la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


29.09.2017 15:30

Sanità: 133 milioni su oncologia, strutture e innovazione tecnologica

Trieste, 29 settembre - Un investimento complessivo sulla sanità del Friuli Venezia Giulia per il triennio 2017-2019 di oltre 103 milioni di euro, ai quali si sommano i 30 milioni previsti dal Cro di Aviano per l'acquisizione (attraverso leasing finanziario) di una radioterapia con protoni - la seconda in Italia - che consentirà di curare più efficacemente le patologie oncologiche inoperabili. Il tutto in un contesto che comprende i 548 milioni del triennio precedente, cifra che include anche lo sblocco di 386,5 milioni per le grandi opere: a Trieste il nuovo Burlo e la riqualificazione di Cattinara, il terzo e quarto lotto dell'ospedale di Udine e il nuovo ospedale di Pordenone.

Lo hanno detto oggi a Trieste la presidente della Regione, Debora Serracchiani, e l'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, illustrando il documento deliberato dalla Giunta sulla programmazione degli investimenti 2017-2019 in ambito sanitario.

Come ha spiegato la stessa presidente, le linee di intervento riguardano la parte informatica "per dei sistemi sanitari moderni ed efficienti", quella oncologica, la sicurezza all'interno delle strutture e, infine, l'innovazione tecnologica in campo diagnostico e terapeutico nell'ottica di diminuire le liste d'attesa.

Scelte, come ha rimarcato Serracchiani, che sono il risultato della riforma sanitaria, che ha prodotto una precisa analisi e mappatura delle reali esigenze e delle criticità dell'intero sistema regionale, disponendo quindi gli interventi in modo mirato e strategico.

"Risorse, queste regionali, che - ha rilevato l'assessore Telesca - daranno alle Aziende la certezza di poter realizzare la loro programmazione, in particolare in campo tecnologico, come nel caso ad esempio della risonanza magnetica a Monfalcone".

Nel dettaglio, gli investimenti 2017-2019 sono suddivisi in 58,8 milioni per gli adeguamenti delle strutture sanitarie, 19 milioni sulle tecnologie, 17 milioni per l'evoluzione dei sistemi informativi e 8 milioni sull'innovazione tecnologica per la Medicina di gruppo e per il Centro d'assistenza primaria (Cap) di Cervignano.

Sul piano territoriale le poste più significative sono le seguenti: per l'Azienda sanitaria universitaria integrata (Asui) di Trieste sono messi in programmazione 2.200.000 euro finalizzati all'acquisizione di una Pet-Tc (Tomografia computerizzata emissione di positroni): uno strumento innovativo in grado di individuare precocemente neoplasie e altre malattie legate alla senilità, come Alzheimer, Parkinson e problemi coronarici; inoltre ci sono 12.000.000 di euro per interventi edili e impiantistici e 2.900.000 euro per lavori di rinnovo tecnologico.

All'Asui di Udine sono destinati 10.000.000 di euro per interventi di investimento in tecnologie e edilizia, 2.600.000 per l'acceleratore lineare di ultima generazione per radioterapia e 50.000 euro per il programma di odontoiatria sociale.

Per l'Azienda Bassa Friulana Isontina ci sono 17.000.000 di euro riservati ai lavori di adeguamento edile, impiantistico e tecnologico dei presidi ospedalieri e 4.000.000 per il Cap e il 1° lotto della sede territoriale di Cervignano.

Per quel che riguarda l'Azienda Alto Friuli-Collinare-Medio Friuli, al presidio ospedaliero di Tolmezzo sono previsti 6.480.000 euro per la realizzazione del IV e V lotto; alla struttura ospedaliera di San Daniele del Friuli vengono destinati 4.168.000 e a quella di Gemona 4.000.000.

Nel novero degli interventi relativi all'Azienda del Friuli Occidentale si registrano 7.684.335,26 euro per il rinnovo tecnologico del nuovo ospedale di Pordenone, 4.000.000 al presidio ospedaliero di Sacile per lavori di adeguamento edile ed impiantistico.

"Una sanità regionale - ha concluso la presidente - che si rafforza e si rilancia, grazie a tutte queste risorse e al metodo e ai risultati della riforma. ARC/GG/ppd

 
in merito alla programmazione degli investimenti 2017-2019 in ambito sanitario, rilasciate a Trieste il 29 settembre 2017
in merito alla programmazione degli investimenti 2017-2019 in ambito sanitario, rilasciate a Trieste il 29 settembre 2017