la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


22.12.2017 18:45

Infrastrutture: Santoro, interventi fondi ex Manzano-Palmanova

Premariacco, 22 dicembre - L'assessore regionale al Territorio, Mariagrazia Santoro, ha compiuto un sopralluogo ad alcune delle strutture che potranno essere ristrutturate, o ricostruite, e messe, a norma, attraverso i fondi originariamente destinati alla realizzazione della 'Palmanova-Manzano'.

Si tratta dunque di un intervento atto a consentire il riuso di immobili altrimenti destinati all'abbandono, e a riqualificare il territorio: riguarda fabbricati produttivi situati all'interno di un'area industriale storica, quella della sedia.

Accompagnata dal sindaco di Premariacco, Roberto Trentin, e dall'assessore comunale alle Attività produttive, Elena Osgnach, Santoro si è dapprima recata nel centro di Premariacco, per visitare il cantiere della scuola elementare, situato nei pressi del Municipio.

Come ha evidenziato il sindaco, l'edificio originario risaliva agli anni '50 ed era stato chiuso un anno fa, perché ritenuto non più idoneo a ospitare le scolaresche.

I lavori di ricostruzione della scuola, che ospiterà sempre la primaria di primo grado e sarà ora conforme alle norme antisismiche, comporteranno una spesa complessiva di 2,2 milioni di euro e si concluderanno entro il 2018.

Prevedono la realizzazione di una struttura moderna, dotata anche di mensa e di spazi fruibili.

Santoro ha poi raggiunto cinque aziende facenti parte del settore della sedia, che beneficeranno complessivamente di oltre 530 mila euro per il recupero e la ristrutturazione di capannoni industriali.

Si tratta delle realtà produttive, e manufatti di aziende dismesse, che sono risultati dalla graduatoria stilata tra le numerose domande dei richiedenti.

Sarà così possibile provvedere alla riqualificazione ai fini abitativi e commerciali, alla manutenzione straordinaria, alla demolizione e bonifica, alla rimozione di coperture in amianto di fabbricati tuttora utilizzati, e di altri fatiscenti.

Il sindaco Trentin, ha espresso soddisfazione per l'intervento della Regione, ricordando che si è posto rimedio a esigenze di adeguamento e valorizzazione di un patrimonio che altrimenti sarebbe andato disperso.

Si tratta di un recupero importante del patrimonio immobiliare della zona della sedia, che come ha anticipato Santoro potrà essere completato.

Perché nella Legge di stabilità 2018 è stato previsto un ulteriore stanziamento di 1,8 milioni di euro.

Somma, che consentirà di scorrere interamente la graduatoria delle domande presentate.

Santoro, poi ha ricordato che i fabbricati oggetto degli interventi si trovano nell'area del manzanese, il cosiddetto Triangolo della sedia.

E che le somme disponibili sono derivate dalla razionalizzazione dell'impiego dei fondi destinati alla Palmanova-Manzano, che andavano ripensati e utilizzati per il territorio Sono così stati resi disponibili quasi 18 milioni di euro: 14 dei quali sono andati ai Comuni di Manzano e San Giovanni al Natisone; 3,6 milioni sono stati destinati alla riqualificazione di manufatti.

Si tratta anche di strutture di imprese che non ci sono più, ha precisato, e che hanno lasciato capannoni in stato di abbandono. Ma si tratta anche di aziende che potranno riqualificare e rilanciare le loro realtà produttive.

Un progetto corale con e per il territorio, ha concluso Santoro, che si traduce in un'azione promossa dalla Regione, in un investimento per l'innovazione e per la riqualificazione, della quale sono protagoniste le aziende, le persone e il territorio. ARC/CM

 
rilasciate il 22 dicembre 2017
rilasciate il 22 dicembre 2017
rilasciate il 22 dicembre 2017