Attraverso il catalogo è possibile individuare le misure di incentivazione attive.

Il catalogo degli incentivi mette a disposizione, in modo semplice e coordinato, l'elenco degli incentivi attivi a favore delle imprese.

Contributi a fondo perduto - linee attive

  • Contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria femminile - Scadenza: 28/11/2017

    Contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi, gestito su base provinciale dalle Camere di Commercio del Friuli Venezia Giulia, territorialmente competenti.
    Presentazione domande: dal 30 ottobre2017 al 28 novembre 2017.
    [DPReg 312/2011]

  • Contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria giovanile - Scadenza: 05/12/2017

    Contributi a fondo perduto a sostegno di progetti di imprenditoria giovanile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi, gestito su base provinciale dalle Camere di Commercio del Friuli Venezia Giulia, territorialmente competenti. Beneficiari nuove imprese giovanili (iscritte da max 36 mesi presso CCIAA al momento della presentazione della domanda) o da costituirse nei 3 mesi sucessivi la scadenza di presentazione della domanda.
    Presentazione domande: dal 9 ottobre2017 al 5 dicembre 2017.
    [DPReg 55/2015]

  • Contributi a favore di progetti di aggregazione in rete tra Piccole e Medie Imprese (PMI) - Scadenza 11/12/2017

    Sono ammissibili i progetti di aggregazione in rete aventi ad oggetto:
    a) lo sviluppo di una rete d'impresa già formalmente costituita
    b) la stipulazione di un contratto di rete entro sei mesi dalla data di concessione dell'incentivo.
    Possono essere oggetto di contributo le seguenti tre diverse fasi di sviluppo di aggregazione in rete:
    a) propedeutica di orientamento, formazione e creazione della rete
    b) di predisposizione
    c) di realizzazione.
    Presentazione domande: dal 30 ottobre2017 al 11 dicembre 2017.
    (art. 15 LR 4/2013)

  • Sviluppo imprenditoriale di progetti a valenza culturale, rivolti alle imprese culturali, creative e turistiche - POR FESR 2014-2020 attività 2.1.b.2 - Scadenza 11/12/2017

    Concessione di sovvenzioni per il finanziamento di programmi personalizzati di accelerazione e consolidamento d’impresa, finalizzati allo sviluppo imprenditoriale di progetti a valenza culturale, rivolti alle imprese culturali, creative e turistiche.
    Presentazione domande: dal 29 settembre 2017 al 11 dicembre 2017, per via telematica tramite sistema informatico FEG.
    POR FESR 2014-2020 - attività 2.1.b.2
    (DGR 1601/2017)

  • Incentivi per industrializzazione dei risultati della ricerca industriale - POR FESR 2014-2020 Linea di intervento 1.2.a.2 - Scadenza 12/12/2017

    Sono finanziabili i progetti relativi ai programmi di industrializzazione dei risultati della ricerca, dello sviluppo sperimentale e dell’innovazione, volti ad accompagnare i risultati dell’a ttività di ricerca e innovazione svolta quanto più possibile vicino al mercato e alla commercializzazione dei nuovi prodotti, al fine di capitalizzare al meglio la produzione di conoscenza, realizzati nelle sedi o unità operative localizzate nel territorio regionale.
    POR FESR 2014-2020 - attività 1.2.a.2
    (DGR 1831/2017)

  • Pacchetto giovani PSR 2014-2020 - Scadenza 15/12/2017

    Consiste nel concedere al giovane agricoltore che si insedia per la prima volta:
    - un premio per l’avviamento dell’attività agricola;
    - un aiuto sotto forma di finanziamento a fondo perduto per investimenti finalizzati all’a mmodernamento delle strutture e dotazioni aziendali, alla diversificazione delle attività agricole e/o al risparmio idrico;
    - l’erogazione di un servizio di formazione e/o di consulenza per l'acquisizione di nuove capacità imprenditoriali.
    Giovani agricoltori di età compresa tra 18 anni (compiuti) e 41 anni (non compiuti) alla data di presentazione della domanda di aiuto.
    In particolare, i giovani agricoltori ammessi a presentare domanda devono:
    essere un agricoltore in attività;
    insediarsi, per la prima volta, in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda;
    possedere adeguate qualifiche e competenze professionali;
    presentare un Piano Aziendale.
    PSR 2014-2020

  • Incentivi per l’attuazione di programmi pluriennali di promozione all’estero a favore delle micro e PMI - Scadenza 19/12/2017

