la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


26.10.2017 20:34

Cultura: Serracchiani apre maratona lettura Un libro lungo un giorno

Udine, 26 ottobre - Con la lettura dell'incipit di "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen la presidente della Regione, Debora Serracchiani, ha aperto questa sera la maratona di lettura "Un libro lungo un giorno", che inizierà formalmente domattina in tutte le scuole del Friuli Venezia Giulia e proseguirà con centinaia di iniziative e eventi diffusi che si susseguiranno fino alla mezzanotte in tutta la regione.

"Abbiamo aperto noi, poi è importante che domani continuino a leggere tanti altri cittadini", ha auspicato Serracchiani al termine del "Grande inizio", il momento di lettura dei passi del libro preferito a cui ha partecipato assieme al vicepresidente Sergio Bolzonello e agli assessori della Giunta Maria Sandra Telesca, Loredana Panariti, Cristiano Shaurli, Paolo Panontin e Mariagrazia Santoro.

"Il Friuli Venezia Giulia è una regione che nelle classifiche italiane è sempre ai primi posti per la passione della lettura, ma questa iniziativa è importante perché si può ancora rafforzare il valore educativo che i libri veicolano", ha commentato Serracchiani.

Coordinata dalla presidente di Damatrà, Mara Fabbro, l'iniziativa "Il Grande inizio" ha fatto riassaporare attraverso le letture degli assessori della Giunta grandi passi di classici e alcuni capisaldi della letteratura regionale e anche scoprire inedite e toccanti letture.

Una di queste è "Cosmo-nauti" di Renata Di Bella e Rosanna Pravisano, un libro che riporta le esperienze di vita quotidiana delle famiglie con figli affetti da autismo. "Ho scelto di leggere un passo di questo libro scritto da due mamme che sono riuscite a spiegare con semplicità e efficacia cosa può succedere ogni giorno in una famiglia in cui si vivono le lotte, le sconfitte, le conquiste di questi adolescenti: un mondo che tutti noi spesso ignoriamo e dovremmo conoscere", ha commentato l'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca.

"Io sono Achille" è stato invece il libro scelto dal vicepresidente dalla Regione, Sergio Bolzonello, che ha recitato l'incipit del grande autore australiano David Malouf "capace di rileggere con potenza l'Iliade" in un romanzo breve ma denso che riprende un particolare episodio di Omero presentandolo da un punto di vista umano e profondo, rendendo vicinissimi al lettore i personaggi dell'epica antica.

Un passo dal grande classico "Il barone rampante" di Italo Calvino è stato il preferito da Loredana Panariti, assessore alla Formazione e Università, mentre è l'incipit che racconta di Gregotti, "giornalista televisivo che a 46 anni decide di farsi una casa in Friuli che gli permetta di allontanarsi dalla frettolosa capitale" quello letto da Mariagrazia Santoro, che ha scelto di proporre al "Grande inizio" "La casa a Nord-Est" di Sergio Maldini.

Cristiano Shaurli ha portato al "Grande inzio" una copia di "Momo" di Michael Ende, "il libro che - ha rivelato - mi ha fatto amare la lettura da bambino".

Infine, Paolo Panontin ha chiuso con tre passi dalla trilogia del più famoso "capro espiatorio" per professione della storia della letteratura, Benjamin Malaussène, citando "Il paradiso degli orchi", "La fata carabina" e "La prosivendola" di Daniel Pennac.

Alla sua quarta edizione la giornata si inserisce nelle azioni di "LeggiAmo 0-18", il programma di promozione della lettura sottoscritto dalle Direzioni regionali Cultura, Istruzione, Salute insieme alla sezione del Friuli Venezia Giulia dell'Associazione Italiana Biblioteche, alle onlus Centro per la Salute del Bambino e Damatrà, all'Associazione culturale Pediatri e all'Ufficio Scolastico Regionale. ARC/EP

 
a margine della maratona di lettura "Un libro lungo un giorno", rilasciate a Udine il 26 ottobre 2017