "La riforma del sistema dei distretti, inclusa nel nuovo Piano dello sviluppo industriale - ha spiegato il vicepresidente Bolzonello - sarà discussa a fine maggio o inizio giugno in Consiglio regionale. Prima di ciò, in aprile e maggio, verrà svolto un confronto molto ampio con tutte le categorie produttive". Il presidente della CCIAA di Udine e quello dell'ASDI Sedia, Da Pozzo e Maurig, hanno espresso opinioni "in linea" con le dichiarazioni del vicepresidente Bolzonello in merito alla riforma dei distretti industriali. Nel dibattito è stato sottolineato come l'attuale modello tecnico pubblico-privato di funzionamento dell'ASDI "è ormai superato dall'evoluzione dei tempi" ed è stata espressa l'esigenza di semplicare la sua operatività. La proposta di riforma di Bolzonello è stata accolta con favore dal sindaco di Corno di Rosazzo Loris Basso, in rappresentanza degli Enti locali nell'ASDI Sedia. ARC/MCH

12.03.14
QUOTE LATTE: BOLZONELLO, NON PENALIZZEREMO CHI RISPETTA LA LEGGE
Udine, 12 mar - "La vicenda delle quote latte ha impresso segni che in Regione ci stiamo lasciando alle spalle, con il dialogo, la ragionevolezza e nel rispetto della legge. Purtroppo un piccolo gruppo di 'irriducibili' vorrebbe trovare scorciatoie che non esistono, e anziché mettersi in regola ha scelto di compiere atti di intimidazione nei confronti della Giunta regionale". Lo afferma il vicepresidente e assessore all'Agricoltura Sergio Bolzonello, commentando le azioni intraprese da un gruppo di produttori che, dopo aver mantenuto un presidio di alcune settimane davanti alla sede della Giunta regionale, ha bloccato gli ingressi del palazzo con alcuni trattori. "Ho già incontrato anche di recente gli autori della protesta - prosegue Bolzonello - e ho spiegato loro che la Regione non ha modo di sospendere le azioni nei confronti dei produttori destinatari di provvedimenti sanzionatori in materia di quote latte. Sospendere le sanzioni, peraltro, non sarebbe nemmeno equo nei confronti di tutti gli altri produttori 'splafonatori', che hanno sanato o stanno sanando le loro posizioni".

12.03.14
IMPRENDITORE SUICIDA: SERRACCHIANI E BOLZONELLO, CORDOGLIO IN REGIONE
Udine, 12 mar - ''Il tragico gesto dell'imprenditore di Sacile è un lutto per tutta la Regione e mi colpisce profondamente. Alla famiglia e alla categoria esprimo il cordoglio e la solidarietà della Giunta e di tutta la comunità regionale''. Lo afferma la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, appresa la notizia della morte del titolare di un'azienda di componentistica per mobili, avvenuta a Sacile (Pordenone).

12.03.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, 17 MILIONI A FRIULIA PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE
Trieste, 12 mar - La Regione parteciperà alla ricapitalizzazione di Friulia con 17 milioni, per consentire alla partecipata regionale di promuovere e coordinare iniziative e programmi di investimento mirati ad interventi a sostegno dello sviluppo e del rilancio delle imprese e del tessuto economico del Friuli Venezia Giulia. Concordando sull'urgenza del provvedimento e sulle finalità dell'operazione, nella riunione della scorsa settimana la Giunta regionale ha approvato il verbale che il vicepresidente ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ed il suo collega alle Finanze Francesco Peroni, hanno sottoposto all'attenzione dell'Esecutivo, evidenziando che l'intervento potrà essere disposto in seguito alla presentazione, da parte di Friulia, di uno specifico programma di investimenti. "Le difficoltà che le nostre aziende hanno incontrato ed ancora incontrano dal 2008 in poi - rileva il vicepresidente - vengono accentuate dalla connotazione prettamente finanziaria di questa crisi internazionale, che ha portato il sistema bancario e finanziario a ridurre la disponibilità di credito".

11.03.14
ECONOMIA: OGGI A ROMA INCONTRI PER LATTERIE FRIULANE E BERNARDI GROUP
Trieste, 11 mar - Il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello e l'assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti informano che, nella sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, si è tenuta oggi la riunione per l'esame congiunto relativo al Consorzio Cooperativo Latterie Friulane. All'incontro hanno partecipato le rappresentanze della Regione Friuli Venezia Giulia, dell'Azienda Latterie Friulane, assistita da Confindustria Udine e da Confcooperative nazionale, delle organizzazioni sindacali di FAI CISL, FLAI CGIL, UILA UIL unitamente a quelle delle strutture territoriali e delle RSU delle sedi interessate.

11.03.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, 32 MILIONI PER IL RILANCIO DELLE IMPRESE
Trieste, 11 mar - "Un provvedimento importante, con il quale si prosegue un cammino iniziato nel luglio scorso, che permetterà di immettere rapidamente nel circuito dell'economia del Friuli Venezia Giulia ulteriori risorse pari a 32 milioni di euro". Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello commentando l'approvazione in Consiglio regionale della proposta di legge "Azioni a sostegno delle attività produttive", con la quale si completa la destinazione dell'extragettito dell'IRES registrato nel 2013.

10.03.14
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, TRATTATIVA DIFFICILE MA C'È UNO SPIRAGLIO
Trieste, 10 mar - Comincia a delinearsi un possibile scenario futuro per il sito Ideal Standard di Orcenico di Zoppola (PN). Entro dieci giorni, infatti, la Regione convocherà il Tavolo al quale saranno invitati anche i vertici dell'Azienda per definire, alla luce del piano industriale presentato oggi dal gruppo di imprenditori interessato a rilevare l'attività, l'auspicata prosecuzione operativa dello stabilimento. "Non è il momento delle illusioni - ha affermato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello al termine dell'odierno incontro a cui hanno preso parte il sindaco di Zoppola, Confindustria, sindacati ed il rappresentante del gruppo interessato all'acquisizione - ma intravvedere una possibile soluzione ci dà la forza e la determinazione per continuare questa difficile trattativa".

08.03.14
OLIO CAPITALE: BOLZONELLO, OPPORTUNITÀ PER PROMUOVERE TERRITORIO
Trieste, 8 mar - "Parlare di olio è parlare di bellezza, di bontà, di cultura, di turismo ma anche di sanità ed in Friuli Venezia Giulia, come nel resto d'Italia, dobbiamo tenerne conto quando promuoviamo un territorio caratterizzato da tanto fascino e dall'alta qualità dei prodotti agroalimentari". "Nella nostra regione - ha evidenziato il vicepresidente Sergio Bolzonello intervenendo a Trieste in chiusura del convegno 'Territorio, salute e alimentazione: opportunità per l'extravergine di oliva' nell'ambito dell'ottava edizione della Fiera Olio Capitale - produciamo olio in tutte le quattro province, con una prevalenza di Udine (50 per cento) seguita da Trieste e Gorizia (20 per cento cadauna) e, infine, da una nicchia presente nel Pordenonese". "Le nostre criticità - ha spiegato - sono la dislocazione e la frammentazione, ecco perché serve fare più massa critica ed attivare azioni comuni che mettano in risalto la grande qualità della nostra produzione".

07.03.14
ECONOMIA: SERRACCHIANI, UN COMMISSARIO PER SALVARE L'AUSSA CORNO
Udine, 07 mar - ''La Regione, consapevole del valore e del patrimonio d'interesse regionale rappresentato dal Consorzio Aussa Corno, propone ai soci ed alle imprese insediate nell'area, la nomina - attraverso una norma di legge che sarà portata in Consiglio regionale già la prossima settimana - di un commissario straordinario che sia in grado non di porre in liquidazione bensì di poter valutare ed avviare nuove ipotesi di ristrutturazione aziendale e di rilancio dell'Aussa Corno e al contempo in grado di avviare tutte quelle attività di infrastrutturazione che altrimenti risulterebbero bloccate dall'attuale situazione''. La presidente della Regione Debora Serracchiani, il vicepresidente ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, l'assessore alla Pianificazione territoriale Mariagrazia Santoro hanno presentato questa sera a Udine ai soci ed ai rappresentanti delle aziende dell'Aussa questa ''proposta finale'', come è stata definita dalla stessa Serracchiani, per cercare di salvare un'''evidente situazione di dissesto finanziario ed economico del Consorzio'' (debito finanziario di 48 milioni di euro, mancanza di liquidità per circa 20 milioni di euro) ma anche per poter impegnare entro maggio i 17 milioni di euro del Patto territoriale della Bassa friulana, la cui scadenza progettuale è fissata tra due mesi, di riavviare l'attività dei dragaggi (indispensabile per l'''attrattività'' industriale del sito) e più in generale di sbloccare l'operatività del Consorzio, ''salvaguardando anche i posti di lavoro", ha osservato la presidente.

07.03.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, PIÙ RIGOROSA LA CERTIFICAZIONE PER LA CARNE SUINA
Pordenone, 7 mar - Su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha approvato il decreto del direttore generale dell'ERSA in merito al nuovo disciplinare tecnico del marchio AQUA (Agricoltura Qualità Ambiente), una certificazione ideata dalla Regione Friuli Venezia Giulia che rappresenta un'ulteriore garanzia di qualità e genuinità per il prodotto 'carne suina'. Tra le novità regolamentari introdotte, spiccano le modalità di certificazione del prodotto che sostituisce l'autocertificazione mentre ora, ad ancor maggiore garanzia per i consumatori e per i mercati, la certificazione sarà effettuata da un soggetto esterno all'azienda interessata ad ulteriore tutela del consumatore e, di conseguenza, del mercato.

07.03.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, IL NUOVO GOVERNO È PARTITO BENE
Porcia, 7 mar - "Mi pare che il nuovo Governo sulla vicenda Electrolux sia partito bene. È un buon segnale che al primo confronto con l'Aazienda siano intervenuti direttamente due ministri, è la conferma di una forte attenzione a questo caso da parte del nuovo Governo e questo ci da fiducia". Lo ha detto questa mattina a Porcia, dinanzi allo stabilimento Electrolux, il vicepresidente della Regione e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenuto ad un'assemblea aperta dei lavoratori assieme alla presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

07.03.14
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, È UN CASO NAZIONALE PER COME FINIRÀ
FRA DUE SETTIMANE È RICONVOCATO A ROMA IL TAVOLO SULLA CRISI Porcia, 7 mar - ''Deve essere chiaro che non siamo qui per trattare, per tirar fuori un po' di soldi e tranquillizzarci per un paio d'anni per poi ritrovarci nelle stesse condizioni. Questo deve essere un caso nazionale, non solo per come è stato affrontato finora, ma anche per come auspicabilmente finirà. È arrivato il momento che si facciano proposte serie e durature''. Lo ha detto oggi la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani partecipando nel piazzale dell'Electrolux di Porcia (PN), assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello, ad una assemblea aperta a cui hanno preso parte circa 1.500 lavoratori dei diversi stabilimenti dell'Azienda, sindaci e amministratori locali.

06.03.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, CHIESTE AL MINISTRO NUOVE AZIONI ANTI OGM
Trieste, 6 mar - Una vera e propria inversione di tendenza rispetto al passato emerge dalla prima riunione degli assessori regionali all'Agricoltura - per il Friuli Venezia Giulia era presente il vicepresidente Sergio Bolzonello - con il neoministro Maurizio Martina che, affrontando le tematiche più urgenti, ha subito aperto ad un maggiore coinvolgimento delle Regioni in tutte le fasi di costruzione e gestione delle politiche agricole e sulla pesca.

05.03.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, UN UNICO DISTRETTO PER IL FRIULI VENEZIA GIULIA
Trieste, 05 mar - "I Distretti così come li abbiamo conosciuti spariranno, mentre resteranno le filiere e quello che in futuro considereremo come "Distretto" sarà l'intero Friuli Venezia Giulia. I Consorzi saranno profondamente rivisitati in molte loro funzioni e resteranno quelli a maggior valenza come il Consorzio Zona Industriale Ponterosso nella zona di Pordenone e il Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Tolmezzo in Carnia". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione FVG Sergio Bolzonello, intervenendo ad un incontro presso il CoSInT-Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Tolmezzo cui hanno partecipato i vertici del Consorzio, alcuni sindaci, il consigliere regionale Enzo Marsilio e rappresentanti dei Comuni dell'area di pertinenza e i rappresentanti delle principali aziende ed imprese ubicate nel bacino carnico quali Automotive Lighting, Eurotech, Inasset, Cartiere Ermolli, Burgo, Luvata e Modulblock. È toccato al presidente Paolo Cucchiaro ed al direttore Giovanni Battista Somma, illustrare soprattutto la storia e i progetti realizzati dall'Associazione in un'ottica multisettoriale che comprende la viabilità, gli acquedotti, l'energia idroelettrica e fotovoltaica.

04.03.14
SPORT: BOLZONELLO, IL GIRO D'ITALIA A MANIAGO È UN'OCCASIONE DI PROMOZIONE PER TUTTO IL FVG
Pordenone, 4 mar - "Il passaggio del Giro d'Italia sul territorio regionale, con le due Tappe conclusive in programma, la Maniago - Monte Zoncolan e la Gemona - Trieste, rappresenta un'occasione importante per promuovere l'intero Friuli Venezia Giulia". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello intervenendo, oggi a Pordenone nella sede dell'Amministrazione regionale, alla presentazione della Tappa Maniago - Monte Zoncolan. L'evento verrà pubblicamente presentato nella serata del 21 marzo, presso il Palatennis di Maniago, dove verranno illustrati gli eventi che caratterizzeranno l'arrivo della XX Tappa e la partenza della XXI Tappa del novantasettesimo Giro d'italia, nonché le caratteristiche della Maniago - Monte Zoncolan: la frazione forse più attesa, e selettiva, dell'intero Giro. Alla presentazione hanno partecipato, assieme al vicepresidente Bolzonello, l'organizzatore delle due Tappe Enzo Cainero e il sindaco di Maniago Andrea Carli, con l'assessore al Turismo Cristina Querin. Il vicepresidente della Regione ha evidenziato la grande professionalità e l'entusiasmo con cui la comunità maniaghese ha accolto l'incarico di animare il proprio territorio in occasione del grande evento sportivo, attraverso una serie di iniziative che sono state illustrate oggi.

03.03.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, PRIMO ACCORDO SU LATTERIE FRIULANE
Udine, 3 mar - Al termine di un incontro sulla situazione del Consorzio Cooperativo Latterie Friulane, presente il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, è stato sottoscritto oggi a Udine, nel palazzo dell'Amministrazione, un verbale della riunione sul quale è indicato il percorso per l'applicazione degli ammortizzatori sociali nei confronti dei lavoratori. Inoltre, nell'occasione, la Regione si è impegnata a sostenere eventuali linee di investimento di Latterie Friulane al fine di garantire la massima ricollocazione interna possibile. Presenti i vertici del Consorzio Latterie Friulane, i rappresentanti di Confindustria e di Confcooperative e gli esponenti delle parti sociali, la riunione, caratterizzata da un confronto che Bolzonello ha definito aspro e non facile, protrattasi per oltre sei ore, ha consentito di evidenziare il percorso che dovrebbe permettere a Latterie Friulane di uscire dalla crisi e a una parte delle maestranze di mantenere il posto di lavoro, nonché l'accesso agli ammortizzatori sociali per i lavoratori in esubero. Dopo un'ampia discussione è stato valutato che l'Azienda ha individuato nella CIGS, per la durata di ventiquattro mesi, lo strumento idoneo a favorire l'ingresso del gruppo Granarolo nel Consorzio Cooperativo Latterie Friulane e a garantire ai lavoratori interessati dalla cessazione dell'attività di alcuni reparti la massima copertura degli ammortizzatori sociali in termini di durata.

03.03.14
ELECTROLUX: SERRACCHIANI-BOLZONELLO, AL PIÙ PRESTO IL TAVOLO A ROMA
Trieste, 03 mar - ''Opportuno e doveroso che il nuovo Governo nazionale si attivi e convochi al più presto, questa stessa settimana, il già annunciato 'Tavolo Electrolux', dove analizzare in dettaglio la situazione della presenza del Gruppo svedese in Italia, nella totalità delle sue quattro articolazioni industriali''. Lo ha ribadito oggi la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, ricordando che già la scorsa settimana aveva richiesto l'attivazione ''urgente'' del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi, e richiamando l'impegno in questo senso assunto dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.

01.03.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, DA ORTOGIARDINO FIDUCIA E DINAMICITÀ
Pordenone, 01 mar - "Ortogiardino è una fiera importante, cresciuta negli ultimi anni non solo per quanto riguarda la quantità degli espositori ed il numero dei prodotti rappresentati, ma anche per la qualità della sua proposta". Con queste parole il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, nel concludere la cerimonia di apertura e prima di procedere al tradizionale taglio del nastro della trentacinquesima edizione della manifestazione, oggi alla Fiera di Pordenone, ha voluto rimarcare il percorso che l'intero tessuto economico del Friuli Venezia Giulia deve perseguire per oltrepassare l'attuale situazione di difficoltà. Il vicepresidente della Regione ha quindi osservato come negli ultimi mesi l'economia del Friuli Venezia Giulia abbia manifestato alcuni segnali positivi, evidenziati dagli indicatori economici delle statistiche trimestrali, che possono infondere ottimismo negli imprenditori e che possono consentire di guardare con un minimo di maggior ottimismo al futuro.

28.02.14
GOVERNO: BOLZONELLO, DA SERRACCHIANI IL FVG È RAPPRESENTATO AL MASSIMO LIVELLO
Trieste, 28 feb - "Con una presidente come Debora Serracchiani, la nostra Regione è ben rappresentata a Roma". Lo afferma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello commentando le nomine dei sottosegretari e viceministri del Governo Renzi rese note oggi. "La nostra presidente è una delle figure di più alto spicco a livello nazionale del maggiore partito che sostiene questo Governo e - ha proseguito Bolzonello - già in questi mesi ha dimostrato di essere un vantaggio concreto per la nostra Regione". "L'assenza nella squadra di Governo di un rappresentante della nostra Regione non ci soddisfa affatto, ma possiamo comunque essere certi che al Governo continueranno a essere trasmesse, a voce alta e chiara, le necessità del nostro territorio, perché - ha concluso - Serracchiani ha un filo diretto con i massimi organi istituzionali a Roma". ARC/Com/RM

26.02.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, RENZI DIMOSTRA DI ACCETTARE LA SFIDA
Trieste, 26 feb - "Siamo molto soddisfatti, perché questa decisione dimostra che il premier ha deciso di prendere su di sé questa sfida e intende andare al cuore del problema". Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello commentando la decisione del primo ministro Matteo Renzi di convocare il Tavolo sulla crisi Electrolux. "Siamo a maggior ragione soddisfatti - ha spiegato Bolzonello - perché il Tavolo è stato convocato, come chiedevamo sin dall'inizio, a Palazzo Chigi e non più solo in sede di Ministero dello Sviluppo economico. Il fatto poi che la convocazione avvenga a Roma con i rappresentanti di tutti e quattro gli stabilimenti, non privilegiando quindi una o l'altra area, ci dà un senso di sicurezza per lo sviluppo dell'intera vicenda". ARC/PF

26.02.14
INDUSTRIA: SERRACCHIANI, DARE CONTINUITÀ ALLA PRODUZIONE DELLA SERTUBI
Trieste, 26 feb - ''Confidiamo che ci possa continuare a essere un'attività industriale della Sertubi a Trieste''. Lo ha detto la presidente della Regione Debora Serracchiani che ha partecipato oggi, assieme all'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, a un incontro con le organizzazioni sindacali della Sertubi, l'impianto di Trieste di proprietà della Duferco attualmente in affitto al gruppo indiano Jindall, che ha chiuso l'area di lavorazione a caldo per la produzione di tubi mantenendo solo un'attività di commercializzazione e finitura.

25.02.14
TURISMO: BOLZONELLO, PREVISTO L'ALLUNGAMENTO DELLA STAGIONE SCIISTICA FINO AD APRILE
Udine, 25 feb - "Il Tavolo congiunto che ho convocato è servito per fare il punto su una stagione che, nonostante sia stata dal punto di vista meteorologico infelice, ha però registrato in tutti i poli turistici montani numeri positivi per quanto riguarda le presenze alberghiere: sono dati che testimoniano che la strategia di promozione finora è stata vincente e che è mancato solo l'afflusso di pendolari negli impianti di risalita a causa del maltempo".

24.02.14
CRISI: BOLZONELLO, IL GOVERNO SOSTENGA ANCHE EXPORT ED INNOVAZIONE
Trieste, 24 feb - Innovazione, export ed occupazione: sono queste le tre aree rispetto alle quali, con il vicepresidente Sergio Bolzonello, il Friuli Venezia Giulia chiede alla Commissione Lavoro della Camera, quest'oggi in visita fra Trieste e Pordenone guidata dal presidente Cesare Damiano, un intervento chiaro e deciso del Governo.

24.02.14
CRISI: SERRACCHIANI-DAMIANO, LA COMMISSIONE LAVORO DELLA CAMERA IN FVG
Trieste, 24 feb - Le crisi occupazionali e, più in generale, tutte le criticità del territorio che riguardino imprese e lavoratori e, di conseguenza, l'economia del territorio. Sono questi i temi che una delegazione del Friuli Venezia Giulia, guidata dalla presidente della Regione Debora Serracchiani, assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello ed all'assessore a Lavoro e Formazione Loredana Panariti, ha esposto alla Commissione Lavoro della Camera dei deputati che, come evidenziato dal presidente Cesare Damiano, ha scelto l'estremo Nordest d'Italia per la sua prima presa di contatto esterna dell'attuale legislatura. Nel corso dell'incontro svoltosi nel Palazzo della Regione a Trieste, Serracchiani ha disegnato per prima la realtà di un Friuli Venezia Giulia entrato in pesante sofferenza nel 2013, quindi più tardi di altri, ed ora alle prese con una crisi violenta che colpisce in primis il settore manifatturiero, dall'edilizia all'elettrodomestico senza esclusione alcuna, ma non di meno le piccole imprese che costituiscono il 95 per cento della produzione regionale. Con anche l'export in calo, seppure in leggera ripresa a fine 2013, il tasso della disoccupazione è salito fino al 6,9 per cento (in aumento quella maschile ed in calo quella femminile) che, ha spiegato la presidente della Regione, nonostante sia inferiore a quello nazionale (12 p.c.) rappresenta per il Friuli Venezia Giulia una preoccupazione alla quale quest'area non era abituata al punto che, ha aggiunto, perfino l'agricoltura che aveva tenuto bene ora ne subisce gli effetti negativi.

24.02.14
ECONOMIA: SERRACCHIANI, CREATA L'"AREA" PER L'ANALISI DELLE CRISI E DEL RILANCIO
Trieste, 24 feb - All'interno della direzione centrale Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali della Regione, da alcune settimane si sta organizzando una nuova ''area'', espressamente dedicata alle nuove strategie industriali ed all'accompagnamento delle crisi aziendali in atto in tutto il Friuli Venezia Giulia. Lo hanno confermato oggi a Trieste la presidente della Regione Debora Serracchiani e l'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ribadendo l'esigenza di una più efficace ''risposta'' alle emergenze in atto ma anche di una diversa ''impostazione'' di analisi e di studio delle politiche industriali e delle dinamiche del lavoro.

22.02.14
PESCA: BOLZONELLO, NUOVO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DELLA LICENZA SPORTIVA
Trieste, 22 feb - Via libera dell'Esecutivo regionale al nuovo Regolamento che detta le modalità per conseguire l'abilitazione all'esercizio della pesca sportiva nelle acque interne della Regione. A seguito della modifica dell'articolo 6 della legge regionale 43/1988, l'esame sino ad oggi previsto è stato sostituito con un corso di carattere propedeutico per l'esercizio dell'attività di pesca. Gli aspiranti pescatori hanno dunque la possibilità di un rapporto interattivo con i docenti. La delibera del Consiglio direttivo dell'ETP-Ente Tutela Pesca, deputato a redigere il Regolamento, è stata approvata dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello. "Dopo l'eliminazione del rinnovo della licenza di pesca - ha affermato il presidente dell'ETP Flaviano Fantin - è stato raggiunto questo importante risultato rispondente alle richieste dei pescatori ed alle istanze provenienti dal territorio. Auspichiamo - ha aggiunto - contribuisca ad attrarre ed incrementare il numero di pescatori, infondendo nuovo impulso per lo sviluppo del patrimonio ittico e la promozione delle attività di pesca sportiva sul territorio regionale." Molteplici sono i vantaggi e le opportunità per quanti intendano avvicinarsi alla pratica sportiva. Da un maggiore e più concreto coinvolgimento delle organizzazioni di pesca sportiva, disposte ad impegnarsi attivamente in tal senso, ad una più capillare ed efficace diffusione dell'iniziativa sul territorio. ETP e organizzazioni di pesca aventi sede in regione sono infatti titolati all'organizzazione del corso nel rispetto delle regole stabilite ed in assoluta autonomia tra loro.

22.02.14
LAVORI PUBBLICI: BOLZONELLO-SANTORO, VIA ALLA MESSA IN SICUREZZA DELLA SR 251
Trieste, 22 feb - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello e l'assessore regionale a Infrastrutture e Lavori pubblici Mariagrazia Santoro hanno presentato oggi nel Municipio di Barcis (Pordenone) il progetto preliminare per la sopraelevazione della Strada Regionale (SR) 251 della Val Cellina agli amministratori locali, finalizzato alla risoluzione dell'interruzione della viabilità a causa delle esondazioni del Varma nel tratto in località Barcis. All'incontro erano presenti il sindaco di Barcis Tommaso Olivieri, il vicesindaco di Cimolais Danilo Della Valentina, l'assessore di Claut Gabriele Pilutti e il sindaco di Erto Luciano Pezzin, oltre ai tecnici di FVG Strade. "Stiamo affrontando - ha spiegato Santoro - un problema che si ripete da almeno dieci anni, con la periodica interruzione della tratta viaria fondamentale al collegamento della Val Cellina. Finalmente - ha aggiunto - abbiamo un progetto preliminare, consegnato due giorni fa da FVG Strade alla quale ad ottobre abbiamo dato la delega amministrativa per la realizzazione di un'opera che risolve parzialmente il problema".

22.02.14
VINO: BOLZONELLO, NUOVA COMMISSIONE DI DEGUSTAZIONE DELLA DOC PROSECCO
Trieste, 22 feb - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, ha nominato i nuovi componenti della Commissione di degustazione per i vini DOC-Denominazione di Origine Controllata Prosecco. Tale Commissione, la n. 6, si aggiunge alle altre già rinnovate nel 2012 e lo scorso anno. Si tratta del presidente Dino Mucignat, del supplente Michelangelo Tombacco, del segretario Lisa Stringher, del supplente Sara Cancian: rimarranno in carica per un triennio a decorrere dalla data del decreto del presidente della Regione che renderà esecutivo il provvedimento. Il decreto sarà pubblicato sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione.

21.02.14
MALTEMPO: SANTORO E BOLZONELLO DOMANI IN VAL CELLINA
Trieste, 21 feb - Domani mattina il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello e l'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Mariagrazia Santoro saranno in Val Cellina (Pordenone) per accertarsi delle condizioni della viabilità a seguito del maltempo e fare il punto sull'intervento, da realizzare in tempi brevi, per la sopraelevazione della strada che costeggia il torrente Varma, per evitare l'isolamento della Valcellina. Le abbondanti piogge delle ultime settimane hanno infatti provocato l'esondazione del Varma e la conseguente chiusura del tratto della Strada Regionale 251 della Val Cellina all'altezza di Barcis. Al sopralluogo saranno presenti anche i sindaci dei Comuni di Barcis, Claut, Cimolais ed Erto e Casso, il direttore centrale delle Infrastrutture Magda Uliana e tecnici di FVG Strade. ARC

21.02.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, CAMBIO DI PASSO PER IL PROTOCOLLO SUL PROSECCO
Trieste, 21 feb - "Siamo convinti delle straordinarie potenzialità agroalimentari e turistiche di tutta la fascia confinaria, che in passato non sono state considerate in modo adeguato. Il 2014 rappresenterà un cambio di passo per gli impegni presi attraverso il Protocollo sul Prosecco con gli agricoltori del Carso: già a fine marzo saranno approvati con la legge omnibus i primi provvedimenti che porteranno ad ottemperare il Protocollo". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello oggi all'inaugurazione della nuova sede della Kmecka Zveza (Associazione Agricoltori), alla quale hanno partecipato numerosi soci e rappresentanti delle autorità locali e dalla vicina Slovenia. La nuova sede, divisa su due piani, si trova nel centro urbano (in via Ghega) e comprende spazi per uffici e il laboratorio enologico. La Kmecka Zveza è un'Associazione di carattere regionale, che dal 1950 offre servizi agli agricoltori e oggi conta circa 600 soci. Nel benedire i nuovi spazi don Dusan Jakomin si è soffermato sui valori della casa agricola, "che si dovrebbero oggi rinnovare nella vita quotidiana, nel lavoro e nella creazione del bene".

21.02.14
CRISI DE RIGO: BOLZONELLO-PANARITI, AVVIATO UN PERCORSO DI SALVAGUARDIA
Trieste, 21 feb - La Regione mette in campo la task force mista Attività produttive-Lavoro e formazione ed al Tavolo di crisi dell'Azienda De Rigo Refrigeration, relativamente allo stabilimento di Ronchi dei Legionari (Gorizia) dove sono impiegati 140 addetti, emergono due possibili percorsi in relazione all'annunciata volontà dell'Azienda di concentrare la produzione nella sede di Belluno.

19.02.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, UN UNICO DISTRETTO AGROALIMENTARE IN FVG
Udine, 19 feb - "I dati presentati oggi da Confcommercio FVG recano una serie di indicatori che ci permettono di ragionare in termini propositivi, e non di difesa; sulla base di questi numeri possiamo infatti dire che oggi è possibile rilanciare e immaginare strategie non conservative, ma di sviluppo significativo". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello intervenuto a Udine, nel palazzo dell'Amministrazione, all'illustrazione dell'esito dell'indagine sull'andamento dell'economia del Friuli Venezia Giulia, secondo gli imprenditori, che era riferita al quarto trimestre del 2013, ed è predisposta da Format Ricerche, per conto della Confcommercio regionale.

17.02.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, ESAMINEREMO IL PIANO INDUSTRIALE NEI DETTAGLI
Trieste, 17 feb - "È evidente che questo è solo l'inizio di un confronto e non già un punto di arrivo". Questo il commento del vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttiv, Sergio Bolzonello a seguito dell'incontro oggi a Roma tra Electrolux e sindacati, in cui l'Azienda ha presentato il piano industriale.

