Sostegno al reddito per i lavoratori posti in sospensione o riduzione di orario di lavoro a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19.

La Cassa Integrazione Guadagni (CIG) in deroga è uno degli strumenti attivati dal Decreto Legge 18/2020 ("Cura Italia") per sostenere i lavoratori in difficoltà a causa dell' emergenza epidemiologica da COVID-19.

Riguarda lavoratori dipendenti del settore privato sospesi dal posto di lavoro o posti in riduzione di orario di lavoro.

La concessione di questo trattamento ai lavoratori del Friuli Venezia Giulia è disciplinata da un' intesa sottoscritta il 25 marzo 2020 tra Regione, sindacati e parti datoriali. 

La Cassa integrazione guadagni (CIG) in deroga consiste in un trattamento di sostegno al reddito rivolto a lavoratori dipendenti sospesi dal posto di lavoro o posti in riduzione di orario di lavoro, che restano esclusi da altre tutele previste dalle vigenti normative in materia (quali CIGO-Cassa integrazione guadagni ordinaria, CISOA - Cassa integrazione speciale operai agricoli, FIS - Fondo in integrazione salariale o Fondi di solidarietà). 

La copertura riguarda periodi di sospensione o riduzione dell'orario di lavoro, anche non continuativi, e complessivamente non superiori alle 9 settimane, intervenuti nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 31 agosto 2020.  

L'accesso al trattamento di CIG in deroga avviente tramite presentazione di apposita domanda da parte del datore di lavoro alla Regione, secondo le modalità definite nell'intesa sottoscritta tra Regione, sindacati e parti datoriali il 25 marzo 2020 (documento pubblicato nella sezione Normativa) 

 

Ritorna all'indice

Quali lavoratori possono beneficiare

Possono beneficiare del trattamento di CIG in deroga tutti i seguenti lavoratori, anche non in possesso del requisito di 90 giornate di anzianità aziendale, aventi con il datore di lavoro richiedente un rapporto di lavoro subordinato, anche a tempo determinato, in corso alla data del 23 febbraio 2020, ovvero a seguito di assunzione intervenuta tra il 24 febbraio 2020 e il 25 marzo 2020.

Elenco dei beneficiari:

  • lavoratori con qualifica di operai, impiegati e quadri, ivi compresi i soci delle cooperative con rapporto di lavoro subordinato,
  • lavoratori apprendisti e i lavoratori somministrati conformemente a quanto previsto dal punto 11 dell'intesa di data 25 marzo 2020,
  • lavoranti a domicilio monocommessa,
  • lavoratori intermittenti nel limite delle giornate effettivamente lavorate secondo la media settimanale dei 12 mesi precedenti il 23 febbraio 2020, computando i soli periodi di vigenza di contratto di lavoro,
  • lavoratori della pesca, anche delle acque interne, imbarcati e/o iscritti a ruolino di equipaggio purché con rapporto di lavoro subordinato, nel limite delle giornate effettivamente retribuite secondo la media settimanale dei 12 mesi precedenti il 23 febbraio 2020, computando i soli periodi di vigenza di contratto di lavoro,
  • lavoratori agricoli nel limite delle giornate effettivamente lavorate secondo la media settimanale dei 12 mesi precedenti il 23 febbraio 2020, computando i soli periodi di vigenza di contratto di lavoro ovvero, per gli operai agricoli a tempo determinato, in alternativa, nel limite della media settimanale delle presunte giornate di prestazione indicate nel contratto di lavoro in essere che residuino alla data di inizio delle sospensioni o delle riduzioni di orario e comunque nel limite massimo complessivo del totale delle giornate residue medesime 

Ritorna all'indice

Anticipazione del trattamento e prestiti agevolati

I lavoratori interessati alla CIG in deroga possono accedere ad alcune agevolazioni definite dalla Regione d'intesa con istituti di credito del territorio.
Tali agevolazioni puntano a offrire in tempi brevi liquidità ai lavoratori che affrontano le difficoltà legate all'emergenza sanitaria da COVID-19.

Nello specifico consistono in:  

  • accesso a prestiti garantiti per l'anticipazione del trattamento economico di CIG in deroga, grazie all'intesa con Mediocredito FVG.
    Per ottenere l'agevolazione è sufficiente rivolgersi agli Istituti di credito convenzionati presenti nell'elenco pubblicato nel menù a destra
  • anticipazione del trattamento economico di CIG in deroga, grazie all'intesa con la Federazione delle BCC del Friuli Venezia Giulia. 
    L’accordo estende un protocollo attivo dal 2009 e relativo alla cassa integrazione ordinaria e straordinaria. Per informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli delle BCC della regione.
 

Ritorna all'indice

 Altre informazioni

 Per maggiori informazioni sullo strumento della CIG in deroga COVID-19 consultare la pagina dedicata

Ritorna all'indice