la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


20.02.2015 16:05

SALUTE: OK AL REGOLAMENTO PER FAVORIRE L'ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SANITARIE

Beneficiari i cittadini con ISEE fino 15.000,00 euro.

Udine, 20 feb - Su proposta dell'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca, la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha approvato oggi il Regolamento che definisce tecnicamente beneficiari e modalità di accesso alle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, come previsto dalla legge finanziaria per il 2015.

Il provvedimento, di fatto, consente l'utilizzo dei 5 milioni di euro destinati a non far pagare alle famiglie meno abbienti, dal prossimo 1° aprile, la quota aggiuntiva di 10,00 euro sulle ricette, il cosiddetto "super ticket".

Come indicato dal Ministero della Salute, nell'ambito dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) l'area dell'assistenza specialistica ambulatoriale comprende tutte le prestazioni, finalizzate alla prevenzione, alla diagnosi, alla cura e alla riabilitazione, erogate dai medici specialisti che operano negli ambulatori e nei laboratori del Servizio Sanitario Nazionale (SSN): le visite, la diagnostica strumentale (RX, TAC, Ecografia, ECG, ecc.), le analisi di laboratorio, le prestazioni terapeutiche, inclusi alcuni interventi chirurgici, la riabilitazione e altro.

A tutti coloro che non sono esenti (per malattia o per reddito) è richiesta una quota di partecipazione al costo (ticket) di tali prestazioni, a cui si aggiungeva un "super ticket" di 10,00 euro per ogni ricetta. Il regolamento approvato oggi stabilisce che per poter beneficiare del contributo sociale, occorre essere in possesso di un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore ai 15.000,00 euro, da documentare (con attestazione o dichiarazione sostitutiva) a partire dall'1 aprile 2015, al momento della prima prenotazione di una prestazione sanitaria.

Sul piano pratico il cittadino esente non pagherà la quota aggiuntiva, ed è previsto da parte della Regione un meccanismo di rimborso alle strutture che erogano le prestazioni sanitarie.

"Tenendo fede al nostro impegno con gli elettori e come previsto dal Programma di Governo - commenta l'assessore regionale Telesca - con questo Regolamento, che fa seguito all'istituzione, in legge finanziaria, di un Fondo speciale di 5 milioni di euro per aiutare le fasce più deboli, si completa il percorso per cancellare definitivamente il super ticket".

"Una misura a forte valenza sociale, che abbiamo voluto sia anche di facile applicabilità. Pertanto le Aziende per l'Assistenza Sanitaria sono state dotate da Insiel di uno specifico programma che consente di registrare il diritto all'esenzione, previa presentazione di idonea documentazione, semplicemente al momento dell'effettuazione della prima prestazione sanitaria", ha concluso Telesca.

ARC/PPD