14.02.14
INDUSTRIA: INCONTRO TRA REGIONE E VERTICI DELLA DE RIGO REFRIGERATION
Trieste, 14 feb - Disponibilità della De Rigo Refrigeration Srl a ragionare su un possibile, seppur difficile, mantenimento del sito produttivo ex Detroit, a Ronchi dei Legionari (GO) e, parallelamente, impegno della Regione a mettere in campo tutti i possibili strumenti agevolativi per accompagnare un percorso di rilancio, anche passando attraverso la cessione o l'affitto dello stabilimento. Sono questi gli esiti dell'incontro, oggi a Trieste, tra il vicepresidente delle Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e l'assessore al Lavoro Loredana Panariti con Vincenzo Durì, amministratore delegato per lo stabilimento di Ronchi della De Rigo, presente Paolo Colaussi, responsabile del servizio sindacale di Confindustria Gorizia. "L'Azienda sta lavorando per mettere a punto un piano industriale e in questo contesto valuterà anche l'ipotesi di non chiudere il sito di Ronchi", ha annunciato Durì, che ha comunque ricordato come il settore della refrigerazione industriale risenta da diversi anni di un considerevole calo della domanda sul mercato italiano (per la ex Detroit vale il 70%), di una prospettiva non di crescita, cui si aggiungono "notevoli problemi di insolvenza della clientela, con perdite di 10 milioni di euro negli ultimi anni". Da parte loro Bolzonello e Panariti hanno confermato la volontà di continuare a sostenere ogni azienda in difficoltà sul territorio del Friuli Venezia Giulia e quindi a impegnarsi anche per individuare per la De Rigo la soluzione più idonea. Se ne occuperà un gruppo di crisi congiunto tra direzione Attività produttive e direzione Lavoro.

14.02.14
FRIE: AUMENTATI I FINANZIAMENTI - BOLZONELLO: CONFERMATA LA VALIDITÀ DEL FONDO
Trieste, 14 feb - "Uno strumento che funziona, che ha dato risposte, che è stato offerto con immediatezza al sistema produttivo, soprattutto piccole e medie imprese, di tutto il Friuli Venezia Giulia", ha sottolineato oggi l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello commentando i dati 2013 del FRIE-Fondo di Rotazione per le Iniziative Economiche, illustrati dal presidente Bruno Tellia. Nel corso del 2013 l'attività del FRIE ha infatti registrato un sensibile incremento delle concessioni di finanziamenti rispetto all'anno precedente, sia di numero (167 contro 153) sia d'importo (290 milioni di euro contro 205), confermando comunque un trend continuamente crescente dal 2011. "Ciò è ovviamente molto positivo - ha osservato Tellia - in quanto evidenzia che ci sono aziende che sviluppano programmi di rafforzamento e di crescita, che si creano nuovi posti di lavoro, che sorgono nuove imprese".

13.02.14
LATTERIE FRIULANE: BOLZONELLO RICEVE 3.000 FIRME DI SOSTEGNO
Udine, 13 feb - La difesa di un "simbolo di una nostra tradizione". Il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha ricevuto oggi a Udine le 3.154 firme di cittadini a favore delle Latterie Friulane, dalle mani delle promotrici dell'iniziativa, Paola Vianello, Paola Corino e Cecilia Valvo.

13.02.14
INDUSTRIA: BOLZONELLO, IL RILANCIO DI THERMOKEY È UN ESEMPIO DA SEGUIRE
Udine, 13 feb - "La ricapitalizzazione di una storica Azienda di termoelettromeccanica da parte di una cordata di imprenditori locali è un esempio confortante di questi tempi, soprattutto perché si tratta di un'operazione industriale e non finanziaria: un sistema produttivo che cerca di riportare il Friuli Venezia Giulia ad alti livelli di competitività merita una Regione impegnata ad accompagnare questo sforzo con norme e risorse adeguate". Lo ha affermato il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello in occasione dell'incontro organizzato da Confindustria Udine per illustrare il Piano di rilancio di cui si è fatta carico la società rappresentata dall'imprenditore e manager Giorgio Visentini con un investimento di 5 milioni di euro per ricapitalizzare direttamente Thermokey SpA. La storica Azienda produttrice di scambiatori di calore fondata nel 1991 a Rivarotta di Teor (Udine) nel 2013 ha attraversato una grave crisi che avrebbe portato a breve alla cessazione dell'attività e alla mobilità per 160 dipendenti.

13.02.14
FILIERA DEL LATTE: PRESENTATO A BOLZONELLO IL PIANO DEL CONSORZIO AGRARIO
Trieste, 13 feb - "Un progetto sicuramente interessante al quale l'Amministrazione regionale presta tutta la sua attenzione. Ci auguriamo che si possa proseguire su questa strada, poiché riteniamo importante la costituzione di filiere regionali nel settore lattiero-caseario capaci di stare adeguatamente sul mercato". Lo ha detto il vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello in occasione di un incontro con il vertice del Consorzio Agrario del Friuli Venezia Giulia, nel corso del quale è stato illustrato il Piano industriale messo a punto per rilevare le Latterie Friulane. Erano presenti alla riunione il presidente del Consorzio Dario Ermacora e il direttore Oliviero Della Picca.

12.02.14
INDUSTRIA: REGIONE ATTIVA PER IL MANTENIMENTO DELL'ATTIVITÀ DELLA DE RIGO DI RONCHI
Trieste, 12 feb - Il vice presidente della Regione Sergio Bolzonello e l'assessore al Lavoro Loredana Panariti hanno chiesto di incontrare urgentemente la proprietà della De Rigo Refrigeration Srl al fine di individuare soluzioni che consentano il mantenimento dell'attività industriale e dei livelli occupazionali presso lo stabilimento di Ronchi dei Legionari (GO). L'intervento degli assessori regionali fa seguito alla comunicazione da parte delle organizzazioni sindacali e delle RSU dello stabilimento di Ronchi dei Legionari della De Rigo Refrigeration Srl della decisione aziendale di cessare l'attività presso il sito isontino. ARC/Com/PPD

11.02.14
ELECTROLUX: I LAVORATORI A SERRACCHIANI E BOLZONELLO, "QUI SIETE A CASA"
Porcia, 11 feb - ''In questa grande fabbrica, patrimonio inestimabile di conoscenza del territorio, una grande storia italiana e di orgoglio di questa terra, voi qui oggi siete a casa vostra''. Lo ha detto Pietro Mancino, a nome di tutte le RSU dell'Electrolux di Porcia, rivolgendosi alla presidente della Regione Debora Serracchiani e al vicepresidente Sergio Bolzonello in visita oggi al presidio dei lavoratori.

10.02.14
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, RAGGIUNTO ACCORDO PER CASSA IN DEROGA
Trieste, 10 feb - E' stato siglato oggi a Roma, nella sede del ministero dello Sviluppo economico, l'accordo per la cassa integrazione in deroga per i lavoratori del gruppo Ideal Standard, di cui circa 450 impegnati nello stabilimento di Orcenico (Pordenone).

10.02.14
EMERGENZA NEVE: FORESTALI IN AIUTO AI COMUNI PIÙ COLPITI
Trieste, 10 feb - In occasione della situazione di emergenza verificatasi nei comuni montani della Carnia e della Val Canale a seguito delle abbondanti nevicate dello scorso fine settimana, il vicepresidente e assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello ha disposto che le squadre di operai facenti capo al servizio Gestione territorio rurale e irrigazione (della direzione centrale Attività produttive) intervenissero in aiuto delle Amministrazioni locali per far fronte alle gravi situazioni di pericolo e disagio presenti sul territorio.

08.02.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO A CIA, COLLABORARE PER SOSTENERE GIOVANI...
Udine, 8 feb - Un'occasione utile di confronto, ma anche di raccordo con le rappresentanze del mondo rurale, che ha permesso al Vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, di affrontare le tematiche salienti dell'agricoltura e dell'agroalimentare del Friuli Venezia Giulia, ma anche di fornire risposte alle attese e alle domande degli agricoltori presenti.

08.02.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, E' SCOMMESSA CHE VOGLIAMO VINCERE
Trieste, 08 feb - "Si tratta certamente di un passo avanti. E' la conferma che in questi mesi la Regione Friuli Venezia Giulia ha lavorato bene, mettendo in campo iniziative concrete per convincere l'Azienda a rimanere in Italia. Naturalmente aspettiamo di vedere i contenuti del piano e nel frattempo continueremo nel confronto costante con i vertici aziendali".

07.02.14
INCONTRO BOLZONELLO CON MOVIMENTO 9 DICEMBRE
Trieste, 07 feb - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia ed assessore alle Attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali, Sergio Bolzonello, ha incontrato oggi a Trieste, nel Palazzo della Regione, una rappresentanza del movimento spontaneo 9 Dicembre di Orcenico (PN).

07.02.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, OK A PARAMETRI FINANZIAMENTI SICCITÀ 2013
Trieste, 7 feb - Con la legge finanziaria 2014, l'Amministrazione regionale si è impegnata a concedere, a valere sulle risorse del Fondo di rotazione per interventi nel settore agricolo, una nuova tipologia di finanziamenti agevolati per l'anticipazione delle spese di conduzione aziendale.

07.02.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, APPROVATA PROGRAMMAZIONE FONDO ROTAZIONE
Trieste, 7 feb - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, ha approvato il documento di programmazione del Fondo di rotazione per interventi nel settore agricolo.

06.02.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, SUPERINDICE CONFERMA SEGNALI RIPRESA FVG
Trieste, 06 feb - Il Friuli Venezia Giulia, assieme a Lombardia e Trentino Alto Adige, è l'unica regione italiana a registrare una crescita del Superindice UniCredit, lo speciale indicatore messo a punto dall'istituto bancario che misura il tasso di variazione mensile tendenziale dell'attività economica italiana attraverso una media aritmetica ponderata dei dati relativi a Prodotto interno lordo, imprese, mercato del lavoro, commercio estero e consumi.

05.02.14
QUOTE LATTE: BOLZONELLO, ALLEVATORI VENGANO DA ME A UDINE
Trieste, 05 feb - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, interviene sulla questione della quote latte, in relazione all'iniziativa di un gruppo di allevatori che ha deciso di organizzare una manifestazione domani a Trieste.

05.02.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, ALTRI 2,5 MLN EURO DI INCENTIVI A IMPRESE
Udine, 5 feb - La Regione ha stanziato ulteriori risorse nel settore degli incentivi alle imprese agroindustriali, mediante i fondi del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2007-13.

04.02.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, TAVOLO PERMANENTE SUL "BIANCO"
Trieste, 04 feb - Il Tavolo ministeriale sull'industria del bianco e dell'elettrodomestico diventerà permanente, per affrontare in modo organico i problemi del settore.

03.02.14
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, ANNUNCIO PIANO INDUSTRIALE PASSO AVANTI
Udine, 3 feb - "L'annuncio sul piano industriale di Porcia è importante perché è un passo avanti rispetto alla chiusura che fino a questo momento l'azienda aveva dimostrato nei confronti dello stabilimento del Friuli Venezia Giulia. Naturalmente c'è ancora molto da fare perché siamo coscienti di tutte le criticità ma speriamo di poter lavorare adesso ad un piano industriale serio e che non investa solo la questione del costo del lavoro".

03.02.14
AGROALIMENTARE: BOLZONELLO, PARCO SAN DANIELE REALTÀ VIRTUOSA
San Daniele del Friuli, 3 feb - "La realtà del Parco Agroalimentare di San Daniele è dinamica, molto motivata e virtuosa".

31.01.14
ARTIGIANATO: APPROVATO PROGRAMMA 2014 A SOSTEGNO DEL SETTORE
Trieste, 31 gen - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha approvato in via definitiva il programma di settore per l'artigianato 2014.

31.01.14
RIS. AGRICOLE: CONSORZIO LEDRA TAGLIAMENTO, 150 MILA EURO PER IMPIANTI
Trieste, 31 gen - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello, ha confermato il finanziamento di 150 mila euro per venti annualità, con nuova decorrenza 2014-2033, a favore del Consorzio di bonifica Ledra Tagliamento.

31.01.14
INDUSTRIA: BOLZONELLO, MINI-RIGASSIFICATORE PROGETTO STRATEGICO
Monfalcone (Go), 31 gen - "Finalmente un progetto di respiro strategico, capace di affrontare il tema complessivo della competitività del nostro sistema delle imprese e quindi della competitività territoriale del Friuli Venezia Giulia".

29.01.14
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, POSITIVA RIUNIONE ODIERNA A ROMA
Trieste, 29 gen - Alcuni "importanti passi avanti sulla situazione Ideal Standard" segnala il vicepresidente della Regione, ed assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello, che oggi a Roma ha partecipato ad una riunione convocata dal ministero per lo Sviluppo economico con le Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lazio e le organizzazioni sindacali nazionali.

29.01.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, FINALMENTE COESIONE ED UNITARIETÁ
Trieste, 29 gen - "Credo che il dato significativo emerso oggi dalla riunione dedicata ad Electrolux in sede di ministero per lo Sviluppo economico sia rappresentato - tra le quattro Regioni coinvolte ed il Governo nazionale - dalla coesione e dall'unitarietà di lettura dei passi da farsi nella trattativa con la multinazionale svedese", ha dichiarato da Roma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, ed assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello.

25.01.14
IMMIGRAZIONE: BOLZONELLO-KYENGE, COSTRUIRE VIA DI CONVIVENZA E DIALOGO
Pordenone, 25 gen - "Vedo che qui a Pordenone, nonostante il freddo, la temperatura è alta, ma io sono molto tranquilla perché sono sicura dei temi di cui mi faccio testimone. Sono arrivata tra le contestazioni, ma credo che dobbiamo cercare una convivenza civile per costruire un futuro senza paura".

24.01.14
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, GLI IMPEGNI FVG PER ELECTROLUX
PRESENTATO OGGI A TS PIANO D'INTERVENTO REGIONALE (98 MLN. EURO)

24.01.14
SALUTE: BOLZONELLO-TELESCA, CRO AVIANO RIFERIMENTO IN EUROPA
Trieste, 24 gen - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, e l'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, hanno visitato il Centro di Riferimento Oncologico (Cro) di Aviano, incontrando il direttore generale, Piero Cappelletti, il direttore scientifico, Paolo De Paoli e la direttrice sanitaria, Matilde Carlucci, con i quali si sono confrontati sul tema, molto sentito nell'ambito del Cro, della necessità di coniugare positivamente un forte mandato di ricerca con le attività assistenziali.

23.01.14
AGRIESTLAND: BOLZONELLO, DA UE 29 MLN EURO PER AGRICOLTURA FVG
Martignacco, 23 gen - "Il percorso prescelto dalla Regione per sostenere e incidere sul mondo rurale, volto a privilegiare la qualità delle produzioni e la loro sostenibilità rispetto all'ambiente naturale del quale il Friuli Venezia Giulia si pregia, è in linea con la nuova politica agricola comunitaria (Pac) e favorirà anche l'innovazione nell'intero sistema agricolo regionale".

22.01.14
VINO: BOLZONELLO, ERSA RINNOVA CONTRATTO VINITALY CON VERONAFIERE
Gorizia, 22 gen - L'Agenzia regionale per lo sviluppo rurale (ERSA) e Veronafiere rinnovano per altri tre anni fino al 2016, con l'opzione per il 2017, il rapporto di collaborazione per l'acquisizione degli spazi espositivi e l'allestimento dello stand del Friuli Venezia Giulia a Vinitaly, uno dei più importanti appuntamenti mondiali per i produttori di vino.

22.01.14
ELECTROLUX: BOLZONELLO, ZANONATO HA PASSATO IL SEGNO
Trieste, 22 gen - "Il ministro Zanonato stavolta ha passato il segno: è inaccettabile che lavoratori e istituzioni vengano trattati con tale sciatteria da un membro del Governo".

17.01.14
ECONOMIA: BOLZONELLO INCONTRA I VERTICI DI GRANAROLO E LATTERIE FRIULANE
Trieste, 17 gen - L'assessore regionale alle Attività produttive e alle Risorse agricole Sergio Bolzonello ha incontrato oggi i vertici aziendali di Granarolo e Latterie Friulane, a seguito della vertenza che insiste sulla realtà cooperativa friulana. L'incontro è servito ad illustrare alla Regione Friuli Venezia Giulia lo stato della trattative in atto per la possibile fusione tra le due cooperative. L'assessore Bolzonello, al termine della riunione, ha rimarcato come "elementi positivi" il fatto che il progetto preveda il mantenimento in Friuli Venezia Giulia non solo di uno stabilimento, ma di una struttura industriale, commerciale e distributiva, oltre alla conservazione degli storici marchi.

17.01.14
AGRICOLTURA: REGOLAMENTO PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RICONVERSIONE DI VIGNETI
Trieste, 17 gen - La Giunta regionale ha approvato il Regolamento che reca le modalità di applicazione del regime di sostegno comunitario alla ristrutturazione e riconversione dei vigneti per le campagne vitivinicole dal 2013-2014 al 2017-2018. Il provvedimento, proposto all'Esecutivo dal vicepresidente e assessore alle Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali, Sergio Bolzonello, attua i regolamenti CE 1234/2007 e 555/2008, in conformità al decreto ministeriale del 20 dicembre 2013, e si inserisce nella misura dell'OCM vino, relativa al sostegno dei piani di ristrutturazione e di riconversione dei vigneti, finalizzati ad aumentare la competitività dei produttori di uva da vino, e a razionalizzare e rendere idonei i vigneti del Friuli Venezia Giulia alla meccanizzazione, parziale o totale, nel rispetto della normativa comunitaria.

17.01.14
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, INDIGNATI E PREOCCUPATI PER LA SITUAZIONE
PER BOLZONELLO È ''INACCETTABILE'' IL COMPORTAMENTO DEL GOVERNO NAZIONALE Trieste, 17 gen - ''Così non va: il Governo nazionale 'deve battere un colpo', non solo il ministro allo Sviluppo economico Flavio Zanonato, ma lo stesso presidente del Consiglio dei ministri: Electrolux è una partita che non riguarda solo il Friuli Venezia Giulia, ma quattro grandi aree regionali italiane e, quindi, tutto il Paese''. Lo ha dichiarato oggi a Trieste la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani che ha incontrato nel Palazzo della Regione, assieme a tutta la Giunta regionale, al commissario di Governo per il Friuli Venezia Giulia Francesca Adelaide Garufi ed ai sindaci di Pordenone e Porcia, Claudio Pedrotti e Stefano Turchet, una folta delegazione di lavoratori giunti nel capoluogo giuliano dallo stabilimento Electrolux di Porcia (Pordenone) e una rappresentanza dei lavoratori del sito Electrolux di Susegana (Treviso). ''Nutriamo infatti una fortissima preoccupazione per la vicenda dell'Electrolux, soprattutto per lo stabilimento di Porcia, che riteniamo più a rischio. Siamo pronti a tutto, ma non a rassegnarci alla chiusura'', ha affermato Serracchiani. ''Sono estremamente indignata'', ha quindi sottolineato la presidente: ''il Governo non ha mai convocato a Roma nessun presidente delle quattro Regioni coinvolte, il presidente del Consiglio Enrico Letta è stato da me personalmente messo a conoscenza della grave situazione, ma il ministro Zanonato non ci ha mai neppure comunicato se ha avuto contatti con la proprietà svedese del Gruppo''. Tutti i quattro presidenti delle Regioni coinvolte (stabilimenti Electrolux sono presenti, oltre che in Friuli Venezia Giulia, anche in Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia) ''sanno perfettamente che su questa 'partita' occorre agire congiuntamente, anche con organizzazioni sindacali e Confindustria: dobbiamo perciò evitare, cosa che mi aspetto, che Electrolux cerchi di dividerci'', ha poi osservato Serracchiani.

16.01.14
ECONOMIA: BOLZONELLO, FRIE E FONDO SVILUPPO ELEMENTI PORTANTI
Pordenone, 16 gen - L'attenzione della Regione per le esigenze che le piccole e medie imprese manifestano, nell'ottica della ripresa dalla crisi e del consolidamento del sistema economico del Friuli Venezia Giulia, è stata ribadita a Pordenone dal vicepresidente Sergio Bolzonello, intervenuto a una tavola rotonda sul tema "Reagire alla crisi, un nuovo rapporto con gli istituti di credito e gli strumenti per crescere". Nel corso dei lavori, i relatori, appartenenti a una rete di professionisti e rappresentanti del mondo bancario, hanno dettagliato criticità, prospettive e strategie possibili, soprattutto per ottimizzare il raccordo tra le imprese e il sistema bancario, al fine di favorire la crescita del tessuto economico produttivo regionale. Un elemento importante di questa strategia è rappresentato dall'accesso al credito da parte delle imprese. A tale proposito, la Regione ha stipulato di recente un accordo con le banche, finalizzato alla rivitalizzazione dei principali strumenti finanziari dell'Amministrazione per il mondo economico, che la Giunta regionale ha individuato nel FRIE e nel costituendo Fondo di Sviluppo.

15.01.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, IL NUOVO PSR DEL FVG "DEDICATO" AI GIOVANI
Trieste, 15 gen - "Abbiamo portato a casa quasi 29 milioni di euro in più rispetto ai sette anni precedenti, non era affatto scontato in una fase congiunturale così difficile; è un risultato straordinariamente importante per il settore primario e per tutti gli agricoltori del Friuli Venezia Giulia". Lo afferma il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ribadendo la propria soddisfazione a seguito dell'accordo raggiunto oggi a Roma con gli assessori regionali sul riparto dei fondi destinati allo sviluppo rurale per la fase di programmazione 2014-2020, che porta a 296 milioni le risorse assegnate al Friuli Venezia Giulia.

15.01.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO 29 MILIONI IN PIÙ PER IL NUOVO PIANO DI SVILUPPO
Trieste, 15 gen - Verranno utilizzati per le previste misure del PSR-Piano di Sviluppo Rurale i quasi 29 milioni di euro in più che il Friuli Venezia Giulia ha ottenuto dal riparto delle risorse messe a disposizione dalla Programmazione europea 2014-2020 per l'attuazione della nuova PAC-Politica Agricola Comunitaria.

14.01.14
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, CIG IN DEROGA PER TUTTO IL GRUPPO
Trieste, 14 gen - "Spero che il 21 gennaio prossimo non ci siano ulteriori sorprese e al Tavolo del Ministero del Lavoro si possa finalmente firmare l'accordo per l'attivazione della CIG-Cassa Integrazione Guadagni in deroga per tutti i lavoratori del Gruppo, superando i dubbi e le perplessità che sono emersi ieri". Lo afferma il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello in relazione all'inatteso "stop" alla firma dell'accordo che avrebbe dovuto permettere gli ammortizzatori sociali, seppure per soli tre mesi anziché i sei ipotizzati, a beneficio dei dipendenti degli stabilimenti Ideal Standard in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lazio.

10.01.14
OGM: BOLZONELLO, LA GIUNTA REGIONALE DIFENDE IL FVG DALLA CONTAMINAZIONE
Trieste, 10 gen - "La Giunta regionale si sta impegnando al massimo per difendere il Friuli Venezia Giulia dalla contaminazione OGM: su questo non ci devono essere dubbi né speculazioni". Lo afferma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello. "Abbiamo già chiarito che la mancanza di un sistema sanzionatorio nel decreto interministeriale del luglio 2013 - spiega Bolzonello - costituisce un limite gravissimo alla possibilità di intervento da parte del Friuli Venezia Giulia come di tutte le altre Regioni italiane. Non basta che il Governo nazionale dica 'no' al MON810, bisogna che ci metta nelle condizioni di applicare la normativa". "Faremmo volentieri a meno del cosiddetto Regolamento di coesistenza, ma vi stiamo facendo ricorso proprio perché vogliamo evitare che si spalanchino le porte agli OGM. Il Regolamento regionale è stato pensato per tutelare la nostra terra da tutte le contaminazioni OGM, secondo quanto previsto dall'Unione europea e in assenza di altre e più complete disposizioni nazionali".

10.01.14
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, INNOVAZIONE E QUALITÀ PER LO SVILUPPO DELLA MONTAGNA
Pozzuolo del Friuli, 11 gen - Qualità, formazione, ricerca, innovazione: sono gli elementi attorno ai quali può svilupparsi l'agricoltura di montagna. E verso i quali debbono orientarsi i giovani al fine di valorizzare le proprie potenzialità e per poter concorrere a dare corpo a una filiera, quella del mondo rurale, che in diversi settori deve essere completata con l'apporto di componenti fondamentali. Questi, in sintesi, i contenuti dell'intervento del vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello in occasione del convegno, svoltosi a Pozzuolo del Friuli all'IPA-Istituto Professionale Agrario Sabbatini, organizzato per presentare i contenuti del progetto FuturBioErbe curato dal CIRMont-Centro Internazionale di Ricerca per la Montagna e volto al recupero e alla coltivazione di erbe alimentari spontanee di montagna, a rischio di abbandono e di estinzione.

10.01.14
AGRICOLTURA: DEROGA DEL DIVIETO DI SPANDIMENTO DI LIQUAMI E MATERIALI ASSIMILATI
Trieste, 10 gen - Considerate le mutevoli condizioni meteorologiche nelle campagne del Friuli Venezia Giulia, sarà sospeso temporaneamente il divieto di spandimento dei liquami e dei materiali assimilati. Lo ha stabilito oggi la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello, in considerazione delle abbondanti precipitazioni piovose verificatesi lo scorso mese di ottobre. Mese che rappresentava l'ultimo periodo utile per l'esecuzione di tali pratiche colturali, prima della sospensione e del consueto divieto invernale. La deroga stabilita dalla Regione sarà valida per 15 giorni a partire dalla data di pubblicazione del provvedimento sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione.

03.01.14
OGM: AL VIA LE CONSULTAZIONI PER IL REGOLAMENTO DI COESISTENZA
Trieste, 03 gen - Con l'inizio del nuovo anno parte l'iter che dovrà portare all'approvazione di un Regolamento regionale sulla coesistenza tra OGM e colture convenzionali e biologiche. La direzione centrale Attività produttive e Risorse agricole ha infatti promosso una consultazione con tutti i portatori di interesse (associazioni degli agricoltori e dei consumatori, associazioni ambientaliste, esperti delle Università e degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali, ARPA) per individuare, attraverso un approfondito confronto, le misure per evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche. Il confronto sui contenuti si svilupperà in tre giornate, mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì 10 gennaio, e sarà propedeutico alla approvazione in via preliminare del nuovo Regolamento, da notificare alla Commissione europea prima della definitiva emanazione.

27.12.13
TURISMO: BOLZONELLO, FINANZIAMENTI MIRATI PER LA PROMOZIONE
Trieste, 27 dic - I finanziamenti per manifestazioni e iniziative di promozione turistica, di competenza della direzione regionale Attività produttive, saranno assegnati d'ora in poi sulla base di bandi, con criteri quindi oggettivi e trasparenti. Lo prevede il nuovo "Regolamento recante criteri e modalità per la concessione ed erogazione di contributi per la realizzazione di manifestazioni e iniziative promozionali", approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello.

27.12.13
VITIVINICOLTURA: SOSTEGNO PER L'ACQUISTO DI NUOVE BOTTI
Trieste, 27 dic - La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello, ha destinato 600.000 euro a sostegno delle aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia per l'acquisto di nuovi contenitori in legno per l'affinamento e l'invecchiamento dei vini.

27.12.13
MALTEMPO: BOLZONELLO, PISTE RIAPERTE GIÀ DOMANI
Trieste, 27 dic - "A Piancavallo domani il 50 per cento delle piste sarà nuovamente aperto: se non si ripeteranno situazioni meteo avverse della portata di quelle di questi giorni, a breve si potrà tornare a sciare anche negli altri poli del turismo invernale, salvando la fine dell'anno". Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore al Turismo Sergio Bolzonello in relazione all'ondata di maltempo che, con precipitazioni abbondanti, specie piovose, anche in quota, ha reso impraticabili diverse piste e impianti di sci nella giornata di Santo Stefano. "Abbiamo subito un colpo anche dal punto di vista economico ma - ha aggiunto Bolzonello - bisogna saper guardare avanti con fiducia. Come sempre abbiamo avuto la forza di reagire subito, e va sottolineato che il personale di Promotur già da ieri è al lavoro con grande impegno e abnegazione". ARC/PPD

27.12.13
AGRICOLTURA: LE REGIONI DEL NORD CHIEDONO UN TAVOLO SULLA SUINICOLTURA
Trieste, 27 dic - Gli assessori all'Agricoltura di Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna, regioni che da sole rappresentano oltre l'80 per cento del patrimonio suinicolo allevato in Italia con oltre 9 milioni di capi, hanno chiesto al ministro delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo che entro il prossimo mese di gennaio venga convocato un Tavolo di filiera per la suinicoltura.

23.12.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, SEGNALI DI RIPRESA PER IL 2014
Udine, 23 dic - ''In questi otto mesi ci siamo sforzati di coniugare il nostro impegno nell'affrontare le emergenze che quotidianamente si presentavano con un lavoro orientato a delineare delle strategie di prospettiva''. Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenendo assieme alla presidente Debora Serracchiani alla conferenza stampa di fine 2013. Un anno che, dati alla mano, finalmente ''lascia intravedere qualche segnale di ripresa produttiva, che ancora però nel 2014 non potrà riflettersi sull'occupazione''. Tra le iniziative assunte, Bolzonello ha fatto riferimento in particolare alla legge anticrisi, definita ''uno degli atti fondamentali della Giunta'', condiviso con le opposizioni, che ha portato al comparto produttivo 180 milioni di euro, da utilizzare anche per l'accesso al credito. Un contesto in cui ''uno strumento come il FRIE ha dato risposte importanti, con 256 milioni messi in circolazione, 60 in più rispetto al 2012'' e parallelamente ''si è agito e si continuerà ad agire sul fronte dello snellimento delle procedure e quindi sulla sburocratizzazione''.

23.12.13
LATTERIE FRIULANE: BOLZONELLO, CHIEDIAMO IL RINVIO DEGLI ESUBERI
Udine, 23 dic - Ha parlato di "situazione non comprensibile, difficile da capire" il vicepresidente della Regione ed assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello oggi a Udine, al termine dell'incontro avuto con i vertici di "Latterie Friulane" e le rappresentanze sindacali, nel corso del quale l'Azienda ha ribadito la volontà di proseguire nel nuovo piano industriale che prevede cento persone in esubero. "Non è stata accettata la richiesta di Regione e sindacati di 'congelare' questa richiesta di 100 esuberi, rispetto al piano industriale di un anno fa che ne prevedeva una sessantina", ha sottolineato l'assessore Bolzonello: "c'è totale incomunicabilità con le rappresentanze dei lavoratori, assistiamo ad un clima di 'fermezza' e rigidità da parte dell'Azienda che può portare solo al nulla".

