la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


22.12.2017 15:07

Fvg 2013/18: Telesca, attivato fascicolo sanitario elettronico

Trieste, 22 dicembre - "Abbiamo ormai completato il lavoro organizzativo che porterà alla predisposizione del fascicolo sanitario elettronico. Nel 2018 inizieremo gradualmente, coinvolgendo il 15 per cento dei cittadini e alcuni gruppi di medici di medicina generale".

Lo ha annunciato l'assessore regionale alla salute, Maria Sandra Telesca, nel corso della Conferenza stampa di fine anno, tenutasi a Trieste.

Il fascicolo sanitario elettronico è lo strumento attraverso il quale il cittadino può tracciare e consultare tutta la storia della propria vita sanitaria, condividendola con i professionisti sanitari per garantire un servizio più efficace ed efficiente.

Tracciando un quadro di quanto fatto nel corso della legislatura, Telesca ha ribadito che "il diritto alla salute è sempre stata una priorità della Giunta, tutelato anche organizzando reti per patologia e introducendo nuovi servizi, come l'odontoiatria sociale".

In questi anni, ha detto, "la Regione ha sempre affrontato tutte le sfide, dalla cronicità alle acuzie, garantendo sempre gli investimenti in strutture e tecnologie, con oltre mezzo miliardo di risorse messe a disposizione", ha indicato, ricordando "le tre grandi opere che riguardano gli ospedali di Pordenone, molto avanzata nel cronoprogramma, di Udine e di Trieste".

In sostanza Telesca ha parlato di "un impegno integrato, a 360 gradi", che può dare risultati nell'immediato, come il potenziamento del sistema delle emergenze, oppure nel tempo, come i percorsi per patologia, "che hanno bisogno di puntuale organizzazione".

In proposito l'assessore ha citato i "primi significativi risultati della rete ictus, riconosciuti anche da importanti valutatori esterni: rispetto al 2015 sono aumentati già del 50 %, arrivando a oltre 400, gli interventi di trombolisi, quelli che fanno la differenza per salvare una vita ed evitare la disabilità".

Per quanto riguarda la novità dell'odontoiatria sociale "ci sono stati in dieci mesi 5.769 accessi ai pronto soccorso specificamente attrezzati", che significa "decongestionamento dei pronto soccorso tradizionali. E ci sono state 66.630 prestazioni negli ambulatori odontoiatrici pubblici, da parte di persone che altrimenti avrebbero dovuto rivolgersi al privato, a pagamento, o non si sarebbero sottoposti ad alcuna prestazione".

Per Telesca "salute è anche l'intervento di sostegno al reddito", con 14mila famiglie beneficiarie.

Dunque, "un sistema salute che funziona, come attestato anche dal recente rapporto Ambrosetti, che assegna al Friuli Venezia Giulia una valutazione di 7,1, di poco inferiore solo al 7,3 di Veneto e Province di Trento e Bolzano". ARC/PPD

 

 
alla conferenza stampa di fine anno, rilasciate a Trieste il 22 dicembre 2017