la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


27.09.2017 13:28

Teatri: Torrenti, programma del Miela è contemporaneo e multiculturale

Trieste, 27 settembre - "Ancora una volta il Teatro Miela propone un programma ricco di eventi, contraddistinto dalla contemporaneità dei temi trattati, con un interessante e importante intreccio di linguaggi e nazionalità".

A margine della presentazione che si è svolta oggi a Trieste, l'assessore alla Cultura del Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti, ha commentato così il cartellone autunnale degli spettacoli in scena al Miela. Tanti gli appuntamenti di prosa, cinema, dibattiti e musica, con alcune rassegne tradizionali, come il progetto S\paesati, dedicato alle migrazioni, e le serate satiriche del Pupkin Kabarett.

"Credo vada sottolineata - ha aggiunto l'assessore - l'attenzione che il Miela anche stavolta rivolge alle diverse culture presenti in città e in particolar modo alla comunità slovena grazie alla collaborazione con il Teatro stabile sloveno".

Frutto di questo connubio saranno infatti gli spettacoli "Come diventare sloveni in 50 minuti" e "Come diventare italiani: il tutorial", con la regia di entrambi firmata da Sabrina Morena. Incentrata su Trieste e la sua ricchezza di culture anche la scelta di alcuni autori, tra i quali Pino Roveredo, di cui a fine ottobre verrà messa in scena l'opera "Mio padre votava Berlinguer" per la regia di Massimo Navone. Tra le anteprime anche il reading musicale di Martina Tommasi e Stefano Dongetti dal titolo "Borderwine" tratto dal libro "I pionieri del vino in Friuli Venezia Giulia".

Tra le serate di rilievo, inoltre, figurano i concerti dei Nouvelle Vague e di Tricky. La band francese si esibirà il 5 ottobre, mentre la stella del trip hop mondiale farà tappa nel capoluogo giuliano il 23 dicembre. ARC/PV/ppd