la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


24.02.2018 12:41

Semplificazione: Giunta Fvg approva ddl "omnibus"

Trieste, 24 febbraio - La Giunta regionale ha approvato un disegno di legge con cui vengono proposte norme di modifica per chiarire o superare situazioni di criticità, semplificando alcune procedure.

Il ddl contiene una decina di articoli che toccano le materie dei beni culturali, delle risorse agricole, delle imposte e tributi, delle autonomie locali e della finanza pubblica, delle infrastrutture, dell'energia, delle attività produttive, del lavoro, del paesaggio e della salute.

Si va, ad esempio, dalla conferma e conversione dei contributi per il Comune di San Daniele, che permetterà di completare gli interventi di adeguamento del teatro Ciconi, a modifiche alla legge regionale sull'apicoltura che risponderanno a richieste degli apicoltori in tema di prevenzione delle malattie delle api.

Il ddl chiarisce i termini per l'applicazione dell'agevolazione Irap per le zone di svantaggio del territorio montano del Comune di Sappada e fissa una serie di disposizioni in materia di autonomie locali e coordinamento della finanza pubblica.

In materia di infrastrutture e territorio, tra le altre disposizioni, viene estesa la possibilità per i Comuni di richiedere un contributo (con limite massimo di 50mila euro) per l'affidamento degli incarichi di consulenze tecniche per valutazioni strutturali di edifici in area sismica una volta all'anno e non, come in precedenza, una tantum.

Una migliore gestione dei flussi finanziari derivanti dall'imposta di soggiorno, il differimento del termine per le domande di contributo da presentare a PromoTurismoFvg a valere sulle risorse stanziate per il 2018, la definizione del titolo professionale necessario per ottenere l'iscrizione all'elenco regionale di maestro di mountain bike e ciclismo fuori strada sono tra gli obiettivi delle disposizioni previste in materia di turismo.

Razionalizzare i vincoli di destinazione su beni oggetto di agevolazioni in conto interessi concesse a imprese artigiane, commerciali, turistiche e dei servizi è la finalità, invece, di un altro articolo del ddl che mira a consentire risparmi alle imprese beneficiarie e semplificazione burocratica. Acquisizione al demanio idrico regionale di beni già di proprietà del Consorzio Aussa Corno e una norma di adeguamento al regolamento sul de minimis agricolo per consentire di finanziare interventi per le cooperative sociali agricole sono tra i principali provvedimenti che il ddl affronta nel settore delle attività produttive.

Maggiore presa in carico dei minori in condizioni di disagio, armonizzazione con la normativa statale in tema di rilascio di accreditamento, semplificazione del percorso per gli interventi programmati di investimento sul Sistema sanitario regionale sono, infine, alcune delle disposizioni in materia sanitaria e sociosanitaria. ARC/EP/ppd