la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


22.06.2018 13:57

Enti locali: Roberti, nuovo Cal rappresentativo di tutto il Fvg

Trieste, 22 giugno - Il Consiglio delle Autonomie locali (Cal) del Friuli Venezia Giulia sarà d'ora in poi composto anche dai Comuni di Codroipo, Gemona del Friuli, Monfalcone, Sacile, San Daniele del Friuli e Tarvisio, ovvero dai Comuni più popolosi di ciascuna area territoriale che, alla data di entrata in vigore della legge 24/2016, non abbiano aderito all'Unione territoriale intercomunale (Uti) di riferimento o non abbiano deliberato la revoca dell'adesione alla stessa Uti.

Lo stabilisce l'emendamento al disegno di legge relativo a norme urgenti in materia di funzione delle Uti, presentato dall'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, e approvato oggi dalla Giunta regionale.

"È un atto di giustizia - commenta Roberti - in quanto il Cal deve rappresentare tutte le autonomie locali ma, fino a questo momento, era composto dai presidenti delle Uti e dava voce solo a quei Comuni che vi avevano aderito. Ciò significa - aggiunge l'assessore - che 300mila cittadini della regione erano tagliati fuori, creando di fatto una situazione paradossale quanto inaccettabile".

"In questo modo - conclude Roberti - diamo maggiore credibilità e peso specifico al Cal per poterci consentire di dialogare con il territorio al fine di costruire la vera riforma del futuro, acquisendo e verificando le diverse visioni".

Con lo stesso emendamento, entrano a far parte del Cal anche il presidente (o suo delegato) dell'Associazione regionale Comuni (Anci Fvg) e partecipano, con diritto di voto, pure i rappresentanti di ciascuna assemblea di comunità linguistica, limitatamente alla trattazione di atti riguardanti la salvaguardia dei diritti delle rispettive minoranze.

Viene altresì normato che ai lavori del Cal presenziano i componenti della Giunta regionale o del Consiglio regionale proponenti degli atti sottoposti ad esame. ARC/FC/ppd
 

 
sul Consiglio delle Autonomie locali (Cal), rilasciate a Trieste il 22 giugno 2018