la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


13.09.2017 18:27

Ogm: Shaurli, sentenza Ue non modifica divieto semina in Fvg

Pordenone, 13 settembre - "In Italia le coltivazioni Ogm sono e restano vietate. Le battaglie individuali e attualmente anacronistiche sono argomenti che non possono riguardare gli interessi generali di una regione. La sentenza di oggi della Corte di giustizia europea, riguardante il singolo caso - che tra l'altro aveva risvolti di tipo penale - dell'agricoltore friulano, fa riferimento a norme abbondantemente superate dalla legislazione vigente". È questo il commento dell'assessore regionale alle Risorse agricole Cristiano Shaurli al pronunciamento della Corte di giustizia dell'unione europea sugli Ogm che ha sancito l'impossibilità da parte degli stati membri dell'Ue di adottare misure di emergenza concernenti alimenti e mangimi geneticamente modificati, senza che sia evidente l'esistenza di un grave rischio per la salute o per l'ambiente. "Come stabilito dalla Decisione di esecuzione 2016/321 della Commissione UE, diciannove Stati membri dell'Unione tra cui l'Italia - prosegue l'assessore regionale alle Risorse agricole - hanno richiesto e ottenuto l'esclusione dal loro territorio della coltivazione di sei varietà di mais, fra cui il MON810. Le battaglie giudiziarie compiute dall'agricoltore Fidenato si rivelano ora anacronistiche poiché fanno riferimento ad uno scenario che in questo momento è totalmente diverso. In Italia la coltivazione di mais Ogm è vietata. Finché questo orientamento non cambierà, nessuno potrà piantare mais transgenico in Friuli Venezia Giulia". ARC/AL/ppd