22.12.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, VIVAISMO ESEMPLARE PER LO SVILUPPO E L'INNOVAZIONE
Pordenone, 22 dic - Puntare sulla qualità, fare squadra, essere orgogliosi delle peculiarità e dei risultati di pregio raggiunti dall'agricoltura del Friuli Venezia Giulia, come lo sono i traguardi di eccellenza e i primati che Rauscedo ha ottenuto negli anni, affermandosi quale realtà leader nel mondo vitivinicolo per la produzione delle barbatelle. Questi, in sintesi, i contenuti dell'intervento del vicepresidente della Regione ed assessore alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello, intervenuto ieri sera a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda, nella sede dei Vivai cooperativi, alla presentazione del n. 19 della rivista di cultura del territorio "Tiere Furlane/Terra Friulana". Secondo Bolzonello, per superare la crisi l'intera economia regionale può prendere esempio dal percorso seguito dalle eccellenze dell'agroalimentare, che hanno saputo investire in qualità e innovazione, così come la rivista Tiere Furlane/Terra Friulana, per il vicepresidente, ha voluto investire nella qualità della comunicazione alla riscoperta dei valori genuini del territorio. Valorizzare dunque le specificità per fruire di quell'immensa ricchezza rappresentata dalle carature turistiche e ambientali del territorio e consolidare il patrimonio delle tradizioni e dei valori del territorio, che anche questa rivista permette di riscoprire e di rivisitare. Sono questi altri elementi sui quali la comunità regionale, in particolare il mondo rurale, potrà puntare per oltrepassare il periodo non facile che stiamo attraversando.

20.12.13
IDEAL STANDARD:BOLZONELLO, INCONTRO POSITIVO PER LO STABILIMENTO DI ORCENICO
Trieste, 20 dic - "Un incontro tra i più positivi, nel corso del quale sono stati chiariti tutti i dubbi che erano sul tappeto, soprattutto riguardo al piano industriale di Ideal Standard". Lo ha affermato oggi a Roma il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello commentando l'esito dell'incontro dedicato alla situazione di Ideal Standard che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo economico, alla presenza del sottosegretario Claudio De Vincenti, dei rappresentanti delle Regioni coinvolte, del sindaco di Zoppola Francesca Papais, delle rappresentanze sindacali e dell'azienda.

20.12.13
PROSECCO: BOLZONELLO, AZIONI COMPIUTE O IN CORSO DI REALIZZAZIONE
Trieste, 20 dic - "Mi stupiscono e mi lasciano un po' perplesso le notizie secondo cui, a seguito di un'interrogazione parlamentare, sarebbe emerso che la Regione e il Consorzio Collio e Carso poco avrebbero fatto per attuare il Protocollo d'intesa firmato nell'aprile 2009 tra il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, la Regione Friuli Venezia Giulia e le varie associazioni di categoria agricole, finalizzato al coordinamento degli interventi per la valorizzazione della nuova DOC interregionale Prosecco", sottolinea oggi l'assessore alle Attività produttive e alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello. "Ricordo - prosegue l'assessore - che il protocollo ha come obiettivo la finalità di valorizzare la nuova DOC interregionale Prosecco attraverso una serie di azioni: 1) la ristrutturazione della parte agricola del costone carsico triestino con i relativi interventi di bonifica; 2) la realizzazione di un progetto di sviluppo specifico del Carso; 3) la revisione e semplificazione dei vincoli di carattere ambientale, territoriale ed urbanistico inerente le zone SIC e ZPS insistenti nel territorio e quelle soggette ad altri vincoli, in particolare a quello idrogeologico; 4) lo sviluppo di iniziative promozionali per la nuova DOC e la realizzazione di un "Centro per la promozione del Prosecco DOC" nell'omonima località triestina; 5) lo sviluppo di un progetto di promozione dei vini Vitovska, Malvasia, Terrano e Glera". Con riferimento al punto 1) l'assessore evidenzia che è stato recentemente autorizzato un primo progetto presentato dal Consorzio di bonifica della Bassa Pianura Isontina che prevede l'esecuzione di lavori di riassetto di un tratto di strada campestre a servizio di fondi agricoli terrazzati sul costone carsico nei pressi di Prosecco (Comune di Trieste) ricadenti in parte nella ZPS "Aree carsiche della Venezia Giulia". Il progetto è propedeutico all'introduzione di sistemi irrigui localizzati a basso consumo e non è stato assoggettato alla "Valutazione di Incidenza" in quanto è stata verificata la non interferenza con i valori naturalistici del sito.

19.12.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO SU "TIERE FURLANE", IL COMPARTO DEL FVG HA TENUTO
Udine, 20 dic - Sarà illustrato sabato alle 17.00 a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda, nella sede dei Vivai cooperativi, presente il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, il n. 19 della rivista del territorio Tiere Furlane/Terra Friulana. La pubblicazione, edita dall'Amministrazione regionale, è dedicata questa volta alle risorse e alle attrattive della montagna, viste attraverso la riscoperta delle tradizioni e la valorizzazione di usi e costumi dell'area. Come rileva Bolzonello nel suo editoriale, il comparto agroalimentare del Friuli Venezia Giulia ha sostanzialmente tenuto alla crisi economica, perché ha saputo perseguire la strada della qualità e della valorizzazione delle specificità. Ma anche perché, come buona parte del tessuto economico produttivo regionale, si compone di piccole e medie imprese capaci di adattarsi ai mutamenti della società e alle richieste dei mercati in continua evoluzione. Sempre per Bolzonello, questo periodo di difficoltà potrà essere l'occasione per riscoprire e consolidare il patrimonio delle tradizioni e dei valori millenari che caratterizzano la nostra terra e la civiltà contadina.

18.12.13
AGRICOLTURA: WEBLETTER AGRIFOR, IPOTESI DI CONCERTAZIONE CON SLOVENIA E CROAZIA
Udine, 18 dic - Si può leggere sul sito della Regione il numero 42 della webletter/Agrifor, notiziario on line della direzione Risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia che in questo numero affronta i più recenti eventi inerenti il mondo rurale e forestale regionale. In particolare, il notiziario elettronico mette in risalto i provvedimenti varati in tale periodo dalla Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello. Ribadisce infatti la posizione del governo del Friuli Venezia Giulia rispetto alle colture OGM, e l'attenzione alla viticoltura del Carso che Bolzonello aveva enunciato in un recente convegno a Trieste. La webletter richiama altresì l'attenzione del mondo della viticoltura sulla disponibilità di 18 milioni di euro derivante dall'OCM vino, e sull'approvazione degli indennizzi per i danni causati dai cinghiali.

17.12.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, "AL VIA" IL PIANO DI SVILUPPO INDUSTRIALE
Trieste, 17 dic - Parte il percorso che porterà a definire, con la partecipazione delle categorie economiche e delle parti sociali, un vero e proprio Piano di sviluppo industriale, premessa per ridisegnare complessivamente la normativa regionale del settore. La presidente della Regione Debora Serracchiani, affiancata dal vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha convocato oggi un Tavolo di concertazione per approfondire la situazione del comparto e indicare l'agenda del percorso che si concluderà a maggio. ''Oggi abbiamo dato un primo segnale importante'', ha detto la presidente Serracchiani. ''In questi mesi stiamo agendo sull'emergenza: ci sono tanti tavoli di crisi aperti, abbiamo messo in campo azioni importanti per l'accesso al credito delle imprese e previsto un fondo globale. Nello stesso tempo - ha aggiunto - dobbiamo però definire le strategie della nostra politica industriale. E intendiamo farlo attraverso lo strumento della concertazione, assieme cioè a imprese e sindacati, assieme a chi vuole continuare a produrre''.

13.12.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, VELOCIZZARE L'OK ALL'ETICHETTATURA DELLE CARNI SUINE
Trieste, 13 dic - In occasione della riunione odierna della Giunta regionale, il vicepresidente Sergio Bolzonello ha invitato l'Esecutivo ad attivarsi nei confronti dei Ministeri competenti affinché sia accelerato l'iter del percorso di adozione dei decreti interministeriali che prevedono l'etichettatura e, di conseguenza, la tracciabilità delle carni, in particolare di quelle suine. Ciò al fine di arginare la crisi che sta mettendo in difficoltà tale settore anche nel Friuli Venezia Giulia, acuita dall'importazione delle carni dall'estero prive di indicazioni sulla provenienza o sulla sede dell'allevamento e dell'accrescimento. L'assenza di etichettatura anche sulle carni italiane impedisce al consumatore di valutare le modalità di produzione. I prodotti agricoli e agroalimentari italiani, così come quelli del Friuli Venezia Giulia, sono apprezzati per le loro caratteristiche di qualità, motivate da pratiche di allevamento che comportano costi maggiori tali da influire sul prezzo praticato agli acquirenti. L'etichettatura consentirà ai consumatori di poter scegliere i prodotti sulla base della qualità e delle garanzie di genuinità. ARC/CM

13.12.13
TURISMO: SERRACCHIANI-BOLZONELLO, I GRANDI EVENTI SONO UN VOLANO PER L'ECONOMIA
Trieste, 13 dic - Due sole tappe in Italia nel 2014 per i Pearl Jam e una di queste a Trieste domenica 22 giugno, allo stadio Nereo Rocco, due giorni dopo l'approdo al tempio del calcio, lo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Lo straordinario appuntamento con la band statunitense che ha fatto la storia del grounge e dell'alternative rock è stato annunciato oggi al Municipio di Trieste dalla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, dal vicepresidente Sergio Bolzonello, dal sindaco del capoluogo giuliano, Roberto Cosolini, e dal responsabile di Azalea promotion, Loris Tramontin. "Grande evento e grande riconoscimento a Trieste ed alla nostra regione", ha commentato Serracchiani, sottolineando come gli avvenimenti sportivi e musicali di alto livello fungano da straordinario volano per il turismo e, quindi, per l'economia regionale. "Un concerto di tale rilievo a Trieste e nel week end è un'occasione eccezionale per richiamare pubblico dal resto d'Italia e dall'estero, garantendo un indotto immediato al nostro territorio", ha spiegato Bolzonello, evidenziando come nulla sia frutto del caso "ma di un disegno di promozione turistica complessivo perfettamente strutturato e tarato in maniera capillare per ogni centro di attrazione del Friuli Venezia Giulia". Da parte sua, il sindaco Cosolini ha manifestato piena soddisfazione per un 2014 che si annuncia all'insegna dei Grandi Eventi a Trieste, con la classica Bavisela a maggio che farà da anteprima alla conclusione del Giro d'Italia (con 188 Paesi collegati in mondovisione) ed al concerto dei Pearl Jam, per finire con la Barcolana ad ottobre passando da altri appuntamenti esclusivi quali l'anteprima del festival di Lubiana con i Carmina Burana in piazza Unità d'Italia il 30 giugno e la conferma dei Cuffie d'Oro Radio Awards il 20 settembre. ARC/FC

07.12.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, SOSPESO IL DIVIETO DI SPANDIMENTO DI NITRATI
Trieste, 7 dic - Ieri la Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, ha approvato il provvedimento di sospensione del divieto di spandimento nelle zone vulnerabili da nitrati (ZVN) dei letami, dei concimi azotati e degli ammendanti organici, divieto che vale dal 1° novembre al 29 gennaio. La sospensione avrà effetto per 15 giorni a partire dalla data di pubblicazione del provvedimento sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione.

07.12.13
SCI: BOLZONELLO, ORA È PIÙ FACILE APRIRE UNA SCUOLA IN FVG
Trieste, 7 dic - In Friuli Venezia Giulia sarà ora molto più facile aprire una scuola di sci multidisciplinare o per singola disciplina (alpino, fondo, snowboard) grazie alle modifiche al regolamento del 2002 proposte dal vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ed approvate ieri dal governo Serracchiani.

06.12.13
FINANZE: "LIBERATI" 80 MILIONI PER L'AGEVOLAZIONE AL CREDITO
Udine, 06 dic - L'Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia ha deciso di rinunciare alla restituzione di una grossa fetta delle risorse anticipate, a partire dal 2009, ai Fondi di rotazione regionali che operano nel campo dell'agevolazione al credito delle imprese. Lo stabilisce una delibera approvata oggi dalla Giunta regionale, che - in attuazione alla legge anticrisi dello scorso agosto - di fatto rimette in circolazione 80 milioni di euro. Nella sostanza il provvedimento, proposto dall'assessore alle Finanze Francesco Peroni, di concerto con l'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, lascia gli 80 milioni a disposizione dell'agevolazione al credito e permette il parallelo e tempestivo avvio operativo del nuovo "Fondo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei servizi", previsto proprio dalla legge anticrisi e inizialmente gestito da Mediocredito FVG. "A beneficiare della nostra rinuncia - spiega Peroni - sono in prevalenza il FRIA-Fondo di Rotazione a favore delle Imprese Artigiane e il Fondo speciale di rotazione a favore delle imprese commerciali, turistiche e di servizio, destinati a confluire nel Fondo sviluppo che andremo a costituire, nel quale sarà istituita anche una sezione che si occuperà dello smobilizzo dei crediti vantati nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni".

06.12.13
BONIFICHE: BOLZONELLO, L'UNIONE DEI CONSORZI CREA VANTAGGI COMPETITIVI
Trieste, 06 dic - È stato presentato oggi ad Udine all'assessore regionale alle Attività produttive e alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello il progetto di accorpamento dei Consorzi di Bonifica Bassa Friulana e Ledra Tagliamento. Alla riunione sono intervenuti i due presidenti, Roberto Rigonat e Dante Dentesano, il presidente della IV Commissione del Consiglio regionale Vittorino Boem, i consiglieri regionali Alessio Gratton e Pietro Paviotti, nonché i rappresentanti degli Enti locali interessati e di Confagricoltura, CIA-Confederazione Italiana Agricoltori e Coldiretti. Il progetto di accorpamento, elaborato dai due Consorzi in un percorso avviato nei mesi scorsi, propone un piano industriale in grado, è stato sottolineato, di realizzare alcune significative economie di scala e di risultare più competitivi nel servizio offerto dalle strutture consorziali sul Piano irriguo regionale e relativamente al Piano per l'assetto idrogeologico.

29.11.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, NESSUNA DECISIONE DAL TAVOLO SUL LATTE
Udine, 29 nov - Lo conferma lo stesso vicepresidente del FVG e assessore ad Attività produttive e Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello: dal Tavolo sul lattiero-caseario di questa mattina i partecipanti (Latterie Friulane, Venchieredo, Confcooperative, Legacoop, Aprolaca, Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Latterie Carsiche) si sono alzati restando ciascuno sulle proprie posizioni. Indetto dallo stesso Bolzonello dopo altri che si sono avvicendati sul medesimo tema, il Tavolo, che ha visto la presenza di tutti gli attori del settore, ha confermato che "Latterie Friulane continuerà il dialogo avviato con Granarolo pur mantenendo fiducia - ha detto Bolzonello - nella possibilità di arrivare ad un accordo nell'ambito del Friuli Venezia Giulia". In difesa di un settore che è anche un importante patrimonio di tradizioni e ha nel Montasio l'unico formaggio DOP del Friuli Venezia Giulia, "la Regione, per l'ennesima volta, ha offerto progettualità e disponibilità a ragionare su piani individuali - ha detto ancora Bolzonello - utilizzando gli strumenti finanziari di cui dispone e confermando che la nostra visione è tutt'altro che localistica, ma parte dall'unione di forze regionali che si aprono a players nazionali ed internazionali, ai fini della distribuzione e della commercializzazione dei prodotti sui mercati nazionali ed esteri".

29.11.13
INNOVAZIONE: BOLZONELLO, PROGETTO CEEM PER L'AUTOVALUTAZIONE E LO SVILUPPO DELLE PMI
Udine, 29 nov - Il Progetto CEEM-Central Environmental and Energy Management as a kit for survival coinvolgerà 500 imprese di cinque Paesi europei (Italia, Austria, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovenia) ed è stato ideato in Friuli Venezia Giulia, grazie all'impegno di Friuli Innovazione, capofila di un'iniziativa che coinvolge una dozzina di partner italiani ed esteri. CEEM è stato presentato oggi a Udine, nella sede della Regione FVG che è partner istituzionale del Progetto, dal vicepresidente ed assessore regionale ad Attività produttive e Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello e dal direttore di Friuli Innovazione Fabio Feruglio, il quale ha auspicato che "questo ed altri progetti possano collocarsi nell'ambito di una politica per l'innovazione coordinata e di filiera, in cui i parchi scientifici possano avere un ruolo di attori grazie all'esperienza maturata". Chiarendo che "la crisi va affrontata solo con politiche industriali di qualità", Bolzonello ha detto che "CEEM ci permetterà di iniziare a far capire che in futuro, per quanto riguarda la valutazione delle imprese sull'innovazione, serviranno parametri sempre più alti e bisognerà aumentare il livello della qualità dei progetti in quanto parte fondamentale dell'azione per uscire da questa crisi". Il vicepresidente ha quindi sottolineato il ruolo di Friuli Innovazione, quale leader ed ispiratore di CEEM e ha evidenziato il "cambio di passo" della direzione centrale Attività produttive "che non si limita alla gestione dei fattori contributivi, ma diventa sempre più partner di un processo complessivo del sistema economico in Friuli Venezia Giulia".

28.11.13
FORESTE: BOLZONELLO, A CIVIDALE MESSA A DIMORA L'OASI DELLE REGIONI
Cividale, 28 nov - Oltre un centinaio di ragazzi ha dato vita oggi nel Cividalese all' "Oasi delle Regioni", parco che rappresenta tutte le regioni italiane attraverso le loro piante più caratteristiche. Un evento di cui il vicepresidente della Giunta regionale ed assessore alle Attività produttive e alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello, ha sottolineato la valenza in termini di formazione alla tutela dell'ambiente e di coinvolgimento di giovani e giovanissimi nella valorizzazione del loro territorio. Rivolgendosi agli alunni delle sette classi delle scuole di Cividale coinvolti nella messa a dimora degli alberi, Bolzonello li ha esortati a proseguire in questo lavoro a favore del verde con altre iniziative, trasformando una bellissima esperienza in un'attitudine al rispetto ed alla protezione di un grande ed importantissimo bene comune.

26.11.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, IL 29 NOVEMBRE INCONTRO SUL POLO LATTIERO CASEARIO
Trieste, 26 nov - L'assessore regionale alle Attività produttive e Risorse agricole Sergio Bolzonello, ha già convocato tutte le parti coinvolte per affrontare nuovamente il tema del Polo lattiero caseario unico in Friuli Venezia Giulia. Ne dà comunicazione lo stesso assessore, confermando che l'incontro avverrà a Udine questa settimana, venerdì 29, e ricordando che la riunione fa seguito a quella avvenuta in settembre, quando egli stesso chiese un impegno collettivo affinché dal settore arrivassero le indicazioni per la redazione del piano di costituzione del Polo.

22.11.13
AGRICOLTURA: DOMANI A PORDENONE PRESENTAZIONE DEL N° 18 DI "TIERE FURLANE"
Udine, 22 nov - Domani, sabato 23 novembre alle ore 17.00 a Pordenone (Galleria d'Arte moderna e contemporanea "Armando Pizzinato", viale Dante 33) il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello interverrà alla presentazione del numero 18 della rivista di cultura del territorio "Tiere furlane/Terra friulana". Anche in questa occasione la rivista, diretta da Christian Romanini, propone approfondimenti su argomenti, luoghi e peculiarità spesso trascurati che compongono l'articolato e variegato patrimonio di attrattive e di ricchezze del territorio del Friuli Venezia Giulia. "Questo numero - annuncia Bolzonello - ha il pregio di dare pieno merito alle risorse naturali della nostra regione, vero unicum dal punto di vista paesaggistico; una ricchezza che fortunatamente è stata conservata e preservata dalle tradizioni e dalla cultura e che andrà tenuta in grande considerazione al momento della stesura del nuovo Piano strategico del turismo. La ricchezza paesaggistica della nostra terra rappresenta un elemento caratterizzante e deve rappresentare un cardine per la crescita del Friuli Venezia Giulia, con il concorso di tutte le componenti".

19.11.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, CREDO IN UN FVG SENZA OGM
Trieste, 19 nov - "Sostengo le ragioni di un Friuli Venezia Giulia senza OGM, perché questa scelta darebbe un sicuro vantaggio, basato sulle produzioni tipiche, alla nostra agricoltura". Lo ha detto il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenendo oggi in Consiglio regionale in occasione del dibattito su una mozione e su una proposta di voto al governo nazionale, presentate rispettivamente dai gruppi SEL e M5S, con le quali si chiede il divieto di coltivazione di OGM-Organismi Geneticamente Modificati. In occasione del dibattito, l'assessore Bolzonello ha anche annunciato che fra una ventina di giorni saranno pronte, e saranno illustrate nella Commissione consiliare competente, le norme regionali di coesistenza fra coltivazioni OGM e tradizionali, che salvaguarderanno "anche coloro che la pensano diversamente, perché questo prevedono le regole dell'Unione europea". ARC/PF

19.11.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, IN DIRITTURA D'ARRIVO IL PIANO DI SVILUPPO INDUSTRIALE
Trieste, 19 ott - Sarà pronto entro un mese un vero e proprio Piano di sviluppo industriale per il Friuli Venezia Giulia, messo a punto dalla Giunta, con l'obiettivo di completare entro marzo-aprile del prossimo anno un percorso di approfondimento condiviso, che prevedrà anche un nuovo impianto normativo regionale nel settore industriale.

19.11.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, "OK" AGLI INDENNIZZI DEI DANNI DA CINGHIALI
Trieste, 19 nov - "Il problema dei danni provocati dalla fauna selvatica è stato ed è costantemente all'attenzione di questa Amministrazione". Lo ha detto oggi a Trieste il vicepresidente della Giunta Sergio Bolzonello, rispondendo in Consiglio regionale ad un'interpellanza con cui il consigliere Roberto Ziberna chiedeva di incrementare il fondo indennizzi dei danni da fauna selvatica, cinghiali in primo luogo, ma anche cervi, nutrie e corvi.

18.11.13
TUTELA DEL TERRITORIO: BOLZONELLO, IN FVG 56 SIC DIVENTANO ZSC
Trieste, 18 nov - Sono 56 i SIC-Siti di Interesse Comunitario del Friuli Venezia Giulia diventati ZSC-Zone Speciali di Conservazione. Il Friuli Venezia Giulia è la terza Regione italiana ad avere completato l'iter previsto ed a ottenere questo risultato, e la designazione conferma che i quattro Piani di gestione e le "misure di conservazione sito specifiche" sono stati valutati soddisfacenti e adeguati al perseguimento della conservazione della biodiversità in sede nazionale. Per 24 SIC della regione alpina e 28 di quella continentale sono in vigore, dalla scorsa primavera, "misure di conservazione sito specifiche" e suddivise per habitat, per specie e per sistemi trasversali. Per la Val Cavanata, il Banco Mula di Muggia, le Risorgive dello Stella, la Palude Selvote e le Paludi di Gonars sono già attivi altrettanti Piani di gestione, mentre sono ancora privi di misure di tutela i tre siti marini di più recente istituzione.

15.11.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, VALORIZZARE LA VITICOLTURA DEL CARSO
Trieste, 15 nov - La viticoltura del Carso rappresenta una ricchezza per il Friuli Venezia Giulia e può essere valorizzata e consolidata seguendo un percorso che la Regione è pronta a sostenere. Lo ha affermato il vicepresidente della Regione e assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello intervenendo ad una Tavola rotonda, organizzata a Trieste dal quotidiano Il Piccolo, sul tema "Il Carso e i suoi vini: una ricchezza ancora in cantina". L'incontro aveva l'obiettivo di mettere a confronto le esperienza e le difficoltà di un'agricoltura definita eroica, per l'asperità del territorio dove viene praticata, qual è il Carso, con i traguardi di altre realtà emblematiche, ciascuna per diversi aspetti, della vitivinicoltura italiana. Si trattava di aziende che rappresentano un simbolo per la produzione dell'Amarone (Masi), del Prosecco (Follador) e del Barolo (Rinaldi). Lo scopo del confronto era quello di individuare possibili ricette per lo sviluppo. Bolzonello ha risposto positivamente alle richieste prospettate, a nome dei viticoltori del Carso, da Beniamino Zidarich e da Matej Skerlj ed ha voluto ricondurre le prospettive dell'area, da quelle di carattere dimensionale, provocatoriamente ipotizzate dal direttore de Il Piccolo Paolo Possamai, all'identità vera di una viticoltura di pregio che deve continuare a rappresentare l'etichetta del territorio, e rimanere uno degli elementi di qualità dell'agricoltura del Friuli Venezia Giulia.

15.11.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, È NECESSARIA UNA NUOVA POLITICA INDUSTRIALE
Pordenone, 15 nov - ''Non possiamo più fare i notai della crisi, è arrivato il momento delle decisioni, di avviare una politica industriale nuova''. Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani partecipando oggi a Pordenone alla manifestazione regionale organizzata dai sindacati CGIL, CISL e UIL in occasione dello sciopero generale. La presidente ha partecipato al corteo dei lavoratori che si è snodato lungo le vie del centro, assieme agli altri rappresentanti delle istituzioni.

15.11.13
ELECTROLUX: BOLZONELLO, VOGLIAMO MANTENERE LE INDUSTRIE A PORDENONE
Pordenone, 15 nov - "Stando uniti, passo dopo passo, con determinazione feroce riusciremo a portare a casa il risultato". Lo ha detto il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello introducendo oggi a Pordenone l'incontro con la RSU e i lavoratori della Electrolux, al quale è intervenuta la presidente Debora Serracchiani. "Il nostro obiettivo - ha aggiunto Bolzonello - è mantenere le fabbriche sul nostro territorio, a cominciare dalla Electrolux e dalla Ideal Standard, perché proprio le industrie con il loro indotto hanno fatto di questa provincia di Pordenone uno dei territori più importanti in Italia per il 'saper fare'". ARC/PF

15.11.13
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, PRIMA IL PIANO INDUSTRIALE
Pordenone, 15 nov - ''Non vogliamo sentir parlare di esuberi prima di aver visto il piano industriale''. Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani incontrando oggi a Pordenone la RSU e i lavoratori della Electrolux. Erano presenti all'incontro, che si è svolto nell'Auditorium della Regione al termine della manifestazione indetta dai sindacati CGIL, CISL e UIL in occasione dello sciopero generale, anche il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e gli assessori Loredana Panariti e Paolo Panontin.

15.11.13
ELECTROLUX: SERRACCHIANI, COINVOLGERE IL GOVERNO E L'EUROPA
Pordenone, 15 nov - ''La questione della Electrolux deve diventare una questione di politica industriale di rilievo nazionale ed europeo, e la Regione intende svolgere su questa partita un ruolo di coordinamento''. Lo ha detto la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani incontrando oggi a Pordenone la RSU e i lavoratori della Electrolux, assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello e agli assessori regionali Loredana Panariti e Paolo Panontin.

13.11.13
OGM: BOLZONELLO, IL PARLAMENTO APPROVI LE NORME SANZIONATORIE
Trieste, 13 nov - "Nel rispetto dei ruoli, è necessario ribadire che il Parlamento deve approvare una norma che preveda anche un sistema sanzionatorio, perché non basta certo una norma in cui si stabilisce unicamente il divieto di coltivazione". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, al termine dell'audizione avvenuta oggi a Roma dei rappresentanti del CFR-Corpo Forestale Regionale del Friuli Venezia Giulia, di fronte alla Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, sul tema delle coltivazioni di mais provenienti da sementi geneticamente modificate (OGM). Hanno partecipato all'audizione il vicedirettore centrale preposto all'area Risorse agricole e forestali Francesco Miniussi e il direttore di servizio del CFR Massimo Stroppa. I due dirigenti hanno presentato in Commissione un documento che riassume l'attività dell'Amministrazione regionale (direzione Risorse agricole, CFR, ERSA), a partire dal maggio di quest'anno, in relazione alla decisione di due imprenditori agricoli del Friuli Venezia Giulia di seminare due campi a Mereto di Tomba (Udine) e Vivaro (Pordenone) con mais OGM.

13.11.13
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, PRUDENTE SODDISFAZIONE PER LA SOSPENSIONE DELLA MOBILITÀ
Trieste, 13 nov - "Le ultime decisioni dell'Azienda inducono ad una prudente soddisfazione". Lo ha affermato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello dopo che Ideal Standard ha annunciato la disponibilità a sospendere la mobilità per i circa 450 addetti dello stabilimento di Orcenico di Zoppola (Pordenone).

11.11.13
TURISMO: BOLZONELLO, NUOVO CORSO PER LA PROMOZIONE DELLA MONTAGNA
Udine, 11 nov - Una programmazione corale delle strategie di promozione turistica per la montagna del Friuli Venezia Giulia che consenta ai poli sciistici di fidelizzare nuova clientela e di riavvicinare le famiglie e i più giovani allo sport bianco. È il percorso, come ha affermato il vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello, che la Regione intende perseguire dalla prossima stagione turistica invernale (si aprirà il 7 di novembre) e che riguarderà anche le prossime stagioni estive della montagna. Un percorso che è, e sarà, condiviso e vedrà coinvolti, assieme alle Agenzie alle quali la Regione partecipa, cioè la Promotur e TurismoFVG, anche i Consorzi e i sindaci delle località sede dei poli invernali.

07.11.13
TAVAN: BOLZONELLO, VOCE CHE CI PONEVA DAVANTI ALL'INCANTO DELLA VITA
Trieste, 07 nov - "La malattia ci ha sottratto Federico Tavan, una delle figure più significative della nostra poesia, un uomo a cui ero molto legato e che incarnava per me la rara anima della poesia: la leggerezza e la sua profondità. Non viene a mancare un poeta, ma una voce che riusciva a porci davanti all'incanto della vita". Con queste parole il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ha commentato la notizia della scomparsa dell'artista. "Ricordo che mentre ero sindaco di Pordenone - ha detto ancora Bolzonello - in Consiglio comunale abbiamo ospitato il dibattito sulla mozione a favore della legge Bacchelli per Federico Tavan. In quell'occasione si erano ricordate le parole del poeta Amedeo Giacomini, che definiva Federico Tavan il poeta più eccentricamente vitale. Un personaggio omologo alla sua poesia che anarchicamente ci regalava versi". "Voglio rimanere fedele al suo essere e pertanto mi limito solo a manifestare la nostra vicinanza con una sua poesia", ha concluso il vicepresidente: "Poteva capitare anche a te/ di nascere in un pentolone/ tra rospi e intrugli/ di streghe senza processo/ e il dolore grande di una madre./ Io mi sono trovato a passare/ da quelle parti". ARC/Com/PPD

06.11.13
PESCA: BOLZONELLO, COORDINARE LE INIZIATIVE ANCHE CON SLOVENIA E CROAZIA
Trieste, 06 nov - "Il Distretto di Pesca Nord Adriatico, istituito due anni fa tra le Regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna, ha il merito di aver consentito l'applicazione coordinata del fermo pesca biologico, fondamentale per favorire il ripopolamento ittico. Sarebbe opportuno estendere questo coordinamento a tutte le altre realtà che si affacciano sul Nord Adriatico e per questa ragione ho proposto un incontro ufficiale con le autorità della Slovenia e della Croazia, per arrivare a dei protocolli d'intesa specifici con gli operatori dei due Paesi".

