la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


21.06.2019 14:08

Sicurezza: Zilli, con nuova politica valorizzata dignità della Polizia

Udine, 21 giu - "Con il cambio di passo della politica e la stretta collaborazione tra Ministero degli Interni, Regione e forze dell'ordine, viene valorizzato il ruolo della polizia e la dignità che merita chi si spende per lo Stato e per la sicurezza dei cittadini".

Così l'assessore alle Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, ha portato il saluto della giunta del Friuli Venezia Giulia al congresso regionale del Sindacato autonomo di polizia (Sup) in corso per tutta la giornata a Godia (Udine).

"Controllo dei confini, contenimento dell'immigrazione clandestina e misure per la sicurezza sono alcune delle iniziative avviate dalla Regione che hanno richiesto la collaborazione con la Polizia e le altre forze dell'ordine alle quali va tutta la nostra gratitudine" ha detto l'assessore. Zilli ha spiegato come "la valorizzazione degli agenti della polizia di stato, il loro operare con abnegazione e spirito di servizio verso tutta la comunità regionale, è un tema che entra in un progetto culturale che vogliamo trasferire alle nuove generazioni affinché abbiano rispetto di chi serve lo Stato". L'assessore ha inoltre ricordato l'impegno della Regione nella realizzazione della nuova sede della polizia stradale di Udine che troverà posto nella prestigiosa villa Rizzani a Pagnacco "una collocazione strategica per la posizione vicina a Udine così come alla tangenziale" ha confermato.

Nella relazione di apertura dei lavori, il segretario regionale del Sap, Olivo Comelli, ha richiamato l'attenzione sul fenomeno dell'immigrazione definendola un'emergenza con il rischio, dopo la chiusura della rotta Mediterranea, di una ripresa di quella balcanica che interessa anche il confine italo-sloveno. Il sindacato pone inoltre l'accento sulla carenza di organico della polizia di Stato che in regione ha perso 800 unità negli ultimi dieci anni; i 138 agenti previsti nel piano di assegnazione 2019 - 2020 andranno ad integrare coloro che nel periodo andranno in quiescenza.

Per Zilli il piano di assegnazione rappresenta "un altro importante segnale, dopo anni di scarsa attenzione, nella direzione del rafforzamento delle forze dell'ordine e del ruolo che ora il Ministero doverosamente assegna loro".

Al congresso ha preso parte anche il Questore di Udine, Manuela De Bernardin. ARC/SSA/ep