la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


21.12.2017 17:58

Camere commercio: Torrenti, Stato-Regione rinvia tema a gennaio

Pordenone, 21 dicembre - "Su richiesta della Lombardia e della Toscana, il tema riguardante la razionalizzazione delle Camere di commercio in discussione nella riunione Stato-Regioni di quest'oggi è stato rinviato, con il consenso del Governo, alla prossima seduta delle assise per consentire un maggiore approfondimento della tematica".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti al termine dell'incontro svoltosi a Roma.

"Sul tema - ha detto Torrenti - non siamo nemmeno entrati nel merito. Ieri, in commissione tecnica, si è preso atto che non era possibile approvare il testo del Governo perché non c'era l'intesa da parte di alcune Regioni. A differenza di quando a queste ultime viene chiesto il parere, per il quale ciò che serve per dare il via libera ad un provvedimento è la sola maggioranza, nel caso dell'intesa è necessaria l'unanimità che, allo stato attuale, non c'è. Il Governo quindi, su richiesta delle Regioni Lombardia e Toscana, ha concesso maggior tempo per esaminare la problematica, rinviandola quindi alla prossima riunione di gennaio".

A seguito del processo di razionalizzazione del sistema camerale nazionale voluto dal Governo, su questo tema il Friuli Venezia Giulia ha da tempo espresso la volontà di istituire una Camera di commercio unica in tutta la regione, accorpando quindi in un unico ente i tre esistenti attualmente.

Di recente la Corte costituzionale ha inoltre dichiarato illegittimo il decreto legislativo 291/2016 relativo al riordino delle funzioni e del finanziamento delle Camere di commercio. Con questa sentenza la Consulta si è pronunciata sui ricorsi delle Regioni Lombardia, Puglia, Toscana e Liguria che avevano impugnato la legge sul riordino delle Camere di commercio ritenendola lesiva delle loro prerogative. ARC/AL/ppd