    Contributi a fondo perduto a favore di imprese del settore industriale e dei servizi per l’ attuazione di programmi, di durata non inferiore a due anni, che comprendono un complesso organico di iniziative, dirette all'inserimento o al consolidamento della presenza sui mercati esteri della PMI beneficiaria, con riferimento all’attività economica esercitata in Friuli Venezia Giulia.
    Sono ammissibili le iniziative per la partecipazione a fiere e mostre e la promozione relativa a tale partecipazione, nonché per la realizzazione di consulenze e studi di mercato.
    Presentazione domande: dal 25 ottobre2017 al 19 dicembre 2017.
    [DPReg 221/2017]

  • Supporto alle nuova realtà imprenditoriale, grazie al percorso formativo svolto con IMPRENDERO'- POR FESR 2014-2020 Attività 2.1.a - Scadenza 22/12/2017

    Possono beneficiare dei contributi gli aspiranti imprenditori e le nuove imprese che hanno superato positivamente il percorso formativo Imprendero' e che hanno sviluppato un'idea imprenditoriale con la definizione di un business plan.
    Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 20 giugno 2017 fino alle ore 12.00 del 22 dicembre 2017 tramite il sistema FEG.
    POR FESR 2014-2020 - Azione 2.1.a
    (DGR 717/2017)

  • Contributi per l’autoimprenditorialità cooperativa da parte di lavoratori colpiti dalla crisi - Scadenza 29/12/2017.

    Contributi a sostegno delle cooperative nel settore manifatturiero e terziario, costituite a partire dal 1 gennaio 2014. Iniziative finanziabili: a) acquisizione di consulenze specialistiche per la valutazione della fattibilità del progetto di costituzione ; b) acquisizione di consulenze specialistiche per la fase di avvio; c) costituzione della cooperativa; d) primo impianto della cooperativa; e) accesso al credito della cooperativa; f) realizzazione di investimenti da parte della cooperativa. Presentazione domande: dal 30 ottobre 2017 al 29 dicembre 2017 a mezzo PEC al Servizio commercio e vigilanza sulle cooperative. (LR 3/2015, art. 31)

  • Creazione e consolidamento stat up innovative mediante incentivi diretti - POR FESR 2014-2020 attività 1.4.b - Scadenza 28/02/2018

    Contributi alle start-up innovative di dimensione PMI, anche di prossima iscrizione nella Sezione speciale del Registro delle imprese, che svolgono attività coerenti con le aree di specializzazione “Agroalimentare”, “Filiere produttive strategiche”, “Tecnologie marittime”, “Smart Health” anche come attività secondaria.
    Le iniziative finanziabili riguardano il sostegno alla creazione di nuove start-up innovative e l’accompagnamento dei potenziali imprenditori al primo sviluppo della loro start-up innovativa. Presentazione domande: dal 15 gennaio 2018 al 28 febbraio 2018 (DGR 2134/2017)

  • Contributi alle microimprese per servizi di coworking - Scadenza 30/04/2018

    Sostegno a alle spese sostenute per:
    - la locazione di spazi di coworking, inclusi arredi, macchinari, strumenti, attrezzature, hardware e software ivi presenti; - l’acquisizione di servizi connessi allo svolgimento dell’a ttività economica nello spazio di coworking, quali fornitura di energia elettrica, acqua, riscaldamento, fotocopiatrice, telefono, fax, segreteria, parcheggio, pulizia locali, internet, sale riunioni, nonché l’affiliazione a reti di coworking, se non inclusi nella locazione dello spazio di coworking.
    Presentazione domande: dal 14 novembre 2017 al 30 aprile 2018.
    (LR 3/2015, art. 24)

  • Progetti per la creazione e l’attivazione o l’ampliamento di spazi di coworking - Scadenza 30/04/2018

    Contributi alle PMI a sostegno delle spese sostenute per:
    - la locazione, anche finanziaria, di immobili destinati a spazio di coworking; - adeguamento o ristrutturazione edilizia di immobili da adibire a spazio di coworking; - la locazione, anche finanziaria, o l’acquisto di arredi, macchinari, impianti, strumenti e attrezzature, nonché hardware; - l’acquisizione di software e licenze d’uso di software, anche a canone periodico o a consumo; - l’acquisizione di servizi di consulenza; - la realizzazione o l’a mpliamento del sito internet.
    Presentazione domande: dal 14 novembre 2017 al 30 aprile 2018.
    (LR 3/2015, art. 24)

  • Progetti che comportano la creazione di nuovi Fab-lab - Scadenza 30/04/2018

    Contributi ai raggruppamenti temporanei di imprese (RTI), le reti contratto, le reti soggetto e i consorzi, costituite per almeno il 50% da microimprese a sostegno delle spese sostenute per:
    - la locazione, anche finanziaria, di immobili destinati al Fab-lab; - adeguamento o ristrutturazione edilizia di immobili da adibire a Fab-lab; - la locazione, anche finanziaria, e l’a cquisto di arredi, macchinari, strumenti, attrezzature e hardware; - i materiali ed i servizi concernenti la comunicazione, la pubblicità e le attività promozionali; - la realizzazione o l’a mpliamento del sito internet; - l’acquisizione di diritti di licenza e software anche mediante abbonamento, brevetti e know-how.
    Presentazione domande: dal 14 novembre 2017 al 30 aprile 2018.
    (LR 3/2015, art. 24)

