la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


07.11.2017 12:53

Piano paesaggistico: Santoro, osservazioni aiutano a predisporlo

Trieste, 7 novembre - "Le osservazioni al piano paesaggistico regionale sono un contributo dinamico all'elaborazione del documento stesso".

Lo ha affermato l'assessore al Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro, che ha presieduto oggi i lavori del secondo laboratorio di idee per le osservazioni al piano paesaggistico, adottato lo scorso settembre dalla Giunta regionale.

Con l'adozione del piano si è aperta la fase delle osservazioni che possono essere inviate fino al 4 dicembre.

"Questa è a pieno titolo una delle fasi di elaborazione del piano e non una fase di contrapposizione", ha ribadito Santoro, ricordando che "il ppr si confronta con tutti i soggetti che dovranno applicarlo, in un'ottica di piano dinamico, che non si conclude in una fase approvativa ma è sempre disponibile al confronto e all'aggiornamento con i territori".

Il ppr è infatti l'esito della co-pianificazione con il ministero per i Beni e le Attività culturali ed il Turismo (Mibact) e in esso sono già confluiti i risultati di una intensa attività di partecipazione che ha visto coinvolti in particolare gli Enti locali (attraverso la sottoscrizione di accordi), ma anche comuni cittadini (attraverso il percorso partecipato e il segnalatore on line).

I due incontri pubblici di ieri a Pordenone e di oggi a Trieste hanno lo scopo, evidenziato da Santoro "di riunire gli ordini professionali e tutti i portatori di interessi, dalle associazioni di categoria ai comuni cittadini, in una sorta di laboratorio per le osservazioni del piano, che ci consenta di stimolare, attraverso le osservazioni, ulteriori contributi utili a giungere a uno strumento il più possibile condiviso e rispondente alle aspettative".

"Il fine ultimo - ha concluso Santoro - è quello di dare alla nostra regione, descritta come una perla di sostenibilità, uno strumento utile a valorizzare ciò che abbiamo per lo sviluppo del turismo culturale, delle risorse naturali, della vivibilità per i cittadini". ARC/SSA/fc

 
a margine dei lavori del secondo laboratorio di idee per le osservazioni al piano paesaggistico regionale, rilasciate a Trieste il 7 novembre 2017