la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


06.11.2017 16:25

Cultura: 11-12/11 a Casarsa evento su Pasolini e il giornalismo

Pordenone, 6 novembre - Un articolato approfondimento sulla figura di Pier Paolo Pasolini giornalista: è il tema del convegno di studi, in programma nella sala consiliare di Casarsa della Delizia venerdì 10 e sabato 11 novembre, che prevede l'intervento di ricercatori, storici, giornalisti, artisti. E mira a fare il punto sull'attualità del pensiero pasoliniano rispetto all'informazione giornalistica.

L'evento, come ha ricordato il presidente del Centro studi 'Pier Paolo Pasolini' di Casarsa, Piero Colussi, in occasione della presentazione della due giorni di studi, svoltasi a Pordenone nella sede della Regione, è il nono di una serie di convegni che hanno permesso di sviluppare, di volta in volta, tematiche diverse intorno all'opera dello scrittore, poeta, regista, ma anche giornalista.

Pasolini, com'è stato sostenuto nell'anticipare i contenuti del convegno dalla direttrice del Centro studi, Angela Felice, per rappresentare l'ecletticità del letterato friulano, amava raccontare sulla carta stampata fatti e situazioni spesso scomode, senza però disdegnare di trattare della cronaca locale.

Per esempio, sul settimanale Friuli Sportivo, di Udine, alla fine degli anni '40 descrisse con entusiasmo e piglio creativo la schiacciante vittoria della formazione di calcio del Casarsa contro quella di Zoppola, vinta dai padroni di casa, della sua Casarsa, per 5 a 1.

Ma Pasolini, lavorò tra l'altro per il Corriere della Sera, dal 1973 al 1975, firmandosi come il Corsaro, e impegnandosi a sviluppare un'analisi graffiante della società di allora, trattata su un quotidiano che rappresentava la borghesia italiana, ed era diretto da Piero Ottone. A parlare di questo e di altri aspetti, nella prima giornata del convegno di Casarsa, saranno Franco Contorbia, storico del giornalismo italiano, e Stefano Casi, studioso del teatro e di Pasolini; oltre a Elvio Guagnini, che si soffermerà sulla stampa del dopoguerra, a Renzo Pellegrini, sugli scritti dialettali, e a Gianfranco Ellero, su Pasolini politico e autonomista.

Nella serata, sempre di venerdì 10 novembre, nel Teatro 'Pier Paolo Pasolini', sempre a Casarsa, il regista, Moni Ovadia, interpreterà lo spettacolo recitato e musicale 'Io so'. Che è incentrato sugli 'Scritti corsari' di Pasolini pubblicati all'epoca dal Corriere della Sera.

Sabato, il convegno tratterà di Pasolini e la stampa comunista, e del target dei lettori ai quali il giornalista si intendeva rivolgere. E si concluderà con una tavola rotonda, tra scrittori e giornalisti, sul giornalismo di Pasolini.

Il convegno su Pasolini e il giornalismo, come ha ricordato il consigliere regionale, Chiara Di Giau, è sostenuto dalla Regione e dal Comune di Casarsa della Delizia, oggi rappresentato dal sindaco, Lavinia Clarotto.

Con il patrocinio delle Università degli studi di Udine e di Trieste, dell'Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, del Circolo della stampa di Pordenone, e della Fondazione per la critica sociale di Firenze. ARC/CM