la Regione dalla A alla Z Chiudi

interventi per il lavoro

FAQ - Modalità di presentazione delle domande di incentivo per assunzioni di lavoratori

La domanda di contributo deve essere presentata ESCLUSIVAMENTE per via telematica tramite il sistema FEGC (Front end generalizzato contributivo). NON verranno ammesse domande presentate a mano, tramite raccomandata, via pec o con qualsiasi altro mezzo.
 

La domanda di contributo deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa richiedente ESCLUSIVAMENTE con firma digitale, in attuazione del Codice dell’amministrazione digitale. La firma digitale è richiesta a pena di inammissibilità dell’istanza.
 

La delega (ALLEGATO D alla domanda di contributo) riguarda la trasmissione telematica della domanda di incentivo nonché la ricezione e l’invio delle successive comunicazioni relative all’i stanza di contributo. La delega NON PUO’ in alcun caso autorizzare l’intermediario a sottoscrivere l’istanza di incentivo o le successive comunicazioni. La domanda firmata dall’intermediario verrà rigettata.
 

Nel campo “spese” deve essere indicato l’importo del contributo richiesto specificando se c’è oppure no il cumulo con altri benefici statali scegliendo la casella “con cumulo con benefici statali” oppure “senza cumulo con benefici statali” e va riproporzionato in base all’eventuale part-time. Nel caso di calcolo errato del contributo per difetto NON SARA’ POSSIBILE CORREGGERLO: l’importo verrà concesso sulla base di quanto richiesto (subordinatamente all’esito positivo dell’istruttoria).
 

Sì, il soggetto richiedente dovrà allegare copia del documento di identità del lavoratore e, se necessario, copia del permesso di soggiorno del lavoratore.
 

Sì, al fine della conclusione dell’istruttoria e su richiesta del Servizio competente, l’impresa richiedente dovrà comunicare l’accettazione del contributo e dovrà inviare l’autocertificazione sui contributi ricevuti in regime de minimis. Il Servizio competente procederà d’ufficio alla verifica della regolarità contributiva dell’azienda: il possesso del DURC regolare è condizione necessaria per la concessione del contributo.
 

Se è già stata presentata la domanda di contributo, il soggetto richiedente ha ricevuto la comunicazione di avvio del procedimento all’indirizzo pec indicato nell’istanza o all’indirizzo dell’intermediario indicato nella delega. Nella comunicazione di avvio del procedimento ci sono i recapiti del responsabile dell’istruttoria.
 


Il modello “vincolo di destinazione” non deve essere allegato alla domanda.
Il modello deve essere presentato dalle imprese che hanno ottenuto il contributo per l’avvio di nuove attività di impresa ex artt. 31 L.R. 18/2005, per tre anni decorrenti dalla data di presentazione del rendiconto delle spese sostenute.
 

ultimo aggiornamento: Mon Feb 06 11:17:17 CET 2017