la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


20.04.2018 18:04

Imprese: cooperazione Regione-UniUd per favorire innovazione

Udine, 20 aprile - Le opportunità e i servizi per le imprese sono stati oggi al centro dell'incontro organizzato dalla Regione, attraverso l'Agenzia per il lavoro, e l'Università di Udine. Si è trattato di un primo passo di un progetto di cooperazione congiunta fra l'ateneo udinese e la Regione per la divulgazione di informazioni e servizi dedicati alle imprese per favorire lo sviluppo territoriale e facilitare i processi di crescita e di innovazione delle aziende.

Nel corso dell'appuntamento sono stati illustrati i principali strumenti regionali e nazionali per favorire lo sviluppo e l'inserimento lavorativo, fra questi i contributi a fondo perduto per le assunzioni a tempo determinato, indeterminato e in apprendistato professionalizzante per l'area interna dell'Alta Carnia che coinvolge 21 Comuni montani e per le assunzioni a tempo pieno e indeterminato a favore di donne con figli fino a 5 anni non compiuti.

Sono stati, inoltre, indicati i numeri dell'attività svolta nel 2017 dall'Agenzia a favore delle imprese che si sono tradotti in 1067 visite effettuate direttamente in azienda, 2552 le richieste delle imprese per il servizio di ricerca di personale, 4320 offerte di lavoro raccolte, 7241 posti di lavoro e profili professionali ricercati, 20.390 candidature e curricula che l'Agenzia ha inviato alle imprese.

Evidenziato, in particolare, il dato relativo alle 1204 domande di contributo per assunzioni, dal 1 gennaio 2018, sulla legge regionale 2005 n. 18 che ha visto già impegnati 3 milioni e 750 mila euro e le 26 domande, a un mese e mezzo dall'avvio della misura, a favore delle assunzioni di donne con figli fino a 5 anni non compiuti, con 250 mila euro impegnati a fronte delle richieste.

Un focus è stato dedicato al progetto Pipol, lo strumento che prevede misure integrative di politiche attive del lavoro per sostenere l'accesso al lavoro dei giovani e il rientro dei disoccupati nel mercato occupazionale oltre che per attivare tirocini formativi extracurriculari e proporre percorsi formativi per i cittadini disoccupati. Dal 2104 le persone che hanno aderito al progetto sono 35.412 mentre sono 8587 quelle che hanno partecipato a un percorso formativo e sono 7416 i tirocini avviati e finanziati. Le persone che hanno partecipato alle azioni messe in campo da Pipol hanno avuto delle ricadute positive che si sono tradotte in 25.500 eventi assunzionali.

L'evento ha informato, inoltre, sui servizi messi a disposizione dal Punto impresa dell'ateneo friulano che opera per favorire il rafforzamento del network tra diversi soggetti e la costruzione di percorsi di collaborazione, catalizzando opportunità, competenze ed esigenze e fungendo da facilitatore nel dialogo impresa-università.

Nicola Manfren direttore centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università intervenuto all'incontro con Gianni Fratte, responsabile del Servizio alle imprese dell'Agenzia regionale per il lavoro Fvg e Marco Sartor, delegato dell'ateneo friulano al placement, alunni e al rapporto con le imprese, ha sottolineato come: "l'appuntamento odierno fa seguito alle attività che la direzione regionale svolge in modo intenso sul territorio da due anni. Il format inaugurato oggi è di grande interesse non solo perché permette di illustrare i servizi a disposizione delle imprese ma soprattutto perché è uno strumento per ricevere le richieste da parte dei protagonisti del sistema produttivo e orientare le risposte in modo più mirato alle esigenze del territorio". ARC/LP/fc