Le malattie cardiovascolari risultano tra le principali cause di morte nel mondo, sono patologie con alta prevalenza che comprendono manifestazioni cliniche diverse fra loro e sono gravate da disabilità e da frequenti ospedalizzazioni. Per la presa in carico del paziente con malattie cardiache nel suo complesso il sistema deve fornire risposte diversificate per le condizioni acute e croniche, ma coordinate fra loro.

La Delibera n.735/2017 “LR17/2014 art 39 Attivazione delle reti per la presa in carico delle malattie cardiache-emergenze cardiologiche; gravi insufficienze d’organo e trapianti: filiera cuore; insufficienza cardiaca cronica disciplina l'organizzazione con la quale la Regione assicura, in maniera precoce ed omogenea su tutto il territorio, la presa in carico clinico-assistenziale, in termini di accesso ai servizi, diagnosi e cura, delle persone affette da patologia cardiaca acuta e cronica che può portare all’i nsufficienza d’organo.

La delibera definisce i centri per la presa in carico dei pazienti con malattie cardiache acute e croniche, le loro specifiche funzioni, le modalità operative con le quali questi si rapportano tra loro.