la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


02.12.2017 17:29

Alpini: Bolzonello, Ponte dell'amicizia in Russia doppio orgoglio Fvg

Pordenone, 2 dicembre - "La giornata di oggi rappresenta un doppio momento di orgoglio per la nostra regione. Innanzitutto perché un manufatto costruito in Friuli Venezia Giulia andrà a ricordare la memoria delle tantissime penne nere che persero valorosamente la vita nelle battaglie di Russia. Ma lo è anche perché questa è l'opera di un'azienda pordenonese che, con la propria capacità operativa e conoscenza, porta un segno tangibile della nostra economia e del nostro saper fare in Italia e nel mondo".

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello a margine della cerimonia svoltasi oggi a San Quirino durante la quale è stato benedetto il Ponte degli Alpini per l'amicizia. Il manufatto, la cui costruzione è stata promossa dall'Ana nazionale, è stato realizzato dalla ditta Cimolai di Pordenone per ricordare l'ultima battaglia delle divisioni alpine in Russia alle porte di Nikolajewka. Alla cerimonia erano presenti il presidente nazionale dell'Ana Sebastiano Favero, quello della sezione di Pordenone Ilario Merlin, il vescovo della Diocesi di Concordia Pordenone Giuseppe Pellegrini, che ha benedetto il ponte, nonché il titolare dell'azienda costruttrice Armando Cimolai.

Nel 2013, in occasione delle cerimonie svoltesi a Brescia per il 70. anniversario della battaglia di Nikolajewka, il sindaco di Livenka (attuale nome della città russa) aveva chiesto aiuto all'Ana per sistemare il manufatto. Era nata così l'idea del "Ponte degli Alpini per l'amicizia", approvata dal Consiglio direttivo nazionale che aveva avviato la raccolta dei fondi. L'opera, ideata su progetto tecnico di Zeta Ingegneria del consigliere nazionale dell'Ana Luciano Zanelli e su calcoli strutturali della Inte.co Srl, è stata realizzata in acciaio. La sua lunghezza è di 12 metri su unica campata, mentre la larghezza e l'altezza sono rispettivamente di 6 e 4 metri. Sui parapetti sono raffigurati degli Alpini in marcia, a ricordare la tragica ritirata, nonché il logo dell'Associazione e lo stemma della città di Livenka.

L'edificazione è stata curata dalla ditta pordenonese Cimolai Spa, azienda specializzata in costruzioni metalliche; il proprietario, Armando, ha voluto ricordare con l'opera il fratello Giovanni, classe 1919, alpino nella 12. compagnia del Tolmezzo, reduce dai fronti russo e greco-albanese, "andato avanti" due anni fa. Da San Quirino (Pordenone) il ponte sarà trasportato in Russia e poi assemblato e montato dai soci volontari dell'Ana. L'inaugurazione è prevista per il 14 settembre 2018, in concomitanza delle celebrazioni del 75. di Nikolajewka e del 25. della costruzione dell'Asilo Sorriso, donato dall'Ana alla popolazione di Rossosch. ARC/AL/ppd