Orientamento giovani dai 15 ai 18 anni.

Le finalità

La Regione Friuli Venezia Giulia, in continuità con l'iniziativa avviata dal 2015 tramite "Garanzia Giovani", offre nuovi interventi di rimotivazione allo studio e di orientamento formativo e professionale, rivolti ai giovani che non hanno ancora conseguito un titolo di studio o intendono inserirsi nel mercato del lavoro per la prima volta.
L'iniziativa ha durata triennale e prende avvio dall'anno scolastico 2018/2019; è inserita nel Programma Operativo Regionale 2014-2020 e si colloca tra le azioni previste dall' "Accordo interventi a favore degli allievi privi del titolo di studio conclusivo del primo ciclo e a rischio dispersione scolastica" stipulato tra Regione Autonoma FVG e Ufficio Scolastico Regionale per il FVG  (luglio 2017), reperibile tra la documentazione a lato. 
Sono previsti incontri informativi territoriali per maggiori dettagli sulle modalità operative, il calendario nella documentazione a lato.

Ritorna all'indice

A chi si rivolge

I destinatari dell’iniziativa sono i giovani residenti in Friuli Venezia Giulia di età compresa tra i 15 ed i 18 anni, privi o in possesso di un titolo conclusivo del primo ciclo, a rischio di dispersione scolastica o che hanno già abbandonato la scuola.

Ritorna all'indice

Contenuti e metodologia

L’intervento offre percorsi formativi di tipo laboratoriale, complementari ai percorsi scolastici, mirati a potenziare l’autonomia e il senso di responsabilità dei ragazzi e delle ragazze, stimolando la rimotivazione allo studio e all’apprendimento e fornendo competenze orientative specifiche dell’ambito pre-professionale.
In particolare, i percorsi proposti sviluppano le seguenti aree tematiche:

  • metodo di studio e competenze trasversali (durata tra 6 e 15 ore);
  • orientarsi nel mondo del lavoro e delle professioni (durata tra 10 e 70 ore);
  • competenze tecnico professionali propedeutiche al rientro nei sistemi di istruzione e formazione (durata tra 10 e 70 ore); in questa area è possibile attivare anche percorsi a carattere individuale  (durata massima 40 ore).

Ogni allievo può accedere ad uno o più percorsi formativi. 

Nei percorsi formativi viene privilegiata una metodologia di tipo attivo e partecipativo, volta a valorizzare le esperienze personali e di tipo pratico, a promuovere il coinvolgimento dei partecipanti e a creare un clima di fiducia reciproco.
Il contesto educativo è strutturato per stimolare la curiosità dei giovani, per sviluppare processi attivi di scoperta e strategie di empowerment, prevedendo anche modalità di lavoro che consentano l’autogestione e l'aggregazione attiva.  

Ritorna all'indice

Risultati attesi

I percorsi sono funzionali a potenziare e sviluppare:

- competenze di analisi e valutazione delle risorse personali;
- competenze relazionali e comportamentali con i pari e con gli adulti;
- conoscenze del contesto esterno, in particolare per quanto riguarda il sistema della formazione professionale, del lavoro e delle professioni, anche attraverso esperienze di tipo pratico;
- competenze operative e di gestione/fronteggiamento di problemi e criticità, con riferimento al contesto scolastico e al futuro contesto lavorativo;
- abilità decisionali e di pianificazione e progettazione del proprio percorso formativo e professionale; 
- conoscenze per migliorare il metodo di studio;
- conoscenze tecnico professionali propedeutiche al rientro nei percorsi di istruzione o di IeFP o all’accesso ai percorsi di qualificazione di base abbreviata.  

Ritorna all'indice

I partecipanti e i compiti

- Regione Friuli Venezia Giulia e Ufficio scolastico regionale: promuovono e sostengono l'iniziativa a livello regionale

- Istituti scolastici: individuano gli studenti e partecipano alla definizione del percorso formativo, gestiscono la comunicazione con la famiglia

- Centri regionali di orientamento: coordinano le attività territoriali e l’equipe al fine della definizione del Piano di Azione Individuale degli allievi

- ATS ROP 2020 (Enti di formazione professionale, accreditati dalla Regione FVG nella macrotipologia A - obbligo formativo): è il soggetto attuatore

- Servizi sociali: prendono parte all’equipe territoriale

Ritorna all'indice

Modalità per richiedere l'attivazione dell'iniziativa

Gli Istituti scolastici individuano gli studenti che possono beneficiare di questa tipologia di intervento e segnalano la situazione, in forma anonima,  tramite l'apposita scheda di segnalazione (reperibile al link nel menù a lato) seguendo le istruzioni per compilazione e invio riportate nella Scheda tecnica presente nella documentazione a lato. 
In seguito, tutte le Istituzioni scolastiche che hanno segnalato potenziali beneficiari delle azioni verranno invitare a partecipare a riunioni di équipes territoriali, realizzate per individuare i percorsi formativi più rispondenti alle necessità del singolo potenziale partecipante (ragazzo/ragazza). 
Per agevolare l'individuazione dei percorsi più adatti ai singoli, i percorsi formativi proposti sono descritti in un Catalogo, consultabile e scaricabile nella sezione documentazione a lato.

Ritorna all'indice