la Regione dalla A alla Z Chiudi

la Regione per le scuole

FAQ - Friulano: iscrizione all'elenco degli insegnanti

All'indirizzo internet: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/istruzione-ricerca/regione-per-scuole/, nella sezione dedicata alla lingua friulana, è scaricabile l’Elenco in formato pdf, suddiviso nei settori scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I grado e secondaria di II grado.
No. L’avviso per la presentazione di nuove candidature ha cadenza annuale, ma l’iscrizione già conseguita rimane valida. Non serve, quindi, ripresentare la richiesta d’iscrizione se si è già iscritti.
Sì (come tutte le istanze rivolte alla PA), va presentata in bollo da €16,00 da apporre sulla richiesta.
Se viene utilizzata la modalità telematica, mediante PEC, va allegata la scansione del modello F23 di pagamento dell’imposta di bollo. Nel compilare il modello F 23 occorre indicare:
- campo 4: dati del richiedente;
- campo 6: il codice della Direzione provinciale di riferimento: TI2 per Trieste; TI4 per Gorizia; TI6 per Pordenone; TI8 per Udine;
- campo 9: il codice “PA”;
- campo 10: l’anno 2016, il codice “LR29/2007 CAPO III”;
- campo 11: il codice “456T”;
- campo 12: la descrizione “imposta di bollo”;
- campo 13: l’importo pari a euro “16”.
Nel corso dell’istruttoria possono essere richiesti chiarimenti o integrazioni, da fornire nel termine indicato nella richiesta. Inoltre, prima di assumere un provvedimento negativo, l’A mministrazione informa l’interessato, che ha la facoltà di fornire ulteriore documentazione e/o chiarimenti.
Una volta terminata l’istruttoria, con apposito decreto, viene approvato il nuovo Elenco, che è pubblicato sul sito internet www.regione.fvg.it, nella sezione dedicata all’istruzione, e sul Bollettino Ufficiale della Regione. In tal caso il richiedente dovrà verificare se il suo nominativo è stato inserito e in quale settore. Non sarà spedita agli interessati nessuna comunicazione specifica di accoglimento.

La domanda d’iscrizione presentata in ritardo non viene accolta (art. 4 dell’Avviso). Dovrà essere ripresentata alla successiva riapertura dei termini per la presentazione delle candidature.

Tali dati, utilizzati nel rispetto della normativa sulla privacy, sono trasmessi agli istituti scolastici al fine di consentire loro di contattare gli iscritti nell’Elenco e verificarne la disponibilità all’insegnamento presso le loro strutture. Al fine di facilitare tali adempimenti, è essenziale comunicare tempestivamente ogni variazione di indirizzo, telefonica o e-mail, inviando una e-mail all’indirizzo denis.zilli@regione.fvg.it

Alla verifica dei titoli (articolo 4 dell’Avviso) provvede un'apposita Commissione. Si ricorda, tuttavia, che i corsi devono riguardare lingua e cultura friulana.

L’iscrizione è una sola ma articolata nei seguenti settori :
a) scuole dell’infanzia;
b) scuole primarie;
c) scuole secondarie di I° grado;
d) scuole secondarie di II° grado.
L’inserimento in uno o più settori è determinato dai titoli di studio e dalle abilitazioni all’insegnamento posseduti al momento della presentazione della domanda.
Se sono state conseguite ulteriori abilitazioni, la variazione va comunicata quando viene pubblicato un nuovo avviso.
Non ci sono date prefissate. Si cerca di rispettare le esigenze delle scuole, affinché l’a ggiornamento dell’Elenco sia disponibile alla riapertura del nuovo anno scolastico.

Gli istituti devono interpellare prioritariamente i docenti in servizio presso la stessa istituzione scolastica e, in subordine, quelli presso una delle istituzioni scolastiche della rete eventualmente costituita, o gli insegnanti inseriti nella graduatoria provinciale o d’istituto. Nel caso in cui tra detto personale non siano reperibili docenti iscritti nell’elenco regionale, i criteri di scelta, sempre nell’ambito degli iscritti all’elenco, sono definiti dalle singole istituzioni scolastiche interessate o dalle istituzioni scolastiche della rete.

Gli insegnanti iscritti nell’Elenco regionale sono liberi di aderire o meno alle attività di insegnamento della lingua friulana.

No. E’ obbligo degli iscritti comunicare il venir meno dei requisiti che hanno consentito l'iscrizione come, per esempio, non essere più insegnante o essere andata in quiescenza.

ultimo aggiornamento: Wed Sep 27 16:24:54 CEST 2017