la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


21.10.2017 21:02

Montagna: Shaurli, le associazioni fondiarie sono un'opportunità

Savogna (Ud), 21 ottobre - "L'associazione fondiaria è un'opportunità, è uno strumento semplice che ci offre l'occasione di affrontare dinamiche che cambiano e trovare qualche soluzione alla frammentazione delle proprietà". Lo ha detto l'assessore alle Risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, in occasione dell'incontro pubblico su "Associazione fondiaria. Ritorno al futuro. Nuove opportunità per il territorio, per i privati cittadini e le imprese agro-silvo-pastorali" organizzato dal comune di Savogna.

"Le opportunità ci sono, già il Comune di Stregna le ha colte, ma la vera sfida è quella di mettervi insieme - ha detto alla platea -; costituire un'associazione fondiaria è anche un'importante momento di partecipazione della comunità ed allo stesso tempo condividere terreni e spesso piccolissimi appezzamenti può creare quella massa critica necessaria a creare nuove prospettive ed opportunità".

Per Shaurli quindi le associazioni fondiarie possono essere strumento per il miglioramento delle nostre vallate montane, per la ricostituzione di unità di coltivazione produttive ed economicamente sostenibili in grado di favorire l'occupazione, la costituzione e il consolidamento di nuove imprese agricole e forestali ed in definitiva per ridare uno scopo a realtà e terreni spesso abbandonati e dimenticati.

Shaurli ha citato alcune delle possibili prospettive di sviluppo ricordando come negli ultimi due anni la Regione ha investito molto sulle strutture malghive e sugli alpeggi.

L'assessore ha poi sottolineato i finanziamenti regionali dedicati: "abbiamo destinato risorse - ha reso noto - per la costituzione e gestione delle associazioni, fino al 100 per cento, e per la copertura delle spese sostenute per la redazione dei piani di gestione associata dei terreni conferiti dai soci fino all'80 per cento".

Durante l'evento è stata ricordata la legge regionale 28 del 2017, Disposizioni in materia di risorse agricole, forestali e ittiche e di attività venatoria che ha modificato due articoli della legge regionale 9 del 2007, Norme in materia di risorse forestali, proprio per promuovere le associazioni fondiarie. Il sindaco di Savogna Germano Cendou ha sottolineato la gestione comunitaria del territorio presentando le possibilità dell'associazionismo fondiario.

"Vogliamo mettere insieme e recuperare quei tanti terreni frazionati e incolti presenti nelle zone montane e collinari, con l'obiettivo di renderli di nuovo appetibili e produttivi - ha detto Cendou -. I proprietari degli appezzamenti li conferiscono all'associazione la quale, poi, li affitta a un gestore che può essere un socio, un gruppo di soci o anche un imprenditore esterno".

"Sul territorio - ha precisato il primo cittadino - insistono già delle piccole attività nate in quest'ottica ma vorremmo ampliare queste esperienze su tutti i 21 km2 su cui si estendono Savogna e le 18 frazioni".

A rappresentare nel dettaglio le caratteristiche e i possibili sviluppi dello strumento è stato l'agronomo forestale Gabriele Iussig che fra i vantaggi per i proprietari non utilizzatori del fondo ha ricordato la salvaguardia del diritto di proprietà anche per gli eredi e la valorizzazione delle singole aree prima abbandonate.

L'obittivo è raggruppare terreni agricoli e boschi, abbandonati o incolti, per consentirne un uso economicamente sostenibile e produttivo puntando al recupero del territorio e a risolvere la frammentazione fondiaria - ha chiarito Iussig -. Ogni associato conserva la proprietà dei suoi beni, che non sono usucapibili, ed esercita il diritto di recesso dalla sua adesione nel rispetto dei vincoli temporali contrattuali tra l'associazione fondiaria e i gestori".

Durante la serata è intervenuto anche il sindaco di Stregna, Luca Postregna, portando l'esempio dell'associazione fondiaria Valle dell'Erbezzo nata per risolvere il problema dei terreni incolti di cui ne ha rappresentato le difficoltà e i vantaggi. ARC/LP/ppd