Nel 2008 la Commissione, con il Libro verde sulla coesione territoriale, ha avviato un ampio processo di consultazione che continua tutt'oggi mediante riunioni regolari di esperti provenienti da tutta Europa. La coesione territoriale formerà parte integrante della politica di coesione dal 2013.
La politica di coesione può migliorare anche la coesione territoriale:
- favorendo lo sviluppo integrato dei territori, in quanto spazi in cui si svolge la vita dei cittadini
- promuovendo politiche basate sul territorio mediante un coordinamento intersettoriale delle politiche e un sistema di governo a più livelli, da quello locale a quello europeo
- incoraggiando la cooperazione tra territori per rafforzare l'integrazione europea
- migliorando la conoscenza dei territori, al fine di guidarne lo sviluppo.
L’ampia discussione e gli approfondimenti che ne sono seguiti hanno portato alla approvazione (2011) di una nuova Agenda Territoriale per l’Europa 2020, documento programmatico il cui obiettivo principale è garantire uno sviluppo equilibrato su tutto il territorio capace di dare voce anche ai bisogni peculiari delle realtà locali. La nuova Agenda territoriale si basa sul presupposto che evidenziare le caratteristiche e le esigenze proprie di ogni specifica regione significa offrire sostegni più mirati, creare maggiori possibilità di cooperazione tra aree con problemi simili, facilitare il finanziamento e il successo di progetti per ridurre le disparità economiche all’i nterno di una stessa regione o di una stessa area urbana.
Pur essendo il centro dell'attività economica, dell'innovazione e dell'occupazione, le città europee devono far fronte a numerose sfide. La progressiva espansione delle periferie, l'aumento della povertà e della disoccupazione nelle aree urbane e la crescente congestione sono problemi complessi che richiedono strategie integrate e mirate per i trasporti, gli alloggi, la formazione e l'occupazione. La politica regionale e di coesione europea affronta anche questi problemi pensando alle Città di domani.