04.11.13
4 NOVEMBRE: BOLZONELLO, GUAI SE ANDREMO DIVISI ALLA SFIDA DELLA CRISI
IACOP: RICONFERMATO L'IMPEGNO DELLE ISTITUZIONI Redipuglia (GO), 04 nov - "Il compimento dell'Unità nazionale è un impegno supremo non ancora esaurito in campo economico e sociale e la cui realizzazione non è certo più affidata alle baionette, ma ai cuori e agli intelletti degli italiani, che dovranno trovare in loro stessi la forza per superare il nuovo guado che la storia ci pone di fronte. Guai a noi se andremo divisi alla sfida della crisi." Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello che ha partecipato questa mattina al Sacrario di Regipuglia (GO) alla cerimonia in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, presenti il presidente del Senato Pietro Grasso e, a nome del Governo, il sottosegretario agli Affari regionali e alle Autonomie Walter Ferrazza. "Proprio mentre onoriamo con un'unica preghiera tutti i Caduti della Prima Guerra Mondiale - ha proseguito Bolzonello - dobbiamo rispondere alla gravità del momento raccogliendo le forze di tutto il Paese e far sinergia con quelle dei Paesi vicini, nell'autentico spirito dell'Europa unita risorta dal sangue di due enormi stragi. È un pensiero che rivolgiamo anche al Friuli Venezia Giulia, sottoposto come poche volte in precedenza ad una prova che ci misura tutti come comunità, e dalla cui capacità di resistere, reagire e innovarsi dipende il rilancio del nostro modello di vita e di lavoro".

02.11.13
TURISMO: COSTITUITA LA COMMISSIONE PER L'IDONEITÀ ALLA GUIDA SPELEOLOGICA
Trieste, 02 nov - Su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha costituito la Commissione esaminatrice per il Conseguimento dell'Idoneità all'Abilitazione tecnica all'Esercizio dell'Attività professionale di Guida speleologica-Maestro di Speleologia ed aspirante Guida speleologica, secondo quanto previsto dalla "Disciplina organica del turismo". Presidente dell'organismo sarà il direttore centrale alle Attività produttive Franco Milan.

01.11.13
FINANZIARIA 2014: BOLZONELLO, INVESTIMENTI NELLA SECONDA PARTE DELL'ANNO
Trieste, 01 nov - "Poiché la Giunta ha stabilito di strutturare la manovra finanziaria del 2014 in due fasi, nella prima parte dell'anno assicureremo anche a tutto il settore delle attività produttive le risorse necessarie a garantire che la 'macchina regionale' continui a restare pienamente operativa, seguiti ad offrire a cittadini ed imprese le risposte necessarie e non smetta di indicare prospettive. E dunque potremo dar corso a tutte le iniziative legate agli investimenti nella seconda parte del 2014, quando, con l'assestamento di Bilancio, disporremo di ulteriori risorse per l'avanzo di amministrazione e per gli ulteriori spazi finanziari che auspicalmente ci metterà a disposizione il Governo nazionale".

31.10.13
GIUNTA REGIONALE: OK AL DDL "DI MANUTENZIONE", VERSO L'OBBLIGO DI BONIFICA DI SITI DISMESSI
Trieste, 31 ott - "La tutela e la valorizzazione del territorio è assicurata attraverso la riduzione del consumo del suolo, nonché la bonifica e il riutilizzo di aree già urbanizzate a fini produttivi e commerciali a significativo impatto territoriale, nelle quali le attività ammesse dagli strumenti urbanistici non sono più esercitate per gli scopi corrispondenti alla zonizzazione urbanistica". Il riutilizzo di aree dismesse, dunque, rappresenta uno dei passaggi più importanti del disegno di legge (ddl) "Disposizioni urgenti in materia di tutela ambientale, difesa e gestione del territorio, lavoro, infrastrutture, lavori pubblici, edilizia e trasporti, funzione pubblica e autonomie locali, salute, attività economiche e affari economici e fiscali" che la Giunta regionale, su proposta della stessa presidente Debora Serracchiani, ha approvato oggi a Trieste. Le aree classificate come industriali o commerciali, in cui le relative attività insediate "non vengano esercitate con continuità per un periodi di sei mesi", verranno infatti riclassificate come "zona destinata ad usi agricoli e forestali", con l'obbligo da parte dei soggetti che vi hanno operato di compiere le necessarie attività di caratterizzazione (ai fini della verifica di potenziali situazioni di rischio ambientale) e di bonifica dei siti eventuali contaminati, con progetti di "rinaturalizzazione" della zona ed il ripristino delle condizioni idrauliche e geo-morfologiche. L'articolato del ddl, che la presidente Serracchiani ha definito più in generale "di manutenzione" di precedenti provvedimenti di legge, prevede comunque la possibilità, fermo restando eventuali responsabilità legate a fattori di inquinamento, che Regione e Comune territorialmente interessato possano stipulare un Accordo di Programma con nuovi soggetti imprenditoriali "per attuare progetti integrati di bonifica, riconversione industriale e sviluppo economico-produttivo di siti inquinati", allo scopo di promuovere un riutilizzo di queste aree.

30.10.13
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, AZIENDA IRRESPONSABILE
Trieste, 30 ott - "L'atteggiamento dell'Azienda è stato irresponsabile". Lo ha affermato oggi a Roma il vicepresidente e assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello, al termine della riunione tenutasi al Ministero dello Sviluppo economico dove Ideal Standard ha annunciato l'intenzione di far partire la procedura di mobilità dal primo gennaio. "Di fronte alla dichiarata disponibilità del Governo di assicurare le risorse per la cassa integrazione in deroga - ha proseguito Bolzonello - la totale chiusura dell'Azienda a proseguire il dialogo costituisce un atto gravissimo, che esprime assoluta indifferenza sociale e scarsa considerazione del ruolo istituzionale degli interlocutori". Secondo Bolzonello "quanto accaduto rappresenta un pessimo episodio di relazioni industriali, anche perché l'Azienda ha confermato che esiste una manifestazione di interesse nei confronti dello stabilimento di Zoppola, e far partire le lettere di mobilità in queste condizioni significa voler fuggire bruciandosi i ponti alle spalle, e - ha concluso - tanto peggio per i lavoratori". ARC/Com/PPD

25.10.13
ELECTROLUX: BOLZONELLO, LA REGIONE PARTE ATTIVA AL TAVOLO NAZIONALE
Trieste, 25 ott - "La situazione di Electrolux è grave e non dobbiamo nascondercelo". Lo afferma il vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello, commentando il documento diffuso da Electrolux che ha annunciato oggi possibili tagli per 2.000 posti di lavoro in tutta Italia, dove il gruppo svedese ha quattro fabbriche di elettrodomestici. Secondo Bolzonello "dobbiamo reagire con la consapevolezza di essere di fronte ad un nodo-Paese, che tocca quattro Regioni colpendo un comparto, quello del 'bianco', che era uno degli asset della politica industriale italiana e che oggi attraversa un periodo molto difficile".

25.10.13
MONTAGNA: SKIPASS A PREZZI INALTERATI, SCONTI A SELLA E FORNI DI SOPRA
Trieste, 25 ott - "Restano invariati i prezzi degli skipass nei poli turistici invernali della nostra montagna ed anzi riduciamo quelli a Forni di Sopra e Sella Nevea, in considerazione di alcune specifiche difficoltà di queste due aree sciabili". È questo il "messaggio" che la Giunta regionale, con l'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha lanciato oggi approvando il piano tariffario Promotur per la prossima stagione invernale 2013-2014 nei poli di Piancavallo, Forni di Sopra-Sauris, Ravascletto-Zoncolan, Tarvisio e Sella Nevea. Dunque "inalterati i prezzi ma anche uno 'sconto' di 3 euro sullo skipass giornaliero, ad esempio, a Sella Nevea ed a Forni di Sopra - preannuncia l'assessore Bolzonello - tenendo conto, rispettivamente, dell'indisponibilità del comprensorio sciistico sloveno a causa della chiusura della stazione di Bovec e delle oggettive difficoltà di accesso, rispetto agli altri poli, del turismo invernale a Forni di Sopra".

22.10.13
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO AL TAVOLO TECNICO A ROMA
Trieste, 22 ott - Il vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha partecipato oggi a Roma, nella sede del Ministero dello Sviluppo economico, ad una riunione sulla crisi della Ideal Standard, presenti i rappresentanti dell'Azienda, Confindustria Pordenone, i sindacati nazionali di categoria e le Regioni che ospitano gli stabilimenti e gli uffici del Gruppo: oltre al Friuli Venezia Giulia (Orcenico), Veneto, Lombardia e Lazio. La riunione, come ha confermato l'assessore Bolzonello, ha avuto un carattere tecnico e interlocutorio, al termine della quale si è deciso di riconvocare il Tavolo mercoledì prossimo 30 ottobre, sempre in sede ministeriale. L'Azienda ha illustrato nuovamente il piano industriale, sul quale Bolzonello ha ribadito le sue perplessità soprattutto perché manca una puntuale valutazione della competitività dei singoli stabilimenti. "Abbiamo preso atto del piano - ha detto l'assessore - ma anche riconfermato che non ci convince". Con Confindustria Pordenone sono state approfondite le possibilità di ottenere forniture di gas a prezzi più competitivi. È stata esaminata anche la questione del prolungamento della cassa integrazione in deroga nel primo semestre del 2014, per rendere possibile l'attuazione del piano industriale. Il provvedimento è attualmente all'attenzione del Governo in sede politica. "Credo che siamo sulla buona strada", ha commentato Bolzonello. Una risposta potrebbe venire nella prossima riunione del Tavolo, il 30 ottobre. ARC/PF

19.10.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, COESIONE PER USCIRE DALLA CRISI
Buttrio (UD), 19 ott - "Oggi è una giornata importante perché, dopo tanti tavoli su aziende in difficoltà, possiamo ragionare sulle lunghe vedute, sulle strategie per uscire dalla crisi, ed è un privilegio". Lo ha detto il vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello che, assieme alla presidente della Regione Debora Serracchiani, ha partecipato oggi alla presentazione del Bilancio della Danieli di Buttrio (Udine), azienda impiantistica e siderurgica radicata in Friuli ma presente sul mercato globale. "Dalla capacità di visione della Danieli - ha aggiunto l'assessore - ci vengono messaggi e stimoli importanti per la politica industriale che ci proponiamo di attuare nei prossimi cinque anni: la Danieli è infatti un'Azienda che investe sulle persone, sui prodotti, sulla ricerca di nuovi mercati". "L'esempio della Danieli - ha detto ancora - ci dice che il Friuli Venezia Giulia è una regione che ha ancora una grande forza al suo interno, ma deve essere unita, è necessaria la coesione per superare la crisi. La stessa Amministrazione non può essere considerata e non si considera una controparte, ma una parte assieme alle altre. Sono sicuro che, uniti, riusciremo a mantenere la nostra competitività". ARC/PF

19.10.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, DALLA DANIELI UN ESEMPIO PER IL FVG
Buttrio (UD), 19 ott - ''Un esempio di cui il Friuli Venezia Giulia ha bisogno''. Lo ha detto la presidente della Regione Debora Serracchiani inaugurando oggi il nuovo Centro di Ricerca e Sviluppo della Danieli di Buttrio (Udine), Azienda impiantistica e siderurgica presente sul mercato globale. Alla cerimonia, che si è svolta in occasione della presentazione del Bilancio 2013, erano presenti il presidente e amministratore delegato del Gruppo Gianpietro Benedetti, il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello, il sindaco di Buttrio Tiziano Venturini e l'arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato. In precedenza, la presidente aveva partecipato sempre a Buttrio all'inaugurazione della chiesetta di San Luigi Gonzaga, restaurata a cura della Danieli.

18.10.13
RAPPORTI ESTERNI: BOLZONELLO-IACOP, RINNOVATO L'ACCORDO CON CHELYABINSK
Udine, 18 ott - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello ed il primo vicegovernatore della Regione russa di Chelyabinsk Sergej Komjakov hanno rinnovato oggi l'Accordo di collaborazione in campo economico, e non solo, già sottoscritto nel 2012 tra le Amministrazioni dei due territori anche grazie all'impegno di Finest, rappresentata oggi dal suo presidente Renato Pujatti. Alla firma era presente il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop che ha evidenziato come "l'Accordo sia stato stipulato tra due regioni per molti aspetti complementari, un dato da cui deriva la possibilità di collaborare e crescere insieme, creando modelli organizzativi internazionali".

17.10.13
CULTURA: RICOSTITUITO IL COMITATO PER IL SOSTEGNO DELLE PRODUZIONI AUDIOVISIVE
Udine, 17 ott - La Giunta del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, d'intesa con l'assessore alla Cultura Gianni Torrenti, ha deliberato oggi la ricostituzione del Comitato tecnico a cui compete l'analisi e la valutazione delle produzioni audiovisive regionali che potranno essere ammesse ai sostegni finanziari previsti da parte della stessa Amministrazione regionale. Del nuovo Comitato faranno parte Stefano Tealdi (presidente), Eva Ciuk, Luciano Roman e Luciano de Giusti, nonché (come indicato nella legge regionale 21 del 2006, la norma per la promozione e la valorizzazione del patrimonio e della cultura cinematografica in Friuli Venezia Giulia) il presidente del Fondo per l'Audiovisivo FVG Paolo Vidali. Il Comitato tecnico rimane in carica per tutta la legislatura vigente. ARC/RM

17.10.13
CONSUMATORI: BOLZONELLO, APPROVATO IL PROGRAMMA DI TUTELA
Udine, 17 ott - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha approvato oggi il Programma "Consumatori: diritti e responsabilità" con l'obiettivo di attuare campagne di informazione e di assistenza a favore dei consumatori, premessa per utilizzare il finanziamento di 250.000 euro assegnato dal Ministero dello Sviluppo economico al Friuli Venezia Giulia. Con la stessa delibera sono stati individuati come "soggetti attuatori" del Programma le associazioni di tutela dei consumatori e degli utenti del Friuli Venezia Giulia: Federconsumatori, che avrà il ruolo di capofila, in collaborazione con Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, la Casa del consumatore, Lega consumatori, e OTC onlus. Queste associazioni, sulla base del Programma di intervento, provvederanno a concludere specifici accordi di partenariato. ARC/PF

17.10.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, L'OCM VINO HA MOVIMENTATO 18 MILIONI DI EURO IN FVG
Trieste, 17 ott - "L'insieme di misure che fanno riferimento all'OCM-Organizzazione Comune di Mercato Vino è stata capace di muovere in Regione qualcosa come più di 18 milioni e mezzo di euro, di far conoscere e apprezzare all'estero i nostri vini e di conseguenza il nostro territorio, ed infine di ristrutturare il 3 per cento dei vigneti regionali, valore che, se fissiamo in 30 anni la durata media di un vigneto, è perfettamente in linea con il trend ideale di rinnovo indispensabile ad una viticoltura dinamica e moderna". Non nasconde la sua soddisfazione per l'ottimo andamento del 2013 il vicepresidente della Regione ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e sottolinea l'efficacia delle operazioni portate avanti dalla Regione, evidenziata dal bilancio tracciato dagli uffici dell'Area risorse agricole e forestali della direzione centrale Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali della Regione FVG. "Il bilancio riguarda le azioni realizzate nella campagna 2013/2014 e finanziate dall'Unione europea con quel complesso di misure che va sotto il nome di Programma nazionale di Sostegno al Settore vitivinicolo - ricorda Bolzonello - e senza tema di smentita si può affermare che quanto realizzato è più che lusinghiero". "Alla data del 15 ottobre, termine ultimo per l'effettuazione dei pagamenti alle aziende vitivinicole da parte di AgEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), i contributi erogati complessivamente ammontano a 9.140.000 euro - rileva l'assessore - ma la cosa che mi preme sottolineare è che a inizio campagna i fondi a disposizione per il Friuli Venezia Giulia ammontavano a 8.140.000 euro: in altre parole, dimostrando le nostre esigenze finanziarie, siamo riusciti a farci assegnare dal MiPAAF (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) circa 1 milione di euro di risorse non utilizzate da altre Regioni." In Italia infatti, l'OCM Vino viene gestito sulla base di un piano definito a livello nazionale, all'interno del quale possono essere effettuati spostamenti di risorse, assegnando alle Regioni che li utilizzano quei finanziamenti che altre non riescono ad impiegare: si massimizza così la spesa a livello nazionale e non si corre il rischio di restituire fondi a Bruxelles. "In questo più che in altri Programmi comunitari la velocità di spesa costituisce dunque un fattore strategico - spiega Bolzonello - poiché sussiste l'obbligo di spendere le risorse nell'anno della loro assegnazione. E noi siamo stati così abili da avere già pronte ed istruite domande che non sarebbe stato possibile finanziare con la dotazione finanziaria iniziale." Per quanto riguarda le azioni realizzate, esse fanno riferimento a tre misure, che sono Promozione sui mercati dei Paesi terzi, Investimenti e Ristrutturazione e riconversione dei vigneti.

14.10.13
IDEAL STANDARD: SERRACCHIANI, TENIAMO APERTO UNO SPIRAGLIO MOLTO SOTTILE
Trieste, 14 ott - ''Teniamo aperto uno spiraglio molto sottile''. Lo ha affermato oggi a Roma la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani al termine del vertice dedicato alla crisi Ideal Standard, cui ha partecipato assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello, con i rappresentanti delle Regioni che ospitano i siti produttivi, la proprietà e i sindacati. Rendendo noto che l'invio delle lettere di mobilità è stato sospeso fino al 31 ottobre, Bolzonello ha osservato che ''questo ci dà altro tempo per trattare con l'Azienda''. A fronte della rigidità manifestata da Ideal Standard, che ha insistito sulla necessità di abbattere i costi di produzione, la Regione Friuli Venezia Giulia ha riproposto una serie di misure indirizzate ad andare incontro a quest'esigenza, mentre Assindustria Pordenone ha avanzato l'offerta di un ''pacchetto gas'' inteso all'abbattimento dei costi dell'energia. Ci si aspetta inoltre che vantaggi possano derivare all'Azienda dal cuneo fiscale previsto dal Governo nella prossima legge di stabilità. Tra i passaggi successivi annunciati, vi è un primo incontro da organizzare già per giovedì prossimo a Roma alla presenza del ministro del Lavoro Enrico Giovannini, per cercare di garantire la cassa integrazione in deroga per altri sei mesi. La settimana ventura, invece, è programmato un nuovo incontro nella capitale con le Regioni, i sindacati e l'Azienda. ''È una trattativa estenuante - ha sottolineato Bolzonello - ma solo con la determinazione e procedendo passo dopo passo, senza mollare mai, sarà possibile arrivare ad un risultato''. ARC/Com/RM

10.10.13
ATTIVITÀ PRODUTTIVE: BOLZONELLO, NON CEDEREMO SULL'IDEAL STANDARD
Udine, 10 ott - Riconoscono alla Regione d'avere messo assieme un mix molto concreto e positivo di azioni e proposte, ma sottolineano anche l'irresponsabilità della proprietà di Ideal Standard, che di tali proposte non mostra di tener conto. Questa la posizione dell'intero sistema regionale delle organizzazioni sindacali, presente questa mattina, assieme ai vertici di Confindustria Pordenone, Michelangelo Agrusti e Paolo Candotti, ed al sindaco di Zoppola Francesca Papais, ad una riunione convocata nel palazzo della Regione di Udine dal vicepresidente ed assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Un tavolo servito sia a fare il punto della situazione che a gettare le basi di un importante gioco di squadra in seguito alle dichiarazioni di Agrusti ("esistono margini per raggiungere un risultato, dato che al momento si registra solo l'impegno del Friuli Venezia Giulia") ed all'affiancamento della Regione da parte di Confindustria Pordenone, ma anche alla disponibilità dei sindacati di attivare, sul problema, le segreterie nazionali. Bolzonello, analizzando i risultati del colloquio avuto con la proprietà di Ideal Standard lo scorso martedì assieme alla presidente della Regione Debora Serracchiani, ha ribadito con forza la volontà della Regione di portare avanti l'impegno per la salvaguardia dell'impianto di Orcenico (posizione già ben definita peraltro dalla stessa presidente nel colloquio di martedì), ed ha ricordato il pacchetto di interventi messi a disposizione dalla Regione, nonché la possibilità di ridurre notevolmente i costi energetici tramite l'acquisto collettivo del Consorzio Energia di Pordenone. "Una cifra tale - ha osservato l'assessore - da ridurre in modo significativo il delta negativo denunciato da Ideal Standard a livello nazionale e riferito quindi anche agli stabilimenti in provincia di Belluno e Frosinone, senza tener conto dei benefici che potrebbero derivare dalla manovra di riduzione del cuneo fiscale a tutto il sistema produttivo nazionale". Bolzonello ha quindi ricordato che tali interventi sono stati definiti nell'ambito delle politiche industriali portate avanti dall'Amministrazione regionale e non in forza della specialità del Friuli Venezia Giulia ed ha confermato che è stata già richiesta al Ministero dello Sviluppo economico la riapertura, in tempi brevissimi, del Tavolo di crisi nazionale per Ideal Standard. I sindacati hanno chiesto di inviare la proposta contenente il pacchetto di interventi regionali al board europeo dell'Azienda ed al Ministero, per una definizione più ampia delle posizioni di Ideal Standard in rapporto agli impegni assunti dalla Regione. In questo quadro si inserisce infine una presa di posizione a tutela del tessuto produttivo regionale e del territorio nel suo complesso "che potrebbe rappresentare - ha osservato Bolzonello - una svolta nella gestione della crisi del manifatturiero in regione e cioè la ferma volontà di far comprendere ad Ideal Standard e non solo, che la dismissione di un'impresa in Friuli Venezia Giulia non sarà più indolore". "Chi investe nella nostra regione può contare su grandi benefici messi a disposizione dai molti strumenti di agevolazione (riduzione dell'IRAP, FRIE, FRIULIA, Mediocredito, sostegno alla ricerca ed altro), ma dobbiamo tutelare i nostri cittadini ed il nostro ambiente imponendo il

08.10.13
IDEAL STANDARD: SERRACCHIANI, LA REGIONE HA LA VOLONTÀ DI CONTINUARE L'IMPEGNO
Trieste, 08 ott - ''Rimane ferma la volontà di continuare l'impegno per Ideal Standard''. Lo ha affermato oggi ad Udine la presidente Debora Serracchiani, al termine di un incontro tenuto assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello, cui hanno partecipato la proprietà di Ideal Standard, rappresentata dagli amministratori Benedetto Gelsomino e Domenico Antetomaso, alla presenza dei vertici di Confindustria Pordenone Michelangelo Agrusti e Paolo Candotti. Durante l'incontro è stata esaminata la posizione dell'Azienda alla luce delle proposte formulate dal sistema produttivo e dalla Regione Friuli Venezia Giulia per contribuire alla riduzione del disavanzo complessivo nei tre stabilimenti italiani e per scongiurare la chiusura del sito di Orcenico. Tali proposte si articolavano in particolare su una riduzione dei costi energetici di stabilimento, tramite l'acquisto collettivo di energia attraverso lo specifico Consorzio di Pordenone valutabile in 1 milione euro/anno, in interventi finanziari della Regione a supporto di investimenti per la ristrutturazione del processo produttivo a Orcenico (Pordenone), nonché ulteriori impegni da valutare, assieme alle organizzazioni sindacali dei lavoratori, per possibili riduzioni del costo del lavoro. I rappresentanti dell'Azienda hanno sostenuto che, alla luce dell'attuale scenario economico, le proposte non sono ritenute sufficienti. ''Nonostante lo sforzo profuso dalla Regione e le disponibilità manifestate da Confindustria e rappresentanti dei lavoratori - ha affermato Serracchiani - la situazione rimane molto critica, dato che l'Azienda non ha sciolto le riserve sulla chiusura di Orcenico. Compatibilmente con il quadro normativo, siamo pronti a sostenere le attività industriali sul territorio regionale, ma stiamo anche valutando misure di legge volte a disincentivare l'abbandono delle aree produttive''. Serracchiani e Bolzonello hanno deciso di portare immediatamente la questione così maturata al Tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo economico, con una richiesta d'incontro urgente, e contestualmente sono state convocate per giovedì prossimo (10 ottobre) le rappresentanze sindacali dei lavoratori per un aggiornamento sul tema. ARC/Com/RM

04.10.13
OGM: BOLZONELLO, IL "NO" DELLA REGIONE FVG È NETTO
Trieste, 04 ottobre - "Ancora una volta voglio confermare qual è la posizione ufficiale della Giunta regionale sulle coltivazioni OGM: la Regione Friuli Venezia Giulia è fermamente contraria alla messa in coltura di qualsiasi forma di mais OGM". È quanto ribadisce oggi il vicepresidente del FVG ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, a margine dell'incontro con la task force 'no OGM', dopo le notizie di questi giorni apparse sulla stampa quotidiana in merito alle coltivazioni geneticamente modificate. "Come infatti dichiarato, anche recentemente, dalla presidente della Regione Debora Serracchiani, l'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia ha chiaramente espresso la volontà politica di impedire la coltivazione di mais OGM. È comunque chiaro che la vigente normativa europea in materia, limita la Regione nella sua azione giuridica". "Con la legge regionale 5 del 2011, le sue successive modifiche, gli atti amministrativi e regolamentari adottati anche i questi mesi, la Regione sta dimostrando questa sua volontà. Sostenere che l'ordinanza del CFR-Corpo Forestale Regionale, emessa per evitare che nella fase di raccolta una presenza involontaria di OGM vada a contaminare le colture convenzionali e biologiche circostanti, è cosa scorretta e maldestra". "Richiamo per l'ennesima volta - precisa Bolzonello - che la Regione intende perseguire la strada della tutela del nostro territorio e della salvaguardia delle vocazioni naturali del suo comparto agricolo, costruito sulle eccellenze, la tradizione, il pregio produttivo". In particolare, in merito alla riunione odierna con la 'task force no OGM', dove al di là dei toni e di alcune divergenze di metodo è emersa la comune volontà di tutte le associazioni presenti, dei parlamentari facenti parte della 'task force no OGM', e della Regione Friuli Venezia Giulia, di ribadire, non solo a parole, il "no" alla semina del mais OGM, il vicepresidente Bolzonello ha dato la disponibilità a ricevere dai partecipanti suggerimenti con fondamenti giuridici che possano integrare l'ordinanza già emessa, che peraltro rimane valida nella sua struttura di base, dichiarandosi altresì disponibile a valutare il tutto nell'arco delle prossime ore. ARC/RM

03.10.13
FVG-SUDAFRICA: BOLZONELLO-TAMBO, AUMENTARE L'INTERSCAMBIO E IL TURISMO
Trieste, 03 ott - Il vicepresidente della Regione ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha incontrato oggi a Trieste l'ambasciatore della Repubblica del Sud Africa in Italia Nomatemba Tambo. Nel corso del colloquio, al quale erano presenti il console onorario del Sud Africa a Trieste Leslie Ferlat ed il segretario per gli Affari economici dell'Ambasciata a Roma Matlho Molema, è stato tra l'altro affrontato il tema del possibile incremento delle relazioni tra il Sud Africa ed il Friuli Venezia Giulia, puntando in particolare sulla filiera agroalimentare e sul turismo. ARC/RM

03.10.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, LA POLITICA INDUSTRIALE VERSO IL RILANCIO
Trieste, 03 ott - "La Regione intende riappropriarsi di un ruolo guida nella politica industriale e produttiva". Lo ha detto il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello incontrando oggi a Trieste i segretari regionali di CGIL, CISL e UIL. La riunione, chiesta dagli stessi sindacati confederali, conferma la volontà della nuova Amministrazione regionale di rilanciare il dialogo con le organizzazioni sindacali e con le associazioni dei datori si lavoro. L'incontro, al quale hanno preso parte i dirigenti regionali responsabili dei diversi settori produttivi, ha permesso una ricognizione approfondita dei principali e più urgenti punti di crisi industriale aperti in Friuli Venezia Giulia, ma anche di affrontare alcune questioni di prospettiva, in particolare il commercio e il turismo. Bolzonello ha indicato altri due temi di rilevante importanza per l'economia regionale: la filiera del latte e quella del legno. "La decisione di riunire tutte le deleghe relative ai diversi settori produttivi - ha detto l'assessore - nasce dalla convinzione che sia assolutamente necessario avere una visione comune, una premessa indispensabile per ricominciare a ragionare di programmazione". Per questo motivo è stato istituito, all'interno della direzione centrale Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali della Regione, una sorta di coordinamento permanente fra i direttori dei diversi settori, con funzioni di studio e di indirizzo. Sul commercio, la nuova Amministrazione regionale - ha confermato Bolzonello - conta di fornire presto alcune risposte su aspetti come le regole, le giornate di apertura, la grande distribuzione. Per quanto riguarda il turismo, l'assessore ha osservato che nel tempo si è venuta a determinare un'eccessiva frammentazione delle competenze in tema di promozione, per cui la Regione punta ad arrivare a una regia unica. A metà dicembre dovrebbero essere varate dalla Giunta le nuove linee guida per il settore. Notevoli potenzialità, secondo l'assessore, hanno in Friuli Venezia Giulia i settori del latte e del legno. Per questo occorre rafforzare o in alcuni casi completare l'intera filiera, che parte dalla produzione per collegarsi alla trasformazione della materia prima e quindi alla distribuzione. Bolzonello ha ribadito la volontà di dialogo con sindacati e parti sociali, secondo quanto stabilito nel Protocollo sulla Politica regionale della Concertazione, sottoscritto nei mesi scorsi. Sui vari temi emersi nell'incontro di oggi saranno quindi istituiti dei Tavoli di confronto specifici con tutti i firmatari del Protocollo. ARC/PF

