la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


01.06.2018 12:59

Trasporti: Pizzimenti, dal 4/6 rilascio titoli viaggio gratuiti

Udine, 1 giugno - L'assessore regionale alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti, annuncia che dal prossimo 4 giugno gli utenti che fanno parte delle categorie protette si potranno recare direttamente nelle biglietterie abilitate per richiedere un nuovo abbonamento beneficiando dell'agevolazione prevista con i Titoli di viaggio agevolati.

Potranno così usufruire del processo di semplificazione delle procedure, nel quale la Regione è impegnata a vantaggio dei cittadini.

A partire da tale data, infatti, si produrranno gli effetti della legge numero 29 del 21 luglio del 2017, che consente alla Regione di avvalersi dei gestori dei servizi di trasporto pubblico per il rilascio dei Titoli di viaggio agevolati (Tva). In questa prima fase, precisa Pizzimenti, tale agevolazione procedurale riguarderà gli utenti che sono già registrati nelle banche dati regionali perchè hanno già richiesto in passato gli abbonamenti agevolati.

Successivamente, la nuova procedura sarà estesa anche agli utenti che richiederanno per la prima volta il rilascio dei titoli di viaggio agevolati.

L'articolo 34 della legge regionale numero 23 del 20 agosto del 2007, prevede il rilascio dei Tva ad alcune categorie di utenti, definite secondo le indicazioni stabilite ogni anno dalla Giunta regionale.

Infatti, gli utenti in possesso dei requisiti di reddito prestabiliti e appartenenti alle categorie protette e benemerite indicati dalla legge, possono ottenere i seguenti titoli di viaggio: un abbonamento agevolato annuale per un servizio urbano, e fino a un massimo di cinque abbonamenti agevolati annuali per linee extraurbane.

Abbonamenti, che sono consegnati ai richiedenti aventi diritto a un prezzo che corrisponde all'1,5 per cento del costo del rispettivo abbonamento ordinario.

I citati Tva possono essere ottenuti alle medesime condizioni anche dagli accompagnatori degli aventi diritto, indipendentemente dal limite di reddito previsto dalla legge. ARC/CM