la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


12.10.2017 19:46

Fauna: Panontin, verso soluzione per garantire centri recupero

Trieste, 12 ottobre - L'assessore regionale alle Autonomie locali, Paolo Panontin, ha visitato oggi il centro di recupero faunistico di Terranova, in comune di San Canzian d'Isonzo, dopo che ieri aveva fatto visita anche alla sezione triestina dell'ente nazionale protezione animali (Enpa) "a seguito - ha spiegato - delle note problematiche sorte in merito alla gara per l'affidamento del servizio regionale di ricevimento, mantenimento e liberazione della fauna selvatica in difficoltà, recuperata e ospitata nei centri di recupero, che ha visto escludere dalla gara, per un vizio di forma, l'attuale gestore del centro di recupero isontino".

"Ho incontrato un atteggiamento collaborativo - ha proseguito Panontin - e ho potuto constatare il livello altamente qualificato di questo ente morale sia in termini di dotazioni, sia di spazi, che di cura degli animali".

"Tuttavia - ha riferito ancora Panontin - oggi ho potuto visitare anche il centro Terranova e incontrare di persona Damiano Baradel, apprezzandone la sensibilità e la disponibilità a valutare qualsiasi ipotesi percorribile affinché la struttura rimanga un riferimento per il territorio".

"Lavoro a una soluzione che tenga conto delle necessità del mondo ambientalista - ha sottolineato Panontin - e che, al netto del rispetto delle regole e delle procedure di gara, valorizzi quell'elemento territoriale che risulta imprescindibile per questo tipo di attività e che risponde all'esigenza di molti cittadini di avere un punto di riferimento vicino".

"Il superamento delle Province - ha affermato Panontin - ha permesso, come accaduto anche in altri ambiti, di entrare nel dettaglio dei singoli servizi e di constatarne le disomogeneità tra i diversi territori, determinate da scelte amministrative frutto di approcci diversi".

"La gestione unitaria di questo importante servizio ha concluso Panontin - non va intesa come centralizzazione in unica sede del servizio stesso ma come capacità di coordinamento delle azioni su base regionale, garantendo comunque la presenza fisica dei centri nelle diverse articolazioni territoriali della nostra regione". ARC/SSA/fc