02.10.13
OGM: BOLZONELLO, TUTELIAMO IL TERRITORIO E LE PRODUZIONI TRADIZIONALI
Trieste, 2 ott - L'Amministrazione regionale sta operando per applicare le modifiche introdotte dal Consiglio regionale alla legge 5 del 2011 (Disposizioni relative all'impiego di Organismi Geneticamente Modificati-OGM in agricoltura). Lo ha affermato oggi, a margine del Consiglio regionale, il vicepresidente e assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ribadendo le tesi esposte rispondendo nei giorni scorsi ad un'interrogazione di Elena Frattolin (M5S) e sottoscritta anche dalla presidente del Gruppo Elena Bianchi. L'assessore ha detto di condividere "le finalità generali che hanno ispirato la presentazione dell'interrogazione, relative alla tutela del territorio e alla salvaguardia della vocazione del comparto primario regionale verso le produzioni tradizionali e di pregio". Bolzonello ha avuto modo di sottolineare che la direzione centrale competente sta in particolare intervenendo su due ambiti. Da un lato gli uffici, in collaborazione con l'Agenzia regionale per lo Sviluppo rurale (ERSA), stanno predisponendo lo schema di Regolamento contenente le misure di coesistenza che dovranno essere portate all'approvazione della Commissione europea, previo coinvolgimento del Consiglio regionale e, come richiesto dalla legge, delle associazioni degli agricoltori, dei consumatori e delle associazioni ambientaliste, nonché delle Università e dell'Ordine dei dottori agronomi e forestali. Dall'altro lato, la direzione centrale attraverso il CFR-Corpo Forestale Regionale, ha osservato l'assessore alle Attività produttive, sta applicando la disciplina transitoria introdotta dall'articolo 11 bis della legge regionale modificata. Nello specifico, sta ordinando ai conduttori dei fondi interessati di adottare una serie di accorgimenti tecnici, individuati dall'ERSA, finalizzati ad evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche. ARC/PF

01.10.13
INDUSTRIA: SERRACCHIANI, SULLA SERTUBI IMPEGNO DELLE ISTITUZIONI
Trieste, 1 ott - L'Amministrazione regionale chiederà un incontro urgente con la Duferco, società proprietaria dello stabilimento siderurgico Sertubi di Trieste, attualmente affittato al Gruppo indiano Jindal che ha in corso un processo di ridimensionamento dell'attività con circa 130 lavoratori in mobilità o cassa integrazione. L'incontro con la Duferco servirà a fare il punto sulle prospettive industriali dell'area. Lo ha assicurato la presidente della Regione Debora Serracchiani che ha promosso oggi a Trieste un Tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali territoriali e con la rappresentanza sindacale aziendale, presenti il sindaco di Trieste Roberto Cosolini e la presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat. Serracchiani era affiancata dagli assessori regionali alle Attività produttive, Sergio Bolzonello, e al Lavoro e Formazione, Loredana Panariti. L'incontro è servito ad approfondire i vari aspetti della crisi della Jindal Sertubi: gli ammortizzatori sociali, i corsi di formazione e riqualificazione professionale già avviati dalla Provincia, le prospettive industriali dell'area della Sertubi. I nuovi scenari che potrebbero aprirsi a seguito dell'interesse manifestato dal Gruppo Arvedi per la Ferriera di Servola (TS) potrebbero attirare a Trieste, è stato detto nel corso dell'incontro, nuove iniziative industriali. Le istituzioni (Regione, Provincia, Comune), che hanno già svolto un ruolo fondamentale per ottenere gli ammortizzatori sociali, hanno confermato oggi l'impegno a seguire con attenzione la crisi della Jindal Sertubi. ARC/PF

29.09.13
FORESTALI: BOLZONELLO, UN RUOLO CENTRALE PER IL FVG
Cividale del Friuli, 29 set - "Il bosco rappresenta una risorsa per il Friuli Venezia Giulia, e lo è sotto un duplice aspetto: quello ambientale e quello della filiera del legno". Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse forestali Sergio Bolzonello concludendo oggi a Cividale del Friuli il sesto Raduno nazionale dei Forestali, organizzato dall'ANFOR (Associazione Nazionale Forestali). "Il compito difficile del CFR-Corpo Forestale Regionale - ha detto - sta proprio nel trovare un equilibrio, una misura tra le esigenze di tutela dell'ambiente e quelle della valorizzazione economica della filiera del legno, che è da sempre fonte di benessere per coloro che vivono nella nostra montagna ma anche, in tempi come quelli che stiamo attraversando, per tutta la regione. La centralità del Corpo Forestale Regionale, dunque, è una centralità che dà speranza a tutto il Friuli Venezia Giulia". ARC/PF

29.09.13
FORESTALI: SERRACCHIANI, IN FVG C'È LA CULTURA DEL BOSCO
Cividale del Friuli (UD), 29 set - ''Siamo una regione con una forte cultura del bosco''. Lo ha detto la presidente della Regione Debora Serracchiani che, assieme all'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, è intervenuta questa mattina a Cividale del Friuli alla cerimonia di chiusura del sesto Raduno nazionale dei Forestali, al quale hanno partecipato delegazioni da tutta Italia. La Regione Friuli Venezia Giulia è particolarmente orgogliosa di aver ospitato la manifestazione organizzata dall'ANFOR (Associazione Nazionale Forestali), ha sottolineato la presidente, aggiungendo parole di ringraziamento per Cividale del Friuli, per ''lo sforzo straordinario che la città ha compiuto per l'organizzazione del Raduno''. ''Abbiamo dal 1969 - ha ricordato la presidente - un CFR-Corpo Forestale Regionale e il 40 per cento del nostro territorio è montano e comunque coperto da boschi. È chiaro che nella nostra regione c'è una cultura del bosco particolarmente radicata e forte, che intendiamo assolutamente conservare e mantenere, facendola diventare un valore importante di promozione del territorio, che intendiamo conservare e utilizzare al meglio''. A questo proposito, la presidente Serracchiani ha ricordato che la nuova Giunta sta lavorando ad un Piano paesaggistico regionale, all'interno del quale troverà posto anche la valorizzazione del bosco, e che il Friuli Venezia Giulia ha compiuto la scelta di non consumare più suolo. In occasione della cerimonia di chiusura, le varie delegazioni presenti hanno donato alberi tipici delle zone di provenienza che - ha assicurato il sindaco Stefano Balloch - saranno piantati e conservati a Cividale in un piccolo ''bosco delle regioni italiane''. ''Il dono degli alberi - ha detto la presidente Serracchiani - è un gesto straordinario. Ogni pianta è diversa dall'altra, con la sua biodiversità, ma staranno tutte assieme: uno specchio dell'Italia, con le sue tante diversità ma anche con la sua coesione''. ARC/PF

28.09.13
TRIESTE NEXT: BOLZONELLO, DALLE IMPRESE SERVE UN'INNOVAZIONE PIÙ SPINTA
Trieste, 28 set - Innovazione, fiscalità e costo del lavoro: sono queste, secondo il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello le tre tematiche fondamentali che l'economia del Friuli Venezia Giulia deve sviluppare per uscire dalla crisi rilanciando l'attività produttiva a 360 gradi. "Sull'innovazione e parzialmente sulla fiscalità possiamo agire direttamente - ha sottolineato Bolzonello, intervenendo all'incontro Nord Est Technology Transfer nell'ambito di Trieste Next, il Salone europeo della Ricerca scientifica in corso di svolgimento nel capoluogo giuliano - mentre sul costo del lavoro le competenze sono dello Stato". Bolzonello ha evidenziato la necessità di un'innovazione più spinta dal mondo dell'impresa che ha bisogno di una svolta reale, ponendo anche l'accento sulla mancanza di dialogo tra impresa e ricerca, "due mondi che dobbiamo riuscire a mettere in contatto se vogliamo garantire efficacia alle rispettive azioni". "Il sistema - ha affermato ancora il vicepresidente - non ha ancora toccato il fondo perché manca un'ulteriore presa di coscienza complessiva. Trieste, ad esempio, ha indubbiamente la maggiore concentrazione italiana e forse europea di ricercatori ma, purtroppo, alla prova dei fatti ci rendiamo conto che questi numeri non corrispondono ad un prodotto finale parimenti competitivo". "Ecco perché - ha aggiunto - soprattutto a fronte dell'utilizzo di denaro pubblico destinato all'innovazione serve maggiore evidenza del risultato". In merito alla fiscalità e quindi alle prerogative di specialità del Friuli Venezia Giulia, Bolzonello ha insistito sull'opportunità di riprendere con forza il discorso sull'IRAP nonostante un bilancio regionale decrescente che, da 5 miliardi di euro, è sceso a meno di 4 con una perdita di oltre il 20 per cento di risorse. ARC/FC

27.09.13
CRISI: BOLZONELLO, NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE DEL FVG
Tolmezzo, 27 set - Le imprese regionali dei settori artigianato, commercio, turismo e servizi potranno contare su una nuova linea di finanziamento agevolato a tasso fisso dell' 1 per cento con procedimento a sportello presso la Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia. Il Regolamento anticrisi, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, avvia due gestioni fuori bilancio che, rispettivamente, si affiancano al FRIA-Fondo di Rotazione per le Imprese Artigiane ed al FRICTS-Fondo di Rotazione a favore delle Imprese Commerciali, Turistiche e di Servizio, condividendone le medesime regole di funzionamento. "Lo strumento - ha spiegato Bolzonello - è immediatamente utilizzabile, in particolare dalle piccole e medie imprese, e garantisce immissione di liquidità sul mercato oltre la possibilità di smobilizzo di credito verso le pubbliche amministrazioni italiane". Tra le iniziative finanziabili figurano investimenti aziendali o rilevazione d'azienda, consolidamento di debiti a breve in debiti a medio e lungo termine, prestiti a medio e breve termine per esigenze di liquidità anche tramite cessione di crediti di pubbliche amministrazioni di tutta Italia. ARC/FC

27.09.13
RISORSE AGRICOLE: "VIA" ALLA CONCERTAZIONE PER IL PIANO RURALE
Trieste, 27 set - Prende il "via" lunedì il percorso di concertazione che porterà alla stesura del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per i settori dell'agricoltura, dell'agroindustria, delle foreste e delle aree rurali del Friuli Venezia Giulia nel periodo di Programmazione comunitaria 2014-2020. La prima riunione del " Tavolo di partenariato", presieduto dal vicepresidente della Giunta e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, è in programma il 30 settembre a Udine nel Palazzo della Regione in via Sabbadini (inizio ore 9.30), con la partecipazione di tutti i rappresentanti del settore. Obiettivo del percorso di concertazione è tradurre nella realtà regionale le strategie dello Sviluppo Rurale, uno dei due pilastri della nuova PAC (Politica Agricola Comunitaria), con cui si punta a far convivere sostenibilità e produttività, tutela dell'ambiente naturale e imprenditorialità agricola, valori della ruralità ed esigenze di innovazione. Nell'incontro del 30 settembre verrà analizzato, con la collaborazione dell'INEA-Istituto Nazionale di Economia Agraria, il contesto comunitario, nazionale e regionale dei Fondi strutturali nel periodo 2014-2020. È già stato previsto un articolato percorso di concertazione che si svilupperà nelle settimane successive (prime tappe il 14 e il 15 ottobre) in una serie di Tavoli tematici. Le attività del tavolo di partenariato saranno consultabili, a partire dal 30 settembre, nell'area dedicata ad Agricoltura e Foreste del sito Internet della Regione. ARC/PF

26.09.13
FORESTALI: DA DOMANI LE MANIFESTAZIONI DEL VI RADUNO NAZIONALE A CIVIDALE
Udine, 26 set - Prende l'avvio domani pomeriggio, con l'inaugurazione alle ore 16.00 nel Centro San Francesco e con le mostre relative alla storia e all'attività dei Forestali di tutta Italia, il VI Raduno nazionale dei Forestali d'Italia che si svolgerà fino a domenica 29 a Cividale del Friuli. A tagliare il nastro inaugurale del primo evento sarà domani l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti e vi parteciperà tra gli altri la campionessa olimpionica friulana Chiara Cainero che fa parte del CFS-Corpo Forestale dello Stato. Sempre domani saranno aperti due infopoint curati dal CFR-Corpo Forestale Regionale, mentre la sera alle 20.45 al teatro Ristori è in programma la vernice della rassegna corale alla quale parteciperanno sabato ben undici formazioni. Si esibiranno i Cori 'Voce della foresta', del CFR, e 'Rocciavrè', di Buino, in Piemonte. L'avvio ufficiale del Raduno sarà dato, alle ore 16.00 di sabato, dall'alzabandiera in piazza Duomo presenti il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop e il presidente del'ANFOR, l'associazione nazionale che raggruppa tutti i Forestali italiani, Giovanni De Santis. Sarà seguito dalla deposizione di una corona al Monumento dei Caduti. La cerimonia sarà accompagnata dalle note delle Bande del Corpo Forestale dello Stato, della brigata Alpina 'Julia' e di Cividale del Friuli. La cerimonia inaugurale sarà preceduta, alle ore 14.30, da un convegno su 'Il ritorno dei grandi carnivori a Nord Est'. Alle ore 17.30 nel Duomo di Cividale sarà celebrata la Santa Messa in suffragio dei Forestali caduti sul lavoro, e in contemporanea si esibiranno le tre bande in altrettante piazze della città ducale. Il Raduno e l'ammassamento dei Forestali per la sfilata prenderà il via domenica mattina, dalle ore 10.00. A conclusione della sfilata è previsto l'intervento della presidente della Regione Debora Serracchiani. ARC/CM

23.09.13
AMBIENTE: VI RADUNO NAZIONALE DEI FORESTALI A CIVIDALE (27-29/09)
Trieste, 23 set - Da venerdì a domenica prossimi Cividale del Friuli ospiterà il sesto Raduno nazionale dei Forestali, che vedrà giungere nella città ducale oltre 2.000 forestali provenienti da tutte le regioni italiane. Un'occasione di festa per la ''grande famiglia forestale'', che accomuna i forestali passati ed in servizio del CFS-Corpo Forestale dello Stato e dei CFR-Corpi Forestali Regionali, ma anche, e soprattutto, per riflettere sull'attività di tutela del nostro patrimonio naturalistico, spesso offeso e deturpato, e sul ruolo fondamentale dell'opera di prevenzione, controllo e difesa delle nostre aree boscate. Forestali in prima linea anche in Friuli Venezia Giulia (dalla nascita del CFR nel 1969), che in questi primi 44 anni ''hanno confermato grande dedizione ed impegno quotidiano, dimostrandosi punto di riferimento per il territorio ed i cittadini, contribuendo a rafforzare l'efficacia delle istituzioni ed il senso civico della comunità'', come sottolinea la presidente della Regione Debora Serracchiani. ''Passione e professionalità che animano il Corpo Forestale Regionale'', osserva l'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, il quale ribadisce nell'occasione la volontà del governo regionale di qualificare e rafforzare l'operatività del CFR del FVG, ''a servizio del bosco, a tutela del cittadino, per una piena valorizzare delle risorse montane''. Il Raduno nazionale di Cividale, che fa seguito a quelli di Cittaducale, Sabaudia, L'Aquila, Varallo e San Giovanni Rotondo, si aprirà venerdì 27 settembre, con la partecipazione dell'assessore regionale alla Cultura e all'Associazionismo Gianni Torrenti. Il giorno successivo (sabato 28 settembre), in piazza Duomo, con il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, avrà luogo l'alzabandiera solenne e la deposizione di alcune corone al Monumento ai Caduti. Domenica 29 settembre, infine, la presidente Serracchiani e l'assessore Bolzonello saranno presenti alla sfilata dei Corpi forestali lungo le vie cittadine ed alla consegna da parte dei rappresentanti delle altre Regioni degli alberi donati al Comune di Cividale del Friuli, per creare una nuova area verde con le essenze arboree provenienti da tutti i territori della Penisola, ''a dimostrazione della notevole biodiversità del nostro Paese'', come in sede di presentazione ha richiamato il presidente dell'Associazione nazionale Forestali Giovanni De Santis. ARC/RM

21.09.13
TURISMO: BOLZONELLO, NECESSARIE COESIONE E VISIONE COMUNE
Tolmezzo, 21 set - Trasformare la memoria, legata alla straordinaria storia della lotta partigiana, in volano di sviluppo turistico di qualità del territorio. È questo lo scopo del progetto multimediale "Sui luoghi della Repubblica della Carnia e dell'Alto Friuli", presentato oggi nella sede della Comunità montana della Carnia a Tolmezzo alla presenza dell'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello. L'iniziativa, alla quale hanno preso parte numerosi amministratori locali e tanti studenti, rappresenta la parte conclusiva dell'ampio progetto "Repubblica della Carnia 1944. Le radici della libertà e della democrazia", promosso dall'Università di Udine e dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Nel 1944, per alcuni mesi, un'area tra il Friuli e il Veneto di 2.500 chilometri e comprendente circa 90.000 abitanti, infatti, si affrancò dal Terzo Reich e venne costituita una Repubblica partigiana. Il portale www.repubblicadellacarnia1944.uniud.it, i cui contenuti sono stati illustrati da Andrea Zannini e da Mauro Pascolini, propone di percorrere specifici itinerari legati a queste memorie, posti all'interno di un'unica cornice naturale, ambientale e culturale. Il sito, oltre ad offrire immagini d'epoca, la cronologia degli eventi, le interviste ai protagonisti della lotta partigiana e altro materiale, fa conoscere le potenzialità turistiche (alberghi, prodotti tipici, economia locale) del territorio e consiglia ai visitatori anche le possibili escursioni. "Entusiasta e suggestionato" dalla presentazione del progetto, "vero format per il turismo del Friuli Venezia Giulia", il vicepresidente Bolzonello ha richiamato l'attenzione sulla necessità di formare "la struttura" utile ad accompagnare la realizzazione di questo progetto turistico. "In Carnia, così come in tutta la nostra regione - ha affermato - si agisce in modo troppo frammentato. È quindi necessario trovare nuove capacità di coesione e di visione comune per far decollare progetti come questo". In tale direzione va certamente la proposta, presentata al convegno dai sindaci di Ampezzo, Enemonzo, Ovaro, Raveo e Socchieve, di costituzione di un gruppo di lavoro che si ponga l'obiettivo, in collaborazione con la Regione e l'Ateneo udinese, della realizzazione concreta del progetto. È però nel contempo importante sviluppare una rete di qualità di servizi da offrire sul territorio ai turisti, ha osservato il direttore generale di TurismoFVG Edi Sommariva. Alla presentazione è stato sottolineato come in Italia, a differenza di altri Paesi europei, il turismo legato alla memoria non sia ancora molto consolidato: fanno eccezione, con la valorizzazione dei luoghi legati alla Resistenza, l'Emilia-Romagna, la Toscana e il Piemonte. Le prospettive di sviluppo sono però buone, anche perché gli ospiti interessati al recupero dei valori e delle radici di un determinato territorio sono in crescita. In merito alle problematiche concernenti il settore, l'assessore Bolzonello ha quindi menzionato la priorità dell'Esecutivo regionale per l'approvazione - "molto velocemente" - di una nuova legge che disciplini il turismo regionale (l'attuale normativa risale al 2002) ed ha sottolineato come il sistema infrastrutturale legato all'offerta turistica sia oggi

20.09.13
IDEAL STANDARD: BOLZONELLO, RESTIAMO VICINI AI NOSTRI LAVORATORI
Trieste, 20 set - "La presenza di Ideal Standard in Italia e quindi la sopravvivenza dei tre siti industriali con questo marchio in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lazio passa attraverso il rafforzamento complessivo della competitività dei tre stabilimenti". Lo afferma l'assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello. "La Regione Friuli Venezia Giulia si è attivata per difendere lo stabilimento di Ideal Standard ad Orcenico (PN): è il nostro dovere ed il nostro mandato di amministratori - sottolinea l'assessore Bolzonello - come lo è quello delle altre Amministrazioni regionali coinvolte". Bolzonello ha quindi ribadito che "l'attuale Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia percorre, scontando forse ritardi non suoi, una strada che non punta alla chiusura di altri siti, sforzandosi di aiutare magari tutti i 416 occupati nella fabbrica di Orcenico. Per fare questo percorso - ha concluso - non è necessario ricorrere a nessuna competenza particolare attribuita dallo Statuto speciale". ARC/RM

19.09.13
NOMINE: PAOLO STEFANELLI NUOVO DIRETTORE GENERALE DELL'ERSA
Trieste, 19 set - Su proposta dell'assessore alle Attività produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse agricole e forestali Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha conferito l'incarico di direttore generale dell'ERSA, l'Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, a Paolo Stefanelli. L'incarico avrà decorrenza dal 1° ottobre 2013 e fino al 31 dicembre 2014. In passato Stefanelli era stato vicedirettore centrale della direzione centrale Risorse agricole, naturali, forestali e Montagna e successivamente direttore dell'Ente Tutela Pesca. ARC/PPD

19.09.13
INDUSTRIA: SERRACCHIANI E BOLZONELLO INCONTRANO I VERTICI DI IDEAL STANDARD
Trieste, 19 set - La presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ed il vicepresidente Sergio Bolzonello hanno illustrato oggi a Trieste ai vertici amministrativi di Ideal Standard le possibili proposte di intervento della Regione per lo stabilimento di Orcenico. All'amministratore delegato Domenico Antetomaso ed al responsabile Risorse umane Roberto Benedetto Gelsomino - alla riunione è intervenuto anche il presidente di Unindustria Pordenone Michelangelo Agrusti - Serracchiani e Bolzonello hanno presentato gli interventi che la Regione può mettere in campo ''per puntare ad una rinnovata competitività, pur a fronte di un'annunciata riduzione della capacità produttiva dell'Azienda'', è stato sottolineato, del sito industriale di Orcenico. Si tratta di interventi regionali riguardanti in particolare la ristrutturazione del processo produttivo, la realizzazione di un impianto di cogenerazione diretto a coprire le esigenze aziendali in termini di calore/elettricità, accanto ad ulteriori risorse da allocare per altri significativi interventi nel processo industriale. I vertici di Ideal Standard, prendendo atto delle nuove proposte formulate oggi dall'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia, hanno confermato un'attenta valutazione delle stesse, che saranno dunque oggetto di una prossima riunione con la Regione a fine settembre/inizi ottobre o in sede ministeriale o in regione. ARC/RM

14.09.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, LA REGIONE ACCOMPAGNERÀ LA RIPRESA
Pordenone, 14 set - L'impegno della Regione per il mondo economico del Friuli Venezia Giulia è stato ribadito dal vicepresidente della Giunta e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenuto alla LXVII Giornata dell'Artigianato nell'ambito della Fiera Campionaria di Pordenone. Accanto alla premiazione degli esponenti eccellenti dell'arte dei mestieri del Pordenonese, e alla consegna del Premio 'Maurizio Lucchetta', andato all'Artigianato Clautano di Claut ed alla Pasticceria Citron di Brugnera, l'evento prevedeva un momento di approfondimento con i vertici della Confartigianato e con il mondo della ricerca da cui sono derivate alcune riflessioni sull'attuale crisi economica e sulle prospettive di ripresa. Bolzonello ha ricordato che la Regione ha di recente disposto di destinare l'intero ammontare dell'extra gettito (entrate fiscali derivate dal versamento di un'unica azienda del Friuli Venezia Giulia) di 180 milioni di euro al mondo dell'economia. Questa, secondo Bolzonello è la risposta che l'Amministrazione regionale può dare in un momento non facile, in cui però, secondo le proiezioni degli esperti, la nostra regione, che è stata l'ultima a risentire della crisi già manifesta segnali di ripresa. Importante è che le energie e le risorse umane e imprenditoriali che sono una parte importante anche nel settore artigiano facciano tesoro dell'esperienza già maturata. Come ha anticipato il vicepresidente Bolzonello, dei 180 milioni di euro di extra gettito 85 milioni sono già stati destinati ai Fondi di Rotazione per favorire il credito alle imprese e nel contempo sono state individuate soluzioni per favorire lo sblocco dei debiti della Pubblica Amministrazione nei confronti di queste ultime. A ciò si aggiunge che sono allo studio misure per favorire la tenuta delle aziende rispetto alla congiuntura sfavorevole e quanto alla competitività del nostro sistema, il problema non investe soltanto la Regione, ma l'intero Paese. Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, ha concluso il vicepresidente Bolzonello, si può recuperare competitività soltanto collocando la nostra Regione in un sistema più ampio, da un lato riaprendo il dialogo e recuperando il ruolo nei confronti dello Stato e dall'altro intessendo rapporti di area vasta anche nell'ambito di Alpe Adria. ARC/CM

13.09.13
GIRO D'ITALIA 2014: BOLZONELLO, EMOZIONE CHE CONTRIBUIRÀ AL TURISMO
Trieste, 13 set - "Un sogno che si realizza per noi sportivi e per chi ha chiaro quale debba essere il modo di promuovere il Friuli Venezia Giulia". Così il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ha sottolineato l'importanza d'ospitare in Friuli Venezia Giulia le giornate conclusive del 97° Giro d'Italia, con la tappa tecnica della Maniago - Zoncolan (167 km attraverso un Friuli che il direttore generale di RCS Sport Michele Acquarone, ha invitato a "far vedere quant'è attraente") e quella non meno importante e lunga 69 km della Gemona - Trieste, che attraverserà Cividale e il suo Ponte del Diavolo, il Goriziano, Redipuglia sino a giungere nel capoluogo, dove la corsa si concluderà con 8 giri di circuito cittadino. Alla presentazione dell'edizione 2014 del Giro d'Italia, che prenderà il via il 10 maggio da Belfast, (Irlanda del Nord) e si concluderà per la quarta volta in Friuli Venezia Giulia, Bolzonello ha partecipato con la presidente Serracchiani ed il collega alla Cultura ed allo Sport Gianni Torrenti. Era presente anche il sindaco di Trieste Roberto Cosolini che ha preso la parola a nome dei primi cittadini delle località attraversate dal Giro ed in particolare di quelli di Maniago, Gemona e Ovaro, che vedranno rispettivamente le partenze e l'arrivo del gruppo dopo la tappa tecnica. Enzo Cainero, project manager delle tappe in Friuli Venezia Giulia, e Mauro Vegni, direttore tecnico del Giro, hanno illustrato le tappe ed il lavoro fatto per riportare il gran finale del Giro a Nordest, un evento che, ha ricordato Bolzonello, "porterà nel 'piccolo compendio dell'universo' di Nievo i media e le telecamere di 180 paesi". "In pratica una vetrina straordinaria - ha osservato il vicepresidente - e se sapremo fare gioco di squadra, otterremo una promozione incredibile per il nostro territorio, i nostri prodotti e le nostre aziende". Come la presidente, anche Bolzonello ha ringraziato tutti coloro che, dalle forze dell'ordine, alla protezione civile, ai volontari, lavoreranno per la buona riuscita di un evento che riempirà le strade del Friuli Venezia Giulia. "Oggi fare turismo significa creare emozioni e questa due giorni darà emozioni straordinarie" - ha osservato Bolzonello, che ha quindi ringraziato RCS per "aver creduto nel Friuli Venezia Giulia" e Cainero per l'impegno profuso per riportare il Giro in regione. Un Friuli Venezia Giulia già teatro di una grande partenza nel 1981 da Trieste, di tre grandi arrivi, di cui due a Trieste 1966 (Gianni Motta) e 1973 (Eddy Merckx), uno a Udine nel 1983 (Giuseppe Saronni) e di molte sedi di partenza e arrivo di tappa fin dal 1918, mentre resta impressa nella storia dell'Italia, e non solo del ciclismo, la tappa Rovigo - Trieste del 30 giugno 1946, quando attivisti anti-italiani favorevoli all'annessione di Trieste alla Jugoslavia bloccarono la carovana del Giro a circa 2 km a est di Pieris. ARC/LVZ

12.09.13
TURISMO IN MONTAGNA: BOLZONELLO, CONSULTAZIONE COSTANTE TRA REGIONE E SINDACI
Udine, 12 set - Le politiche di sviluppo della Montagna turistica riaffidate alla Regione, TurismoFVG "braccio operativo" di queste linee strategiche dettate dalla Giunta, "la Promotur torna a fare la Promotur" (dunque la gestione di piste ed impianti da sci), i sindaci dei poli sciistici diventano "nuovi e più vicini interlocutori" della stessa Amministrazione del Friuli Venezia Giulia. Su questa visione dedicata a rilanciare e valorizzare i poli del turismo invernale FVG, proposta dall'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, i sindaci "dello sci", i primi cittadini di Aviano, Budoia, Chiusaforte, Forni di Sopra, Ravascletto, Resia, Sauris, Sutrio e Tarvisio hanno espresso oggi ad Udine il loro apprezzamento ed una piena condivisione. "Abbiamo infatti bisogno di un confronto con i sindaci della nostra montagna - ha dichiarato al termine dell'odierna riunione l'assessore Bolzonello - dei loro suggerimenti e delle loro proposte, anche in considerazione del cambio di 'governance' adottato per Promotur". "I sindaci - ha proseguito Bolzonello - si troveranno pertanto, da un lato, ad interloquire con la Regione, dall'altro con Promotur per quanto riguarda l'operatività di piste da sci ed impianti, anche in un'ottica di utilizzo di questi impianti nella stagione estiva". Più in generale, è stato indicato da Bolzonello ai sindaci (alla riunione sono intervenuti i vertici di Promotur con il direttore generale Manlio Petris e i capi polo di Tarvisio-Sella Nevea, Ravascletto, Forni di Sopra-Sauris e Piancavallo), il nuovo disegno turistico regionale prenderà a breve avvio con le nuove Linee guida del TurismoFVG: "su queste linee programmatiche apriremo quindi un'importante fase di consultazione proprio con i primi cittadini, ragionando anche su quali potrebbero essere le nuove leggi di settore necessarie", di cui una probabilmente potrebbe riguardare il sistema ricettivo, sia in ambito marino che nella montagna friulana. ARC/RM

09.09.13
MONTAGNA: BOLZONELLO INCONTRA I SINDACI DEL TURISMO INVERNALE
Trieste, 09 set - Le prospettive del turismo invernale per la prossima stagione 2013-2014 saranno al centro dell'incontro che il vicepresidente della Giunta regionale, ed assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello ha fissato per il prossimo 12 settembre ad Udine. Il vicepresidente Bolzonello incontrerà i sindaci dei Comuni di Aviano, Budoia, Chiusaforte, Forni di Sopra, Ravascletto, Resia, Sauris, Sutrio e Tarvisio. Alla riunione interverranno i responsabili di Promotur, TurismoFVG ed ERSA. ARC/RM

