Progetto per migliorare la conoscenza e la comprensione dell’impatto della mobilità sanitaria transfrontaliera sui sistemi sanitari degli Stati Membri europei.

HoNCAB “Support creation of pilot network of hospitals related to payment of care for cross border patients” è un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea (Agenzia Esecutiva per la Salute ed i Consumatori) all’interno del Secondo Programma d’Azione Comunitaria in materia di salute 2008-2013.

Gli obiettivi di HoNCAB erano stati pensati in funzione del recepimento e delle conseguenti implicazioni operative di quanto previsto dalla nuova Direttiva Europea sulla mobilità sanitaria transfrontaliera (Direttiva 2011/24/EU). 
 

Obiettivo generale

L’obiettivo generale consiste nel migliorare la conoscenza e la comprensione dell’impatto della mobilità sanitaria transfrontaliera sui sistemi sanitari degli Stati Membri europei con particolare attenzione ai meccanismi/requisiti organizzativi e finanziari in essere nei vari Paesi e delle difficoltà che possono insorgere quando un paziente riceve assistenza sanitaria al di fuori dello Stato Membro di affiliazione.

Un ulteriore obiettivo è la creazione di una rete internazionale di ospedali (Hospitals Network for Care Across Borders in Europe), con una struttura organizzativa funzionale ed un proprio sistema di comunicazione, al fine di condividere tra gli Stati Membri esperienze pratiche, problemi e soluzioni riguardanti le tematiche della mobilità sanitaria transfrontaliera.
 

Ruoli e competenze

All’interno del progetto l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n° 2 “Bassa Friulana - Isontina” ricopre il ruolo di leader e coordinatore del Work Package n. 8, all’Università di Udine è affidato il ruolo di valutatore del progetto, mentre l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia ha assunto un ruolo di primo piano come componente del costituendo network di Ospedali di HoNCAB, collaborando alla realizzazione del case study su Lignano Sabbiadoro e assieme all’A zienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali riuniti” di Trieste, ha collaborato negli obiettivi del progetto relativi allo scambio (WP4) ed alla raccolta (WP5) di informazioni riguardanti i pazienti transfrontalieri.

La Regione Autonoma Friuli Venezia - Giulia partecipa direttamente come collaborating partner, con ruolo principalmente di observer.
 

Turismo e sanità transfrontaliera

Lo studio sulle tematiche del “turismo e sanità transfrontaliera” ( WP8 – Inchiesta sui temi chiave: turismo, sanità transfrontaliera), ha indagato sei realtà appartenenti a sei diversi Stati Membri dell’Unione Europea, al fine di mappare e descrivere il fenomeno della mobilità transfrontaliera che avviene sia per motivi turistici che per motivi sanitari e sugli effetti che questi spostamenti di persone possono avere su servizi e sistemi sanitari. I risultati sono stati riassunti nel “Final Report of the WP8”.