Contributi straordinari diretti all'acquisto di arredi e attrezzature scolastiche per le scuole comunali dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado - AVVISO SCADUTO.

Chi può presentare la domanda

Possono presentare domanda di partecipazione all’Avviso pubblico i Comuni della regione Friuli Venezia Giulia che:
a) alla data della domanda abbiano una popolazione inferiore a 10.000 abitanti;
b) abbiano sul loro territorio una o più delle seguenti scuole: scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado;
c) debbano effettuare interventi di necessità e urgenza riguardanti arredi e attrezzature delle scuole di competenza.
Ciascun beneficiario può presentare un’unica domanda.
 

Ritorna all'indice

Modalità di presentazione della domanda

Il termine per la presentazione delle domande è scaduto il 4 aprile 2019.
L’istanza deve contenere l’indicazione delle motivazioni di necessità e urgenza che giustificano la richiesta di contributo straordinario.
Alla domanda devono essere allegati:
- una relazione illustrativa che descriva gli interventi da realizzare, con indicazione degli istituti scolastici destinatari dei beni e dei plessi oggetto degli interventi;
- un preventivo di spesa, con indicazione del numero, della tipologia, del valore unitario dei beni e del plesso scolastico cui saranno destinati.
 

Ritorna all'indice

Quali sono le spese ammissibili

Sono ammissibili le spese sostenute dal Comune richiedente a partire dalla data di presentazione dell’istanza ed entro il termine di rendicontazione, destinate all’acquisto di beni mobili durevoli e inventariabili compresi nelle seguenti tipologie:
1. Arredi per aule;
2. Arredi per spazi adibiti ad uso comune;
3. Arredi e attrezzature per le cucine e mense scolastiche;
4. Arredi e attrezzature specifici per laboratori;
5. Arredi e attrezzature per le palestre;
6. Ausili e attrezzature destinati ad alunni con disabilità;
7. Giochi per interni ed esterni.
Il contributo massimo erogabile per ciascun Comune è di 25.000 euro.
 

Ritorna all'indice

Criteri di valutazione delle domande

Qualora l’ammontare complessivo della spesa ammissibile per le domande finanziabili risulti superiore alla dotazione finanziaria prevista si procederà alla valutazione comparativa delle istanze ammissibili, sulla base dei seguenti criteri:
1. Popolazione del Comune richiedente;
2. Numero degli studenti fruitori degli interventi;
3. Plessi scolastici situati in territorio montano;
4. Sostituzione arredi/attrezzature;
5. Acquisto di nuovi arredi/attrezzature;
6. Plessi scolastici oggetto di accorpamento nell’ultimo quinquennio.
I contributi verranno concessi secondo l’ordine decrescente della graduatoria formata sulla base dei predetti criteri, fino all’esaurimento delle risorse.  La graduatoria è stata approvata con il decreto n. 6887 del 14/06/2019, pubblicato nella sezione a destra "documentazione".

Ritorna all'indice

Rendicontazione

Il rendiconto delle spese deve essere presentato dai Comuni risultati beneficiari del contributo entro il 31 ottobre 2019, secondo le modalità previste nell’Avviso.

Ritorna all'indice