07.09.13
TURISMO: BOLZONELLO, FVG TERRA DI GRANDI EMOZIONI DA VALORIZZARE
Palmanova, 7 set - "Il futuro del turismo del Friuli Venezia Giulia è il futuro dei turismi. Emozionale, capace di coinvolgere, capace di far vivere il territorio. Un turismo non ancorato ai luoghi e alle località tradizionali." Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenendo a Palmanova, davanti ad un'affollata platea al convegno "turismIDEE. Cultura e territorio per fare economia". Nel tracciare le linee strategiche della politica turistica della Regione nei prossimi cinque anni, Bolzonello ha spiegato che "abbiamo chiara l'idea di dover riaggregare tutte le offerte, di mettere ordine, di dare valore a tutti i vari turismi. Dobbiamo portare il Friuli Venezia Giulia ad essere vendibile nel suo insieme, non più con strategie che riguardano singoli territori. Il Friuli Venezia Giulia è una terra che dà grandi emozioni e io credo che finora non si è riusciti a promuoverla con tutte le sue peculiarità e particolarità". Da parte del sindaco di Palmanova Francesco Martines un invito ad incrementare gli investimenti per rafforzare il binomio cultura-turismo: "La nostra regione come l'Italia tutta fonda la sua attrattività sul patrimonio culturale, ma è necessario trovare una strategia per salvaguardarlo. Per rilanciare l'economia turistica non si può prescindere quindi da una forte politica di investimenti per il recupero e la salvaguardia dei nostri beni culturali, su cui si fonda la nostra ricchezza". Le conclusioni tecniche nelle parole del direttore generale dell'Agenzia TurismoFVG Edi Sommariva: "Innovare nel turismo significa non solo tecnologia ma anche organizzazione e centralità del turista e della componente umana. In un mondo altamente tecnologico anche il turismo della regione Friuli Venezia Giulia può essere ripensato come un ritorno alle origini, come un rinnovato umanesimo. Bisogna che ci crediamo tutti, cittadini, operatori e istituzioni". L'apertura del programma si è concentrata sul tema "Nuove visioni del turismo tra buone pratiche e strategie innovative" con un confronto tra Antonio Percario, consigliere internazionale dello Skal Italia - Associazione internazionale professionisti del turismo, Roberto Siagri, presidente di Eurotech S.p.A. di Amaro e il direttore Sommariva. La seconda parte del convegno si è spostata sull'orizzonte regionale con la tavola rotonda "Attrattività e competitività turistica: verso una nuova programmazione regionale", moderata dal direttore del Messaggero Veneto Omar Monestier, durante la quale sono intervenuti, oltre all'assessore Sergio Bolzonello, Andrea Babbi, direttore generale ENIT, Stefano Balloch, sindaco del Comune di Cividale del Friuli, e Paola Schneider, presidente regionale di Federalberghi. ARC/Com/PPD

06.09.13
TURISMO: SERRACCHIANI, VALORIZZARE IL TURISMO IN CHIAVE CULTURALE
Palmanova, 06 set - La rievocazione storica di Palmanova rappresenta un modello di contenuti per una nuova filiera di turismo in chiave culturale. Lo ha detto la presidente della Regione Debora Serracchiani intervenendo, assieme al vicepresidente e assessore alle Attività Produttive Sergio Bolzonello e al sindaco di Palmanova Francesco Martines, alla presentazione del programma della tre giorni ''A.D. 1615. Palma alle Armi'', che animerà la Città stellata fino a domenica 8 settembre. L'evento rievoca l'inizio della guerra degli Uscocchi o ''guerra del Friuli'', ultimo conflitto tra Austria e Venezia che vide Palmanova nel settembre del 1615 punto di confluenza delle truppe della Serenissima. Sottolineando che il turismo costituisce uno degli ''asset'' portanti dell'economia regionale, la presidente ha colto l'occasione per annunciare l'importante adesione anche della Croazia al progetto di candidatura UNESCO ''Fortificazioni veneziane tra XV e XVII secolo'', che vede protagoniste, oltre a Palmanova, Bergamo, Peschiera del Garda, Venezia insieme a località di Croazia e Montenegro per il riconoscimento di patrimonio dell'umanità di un percorso turistico-culturale transfrontaliero. Un progetto che, ha ricordato Serracchiani, lo stesso ministro ai Beni e alle Attività culturali e al Turismo Massimo Bray ha indicato come modello di collaborazione a livello internazionale che abbina, appunto, turismo e cultura. Dal canto suo il vicepresidente Bolzonello ha annunciato che, da ieri, sul portale della Regione, nella sezione bandi e avvisi, è pubblicato un "Avviso esplorativo per acquisire manifestazioni di interesse per la partecipazione alla procedura di affidamento in economia del servizio di redazione del Piano del Turismo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il periodo 2014-2018 e di supporto per la sua presentazione'' (scadenza 24.09.2013), finalizzato ad accrescere e migliorare le potenzialità del sistema regionale in termini di offerta, servizi, promozione. Proprio in questo contesto per Bolzonello si rivela strategico l'asse che coinvolge Cividale del Friuli, Palmanova, Aquileia e Grado, perché riesce a proporre un'offerta integrata, che comprende anche cultura ed enogastronomia. In questo asse, ha sostenuto Bolzonello, come dimostrano i dati sull'andamento turistico stagionale, Palmanova ha una funzione baricentrica, capace di attrarre in particolare gli stranieri. Ricordando che in questi anni sono stati operati interventi significativi per il recupero dei bastioni, Bolzonello ha riconfermato la collaborazione tra Comune e CFR-Corpo Forestale Regionale per la manutenzione di percorsi lungo le mura della fortezza. Il programma della Rievocazione storica è stato illustrato dal sindaco Martines, che ha ribadito l'impegno dell'Amministrazione comunale nel valorizzare gli aspetti culturali per incrementare l'offerta turistica della città. ARC/CM

06.09.13
TURISMO: FISSATI I REQUISITI QUALITATIVI PER GLI HOTEL A 3 E 4 STELLE SUPERIOR
Palmanova, 06 set - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ha approvato oggi la delibera con cui vengono fissati i nuovi "requisiti minimi qualitativi" degli alberghi a 3 stelle superior e 4 stelle superior del Friuli Venezia Giulia. Con la legge regionale n.4 dello scorso 4 aprile, infatti, è stata modificata la classificazione delle strutture ricettive alberghiere, dei motel e dei villaggi albergo. I nuovi requisiti sono stati introdotti anche dopo la consultazione avvenuta con le associazioni di categoria. Il relativo decreto entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione. ARC/RM

03.09.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, VERSO UN SISTEMA FIERISTICO UNICO PER IL FVG
Pordenone, 03 set - ''Un sistema fieristico regionale'': è questa l'esigenza che la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha ribadito oggi a Pordenone nel corso del suo incontro con i vertici di Pordenone Fiere S.p.A., il presidente Alvaro Cardin ed il neo amministratore delegato Pietro Piccinetti. La presidente Serracchiani, assieme al vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello, ha infatti indicato al Consiglio d'Amministrazione di Pordenone Fiere la necessità, anche alla luce delle attività e dei programmi del comprensorio fieristico della Destra Tagliamento, di ''orientare l'azione verso la costituzione di un sistema fieristico complessivo di tutto il Friuli Venezia Giulia''. Obiettivo strategico per il quale Cardin e Piccinetti hanno confermato la loro disponibilità, indicando i già avviati contatti con ''Udine e Gorizia Fiere''. In questa prospettiva, secondo Serracchiani e Bolzonello, ''tale nuovo polo fieristico del FVG potrà esprimere tutte le sue potenzialità di crescita solo se si legherà al sistema di infrastrutture viarie, logistiche e portuali dell'intera regione''. Nel 2012, è stato ricordato da Cardin e dal nuovo amministratore delegato, il quartiere fieristico pordenonese (recentemente ampliato e riqualificato con tre padiglioni ed un sistema voltaico in grado di generare un notevole risparmio energetico) ha ospitato 22 manifestazioni, con la partecipazione di 2.564 espositori ed un pubblico stimato in circa 300.000 persone, con una significativa fetta di visitatori provenienti dal vicino Veneto. ARC/CM

02.09.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, VALORIZZARE LE ECCELLENZE E LA RICERCA
Feletto Umberto (UD), 2 set - Valorizzare le eccellenze del mondo economico del Friuli Venezia Giulia e favorire l'innovazione attraverso un più stretto rapporto tra mondo produttivo e centri di ricerca regionali. È la volontà che la presidente della Regione Debora Serracchiani ha espresso in occasione della visita, oggi a Feletto Umberto (UD), della Pilosio S.p.A., un'Azienda dinamica e in continuo sviluppo che da mezzo secolo si distingue nel panorama nazionale della progettazione, vendita e noleggio di ponteggi e casseforme per l'edilizia. Accompagnata dal vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e accolta dall'amministratore delegato Dario Roustayan e dal consigliere di amministrazione Renato de Sabbata, la presidente della Regione ha infatti auspicato un rafforzamento della collaborazione tra realtà produttive, Università, enti di ricerca e parchi scientifici e tecnologici del Friuli Venezia Giulia, in una logica di rete che sappia contribuire allo sviluppo e alla ripresa economica del nostro territorio, anche attraverso una certificazione tecnica di prodotti e cicli produttivi. Nell'occasione Serracchiani e Bolzonello hanno anche accennato ai grandi eventi che nei prossimi mesi diverranno inevitabilmente importanti occasioni di promozione del Friuli Venezia Giulia, in Italia e all'estero, da cui potranno trarre vantaggio anche le attività produttive. Occasioni come il ''Turismo incrociato Italia-Russia'', che culminerà nel vertice Italia-Russia, il 23 novembre, o l'incontro con gli ambasciatori dell'Est europeo, che si svolgerà sempre a Trieste il giorno prima della regata velica ''Barcolana'', in ottobre. Fino all'Expò di Milano nel 2015 che, pur avendo come filo conduttore la nutrizione, secondo Serracchiani potrebbe comunque rappresentare un'occasione significativa per avviare contatti con operatori di tutto il mondo anche per i settori economico-produttivi del Friuli Venezia Giulia non legati all'agroalimentare. Nata nel 1961, la Pilosio è Azienda completamente italiana, orientata alla qualità e all'innovazione. A Feletto Umberto in 56.000 metri quadri di superficie totale convivono la più sofisticata tecnologia, un laboratorio di carpenteria per lavorazioni di precisione, cinque magazzini per il prodotto finito e per semilavorati, diversi reparti specializzati e un centro logistica, ove operano complessivamente 200 addetti, tutti orientati ad un'offerta di prodotti e servizi sempre più personalizzata sulle esigenze del cliente e con una spiccata vocazione all'internazionalizzazione. Solo negli ultimi tre anni di attività Pilosio ha saputo più che raddoppiare il proprio fatturato operando principalmente in aree quali Nord e Sud America e Australia. ARC/Com/PPD

30.08.13
PRESIDENZA: SERRACCHIANI, NUOVA COLLABORAZIONE CON LE FRECCE TRICOLORI
Rivolto, 30 ago - La presidente della Regione Debora Serracchiani ha incontrato questo pomeriggio i componenti della Pattuglia delle Frecce Tricolori nella loro base di Rivolto. La presidente, che si è detta onorata dall'invito a visitare la sede di Rivolto, era accompagnata dal vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ed è stata accolta da Jan Slangen ''Pony 0'' e comandante delle Frecce, dal capo della base, colonnello Stefano Tessaro, dal caposervizio efficienza aeromobili Andrea Bolzicco. Il ''quadro'' dell'anno 2013 con le firme di tutti gli ufficiali ed una brochure sono stati offerti alla presidente in ricordo dell'incontro, prima di visitare le strutture in attesa del decollo del gruppo alla volta dell'aeroporto di Istrana (Treviso), dove si preparerà in vista della manifestazione che avrà luogo domenica a Jesolo. Serracchiani ha seguito con interesse la partenza della prima sezione, seguita a stretto giro dalla seconda e dalla riserva, mentre sopra la sua testa gli aerei prendevano le rispettive posizioni, e si è accordata con il comandante per un nuovo incontro, questa volta nella sede della Giunta a Trieste, per parlare di una serie di iniziative da portare avanti sulla scia di quelle già avviate da TurismoFVG per aumentare il livello di conoscenza del Friuli Venezia Giulia. ''Abbiamo in mente nuovi strumenti operativi di collaborazione - ha detto Serracchiani - anche in vista di due eventi importanti: l'anniversario della Grande Guerra e le manifestazioni connesse e il grande raduno della Frecce a Rivolto nel 2015''. ''Si stringono così ulteriormente i rapporti tra la Regione e le Frecce'' ha detto Bolzonello, mentre la presidente sottolineava il ruolo della squadriglia acrobatica, ''una eccellenza dell'Italia che onora il Friuli Venezia Giulia con la scelta di avere la sua casa a Rivolto''. ARC/LVZ

30.08.13
MONTAGNA: BOLZONELLO ALL'INAUGURAZIONE DEL CENTRO SPORT ORIENTAMENTO
Paluzza, 30 ago - Il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello è intervenuto a Paluzza all'inaugurazione del Centro Federale della FISO-Federazione Italiana Sport Orientamento che ha trovato adeguati spazi presso il CeSFAM-Centro Servizi per le Foreste e le Attività della Montagna, sede della scuola di formazione dei tecnici forestali. L'orienteering è uno sport formativo, come ha ricordato il vicepresidente, sottolineando che questo è sicuramente anche un mezzo per far conoscere, attraverso i suoi praticanti, le bellezze del nostro territorio, caratterizzato da ricchezze rappresentate 'in primis' dai paesaggi della montagna della Carnia, alla vista dei quali i visitatori non possono rimanere indifferenti. Anche per questo, ha aggiunto il vicepresidente della Regione, la montagna rappresenta un bene da preservare, ma anche da utilizzare con le dovute attenzioni sia a scopi forestali, che agricoli e turistici. La scelta di Paluzza quale sede nazionale per lo sport dell'orientamento aggiunge un altro tassello, secondo Bolzonello, al mosaico dell'offerta sportiva del Friuli Venezia Giulia, costellata di location di eccellenza che rappresentano un'offerta d'elite per il turismo sportivo del Friuli Venezia Giulia. In questo contesto si colloca anche il percorso di orienteering oggi inaugurato. Percorso che si trova nei pressi della strada che da Paluzza sale a Malga Pramosio e che costituisce la palestra naturale per il Centro Federale FISO. Assieme alle eccellenze impiantistiche è però necessario che anche il territorio sia preparato a ricevere, con un'accoglienza adeguata, i nuovi flussi di turismo che anche questo nuovo impianto potrà generare, in un territorio come quello montano che ha tutte le potenzialità per essere, assieme alle sue attrezzature, vero elemento di richiamo turistico. La Regione, ha concluso Bolzonello, è attenta a queste necessità e sosterrà l'ulteriore valorizzazione del CeSFAM, anche in funzione delle politiche di rilancio economico della nostra montagna che la Giunta regionale vuole sin da subito mettere in campo. ll CeSFAM rappresenta infatti un presidio nel quale i giovani possono apprendere le modalità per un corretto approccio con l'ambiente boschivo. Così come avviene, nelle dovute proporzioni e a ogni età, per i praticanti dell'orienteering. L'inaugurazione ufficiale del Centro FISO è stata preceduta da alcuni interventi, nel corso dei quali sono state illustrate, tra l'altro, le prerogative della disciplina sportiva dell'orienteering, che come ha anticipato in rappresentanza del CIO Manuela Di Centa, potrebbe entrare a far parte delle discipline olimpiche invernali. Ribadite inoltre le potenzialità della risorsa forestale del Friuli Venezia Giulia, che è certificata PEFC, sinonimo di qualità e attenzione per l'ambiente; le attrattive della Valle del But e della montagna locale; le attività sportive che si possono praticare nella zona. A conclusione della mattinata è stato siglato un accordo tra la FISO e PEFC Italia che prevede la scelta dei boschi, certificati e gestiti in modo sostenibile, quale sede delle attività dell'orientamento. ARC/CM

28.08.13
EMERGENZA INCENDI: BOLZONELLO, QUALCOSA VA CAMBIATO
Palmanova, 28 ago - "Di fronte ad una situazione 'da paura', l'emergenza incendi del luglio-agosto è stata risolta. Ma per onestà intellettuale bisogna ammettere che qualcosa nella 'catena di comando' del CFR-Corpo Forestale Regionale non ha funzionato". Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse forestali Sergio Bolzonello in occasione della conferenza stampa organizzata oggi nella sede della Protezione civile di Palmanova per fare il bilancio degli incendi boschivi dell'estate 2013 in Friuli Venezia Giulia. Sulla stessa linea di Bolzonello si è espresso anche l'assessore alla Protezione civile Paolo Panontin, che ha pure indicato nella "catena di comando" il punto debole dell'esperienza recente in Val Raccolana. Secondo il vicepresidente, l'ultimo riassetto del CFR, datato 2010, si è rivelato inadeguato alla prova dei fatti. Prima di tutto, ha osservato Bolzonello, è mancata un'adeguata regia, a causa della mancata copertura del posto di direttore di servizio del CFR, una carenza a cui la nuova Giunta porrà rimedio già nei prossimi giorni. "E poi - ha aggiunto il vicepresidente - occorre che i forestali facciano davvero i forestali, che ritornino nel bosco". Bolzonello ha perciò annunciato una revisione dei compiti del Corpo Forestale Regionale, che sarà liberato da una serie di incombenze assegnate nel 2010, come per esempio la vigilanza nel settore agroalimentare, che si sono dimostrate improprie. ARC/PF

28.08.13
PROTEZIONE CIVILE: PANONTIN, BILANCIO DELL'EMERGENZA INCENDI
Palmanova, 28 ago - "Una situazione del tutto eccezionale, affrontata in modo adeguato, in termini di uomini e mezzi". L'assessore regionale alla Protezione civile Paolo Panontin ha tracciato oggi, nella sede centrale di Palmanova, un bilancio dell'emergenza incendi che ha interessato il Friuli Venezia Giulia tra metà luglio e il 24 agosto scorso, con particolare gravità in Val Raccolana. Panontin era affiancato da Sergio Bolzonello, vicepresidente e assessore alle Attività produttive, che ha competenza sul CFR-Corpo Forestale Regionale, dal comandante provinciale di Udine dei Vigili del Fuoco Doriano Minisini e da un rappresentante dei forestali. "L'emergenza - ha detto Panontin - si chiude con danni ambientali non indifferenti, ma senza aver coinvolto persone e proprietà. Il sistema regionale antincendi boschivi ha funzionato e desidero per questo ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per affrontare gli incendi: la Protezione civile e in particolare i volontari, il CFR, i Vigili del Fuoco". È stato il direttore regionale della Protezione civile Guglielmo Berlasso ad illustrare la gravità della situazione nei comuni di Pontebba-Pietratagliata e Chiusaforte-Monte Jovet. Hanno agito in modo combinato la morfologia impervia dell'area, il particolare tipo di vegetazione e fattori climatici del tutto eccezionali, che non si verificavano da anni: assenza di piogge, direzione del vento, temperature elevatissime e tempo straordinariamente secco. Tutto ciò ha provocato la rapidissima propagazione degli incendi. Le risorse impiegate, come uomini e mezzi (elicotteri, canadair), ha sottolineato Berlasso, sono state del tutto adeguate alla gravità della situazione, tenuto conto che il 12 agosto erano in corso in tutto il Friuli Venezia Giulia ben 12 incendi boschivi, di varia gravità, dal Carso alla montagna. Il 21 settembre, ha annunciato l'assessore Panontin, è in programma, al Centro operativo della Protezione civile a Palmanova, la riunione di chiusura dell'emergenza del luglio-agosto 2013, nel corso della quale saranno ringraziati tutti coloro che hanno contribuito a spegnere gli incendi, che hanno compromesso in totale 1.500 ettari di bosco. Intanto si fanno i primi conti. Il solo utilizzo degli elicotteri della Protezione civile regionale è costato 1,5 milioni di euro. Proprio oggi l'assessore Panontin firma il decreto con il quale vengono stanziati 800.000 euro per mettere in sicurezza in modo definitivo i versanti della Val Raccolana. ARC/PF

23.08.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, AMPLIATO IL TAVOLO DEL PARTENARIATO DEL PSR 2014-2020
Gradisca d'Isonzo, 23 ago - Il Tavolo di partenariato recentemente costituito dalla Regione per la concertazione del PSR-Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 sarà allargato ad altri soggetti istituzionali. La Giunta del Friuli Venezia Giulia ha infatti concordato oggi con la proposta formulata dal vicepresidente Sergio Bolzonello di integrare con ulteriori organizzazioni il Tavolo di consultazione relativo alla prossima programmazione del PSR. Ne faranno dunque parte i Consorzi di tutela dei Vini DOC, i Consorzi di tutela delle DOP regionali (Prosciutto di San Daniele e Montasio) e le organizzazioni di produttori regionali riconosciute (cooperative FriulFruct, Friulkiwi e Produttori Patate del Friuli). ARC/RM

21.08.13
AGROALIMENTARE: BOLZONELLO, GRADUATORIA PROGETTI PROMOZIONE VINO
Trieste, 21 ago - Gli uffici della direzione centrale risorse agricole hanno predisposto la graduatoria per la campagna 2013/2014 relativa ai progetti presentati sulla misura Promozione sui mercati dei Paesi terzi dell'OCM vino. Si tratta di una misura con la quale è possibile erogare un contributo comunitario, fino al cinquanta per cento dell'importo complessivo, per la realizzazione di azioni di informazione e promozione dei vini comunitari nei paesi extra Unione Europea definiti Paesi terzi. L'obiettivo, come ha dichiarato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, è migliorarne la competitività delle nostre aziende in tali paesi e favorire la loro conoscenza in nuovi mercati.

20.08.13
100 GIORNI: BOLZONELLO, MENO BUROCRAZIA E NUOVI STRUMENTI
Udine, 20 ago - "Sburocratizzare e rivisitare gli strumenti di intervento". Sono state queste le linee guida della nuova Giunta regionale Serracchiani nel campo delle Attività produttive nei primi 100 giorni, secondo il vicepresidente Sergio Bolzonello, intervenuto oggi a Udine alla conferenza stampa per tracciare un bilancio dell'operato della nuova Giunta.

16.08.13
FORESTE: BOLZONELLO: FORESTALI FVG VIGILANO SU RISCHIO SICCITA'
Trieste, 14 ago "Il Corpo forestale regionale sta vigilando sullo stato di sofferenza dei boschi colpiti dalla siccità di queste ultime settimane, anche al fine di valutare per tempo l'eventuale insorgere di patologie che potrebbero danneggiarli". Ne dà notizia il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello. I tecnici del Corpo Forestale Regionale, infatti, segnalano che le elevate temperature che hanno caratterizzato la prima decade di agosto, superando la soglia dei 35 gradi anche nei fondovalle dell'area montana, e la prolungata assenza di precipitazioni significative, stanno infatti provocando, oltre ai noti, gravi incendi boschivi, una situazione di sofferenza non solo alle coltivazioni agricole ed ai prati, ma anche ai boschi. Vaste superfici a latifoglie stanno virando la colorazione alle tonalità tipiche di inizio autunno ed è stata anticipata di molto anche la caduta delle foglie. Il fenomeno è particolarmente evidente nei boschi di Carpino nero ed Orniello, che si trovano sui versanti più esposti al sole e sono caratterizzati da terreni di origine calcarea, ma si sta espandendo ai boschi di faggio. In quest'ultimo caso il fenomeno è del tutto inusuale ed è probabilmente dovuto al fatto che le abbondanti precipitazioni primaverili e di inizio estate hanno favorito la formazione di una chioma molto espansa, che la pianta non è in grado ora di rifornire adeguatamente d'acqua.

14.08.13
REGIONI: FVG; BOLZONELLO, NOSTRI FORESTALI TORNERANNO NEI BOSCHI
Trieste, 14 ago - "Per la nostra Amministrazione è prioritario che i forestali tornino a dedicarsi integralmente al lavoro nei boschi, com'è nel loro compito e vocazione, lasciando molte delle incombenze burocratiche di cui sono stati caricati in questi anni". Lo ha affermato oggi a Palmanova (Udine) il vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello, a margine di incontri tenuti nello svolgimento delle sue funzioni.

13.08.13
TURISMO: BOLZONELLO, IL FVG DEVE SAPER REGALARE EMOZIONI
Trieste, 13 ago - "Un turismo moderno non è fatto solo di buone strutture ricettive, mare o montagna, arte o gastronomia, ma deve anche avere, attraverso un 'mix' seducente di tutti questi ingredienti, anche un cuore e un'anima, che sappiano regalare emozioni. In quest'ottica la Giunta regionale fin dall'inizio di questa legislatura ha avviato un approfondito ragionamento, che si concretizzerà a breve in un nuovo Piano per il Turismo in Friuli Venezia Giulia, inteso come nuova visione strategica di promozione, marketing, accoglienza".

29.07.13
ARTIGIANATO: SERRACCHIANI-BOLZONELLO, CONDIVISE LE RICHIESTE DELLA CATEGORIA
Udine, 29 lug - ''La legge anticrisi, che destina 100 milioni di euro dei complessivi 180 per migliorare l'accesso al credito, rappresenta la prima risposta concreta della Giunta regionale alle richieste provenienti dal mondo dell'artigianato. Molte delle proposte presentate ci sono note e ci impegniamo a realizzarle a breve: così la semplificazione e l'abbattimento della burocrazia, l'aiuto all'internazionalizzazione delle PMI e una maggiore presenza della Regione a Roma finalizzata all'ottenimento delle risorse''. È quanto ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani a margine dell'incontro, svoltosi oggi a Udine nella sede della Regione, con i vertici regionali di Confartigianato, dell'Unione Regionale Economica Slovena (URES) e della Confederazione Nazionale dell'Artigianato (CNA). La riunione, alla quale ha preso parte anche il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello è stata proficua per l'analisi dei problemi e il valore delle proposte emerse. I rappresentanti della categoria, dopo aver sottolineato l'importanza del settore per il Friuli Venezia Giulia, hanno chiesto alla Giunta regionale interventi attivi per lo sviluppo, sui pagamenti alle imprese e sul rilancio dell'edilizia ''per migliorare il sistema'', offrendo la propria disponibilità ed esperienza per risolvere le difficoltà del settore. I rappresentanti dell'Esecutivo regionale hanno illustrato l'intenso lavoro che è stato svolto negli ultimi mesi e hanno menzionato la priorità della revisione del Patto di stabilità e dell'Accordo Tremonti-Tondo nei rapporti con il Governo centrale. ''La Giunta sta lavorando - ha ricordato Serracchiani - ad una profonda riorganizzazione della struttura regionale, al riordino delle deleghe e all'introduzione del direttore generale che dovrà coordinare il lavoro tra le direzioni''. Bolzonello ha invece spiegato nel dettaglio come saranno allocate le risorse della legge anticrisi: dei 180 milioni di euro, ben 55 saranno destinati allo sviluppo, al rilancio produttivo ed all'occupazione giovanile. I rappresentanti degli artigiani che operano nella fascia confinaria hanno espresso la loro preoccupazione per la concorrenza praticata dagli artigiani croati e sloveni, chiedendo interventi per ridurre i fattori che creano disparità tra gli operatori del settore. ARC/MCH

29.07.13
IMPRESE: BOLZONELLO, CON "SUAP IN RETE" PRATICHE PIÙ FACILI IN FVG
Udine, 29 lug - Con "SUAP in Rete" pratiche più facili in Friuli Venezia Giulia per tutte le imprese che, utilizzando il nuovo portale messo a disposizione dalla Regione, potranno sensibilmente diminuire tempi e costi necessari al disbrigo di tutte le pratiche relative ad insediamento, svolgimento delle rispettive attività produttive ed eventuale cessazione o reindirizzo della propria mission aziendale. L'innovativo strumento telematico, realizzato in collaborazione con Insiel e presentato oggi a Udine dal vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, alla presenza della presidente Debora Serracchiani, viene messo gratuitamente a disposizione dei Comuni che, convenzionandosi presso la direzione regionale Attività produttive, garantiranno ai propri cittadini la possibilità di fruire dei molti servizi on line già attivi. "È un primo passo verso la messa in rete globale del nostro territorio - ha spiegato Bolzonello - ed abbiamo già 68 Comuni in preadesione ai quali seguiranno certamente molti altri. L'obiettivo - ha aggiunto il vicepresidente - è quello di una piattaforma unica che sia realmente attrattiva per le aziende. A questo fine, collaboreremo con i Comuni, con le Camere di Commercio e, più in generale, con tutti gli enti coinvolti in quella che potremmo definire la vita d'impresa". Bolzonello ha quindi evidenziato il dialogo già intrapreso con i Vigili del Fuoco e la prospettiva di armonizzare l'utilizzo del sistema anche con le Aziende sanitarie e con l'ARPA. Tra i Comuni capoluogo, Udine e Gorizia fanno già parte della entry-list ma, è stato spiegato, con Trieste si è lavorato molto nella fase di avvio e con Pordenone, quest'ultimo all'avanguardia per i servizi in rete, si stanno sviluppando importanti ragionamenti complessivi. Il cruscotto di "SUAP in Rete", in pratica la porta di accesso a tutte le funzioni previste ed a quelle che saranno aggiunte in seguito, è stato presentato come estremamente semplice da utilizzare anche se, in ogni caso, la Regione prevede corsi di formazione per gli Enti, a titolo completamente gratuito, così come sarà priva di addebiti la gestione del portale che sarà on line non appena i Comuni avranno perfezionato la loro adesione. Tra i vantaggi per coloro i quali utilizzeranno la piattaforma, basata su Open Office nel rispetto della normativa che vuole l'accesso senza vincoli di costo per l'utente, la possibilità di inserire i dati integrali una volta sola, mantenendo per tutti gli usi successivi il master precedentemente creato. ARC/FC

26.07.13
ARTIGIANATO: BOLZONELLO, VELOCIZZATI I CONTRIBUTI PER FIERE ED ESPOSIZIONI
Trieste, 26 lug - Un procedimento unico, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, consentirà alle imprese artigiane di presentare la domanda di contributo per la partecipazione a mostre, fiere, esposizioni e manifestazioni commerciali nazionali ed estere contestualmente alla rendicontazione della spesa, garantendo in questo modo un dimezzamento dei tempi necessari per lo svolgimento delle pratiche. "Con le modifiche al testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di incentivi e finanziamenti a favore del settore artigiano - spiega Bolzonello - passeremo dagli attuali sei mesi di attesa ad un massimo di 90 giorni, andando incontro alle richieste delle imprese anche con questi piccoli segnali di grande attenzione nei confronti del comparto produttivo regionale". L'unificazione del procedimento di concessione e liquidazione del contributo verrà applicata anche agli incentivi per le imprese di nuova costituzione e le nuove imprese artigiane. Tra le altre modifiche apportate al testo unico, quella che dal 1° gennaio 2014 trasferisce al Centro di Assistenza Tecnica alle imprese (CATA) le funzioni amministrative concernenti la concessione degli incentivi prima gestiti dalle Camere di Commercio. ARC/FC