  • Incentivi per lo sviluppo di adeguate capacità manageriali a favore delle PMI - Scadenza: 30/04/2018

    Contributi a fondo perduto a favore delle PMI per la partecipazione a master di alta formazione manageriale e imprenditoriale del titolare, degli amministratori e del personale il cui luogo della prestazione è fissato in Friuli Venezia Giulia.
    Presentazione domande: dal 30 ottobre2017 al 30 aprile 2018.
    [art. 17 c o1 lett b bis LR 3/2015]

  • Contributi per l'assunzione di persone iscritte al collocamento mirato- Scadenza: nessuna

    Contributi per l’assunzione di persone con disabilità ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici, anche non soggetti all’obbligo di cui alla legge 68/1999

Ritorna all'indice

Accesso al credito - linee attive

Ritorna all'indice

MISURE FISCALI - MANOVRE DI RIDUZIONE/ESENZIONE ATTIVE

  • Imprese impegnate nella ricerca e sviluppo- canale sempre attivo

    Ai sensi dell’art. 19 della L.R. 20 febbraio 2015 n. 3, a decorrere dal periodo di imposta in corso all’1 gennaio 2015, è introdotta una riduzione dell’aliquota Irap dello 0,40 per cento, applicabile al valore della produzione netta realizzato nel territorio regionale, per i soggetti passivi IRAP che:

    • alla chiusura del periodo d’imposta considerato presentino un incremento dei costi sostenuti per il personale addetto alla ricerca e sviluppo pari almeno al 10 per cento rispetto alla media dei costi sostenuti nei due periodi d’imposta precedenti;
    • evidenzino un rapporto, tra i costi sostenuti per il personale addetto alla ricerca e sviluppo nel periodo d’imposta considerato e il valore della produzione netta realizzato nel medesimo periodo, superiore al 2 per cento.
    (LR 3/2015, art. 19)

  • Nuovi insediamenti di imprese e professionisti - canale sempre attivo

    A decorrere dal periodo di imposta in corso all’1 gennaio 2015, i soggetti passivi Irap, di nuova costituzione o che trasferiscono l’insediamento produttivo nel territorio regionale del Friuli Venezia Giulia, applicano al valore della produzione netta realizzato nel territorio regionale l’a liquota IRAP ridotta dell’1 %.
    (LR 3/2015, art. 7)

  • Imprese e professionisti di piccole dimensioni - canale sempre attivo

    Aliquota Irap ridotta per i soggetti, residenti nel territorio dello Stato, costituiti come:

    • società di capitali, enti pubblici e privati che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali, società in nome collettivo e in accomandita semplice e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3, del TUIR approvato con DPR 917/1986 e persone fisiche esercenti attività commerciali di cui all'articolo 55 del TUIR;
    • persone fisiche, società semplici e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3 del TUIR, approvato con DPR 917/1986 esercenti arti e professioni di cui all'articolo 53, comma 1, del predetto testo unico.
    Tali soggetti, qualora in possesso dei requisiti specificati dalla norma regionale, applicano l'aliquota Irap agevolata. Il beneficio è concesso nel rispetto della regola "de minimis".
    (LR 2/2006, art. 2; LR 4/2009, art. 5)

  • Imprese nel territorio montano - canale sempre attivo

    Le imprese operanti nelle zone omogenee di svantaggio socio-economico “B” e “C” del territorio montano, (DGR 3303/2000 – all. A), hanno diritto all'applicazione dell'aliquota Irap ridotta. Le imprese in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 2, L.R. 1/2007, applicano l'aliquota Irap agevolata
    (LR- 1/2007, art. 2; LR 4/2009, art. 5)

  • Imprese “virtuose” - canale sempre attivo

    Hanno diritto all'applicazione dell'aliquota ridotta le imprese che nel singolo periodo di imposta incrementano il valore della produzione ed il costo del personale di almeno il 3% rispetto alla media del triennio precedente.
    (LR 2/2006, art. 2 e smi; LR 4/2009, art. 5).

  • Nuove imprese artigiane - canale sempre attivo

    Le nuove imprese artigiane che si iscrivono all'AIA (Albo Provinciale delle Imprese Artigiane) hanno diritto alla riduzione dell'aliquota Irap per un massimo di 5 periodi di imposta.
    (LR 1/2004, art. 1 comm. 13; LR 4/2009, art. 5).

Ritorna all'indice