la Regione dalla A alla Z

procedure e requisiti per l’accreditamento delle strutture di ricovero e di specialistica ambulatoriale - programma regionale

La DGR 1436 del 28 luglio 2011 ha approvato la procedura e i requisiti per l’accreditamento delle strutture sanitarie di ricovero e di specialistica ambulatoriale. 

I requisiti - suddivisi in generali, di degenza e ambulatoriali- sono applicabili sia alle strutture pubbliche sia a quelle private e completano il programma di accreditamento regionale delle strutture sanitarie con l’esclusione delle strutture afferenti all’area materno infantile e all’area dell’emergenza i cui requisiti saranno disciplinati con successivi provvedimenti  in conformità agli atti programmatori regionali. 

La procedura approvata con questa delibera è applicabile solo alle strutture private.

 

Indice dei contenuti
 

Riferimenti normativi

legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007), come modificato dall’art. 2, comma 100, della legge 23.12.2009 n. 191 (legge finanziaria 2010)

 
legge regionale 9 marzo 2001, n. 8, “Disposizioni urgenti in attuazione del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, come modificato dal decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229 e altre disposizioni in materia di sanità e politiche sociali”,
 
DGR 1436 28/07/2011 
Dlgs 502/1992 , artt 8 bis , 8 ter e 8 quater - lr 8/2001 , art 5 - l 296/2006 , art 1 comma 796 , lett t - programma regionale di accreditamento delle strutture sanitarie di ricovero e di specialistica ambulatoriale. approvazione definitiva requisiti e procedura.
 
DGR 1437 28/07/2011
Dlgs 502/1992 , artt 8 bis , 8 ter e 8 quater - lr 8/2001 , art 5 - accreditamento istituzionale nella branca specialistica di oculistica delle strutture ambulatoriali private autorizzate allo svolgimento di interventi sul cristallino. approvazione definitiva del fabbisogno.
 

Chi può presentare la domanda

 1Per la DGR 1436/2011, le strutture private provvisoriamente accreditate nelle branche specialistiche  per le quali risultano titolari di convenzione con le Aziende Sanitarie della Regione: 
 

a) le Case di cura private  e le strutture ambulatoriali classificate come provvisoriamente accreditate dalla legge regionale 28.12.2007, n. 30;
 

b) le strutture private accreditate ai sensi della D.G.R. 20.6.1997, n. 1852, classificate come provvisoriamente accreditate dalla legge regionale 14.8.2008, n. 9.
 

2. Per la DGR 1437/2011, le strutture private ambulatoriali in possesso di autorizzazione nella branca specialistica di oculistica, incluso lo svolgimento di interventi sul cristallino, dell’Area vasta Udinese, con sede operativa, pertanto, nella sola Provincia di Udine.

 

Quando come e dove si può presentare la domanda

 La domanda per la concessione dell’accreditamento può essere presentata dal 10 agosto 2011 fino al 10 febbraio 2012 compreso

La domanda deve essere redatta secondo il facsimile riportato nel riquadro “documentazione” e deve essere inoltrata alla Direzione Centrale Salute, Integrazione Sociosanitaria e Politiche Sociali tramite raccomandata con avviso di ricevimento o tramite  posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: sanita.pol.soc@certregione.fvg.it.
 
 
La domanda deve contenere 
 
  • la sede e la denominazione della struttura sanitaria
  • le generalità del titolare o del rappresentante legale, se il richiedente è persona giuridica
  • l’elenco delle branche specialistiche per le quali la struttura è in possesso dell’autorizzazione e per le quali chiede l’accreditamento, comprensivo del numero dei posti letto se si tratta di struttura di degenza
 
Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:
 
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell’art 15 della legge 12/11/2011 n. 183, relativa alla normativa antimafia di cui al D Lgs. N. 159 del 6/9/2011,  riportata nel riquadro “documentazione”
  • la dichiarazione di non sussistenza di situazioni di incompatibilità, previste dalla vigente normativa nel rapporto di lavoro con il personale comunque impiegato nella struttura
  • la planimetria 1:100 dei locali, con destinazione d’uso, in duplice copia
  • il questionario di autovalutazione preliminare, riportato nel riquadro “documentazione”
  • il piano della formazione
  • il piano della qualità
  • la carta dei servizi
  • l’organigramma
 
Per ulteriori dettagli si rimanda alla procedura, riportata in versione integrale nella sezione  “documentazione”. 

Modalità di compilazione del questionario di autovalutazione preliminare dei requisiti

 Il questionario di autovalutazione è costituito da tre tabelle, corrispondenti ai requisiti generali, specifici delle strutture di degenza per acuti e post acuti e specifici delle strutture ambulatoriali. Le Case di cura devono effettuare l’autovalutazione dei requisiti di tutte le tabelle, le strutture ambulatoriali devono compilare solo le tabelle relative ai requisiti generali e specifici delle strutture ambulatoriali.

Alcuni requisiti sono contrassegnati dalla lettera “E” in quanto si tratta di requisiti essenziali che devono essere  in possesso della struttura al momento della domanda di accreditamento. 
Per ulteriori dettagli si rimanda alla prima parte del questionario riportato nella sezione  “documentazione”.
 


ultimo aggiornamento: Friday 13 January 2012

contatti

Area servizi assistenza ospedaliera

direttore di area
Giuseppe Tonutti
indirizzo
UDINE - Via Pozzuolo, 330
telefono
0432 805643
e-mail
posta certificata

documentazione