26.07.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, ACCOLTE LE RICHIESTE DEL CONSORZIO PROSECCO DOC
Trieste, 26 lug - D'intesa con la Regione Veneto, la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha accolto oggi quanto richiesto dal Consorzio di Denominazione di Origine Controllata-DOC Prosecco sullo stoccaggio del prodotto ottenuto con la vendemmia 2013, esclusi i quantitativi di prodotto biologico comunque adatti a fregiarsi dell'indicazione Prosecco DOC. Il provvedimento è stato proposto alla Giunta dal vicepresidente e assessore alle Risorse rurali, agroalimentari e forestali Sergio Bolzonello che sottolinea l'importanza della delibera odierna ai fini della tracciabilità e della qualità del Prosecco DOC. In particolare, Bolzonello ricorda che la verifica del rispetto delle disposizioni relative allo stoccaggio ed inserite in delibera sarà affidato all'organismo di certificazione incaricato per la DOC Prosecco e che tali disposizioni saranno valide fino al 31 luglio 2014, salvo parziale o totale svincolo del prodotto prima di quella data. Su istanza del Consorzio e previa informazione adeguata in proposito, è infatti possibile la riclassificazione totale o parziale del prodotto, destinandolo alla produzione di vini IGP (Indicazione Geografica Protetta) o a spumanti vari che, tuttavia, non avranno la possibilità di venir riferiti al vitigno Glera. Il quantitativo di spumante da non immettere sul mercato prima del luglio 2014 sarà calcolato a partire dalle uve adatte a dare Prosecco DOC e, prima dell'inizio della prossima vendemmia, il consiglio d'amministrazione del Consorzio potrà confermare o meno la misura dello stoccaggio dopo una valutazione dell'andamento climatico e dei consumi, oltre che delle previsioni di produzione. Il quantitativo di prodotto da stoccare verrà calcolato come segue: per i vigneti al secondo ciclo vegetativo il volume eccedente gli 87 quintali per ettaro fino alla resa massima consentita e per i vigneti dal terzo ciclo vegetativo i volumi eccedenti i 145 quintali per ettaro, sempre fino alla resa massima consentita. ARC/LVZ

24.07.13
IDEAL STANDARD: SERRACCHIANI, È NECESSARIO L'INTERVENTO DEL GOVERNO
Trieste, 24 lug - Questo stabilimento serve al Friuli Venezia Giulia, al Nord Est italiano e all'intero Paese se si vuole continuare a fare manifattura in Italia. L'ipotesi di una sua chiusura rappresenta una delle pagine peggiori nella recente storia dei rapporti con le istituzioni e le organizzazioni sindacali e va assolutamente scongiurata. Per questa ragione abbiamo chiesto con forza che il Governo attivi rapidamente un tavolo nazionale, che deve essere coordinato dallo stesso ministro per lo Sviluppo economico Flavio Zanonato''. Lo ha detto questa mattina la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani partecipando a Orcenico di Zoppola (PN) all'assemblea aperta convocata contro la chiusura dello stabilimento Ideal Standard, che mette a rischio quasi 500 posti di lavoro. ''Per evitare questa chiusura - ha promesso la presidente Serracchiani - intendiamo dare corso ad un'azione di sistema''. Per cui, accanto al tavolo nazionale, ''intendiamo aprire anche un tavolo di confronto a livello regionale, convocando immediatamente l'azienda, alla quale chiederemo di rivedere le sue scelte e di rispettare il protocollo d'intesa sottoscritto nel 2012''. Parallelamente Serracchiani ha annunciato l'avvio di una nuova stagione di politiche industriali in Friuli Venezia Giulia. ''Siamo pronti ad investire, a sostenere le aziende, a fare tutti gli interventi possibili nei limiti delle normative nazionali e comunitarie - ha spiegato la presidente, precisando che ''questo significa evitare, come nel recente passato, di fare soltanto politiche passive del lavoro, esclusivamente mettendo risorse negli ammortizzatori sociali''. All'incontro era presente anche il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello che si è detto convinto che lo stabilimento Ideal Standard di Orcenico di Zoppola sia ancora competitivo. Da qui la volontà di ''mettere in campo tutti gli interventi contemplati nell'accordo del 2012, che non ha trovato attuazione, valutando e attuando ulteriori iniziative rispetto a quelle allora previste''. ''È evidente che si tratta di una partita molto difficile, ma si tratta di una delle tappe fondamentali delle politiche produttive e industriali in FVG, ha sottolineato Bolzonello, ribadendo che ad occuparsene deve essere il Governo nazionale, con in prima persona il ministro Zanonato: ''abbiamo bisogno che la politica si assuma la responsabilità di affrontare situazioni come questa. Non si può pensare di chiudere questo stabilimento senza un piano industriale complessivo''. ARC/PPD

22.07.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI INCONTRA IMPRENDITORI E VERTICI DEL CIPAF
Trieste, 22 lug - La presidente della Regione Debora Serracchiani e il vicepresidente Sergio Bolzonello hanno incontrato oggi nel Comune di Buja (Udine) i vertici del CIPAF-Consorzio per lo sviluppo Industriale ed economico della zona Pedemontana Alto Friuli. Il presidente del CIPAF Ivano Benvenuti ha ricordato che il Consorzio ''si è fatto carico in toto di tutte le spese di gestione, non ha debiti, ma ha la grande responsabilità di mantenere e favorire la più importante zona industriale a Nord di Udine''. Agli imprenditori iscritti al Consorzio che chiedevano il potenziamento dello scalo ferroviario di proprietà del CIPAF, attenzione per il collegamento ferroviario Gemona-Osoppo-Pinzano e revisione del progetto relativo alla Cimpello-Gemona, la presidente ha confermato ''l'impegno dell'Esecutivo ai fini della ripresa, anche attraverso un adeguato impiego delle risorse a disposizione dello sviluppo infrastrutturale'', confermando la necessità di provvedere ad una riorganizzazione del ruolo di consorzi e distretti partendo da una loro mappatura e dall'esame della loro funzione sul territorio''. Riferendosi in particolare alla stazione di Osoppo, Serracchiani ha quindi detto di avere in programma un incontro a Roma con l'amministratore delegato di RFI-Rete Ferroviaria Italiana Michele Elia, con il quale intende affrontare anche questo punto. Dopo aver illustrato gli strumenti recentemente attivati dalla Regione per favorire l'accesso al credito delle imprese, Bolzonello ha sostenuto che ''è arrivato il momento di mettere mano alla revisione di tutti i consorzi'', auspicando una governance ''molto più legata ai territori e agli imprenditori che alla politica''. Il vicepresidente ha inoltre annunciato che la Regione, assieme a tutto il supporto possibile sul fronte del credito, intende dare più marcate politiche industriali e fare una chiara valutazione degli strumenti da mettere in campo. ''Questo è un Consorzio centrale per il Friuli Venezia Giulia - ha puntualizzato Bolzonello - e quindi va trattato con molta attenzione''. ''Riteniamo che i consorzi siano importanti - ha concluso Serracchiani - ma che vadano anche rivisti nella missione, nella funzione che svolgono e nella capacità di essere collettori delle imprese sul territorio. Sarà necessario aumentare i luoghi fisici in cui i consorzi si trovano e dialogano, anche in vista della necessità di muoversi in maniera organica in direzione dell'internazionalizzazione''. ARC/LVZ

21.07.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, CONVENZIONE CON LE BANCHE PER IL CREDITO ALLE IMPRESE
Trieste, 21 lug - La Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione con le banche per l'attuazione degli interventi di finanziamento a tasso agevolato a valere sul Fondo di Rotazione per le Iniziative Economiche (FRIE) e sul Fondo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dei servizi (legge regionale 2/2012). Si tratta di un passaggio amministrativo fondamentale per l'avvio del nuovo sistema di incentivazione regionale dell'accesso al credito a favore delle iniziative imprenditoriali nei settori industriale, artigiano, commerciale, turistico e dei servizi in Friuli Venezia Giulia. A questo proposito, la Regione ha sviluppato un ampio ed articolato confronto con l'Associazione Bancaria Italiana (ABI) e con le banche operanti sul territorio regionale finalizzato ad un'efficace ed efficiente implementazione bancaria dei finanziamenti agevolati a valere sul FRIE e sul Fondo per lo sviluppo. Lo schema di convenzione approvato dalla Giunta regionale è stato condiviso con le banche del territorio regionale, innovando profondamente il rapporto tra Regione e banche nel senso della trasparenza e della semplificazione delle procedure, con la previsione dell'introduzione di modalità telematiche di comunicazione reciproca e con le imprese richiedenti i finanziamenti. Oltre ad una generalizzata riduzione dei tempi di istruttoria delle domande presentate dalle imprese presso le banche (dal termine di un anno attualmente vigente ad un massimo di 180 o 90 giorni a seconda del tipo di finanziamento agevolato richiesto), la convenzione elimina l'obbligo da parte delle imprese richiedenti di versare commissioni fisse e depositi una tantum al momento della presentazione della domanda, ponendo il compenso bancario per la gestione dei finanziamenti agevolati esclusivamente a carico degli interessi che saranno pagati dall'impresa una volta stipulato il contratto di finanziamento agevolato con la banca. ARC/Com/RED

19.07.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, 100 MILIONI PER SMOBILIZZARE CREDITI VERSO LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
Udine, 19 lug - Uno specifico provvedimento contenuto nel disegno di legge anticrisi approvato oggi dalla Giunta regionale consentirà lo smobilizzo dei crediti verso la Pubblica Amministrazione, con il risultato di sostenere le esigenze di liquidità delle imprese beneficiarie ed evitare che i ritardi nei pagamenti incidano negativamente sull'equilibrio finanziario delle aziende stesse. Lo evidenzia il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello precisando che l'obiettivo "è il supporto all'equilibrio della gestione finanziaria aziendale delle imprese che vantano crediti nei confronti della pubblica amministrazione locale e regionale". Allo scopo saranno destinati circa 100 dei 180 milioni a disposizione della manovra anticrisi. "Siamo consapevoli che con i vincoli del Patto di stabilità - ha spiegato Bolzonello - molte aziende si sono viste bloccare i propri crediti. Con questo provvedimento andiamo ad istituire un Fondo per lo smobilizzo dei crediti stessi. Questo significa che le aziende potranno rivolgersi ad un istituto bancario convenzionato, ottenendo un'anticipazione del credito, con la Regione che potrà coprire quasi interamente il costo degli interessi bancari. In questo modo saranno messi in circolazione fondi pari a circa 100 milioni di euro, una cifra decisamente significativa". Il ddl approvato oggi dalla Giunta regionale andrà all'esame del Consiglio già il prossimo primo agosto. Ne seguiranno la pubblicazione sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione e la stesura del Regolamento di attuazione. Con l'obiettivo preciso "di dare operatività al provvedimento al primo di ottobre". Lo smobilizzo riguarderà crediti per forniture e appalti, vantati da micro, piccole e medie imprese industriali, artigiane, commerciali, turistiche e di servizio. ARC/PPD

19.07.13
ECONOMIA: SERRACCHIANI, 180 MILIONI DI EURO PER IMPRESE E LAVORO
Udine, 19 lug - La Giunta regionale ha approvato oggi un disegno di legge, proposto dal vicepresidente Sergio Bolzonello e dall'assessore alle Finanze Francesco Peroni, recante misure urgenti in funzione anticrisi, che mette a disposizione 180 milioni per imprese e lavoro. ''Sono risorse destinate al sostegno dell'accesso al credito delle imprese - spiega Serracchiani - ora attanagliate anche dal rallentamento dei pagamenti da parte della Regione e degli enti locali a causa del morso del Patto di stabilità, e al potenziamento degli interventi relativi ai lavori socialmente utili, a quelli di pubblica utilità, nonché delle poste per le crisi industriali complesse. Accantoniamo inoltre una congrua posta di fondo globale, che ci permetterà di affrontare l'autunno con la prospettiva di varare interventi legislativi di sistema, mirati allo sviluppo e al rilancio dei settori produttivi e dell'occupazione, nonché al contrasto della disoccupazione giovanile''. ''Alcuni interventi normativi erano allo studio da qualche settimana, ma sussisteva il problema delle risorse per attivarli. Praticamente in queste ore - ha precisato Serracchiani - abbiamo registrato un sensibile aumento del gettito relativo alla compartecipazione all'imposta sul reddito delle società (IRES). Il miglioramento delle attese di entrata dell'IRES è giustificato dall'analisi dei dati dei versamenti erariali effettuati dai contribuenti nel mese di giugno 2013, e quei dati rivelano un consistente versamento operato da una società regionale che ha assunto l'obbligo, a seguito dell'opzione per il consolidato fiscale, di versare l'IRES per tutte le società incluse nel gruppo societario di riferimento. Questo fatto - sottolinea - ci consente di proporre al Consiglio regionale una cospicua manovra anticrisi, per un ammontare complessivo di 180 milioni di euro''. ''Abbiamo fatto scelte responsabili - ha aggiunto l'assessore alle Finanze Francesco Peroni - intese a coniugare l'esigenza di rispondere efficacemente alle grandi emergenze della crisi, con i vincoli del Patto di stabilità per il 2013, che, come noto, ha ridotto sensibilmente i nostri margini d'intervento. È una manovra che per portata e significato possiamo paragonare a quella operata con la legge regionale n. 11 del 2009, cioè - conclude - in un periodo in cui le finanze regionali erano decisamente più floride''. ARC/Com/PPD

12.07.13
FORESTALI: BOLZONELLO A SANTO PATRONO, RAFFORZARE FUNZIONI CFR
Gorizia, 12 lug - "La festa di San Gualberto è l'occasione per l'avvio di un percorso nuovo per il Corpo Forestale Regionale che riveste fondamentale importanza per le funzioni svolte sul territorio a vantaggio della comunità".

11.07.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, DA TAVOLO VERDE STRATEGIE PER FUTURO
Udine, 11 lug - "Dopo l'avvio del percorso finalizzato al Piano di sviluppo rurale per il periodo 2014-20, con il Tavolo Verde iniziamo a disegnare il futuro dell'agricoltura in Friuli Venezia Giulia nei prossimi anni".

11.07.13
ECONOMIA: BOLZONELLO A PARTI SOCIALI, FVG DEVE TORNARE COMPETITIVO
Udine, 11 lug - Un tavolo irrituale ed al di fuori di ogni liturgia politica, capace però di focalizzare le urgenze del tessuto imprenditoriale e fornire proposte ed idee utili al suo rilancio ed alla sua competitività.

10.07.13
TURISMO: BOLZONELLO, PUNTARE SU MANIFATTURIERO-TURISMO-ENOGASTRONOMIA
Trieste, 10 lug - Il turismo "da monotematico", cioè dedicato ad una sola sensazione (il sole, il mare, la visita culturale, ecc.), oggi si è trasformato e sempre di più significa "vivere esperienze" diversificate, trasformarsi in più opportunità.

10.07.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, DAL TAVOLO VERDE LE NUOVE LINEE OPERATIVE
Pradamano, 10 lug - "L'agroalimentare e l'agricoltura sono una grande risorsa per il Friuli Venezia Giulia".

10.07.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, UE.COOP NUOVO SOGGETTO IN SCENARIO DIFFICILE
Udine, 10 lug - Il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Sergio Bolzonello, intervenendo a Palazzo Kechler di Udine alla presentazione della nuova associazione nazionale per le imprese cooperative, UE.COOP, ha evidenziato che "si affaccia un nuovo soggetto sullo scenario cooperativo e non ci sono remore ad accoglierlo piacevolmente in uno scenario tutt'altro che facile ma certamente stimolante".

02.07.13
CRISI: BOLZONELLO CON PROVINCE, IMPRENDITORI E SINDACATI TS E GO
Trieste, 02 lug - Riformare il sistema del credito del Friuli Venezia Giulia per dare risposte alle imprese che subiscono l'immobilismo delle banche. Irrobustire il tessuto imprenditoriale regionale ancora troppo debole. Semplificare la burocrazia per mettere gli imprenditori nelle condizioni di lavorare e investire. Creare nuove opportunità economiche con il rilancio del settore vitivinicolo, del turismo, bisognoso di nuove infrastrutture e impianti, e del sistema manifatturriero, "centrale" per la nostra regione.

28.06.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, NUOVE DIRETTIVE SUI PRESTITI AGEVOLATI DEL FRIE
Trieste, 28 giu - Su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha approvato nuove direttive in materia di concessione di prestiti agevolati a valere sul FRIE-Fondo di Rotazione per le Iniziative Economiche, alle quali dovrà adeguarsi il Comitato di gestione di tale Fondo. In particolare, l'esecutivo ha previsto che la concessione dei prestiti potrà aver luogo anche secondo la regola comunitaria del "de minimis". Ciò comporterà una semplificazione delle procedure per accedere ai prestiti stessi ed un ampliamento delle tipologie di investimenti ammissibili, soprattutto per le piccole e medie imprese. In tal modo potranno essere finanziati investimenti per l'ammodernamento e la razionalizzazione delle strutture produttive esistenti e per la sostituzione di impianti e macchinari obsoleti con nuovi più efficienti. La Giunta regionale ha altresì stabilito che l'attività del FRIE dovrà concentrarsi sempre di più sul finanziamento di iniziative di sviluppo nei settori manifatturiero e turistico, mentre iniziative concernenti la costruzione di impianti di produzione di energia saranno ammesse nel caso in cui siano direttamente finalizzate all'abbattimento dei costi degli impianti produttivi di imprese insediate o che intendono insediarsi sul territorio regionale. ARC/Com/RED

28.06.13
OGM: BOLZONELLO, MISURE CONTRO LA PRESENZA INVOLONTARIA NELLE COLTURE
Trieste, 28 giu - Su proposta del vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse rurali, Sergio Bolzonello, la Giunta regionale ha approvato in via preliminare una modifica alla legge regionale 5 del 2011 che riguarda la coesistenza tra colture tradizionali e organismi geneticamente modificati (OGM), introducendo di fatto misure più restrittive. Il provvedimento che, come spiega Bolzonello, si pone l'obiettivo di evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche e figura come emendamento all'assestamento di bilancio, recepisce una specifica raccomandazione della Commissione europea che tiene conto di fattori quali condizioni naturali, condizioni climatiche che influenzano l'attività degli impollinatori e la dispersione del polline attraverso l'aria, topografia, modelli produttivi, strutture aziendali e sistemi di rotazione delle colture e può prevedere l'esclusione della coltivazione di OGM. L'inosservanza delle nuove regole comporterà una sanzione amministrativa da un minimo di 5mila a un massimo di 50.000 euro. Il Corpo forestale regionale si occuperà di rimuovere le condizioni che determinano l'inosservanza della norma. Con queste disposizioni, la Regione Friuli Venezia Giulia ha anticipato i contenuti di un decreto ministeriale che nei prossimi giorni definirà la questione a livello nazionale. Come precisato da Bolzonello, la nuova normativa farà sì che "gli OGM si potranno seminare ma solo a determinate condizioni, che in questa nostra regione praticamente non ci sono". ARC/PPD

28.06.13
TURISMO: BOLZONELLO, OK AL REGOLAMENTO DEI FONDI PER LE STRUTTURE RICETTIVE
Trieste, 28 giu - Contributi in conto capitale sino al 50 per cento della spesa ammissibile e secondo la regola del de minimis per somme che vanno da 20.000 a 400.000 euro: sono questi gli incentivi ai quali potranno accedere le micro, piccole e medie imprese turistiche dopo il 'sì' dato dalla Giunta regionale al Regolamento sui criteri e le modalità di concessione dei contributi destinati al miglioramento delle strutture ricettive alberghiere ed all'aria aperta, delle case e degli appartamenti per vacanze. I fondi che vengono messi a disposizione in questo modo consentiranno l'acquisto di arredi e attrezzature, la realizzazione di lavori di ammodernamento ed ampliamento, la ristrutturazione e la straordinaria manutenzione, la realizzazione dei parcheggi al servizio delle strutture ricettive alberghiere anche mediante l'acquisto di immobili. Il Regolamento attua l'articolo 153 della Disciplina organica del Turismo (LR 2/2002) ed è stato approvato su indicazione dell'assessore alle Attività produttive e vicepresidente Sergio Bolzonello, ma non riguarda i pubblici esercizi, per i quali verrà varato prossimamente un analogo strumento normativo, come previsto del resto dalla LR 4/2013. "Intanto - conferma Bolzonello - grazie al provvedimento sarà possibile andare incontro alle esigenze di imprenditori che contribuiscono ad alzare il livello dell'offerta turistica del Friuli Venezia Giulia, operatori che nonostante le oggettive difficoltà causate anche in questo settore dalla crisi economica si sono impegnati, garantendo un buon livello dell'offerta ricettiva ai turisti che continuano a scegliere la nostra regione". Poiché questo strumento normativo di fatto disciplina il procedimento contributivo di un comparto delegato ad Unioncamere FVG in seguito alla razionalizzazione messa in atto dalla Regione con la LR 16/2012, le domande dovranno venir presentate alla stessa Unioncamere dal giorno di entrata in vigore del Regolamento fino al 30 agosto 2013. Dei contributi potranno beneficiare le imprese turistiche che abbiano la loro sede operativa nel territorio regionale e che rientrino nei parametri previsti dalla vigente normativa comunitaria e regionale in materia di definizione delle micro, piccole e medie imprese. Infine, per essere valide le richieste di contributo dovranno venir inviate tramite PEC (Posta Elettronica Certificata). ARC/LVZ

23.06.13
TURISMO: BOLZONELLO, INAUGURATI I PERCORSI SUI BASTIONI DI PALMANOVA
Palmanova (UD), 23 giugno 2013 - Con un giro su una carozza trainata da due eleganti cavalli da tiro, il vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello ha inaugurato stamattina i percorsi turistici del Parco storico dei Bastioni di Palmanova. Subito dopo di lui è partita la prima comitiva di marciatori specializzati nella disciplina di Nordic Walking, capeggiati dagli istruttori della Scuola italiana di Camminata con i Bastoni. La cinta bastionata accoglie così i turisti che intendono fruire del grande parco urbano formato dalle tre cinte murarie di epoca rinascimentale e napoleonica, per godere del paesaggio e della possibilità di un allenamento tra il verde e la storia. Tre gli itinerari da percorrere a piedi: l'anello basso del fossato (4 chilometri) l'anello alto dei rivellini (4,3 km) e l'anello misto panoramico, 6 km, che si snoda su tutta la cinta. Nuovi pannelli turistici segnalano anche i tempi di percorrenza per i diversi fruitori a seconda che si tratti di famiglia con bambini, adulti a passeggio o praticanti di Nordic Walking. Viene inoltre proposto un itinerario in mountain bike della lunghezza di 8 km. I percorsi turistici lungo la cinta sono stati inuagurati stamattina all'ingresso di porta Cividale. Al taglio del nastro, oltre a Bolzonello, sono intervenuti il sindaco Francesco Martines con gli assessori comunali all'Ambiente, Luca Piani, e alle Politiche sociali, Giuseppe Tellini. Il progetto è stato infatti realizzato dai due assessorati grazie ai fondi europei per i lavori socialmente utili. "Palmanova - ha dichiarato Bolzonello - è uno degli assi strategici della politica turistica del Friuli Venezia Giulia che, dopo la grande opera di recupero e valorizzazione condotta dall'Amministrazione comunale, ora necessita di essere messa in rete con Cividale, Aquileia e Grado nell'ottica di una promozione integrata del territorio". Presto saranno disponibili presso l'ufficio turistico del Comune di Palmanova le mappe con gli itinerari ed anche una particolare caccia al tesoro sui bastioni per consentire ai più piccoli di conoscere le fortificazioni della città stellata seguendo un percorso tra gioco e scoperta. ARC/Com/RED

21.06.13
AGROALIMENTARE: BOLZONELLO, DANNO INACCETTABILE, MONTASIO SANO
Trieste, 21 giu - Tra il migliaio di forme di formaggio sequestrate in Italia per aflatossina il Montasio non c'è. Nel corso della riunione convocata questo pomeriggio dal vicepresidente ed assessore alle Attività produttive e Risorse agroalimentari Sergio Bolzonello a Trieste, nella sede della Giunta regionale, la notizia è stata confermata da Loris Pevere, direttore del Consorzio per la tutela del formaggio Montasio, che in mattinata aveva incontrato il capitano Antonio Pisapia, comandante dei NAS di Udine, ricevendo conferma dell'assenza di latte tossico nel prodotto "doc" friulano. A ciò si aggiunge che Cospalat, accusata di aver diffuso il latte inquinato, non fa parte della filiera che rifornisce la produzione del Montasio, costituita invece "da 1.368 stalle tutte controllate e certificate" ha dichiarato Pevere, un tassello importante nel contesto di un evento mediatico negativo "che la Giunta non intende lasciar passare in secondo piano - ha detto Bolzonello - ma affrontare con determinazione, dando mandato all'avvocatura della Regione di adire alle vie legali per la tutela del buon nome del Friuli Venezia Giulia in tutte le sue accezioni". "Il sistema Friuli Venezia Giulia è sano e siamo qui per ribadire con forza l'onestà dei produttori della filiera del latte e di tutte le altre filiere del nostro agroalimentare - ha continuato l'assessore - e quanto sta succedendo è un danno di immagine inaccettabile ed un grande tradimento dell'intero sistema cooperativistico". Accanto a Bolzonello c'era anche Stefano Vaccari, direttore centrale per la Promozione delle qualità alimentari del Ministero delle Politiche agricole, che intervenendo al tavolo ha evidenziato come il danno sia stato fatto non solo al Friuli Venezia Giulia ma all'intero sistema agroalimentare italiano "da poche mele marce in un cesto che, tolte quest'ultime, resta il migliore d'Europa". Concorde è stato il ringraziamento dei partecipanti al tavolo (oltre al consorzio per il Montasio, Coldiretti, Confagricoltura, Lega Coop, Confcooperative, Assoproduttori Latte Veneto, Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia ed altri) a Bolzonello per la tempestività dell'incontro, e generale è stata anche la richiesta alla Regione di recuperare il vulnus subito con un'azione promozionale dei prodotti caseari nostrani. Nel corso dell'incontro sono stati ricordati i numerosi controlli ai quali viene sottoposto il latte del Friuli Venezia Giulia, l'impegno del nostro sistema veterinario, la qualità di un prodotto che non deve pagare lo scotto, è stato detto, "della scelta di allevatori che hanno voluto stare fuori dalle regole e che oggi pesa su tutti coloro che invece hanno lavorato per rispettarle e garantire la sicurezza del nostro agroalimentare". Se la Regione, come ha dichiarato Bolzonello, intende affidarsi alla magistratura, anche il Consorzio del Montasio ha già chiesto ai suoi soci di quantificare le inevitabili perdite finanziarie conseguenti alla campagna mediatica in atto in vista di un'azione legale. Infine Terenzio Borga, vicepresidente del Consorzio e presidente dell'Associazione produttori latte del Veneto, ha lanciato una proposta ai produttori del Nord Est: "una collaborazione Friuli Venezia Giulia - Veneto per la determinazione di un prezzo di riferimento del latte sul modello di quanto è s

18.06.13
CRISI: PORDENONE, CONFRONTO TRA ISTITUZIONI, IMPRENDITORI E SINDACATI
Pordenone, 18 giu - È stato un costruttivo momento di confronto tra tutti i diversi attori del sistema. L'inizio di un percorso in cui ciascuno ha portato il proprio contributo, che servirà poi a fare sintesi per affrontare una crisi economica molto complessa, che mette a dura prova il tessuto produttivo del Pordenonese, oltre che dell'intera regione Friuli Venezia Giulia. È stato questo il commento del vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello al termine dell'incontro, oggi a Pordenone, tra le istituzioni, con la Regione e la Provincia, rappresentata dal presidente Alessandro Ciriani, l'Associazione degli imprenditori, con il presidente di Unindustria Michelangelo Agrusti, e le rappresentanze dei lavoratori con referenti di CGIL, CISL, UIL e UGL. Due ore servite per analizzare a fondo le criticità in atto che riguardano un tessuto produttivo in forte sofferenza, specie nei suoi comparti più tradizionali, quali metalmeccanica, con gli elettrodomestici, e il legno/arredo, oltre che l'edilizia. Criticità cui si aggiungono una burocrazia ancora troppo pesante che rende più che opportuna un'azione di autentica semplificazione; la pressione fiscale, il contrasto tra norme nazionali e regionali, la necessità di investire in infrastrutture e logistica per favorire i traffici. Una lettura condivisa che si è tradotta nella comune convinzione di concentrare le risorse disponibili su singoli progetti in grado di produrre posti di lavoro e di favorire nei fatti l'internazionalizzazione delle imprese.

