la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


31.03.2005 17:26

AUT. LOCALI: ILLY CON COMITATO REFERENDUM SAN MICHELE (VE)

Trieste, 31 mar - Il presidente della Regione Riccardo Illy ha incontrato oggi a Trieste, nella sede della Presidenza, i rappresentanti del comitato "Ritorno al Friuli" di San Michele al Tagliamento, in provincia di Venezia, che hanno promosso un referendum consultivo, in programma il 29 e 30 maggio prossimi, per chiedere ai loro cittadini di esprimersi sull'eventuale passaggio del Comune dal Veneto al Friuli Venezia Giulia.
All'incontro erano presenti fra gli altri il sindaco di San Michele al Tagliamento Sergio Bonancin, con il presidente del comitato Guglielmino Ongaro e il segretario Giacomo Matteo Bello, gli ex sindaci Luciano Romanin e Flavio Maurutto e l'esperto Francesco Frattolin.
I rappresentanti del comitato hanno ricordato i legami storici di San Michele con il Friuli al quale in effetti apparteneva, assieme a tutta l'area del fiume Livenza, fino al trattato di Campoformido firmato da Napoleone nel 1797. "Ci sentiamo profondamente friulani e per questo - ha detto il sindaco Bonancin - viviamo la prospettiva del passaggio del nostro Comune al Friuli Venezia Giulia come un ritorno alla casa dove siamo nati, come la restituzione alla nostra madre legittima".
È stato ricordato che in un sondaggio informale condotto nel 1991, al quale aveva partecipato il 75 per cento dei cittadini di San Michele, oltre l'89 per cento si era espresso per il "sì" al passaggio al Friuli Venezia Giulia, con cui il comune è collegato attraverso il ponte di Latisana sul fiume Tagliamento.
Non mancano anche altre considerazioni alla base del referendum, come hanno spiegato gli esponenti del comitato, in particolare la possibilità di passare a una Regione a Statuto speciale come il Friuli Venezia Giulia, con maggiori competenze e più ampia autonomia, oltre alle possibili integrazioni fra il polo turistico di Lignano e la spiaggia di Bibione, in comune di San Michele.
Il presidente del Friuli Venezia Giulia ha accettato l'invito a partecipare a un convegno, in programma a San Michele a metà aprile, nel quale saranno approfonditi gli aspetti legislativi che il passaggio comporterebbe, per quanto riguarda in particolare l'ordinamento degli Enti locali, l'organizzazione dei servizi sanitari, le norme urbanistiche, la promozione turistica.
Illy ha suggerito di invitare al convegno, oltre agli assessori competenti, anche l'ex presidente della Regione Renzo Tondo e i capigruppo del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, in modo da dare all'iniziativa una veste istituzionale.
"Non vogliamo - ha precisato il presidente del Friuli Venezia Giulia - prendere posizione nella campagna per il referendum, ma soltanto offrire ai cittadini di San Michele tutte quelle informazioni che possano aiutarli a esprimere con piena consapevolezza la loro volontà, mantenendo corretti rapporti istituzionali con la Regione Veneto".
Una volta tenuto il referendum consultivo in programma a maggio, la parola definitiva spetterà al Parlamento nazionale che, dopo aver ascoltato i due Consigli regionali interessati, dovrà legiferare sull'eventuale passaggio di San Michele al Friuli Venezia Giulia.
ARC/Paolo Fragiacomo