la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


17.10.2017 16:58

Patrimonio: Regione accetta lascito Skerk per centro studi Carso

Trieste, 17 ottobre - La Regione Friuli Venezia Giulia ha accettato il lascito testamentario (tecnicamente definito un legato) a proprio favore disposto dall'avvocato Giuseppe Skerk, scomparso nel maggio del 2015.

Lo ha deciso la Giunta su proposta dell'assessore al Patrimonio, Francesco Peroni.

Si tratta di una casa sita nel comune di Duino Aurisina (Ts) comprendente alcuni terreni circostanti, un bosco di pini e quota di metà della dolina Tropale e del grande fondo Tropale. Il legato, su precisa volontà di Skerk, ha un vincolo: è infatti sottoposto all'onere per l'Amministrazione regionale di organizzare un centro studi, ricerche e proposte di sviluppo del Carso, con indicazione del luogo con il nome e cognome Joze Skerk e Zora Koren, nonché di dare spazio anche ad attività in lingua slovena.

Skerk, classe 1923, fu uno dei protagonisti della comunità slovena in Italia: partigiano in gioventù, avvocato e fondatore dell'Unione Slovena, sotto il cui simbolo venne eletto nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Sposato con la pittrice Zora Koren, scomparsa lo scorso anno, portò avanti con il suo impegno civile una politica ispirata al dialogo e alla pacifica convivenza.

Per quel che riguarda il valore della casa e dei terreni, il Servizio demanio e consulenza tecnica della Regione ha valutato, allo stato di manutenzione attuale, 551.733,92 euro per l'immobile e 216.604,00 euro per le aree circostanti.

L'espressione del parere favorevole all'accettazione del legato formulata dalla direzione centrale Cultura ha anche comportato l'indicazione, compresa nella delibera giuntale, di attribuire alla disponibilità dell'Ente regionale per il patrimonio culturale della Regione (Erpac) gli immobili oggetto del lascito testamentario. ARC/GG/fc