17.06.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, TAVOLI DI CONCERTAZIONE PROVINCIALI CONTRO LA CRISI
PRIMA RIUNIONE DOMANI A PORDENONE Trieste, 17 giu - L'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Bolzonello convocherà quattro distinti "Tavoli di concertazione" per affrontare - congiuntamente alle parti sociali - le criticità aziendali di ciascuna area provinciale. "Affrontiamo così, in maniera coordinata ed in accordo con le Amministrazioni provinciali, le criticità, soprattutto occupazionali, di ciascun territorio, considerato anche il perdurare dello stato di crisi che sta colpendo l'intero sistema economico del Paese, con forti implicazioni anche per il settori produttivi del Friuli Venezia Giulia e delle nostre quattro province", sottolinea l'assessore Bolzonello. Il primo di questi "Tavoli di concertazione" sarà dedicato al Pordenonese, conferma Bolzonello, e si terrà nella giornata di domani a Pordenone (sede della Regione, piazza Ospedale Vecchio). Alla riunione interverranno, accanto all'assessore Bolzonello, il presidente della Provincia Alessandro Ciriani, il presidente dell'Unione industriali Michelangelo Agrusti ed i vertici provinciali di CGIL, CISL e UIL. ARC/RM

15.06.13
ECONOMIA: DAL 15 LUGLIO L'AVVIO DELLE DOMANDE PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE
Udine, 15 giu - Rimarrà aperto dal 15 luglio al 30 agosto lo sportello per la presentazione delle domande di contributi per l'avvio di nuove imprese femminili, previsti dalla legge regionale 11 del 2001. Lo ha stabilito la Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Al fine di incentivare la creazione di nuove imprese da parte delle donne, sul territorio del Friuli Venezia Giulia, nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, del turismo e dei servizi, la Regione, anche tramite delega ad Uniocamere FVG, è autorizzata a concedere contributi in conto capitale a sostegno di progetti di imprenditoria femminile, a parziale copertura dei costi per la realizzazione degli investimenti, nonché delle spese di costituzione e primo impianto. ARC/PPD

13.06.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, OTTIMIZZARE L'EROGAZIONE DEI FONDI COMUNITARI
Trieste, 13 giu - Le istruttorie relative all'erogazione di fondi comunitari in base alla misura "Investimenti dell'OCM vino" sono state da poco concluse dagli uffici della direzione centrale Risorse rurali, agroalimentari e forestali e la Regione ha già avviato i collaudi nelle aziende che hanno provveduto a rendicontare le spese sostenute, in modo da accelerare il recupero di risorse non utilizzate per indirizzarle ad altre analoghe misure d'intervento, quali la ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Lo rende noto il vicepresidente della Regione ed assessore ad Attività produttive, Risorse rurali, agroalimentari e forestali Sergio Bolzonello, ricordando che in questa tranche contributiva è stato sostenuto l'acquisto di contenitori in legno per la conservazione e l'affinamento dei vini con l'erogazione del 40 per cento della spesa sostenuta. Per quanto riguarda la ristrutturazione dei vigneti e la loro eventuale riconversione, Bolzonello rileva che sono pervenute 231 domande, per un totale di 6,9 milioni di euro di contributi richiesti. "Gli uffici hanno completato l'istruttoria di ammissibilità delle richieste - spiega l'assessore - e stanno ultimando quella di finanziabilità per determinare l'entità dei contributi erogabili, un lavoro che a breve consentirà di mettere a punto una specifica graduatoria".

12.06.13
TURISMO: BOLZONELLO, VALORIZZARE IL BRAND "FRIULI VENEZIA GIULIA"
Udine, 11 giu - "La Regione manterrà il logo già in uso da parte di TurismoFVG per caratterizzare le campagne di promozione turistica. Non solo, ma il logo 'FRIULI VENEZIA GIULIA' sarà il 'brand' dei prodotti di eccellenza della nostra regione. Di questo 'brand' potranno fregiarsi tutte le aziende che ne avranno le caratteristiche e che chiederanno l'autorizzazione per poterlo utilizzare". L'ha affermato il vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello intervenendo oggi a Udine alla presentazione dell'abbinamento del logo "FRIULI VENEZIA GIULIA" all'intera produzione dell'acqua minerale Goccia di Carnia. "Questo logo - ha detto Bolzonello - è il logo della nostra Regione: semplice, pulito, immediato. Nella sua essenzialità - ha aggiunto - corrisponde con il modo di essere degli abitanti del Friuli Venezia Giulia: semplici e determinati". "Goccia di Carnia - ha precisato il vicepresidente - è solo la prima Azienda che ha chiesto l'utilizzo del 'brand', e per questo la ringraziamo, così come ringrazieremo pubblicamente tutte le aziende che in futuro sceglieranno questa strada". "Ciò non significa - ha concluso Bolzonello - che verranno meno marchi come 'Tipicamente Friulano', per il quale sono stati spesi ingenti somme, che sta comunque portando buoni risultati per alcuni prodotti e manifestazioni della nostra cultura enonogastronomica e delle nostre tradizioni". ARC/CM

11.06.13
INDUSTRIA: INCONTRO INTERLOCUTORIO SU "IDEAL STANDARD"
Trieste, 11 giu - "La Regione Friuli Venezia Giulia e gli altri partner istituzionali che oggi si sono ritrovati nella sede del Ministero dello Sviluppo economico per il 'Tavolo' dedicato alla situazione del gruppo Ideal Standard non hanno al momento trovato adeguate risposte da parte del management dell'Azienda". Esprime dunque "rammarico" il vicepresidente della Giunta regionale ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello che oggi a Roma, al Ministero dello Sviluppo economico, ha partecipato all'incontro (convocato dallo stesso Dicastero) assieme ai rappresentanti delle Regioni Veneto e Lazio e delle organizzazioni sindacali di categoria dal quale "ci si aspettava la presentazione di un vero e proprio Piano industriale, per riorganizzare in questo momento di crisi l'Azienda e le sue produzioni anche oltre l'orizzonte del 2013", ha osservato Bolzonello. "Il management ha invece richiesto ulteriori quattro-cinque settimane per presentare tale Piano al Ministero ed alle istituzioni ed in questa fase si è limitato ad illustrare alcune ipotesi di scenario - ha commentato l'assessore - anche con la possibilità, paventata oggi, della chiusura di uno dei tre siti industriali del gruppo". "La Regione Friuli Venezia Giulia, le altre due realtà regionali, i rappresentanti dei lavoratori, il Ministero si attendevano invece un altro tipo di riunione - ha dichiarato al termine Bolzonello - un confronto su 'numeri' e strategie, riconfermando comunque sin da oggi che non sarà accettato un Piano industriale che contenga l'opzione della chiusura di uno dei tre stabilimenti Ideal Standard". Una posizione, segnala il vicepresidente della Giunta, che il Ministero dello Sviluppo economico di fatto appoggia, avendo ufficialmente richiesto che alla prossima riunione sia presente non solo il management, ma la proprietà statunitense dell'azienda. "La Regione - ha concluso Bolzonello - continuerà a seguire da vicino la situazione dell'Ideal Standard e per questo motivo intendo fissare un prossimo incontro con le parti sociali del Pordenonese, in preparazione, al 'Tavolo' che sarà nuovamente convocato a Roma". ARC/RM

10.06.13
VIABILITÀ: BOLZONELLO, TROVARE RAPIDE SOLUZIONI ALL'ISOLAMENTO DELLA VAL CELLINA
Trieste, 10 giu - "Una soluzione, tecnicamente possibile, che il territorio, nel suo insieme, pare condividere: per questo motivo, già nei prossimi giorni, illustrerò alla presidente Debora Serracchiani ed all'intero governo regionale la possibile modalità di intervento sulla strada regionale 251 'della Val Cellina' per scongiurare l'annoso problema dell'isolamento dell'alta Valle, ormai costante ad ogni pioggia". Così il vicepresidente della Giunta del Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello ha commentato, oggi al municipio di Barcis, l'esito della riunione con i primi cittadini di Barcis, Tommaso Olivieri, di Claut, Gionata Sturam, e di Erto e Casso, Giuseppe Luciano Pezzin, nonché con il vicesindaco di Cimolais Danilo Della Valentina, che da tempo stanno sollecitando la Regione a trovare una soluzione ai continui allagamenti della sede stradale provocati delle tracimazioni del torrente Varma alla confluenza con il Cellina. Secondo i sindaci della Val Cellina, infatti, appare percorribile l'ipotesi di una sopraelevazione della regionale: "una soluzione tampone" comunque, è stato sottolineato nel corso della riunione alla quale è intervenuto anche il presidente di FVG Strade Giorgio Santuz, in attesa di quell'intervento di complessivo sghiaiamento dell'alveo fluviale che però potrebbe realizzarsi in un arco di tempo valutabile in due-tre anni. FVG Strade, ha rilevato il presidente Santuz, ha nel frattempo verificato la positiva fattibilità tecnica dell'innalzamento della 251 di un paio di metri. "Intendiamo giungere nel tempo più breve possibile ad una soluzione, da condividere con il territorio, per togliere dall'isolamento, a questo punto non solo 'fisico', tutte le comunità locali dell'alta Val Cellina - ha dichiarato il vicepresidente Bolzonello - costrette altrimenti ad utilizzare difficili e diseconomiche alternative in direzione Longarone, penalizzanti da ogni punto di vista". ARC/RM

10.06.13
INDUSTRIA: BOLZONELLO CON LE OO.SS. DI ITALIANA MEMBRANE E FIL MAN MADE
Trieste, 10 giu - Il vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha incontrato oggi a Pordenone le organizzazioni sindacali FEMCA e FILCTEM per affrontare la critica situazione di due importanti attività produttive del Pordenonese: la Italiana Membrane, con sede a Pasiano di Pordenone, e la Fil Man Made, di Maniago. Dopo un'attenta analisi della situazione delle due realtà produttive, nel corso della riunione è stato verificato che potrebbero sussistere per ambedue le aziende una possibilità di ripresa e di rilancio, a fronte dell'attuale pesante situazione che vede interessati, nel caso di Italiana Membrane, una novantina di lavoratori in cassa integrazione e di 120 lavoratori per la Fil Man Made. Il vicepresidente Bolzonello, a conclusione dell'incontro, ha assicurato l'impegno della Regione nelle due vicende proponendosi come parte attiva, nel caso di Italiana Membrane, per scongiurare, attraverso la concessione di una proroga da parte del Tribunale di Pordenone, l'avvio della procedura concordataria (che dovrebbe prendere il via già dai prossimi giorni), e con la contestuale ricerca e l'accompagnamento di nuovi eventuali partner che si impegnino realmente nel salvataggio e nel rilancio dell'azienda di Pasiano. Per quanto riguarda la Fil Man Made, Bolzonello convocherà nelle prossime settimane un Tavolo che vedrà coinvolte oltre all'Amministrazione regionale, la proprietà, i rappresentanti dei lavoratori, l'Unione degli industriali di Pordenone e le altre istituzioni del territorio, per la richiesta e la presentazione di un concreto piano industriale allo scopo di rilanciare un'Azienda che anche grazie alle sue produzioni di qualità potrebbe possedere veramente prospettive di rilancio e soprattutto di implementazione di organico nella 'newco' che subentrerà alla Fil Man Made a partire dal prossimo primo agosto. ARC/Com/RM

07.06.13
AGRICOLTURA: APPROVATO IL DISCIPLINARE PER LA PRODUZIONE INTEGRATA 2013
Trieste, 7 giu - È stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore Sergio Bolzonello, il Disciplinare per la Produzione Integrata per l'annata agraria 2013, che definisce le linee della lotta guidata ai parassiti delle colture. Si tratta di norme che hanno rilievo sia per la salubrità dell'ambiente che per la qualità e la salute dei cittadini, sempre più consapevoli dell'importanza delle certificazioni di qualità. Il Disciplinare, redatto a cura del servizio Fitosanitario e chimico dell'ERSA, reca le norme generali, assieme a quelle di carattere tecnico agronomico e a quelle inerenti le tecniche di coltura, volte alla difesa integrata e al controllo delle infestanti in Friuli Venezia Giulia per l'anno un corso. La difesa integrata è uno degli argomenti di maggiore rilevanza della recente direttiva comunitaria 2009/128/CE del Parlamento europeo e del Consiglio europeo sull'uso sostenibile dei pesticidi. Tale provvedimento della Ue individua nella difesa integrata un fattore determinante per la diminuzione dei vari rischi legati all'impiego dei prodotti fitosanitari. Il metodo di produzione che considera la lotta integrata può anche essere considerato quale opportunità per qualificare e caratterizzare le produzioni. E tale prassi è sempre più sentita dal mondo rurale nel quale gli operatori sono sempre più orientati ad una maggiore caratterizzazione delle produzioni sotto il profilo della qualità, della salubrità dei prodotti, della sostenibilità ambientale. Il rispetto dei parametri colturali che tengono conto anche della riduzione dell'utilizzo dei fitofarmaci nelle colture, è uno dei requisiti richiesti per l'esportazione dei prodotti agricoli, e per la certificazione delle produzioni. Il Disciplinare sarà pubblicato sul BUR-Bollettino Ufficiale della Regione. ARC/CM

06.06.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, AVVIATO OGGI UN NUOVO PERCORSO
Udine, 6 giu - "Di fatto, oggi diamo il via ad un nuovo percorso; un percorso legato non solo al PSR-Programma di Sviluppo Rurale, ma anche ad un ragionamento che si svilupperà in seguito sul mondo dell'agricoltura e dell'agroalimentare del Friuli Venezia Giulia". Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello stamane a Udine, all'Hotel Ambassador, nell'aprire la riunione del Comitato di Sorveglianza del PSR 2007-2013 della Regione Friuli Venezia Giulia. Bolzonello si riferiva in particolare al rapporto tra l'Amministrazione regionale e tutte le componenti dei settori considerati che sarà approfondito nella prima seduta del Tavolo verde: riunione che l'assessore intende convocare entro un mese. L'odierna seduta del Comitato di Sorveglianza segna un momento di verifica sullo stato di attuazione della politica che la Regione attua sul territorio fruendo dei fondi comunitari, tenendo conto anche della prossima programmazione comunitaria 2014-2020. In risposta alle proposte avanzate dai rappresentanti delle categorie rurali e professionali presenti alla seduta, Bolzonello ha detto che "le richieste di confronto con la Regione non solo sono bene accette, ma, come già sostenuto in precedenza, faranno parte del metodo di lavoro. L'importante sarà avere le idee chiare con il contributo di tutti".

05.06.13
ECONOMIA: ITALIANA MEMBRANE E TECHFIL, IL 10 GIUGNO UN INCONTRO IN REGIONE
Trieste, 05 giu - Il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello incontrerà lunedì prossimo 10 giugno, a Pordenone, le organizzazioni sindacali per affrontare la situazione di crisi di Italiana Membrane Spa, azienda di Pasiano di Pordenone che da oltre quindici anni produce e commercializza materiali impermeabilizzanti per il settore dell'edilizia, attualmente in difficoltà finanziarie e di accesso al credito. L'incontro era stato chiesto dai sindacati, che alla Regione chiedono il sostegno all'eventualità che si lasci spazio ad una 'newco', dopo che in aprile l'Azienda aveva depositato una richiesta di concordato "in bianco" per farsi autorizzare un piano per pagare i creditori senza dover immediatamente liquidare le proprie attività. Dopo l'incontro fissato per affrontare la situazione della Italiana Membrane, sempre nella sede della Regione di Pordenone, il vicepresidente Bolzonello ha convocato i sindacati per parlare delle questioni occupazionali conseguenti all'accordo che ha portato alla costituzione della Techfil, la nuova società nata al posto della Fil Man Made, assorbendo inizialmente 20 dei 157 lavoratori a suo tempo impiegati nello stabilimento tessile di Maniago. ARC/PPD

04.06.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO ALLA RIUNIONE DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA DEL PSR FVG
Trieste, 04 giu - Il vicepresidente della Giunta regionale Sergio Bolzonello presiederà giovedì prossimo (6 giugno) la riunione del Comitato di sorveglianza del Programma di Sviluppo Rurale/PSR 2007-2013 del Friuli Venezia Giulia, che si svolgerà a Udine (hotel "Ambassador") a partire dalle 9.30. Il Comitato, nel quale sono rappresentati tutti i soggetti coinvolti nel PSR (i beneficiari attraverso le organizzazioni imprenditoriali e sindacali, i rappresentanti delle istituzioni locali, le direzioni regionali coinvolte nella gestione dei fondi strutturali e ovviamente i rappresentanti delle istituzioni europee e nazionali che finanziano il Programma), è l'organismo incaricato di assicurare la corretta ed effettiva realizzazione delle attività e degli obiettivi specifici di ciascun "asse". All'ordine del giorno della riunione, l'approvazione della relazione annuale 2012 e le proposte di adeguamenti e modifche fnalizzate da un lato a renderlo maggiormente idoneo ai bisogni di intervento del territorio, dall'altro a consentire, entro il termine previsto dalle norme comunitarie (due anni dopo la scadenza del 31 dicembre 2013), di massimizzare l'utilizzo delle risorse ancora disponibili. A rendere l'incontro particolarmente importante ci sarà l'illustrazione, da parte dell'Autorità di Gestione, delle attività di preparazione per la stesura del Programma di Sviluppo Rurale/PSR 2014-2020 della Regione Friuli Venezia Giulia. ARC/Com/RM

01.06.13
BANCHE: SERRACCHIANI, SINERGIA PER TUTELARE LA HYPO BANK ITALIA
Udine, 01 giu - ''È stato un incontro proficuo''. Lo ha dichiarato oggi a Udine la presidente della Regione Debora Serracchiani al termine di un incontro che ha riunito allo stesso tavolo l'Amministrazione regionale, l'amministratore delegato di Hypo Bank Italia Lorenzo Snaidero e una folta rappresentanza dei lavoratori e dei sindacati. Mentre si attende l'approvazione del bilancio, in situazione quindi di continuità aziendale, l'Amministrazione regionale ha espresso la volontà di chiarire i termini reali della situazione al di là delle notizie di stampa in modo da conoscere direttamente gli indirizzi di massima del Gruppo austriaco. Confermata ''l'attenzione e l'interesse della Regione per la salvaguardia dell'operatività dell'impresa e la tutela dell'occupazione'', Serracchiani ha informato della volontà di ''stabilire un contatto con i presidenti di Veneto e Lombardia, Luca Zaia e Roberto Maroni, al fine di dare la giusta sinergia per incidere adeguatamente sul livello nazionale e internazionale anche in termini di peso istituzionale e territoriale''. ''È intenzione della Regione - ha concluso Serracchiani - coinvolgere la Rappresentanza italiana e quella regionale a Bruxelles per aprire un dialogo diretto con la Commissione europea anche su questo tema''. Per l'Amministrazione regionale, oltre alla presidente Serracchiani, hanno partecipato l'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello e l'assessore al Lavoro Loredana Panariti. Sono intervenuti all'incontro anche il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop e il sindaco di Tavagnacco Mario Pezzetta. ARC/GB

31.05.13
RELAZIONI INTERNAZIONALI: VERSO UNA PIÙ STRETTA COLLABORAZIONE TRA FVG ED ISRAELE
Trieste, 31 mag - "La nuova Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia intende dare grande slancio alle relazioni internazionali, specie con interlocutori storici come Israele". Lo ha affermato oggi a Trieste il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello incontrando l'ambasciatore israeliano in Italia Naor Gilon al quale, a nome della presidente Debora Serracchiani, ha espresso l'auspicio che da questa prima presa di contatto si avvii un confronto che possa concretizzarsi, a breve, in incontri operativi di delegazioni qualificate di operatori economici, turistici e culturali. L'ambasciatore Gilon, in visita a Trieste per la prima volta dal suo insediamento, ha ricordato che "tra Israele e Italia i rapporti sono strettissimi e valgono 4,5 miliardi di dollari nell'interscambio commerciale, mentre sotto il profilo strettamente turistico, hanno visto arrivare lo scorso anno nel nostro Paese ben 350.000 persone, pari - ha sottolineato - al 4 per cento della popolazione israeliana". E se le opportunità di partnership che più interessano ad Israele sono in ricerca, sviluppo e alta tecnologia, il vice presidente Bolzonello, menzionando diverse iniziative e aree di possibile interesse comune, tra cui l'agroalimentare, ha ricordato in particolare l'avvio di una fattiva collaborazione in tema di terapie oncologiche innovative tra il CRO-Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (PN) ed analoghe strutture israeliane. Il cordiale colloquio si è concluso con l'impegno di Naor Gilon ad approfondire i contatti, anche favorendo la missione in Friuli Venezia Giulia di un addetto "tecnico" dell'Ambasciata, per identificare i settori sui quali puntare per rafforzare le relazioni tra le due realtà. ARC/PPD

30.05.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, LA COOPERAZIONE IN FVG ANCHE PER UN TURISMO DI QUALITÀ
Pasian di Prato, 30 mag - La Cooperativa Idealservice di Pasian di Prato regge alla crisi e presenta un bilancio in attivo perché sa mettersi sempre in gioco, nella consapevolezza del fatto che, per stare sul mercato in modo competitivo, vanno rispettate determinate regole. Non solo: ha individuato nella qualità l'elemento distintivo, il requisito cardine per rimanere sui mercati. Con queste parole, il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello ha commentato l'attività dell'Idealservice che opera nel settore dei servizi per l'ambiente e il territorio con progetti indirizzati ai comparti dell'ecologia, delle "facility" e dell'energia. Lo ha fatto in occasione dell'odierna visita alla sede della cooperativa, nel corso della quale gli sono state illustrate le ulteriori potenzialità della realtà cooperativistica, con una riflessione a tutto campo che ha toccato, oltre a quello dei servizi, anche i temi del turismo e dell'agricoltura. La capacità di creare reti e filiere, che hanno saputo vincere le sfide dei mercati, per Bolzonello rappresenta un elemento esemplare per l'intero Friuli Venezia Giulia, che potrà risollevarsi dalla crisi prima di altre realtà se saprà perseguire il modello della qualità. Un modello analogo a quello che l'Idealservice ha adottato, per rapportarsi con una vasta clientela, anche a livello nazionale. Nell'occasione, Bolzonello ha auspicato che l'intero movimento cooperativistico cavalchi la sfida della qualità per distinguersi e poter crescere ulteriormente, e che si affacci, sempre nel Friuli Venezia Giulia, nel settore del turismo con una concreta progettualità. Per Bolzonello, infatti, tra i pilatri dell'economia del Friuli Venezia Giulia, accanto ai settori manifatturiero ed agroalimentare, il turismo si inserisce a pieno titolo. E la cooperazione potrebbe trovare spazi di valorizzazione nel turismo di qualità. Nel turismo che si identifica, ad esempio, nel modello dell'albergo diffuso e del turismo sostenibile. Si tratta infatti di fasce dell'offerta del comparto turistico che, in questo momento storico, per diverse ragioni, in particolare quelle di carattere economico, sono tra le più richieste e nelle quali il mondo della cooperazione può intervenire con successo. ARC/CM

27.05.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, LA CROAZIA È BENVENUTA NELLA UE
Trieste, 27 mag - Il vicepresidente della Regione ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello è intervenuto oggi a Trieste all'Assemblea pubblica "Corridoio Est - L'ingresso della Croazia nell'Unione Europea, rischi ed opportunità per il nostro territorio", promossa da Confcommercio in vista del primo luglio, data in cui la vicina Repubblica diverrà il 28° stato della UE. Nel dare il benvenuto alla Croazia, "da sempre ottima vicina", Bolzonello ha ricordato i "legami storici cementati da una presenza importante della minoranza italiana" ed ha messo in evidenza gli ottimi rapporti istituzionali e di cooperazione transnazionale e di partenariato. Relazioni che, con la Croazia Paese membro, secondo il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, verranno ulteriormente sviluppate anche nell'ambito della Programmazione europea 2014-2020. E se nel corso dell'incontro pubblico sono state evidenziate anche possibili criticità, Bolzonello ha indicato gli obiettivi che la nuova Amministrazione Regionale si pone in questa fase. Con l'ingresso nella UE la Croazia diverrà infatti area "convergenza", ove sarà possibile maggiore intensità di aiuti pubblici al proprio sistema economico, con "il rischio - ha rilevato Bolzonello - che intervengano processi delocalizzativi senza che il Friuli Venezia Giulia possa applicare misure di compensazione". Un "processo ineludibile" cui la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia intende far fronte "chiedendo con forza al Governo nazionale una fiscalità di vantaggio", operando per "il miglioramento delle reti infrastrutturali regionali" e compiendo "uno sforzo affinché le nostre imprese realizzino processi di internazionalizzazione e non di delocalizzazione". ARC/PPD

25.05.13
ECONOMIA: BOLZONELLO, DALLE IMPRESE 261 DOMANDE PER LA RICERCA
Trieste, 25 mag - Si è concluso ieri il periodo utile per la presentazione on line da parte delle imprese delle domande di finanziamento per ricerca ed innovazione (LR 47/1978). In tutto sono pervenute 261 richieste di contributo, per un totale di oltre 164 milioni euro di investimenti previsti. "Si tratta di una cifra considerevole, che conferma la vitalità e la voglia di innovare del sistema produttivo regionale in un momento difficile anche per la nostra economia" dichiara il vicepresidente della Regione ed assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, ricordando come la presidente Serracchiani abbia espresso nelle sue dichiarazioni programmatiche la volontà di puntare su ricerca ed innovazione per la ripresa del sistema economico del Friuli Venezia Giulia. Assieme alla soddisfazione per l'importante afflusso di progetti presentati, Bolzonello esprime anche il suo rammarico per l'oggettiva difficoltà di finanziarli tutti. Considerato che il contributo medio in caso di ammissione in graduatoria sarà di poco inferiore al 30 per cento e che sono a disposizione, stanziati sul PAR FSC (Programma Attuativo Regionale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione), dagli 8 agli 11 milioni di euro, dovrebbe essere possibile cofinanziare circa 130 domande nella prima tornata dell'istruttoria che farà seguito alla preselezione. "Il Comitato tecnico consultivo per le politiche economiche avvierà quanto prima la procedura di preselezione - assicura l'assessore - e comunque 130 domande finanziate rappresentano un bel numero di progetti di ricerca che saranno attivati all'interno del nostro sistema produttivo, in una fase in cui l'innovazione di prodotto e di processo è sempre più determinante per contrastare le difficoltà che attanagliano le imprese". "Voglio infine assicurare - conclude Bolzonello - che sarà garantita la massima trasparenza nelle operazioni di preselezione e selezione definitiva dei progetti presentati ed ammissibili a contributo". ARC/Com/LVZ

24.05.13
AGRICOLTURA: BOLZONELLO, SULLE COLTIVAZIONI OGM NULLA CAMBIA IN FVG
Trieste, 24 mag - "Se il governo del Friuli Venezia Giulia ha ritenuto opportuno revocare negli scorsi giorni una delibera della Giunta dello scorso dicembre, che approvava il Regolamento contenente i criteri per la predisposizione dei programmi di vigilanza e di controllo sui contenuti della legge regionale n. 5 del 2011, restano validi i contenuti di quella norma che - segnala l'assessore regionale alle Risorse rurali, agroalimentari e forestali Sergio Bolzonello - prevede il divieto della coltivazione degli OGM-Organismi Geneticamente Modificati sul territorio regionale". L'attuale Giunta, "che dunque vuole confermare questo divieto alla coltivazione degli OGM in tutto il Friuli Venezia Giulia", ribadisce l'assessore Bolzonello, si è vista di fatto costretta a revocare il Regolamento in questione (già pronto dallo scorso dicembre), solo in quanto l'Unione Europea ha inoltrato al Governo italiano a fine 2012 la richiesta di una serie di informazioni sulle legislazioni nazionale e regionali in materia di OGM, evidenziando come un divieto che non si basi su precise linee di coesistenza fra coltivazioni convenzionali e coltivazioni OGM contrastasse con le norma UE. "Resta quindi inteso - sottolinea Bolzonello - che il divieto alla coltivazione degli OGM continua a valere sulla base della normativa nazionale, la quale subordina la semina di OGM a specifica autorizzazione che può venir rilasciata solo se viene verificata caso per caso questa possibilità di coesistenza".

17.05.13
ECONOMIA: LA GIUNTA REGIONALE INCONTRA LE RAPPRESENTANZE SINDACALI
Trieste, 17 mag - La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha incontrato oggi a Trieste, insieme all'intera Giunta, i rappresentanti dei sindacati regionali CGIL, CISL, UIL e UGL. Un confronto che è servito per inaugurare una nuova stagione di relazioni tra l'Amministrazione regionale e le parti sociali, voluto dalla presidente in quanto ''opportuno e utile'' poiché, ha detto, ''siamo in una situazione di grandissima difficoltà, che richiede uno sforzo collettivo'' che parta dal ''creare le condizioni per una condivisione delle scelte''. Dopo aver ricordato le cose fatte nei primi giorni di governo, ed in particolare i tanti incontri sia in regione che a Roma con gli esponenti del Governo centrale, la discussione si è sviluppata sull'esame delle priorità e delle emergenze da affrontare. Centrale, per Serracchiani, il tema del lavoro, insieme a quello degli ammortizzatori sociali. Cui si affianca la necessità di operare scelte sulle attività produttive, sull'edilizia e sulle aperture festive nel commercio. Problema questo sul quale, secondo il vicepresidente Sergio Bolzonello, è ''necessario un approccio laico, non ideologico''. Il tutto prestando attenzione a quello che succede a Roma ''in virtù - ha sottolineato la presidente - del forte e ritrovato collegamento con il Governo nazionale'', e a Bruxelles. Serracchiani non ha mancato di segnalare che nella predisposizione della prossima manovra di assestamento di bilancio ''mancano all'appello risorse che erano state promesse''. Un ''elemento di preoccupazione in quanto abbiamo scoperto che da parte della precedente Amministrazione regionale erano state fatte delle opzioni che in qualche modo avrebbero dovuto essere confortate da risorse all'interno dell'assestamento di bilancio''. Non è mancato comunque l'impegno a cercare ''di far fronte alle emergenze su alcune poste che sono fondamentali''. Ampia disponibilità al dialogo è stata manifestata da tutte le sigle sindacali.

10.05.13
GIUNTA: I LAVORI DELL'ODIERNA SEDUTA DI GIUNTA
Trieste, 10 mag - Un disegno di legge che modifica la normativa regionale in materia di gestione faunistico-venatoria è stato approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Il provvedimento risponde all'esigenza di adeguare precedenti normative (leggi regionali 14/2007, 6/2008 e 15/2012) ai rilievi fatti dal Governo nazionale e dallo stesso posti all'attenzione della Corte costituzionale, riguardanti in particolare la gestione della selvaggina e la competenza al rilascio di deroghe. Con questo disegno di legge si propongono anche disposizioni volte a perseguire l'efficacia e la celerità dell'azione amministrativa. Nel corso della seduta la presidente Debora Serracchiani ha illustrato agli assessori alcune procedure necessarie per la corretta gestione amministrativa della loro attività ed ha ricordato che, dopo la prima seduta del Consiglio regionale, il prossimo 13 maggio, è previsto che entro i successivi dieci giorni un'ulteriore seduta sarà dedicata all'illustrazione del programma di governo e alla presentazione della Giunta regionale. Il vicepresidente Bolzonello ha aggiornato la Giunta sugli esiti della Conferenza delle Regioni che si è tenuta ieri a Roma, soffermandosi in particolare sui punti di specifico interesse tra i quali le proposte in merito agli aiuti "de minimis" previsti nella normativa europea. ARC/Com/RM

segreteria

via Trento 1 - TRIESTE


via Sabbadini, 31 - UDINE
tel. 0432555363


Piazza Ospedale Vecchio 11 - PORDENONE
tel. 0434529031


e-mail assessoreeconomia@regione.fvg.it


Roberto Vicario
Capo della segreteria
tel. 0432555361 - 0403773781


Marco Minuz
Addetto di segreteria
tel. 0432555360


Reginetta Giacomini
Addetta di segreteria
tel. 0432555632