la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


15.09.2017 17:18

Università: Panariti, oltre 17 mln euro ad atenei e conservatori

Trieste, 15 settembre - Crescono le risorse e le opportunità a disposizione di atenei e conservatori previste nel piano programmatico degli interventi 2016-18 e aggiornato oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore a Università e ricerca, Loredana Panariti.


Sono quindi previste risorse totali nel triennio pari a 17,55 milioni di euro, di cui 2,25 milioni dedicati ad infrastrutture di ricerca. In particolare, i finanziamenti destinati alle università ammontano ad euro 16,05 milioni, mentre 1,5 milioni di euro sono assegnati ai conservatori.

L'adeguamento, che fa seguito all'approvazione del programma triennale 2016-18 di fine luglio, recepisce gli stanziamenti aggiuntivi resi disponibili dall'attuale bilancio regionale per gli anni 2017 e 2018. Tali maggiori risorse consentono la copertura completa del fabbisogno finanziario per gli interventi proposti da atenei e conservatori.

Il piano prevede il sostegno a una gamma diversificata di interventi, che spaziano da iniziative istituzionali di ricerca e formazione a progetti di ricerca e trasferimento tecnologico, comprendendo anche iniziative di innovazione organizzativa e gestionale nonché azioni di orientamento universitario. Significativo è altresì l'impegno sul fronte del potenziamento della dotazione regionale di infrastrutture di ricerca in rete.

Il documento prevede inoltre l'aggiornamento di alcuni interventi previsti, in relazione alla maggiore disponibilità finanziaria e ad una miglior specificazione dei contenuti. Fra le principali novità, l'accento sul ringiovanimento degli organici dei ricercatori e su una maggiore circolazione dei ricercatori; il potenziamento dei servizi di orientamento e divulgazione; il rafforzamento delle competenze in tema di imprenditorialità di studenti e giovani laureati. È inoltre previsto l'inserimento, a norma di legge, di uno stanziamento destinato all'Università di Udine per la perequazione dei finanziamenti ministeriali per il 2017 e 2018 per complessivi 300 mila euro.

Tre gli obiettivi strategici delle azioni previste, in primo luogo, l'aumento della capacità di attrarre risorse finanziarie non regionali e il miglioramento delle prestazioni, soprattutto in termini di offerta formativa, capacità di accesso a finanziamenti competitivi e di risposta alla domanda di ricerca e di innovazione della società, cui sono assegnati in totale 14,10 milioni di euro. Segue la promozione di iniziative congiunte e della collaborazione fra enti, finanziata per 1,2 milioni di euro, e, infine, l'aumento della competitività attraverso interventi strutturali, con l'incremento di infrastrutture di ricerca condivise, per cui sono previsti 2,25 milioni di euro. ARC/COM/ssa/fc