la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


17.01.2018 15:59

Mediocredito: intesa con Iccrea, Regione mantiene indirizzo strategico

Trieste, 17 gennaio - Il forte potere di indirizzo dell'Amministrazione regionale all'interno della nuova compagine sociale di Mediocredito Fvg che vede la partnership maggioritaria di Banca Iccrea, il terzo gruppo bancario italiano, in un servizio rivolto alle piccole e medie imprese del territorio.

Questo uno dei concetti più significativi ribaditi oggi a Trieste dal presidente di Mediocredito, Emilio Casco, in sede di Commissione consiliare I. All'ordine del giorno l'accordo sottoscritto con Banca Iccrea e finalizzato all'acquisizione del 51 per cento del capitale di Mediocredito Fvg.

Lo stesso Casco ha sottolineato, davanti ai commissari e all'assessore regionale alle Finanze, come questa non rappresenti un'operazione di salvataggio, quanto invece un contratto di partnership di sviluppo, dal profilo prettamente industriale.

Il risultato conseguito, ancora per altro sottoposto alla clausola sospensiva legata al percorso autorizzatorio demandato alle Autorità di vigilanza (Banca d'Italia e Banca centrale europea), è stato possibile grazie alle due operazioni straordinarie deliberate nel 2017: la cessione dei crediti deteriorati di Mediocredito e il conseguente aumento di capitale.

Un particolare accento è stato posto sulla nuova governance dell'Istituto (Cda con 5 membri, di cui 3 nominati dal Gruppo Iccrea e 2 della Regione) e sui contrappesi interni, in base ai quali la parte pubblica deterrebbe un sostanziale diritto di veto su determinate materie, tra cui quelle di indirizzo generale strategico, gli aumenti di capitale, le emissioni di obbligazioni convertibili e le modifiche dei piani economici e finanziari. Oltre a ciò alla Regione spetterebbe la nomina del presidente e di un membro del Collegio sindacale.

Il presidente Casco ha poi ricordato gli obiettivi strategici dell'operazione Iccrea-Mediocredito: in primis il lavoro svolto a supporto delle piccole e medie imprese del Friuli Venezia Giulia valorizzando le competenze dell'Istituto, nonché l'ampliamento della gamma di offerta di servizi bancari e lo sviluppo di prodotti propri da commercializzare anche a livello nazionale.

E' inoltre in previsione l'acquisto da parte di Medicredito Fvg di BccFactoring, a seguito del quale la stessa Mediocredito diverrà il centro dell'attività di factoring (cessione dei crediti da parte delle imprese) del gruppo Iccrea per tutto il territorio nazionale.

Per quel che riguarda la composizione del capitale di Mediocredito Fvg, una volta ottenuti i pareri delle Autorità di vigilanza, gli assetti sarebbero così costituiti: Gruppo Iccrea 51,5 per cento, Regione Fvg 47 e altri soci minori 1,5.

Da parte dell'Amministrazione regionale è stata rimarcata la complessità della situazione in cui si trovava Mediocredito nel 2013 e il profondo legame, storicamente radicato, tra l'Istituto e le piccole e medie imprese della regione: un patrimonio di competenze e di know-how da rilanciare nel contesto di un mercato sensibilmente mutato e che, attraverso questa nuova fase, potrà essere valorizzato al meglio, al fine di conferire alla Banca regionale un ruolo centrale nello sviluppo economico del territorio. ARC/GG/ep
 

 
sull'accordo Banca Iccrea/Mediocredito FVG, rilasciate a Trieste il 17 gennaio 2018