Attraverso il catalogo è possibile individuare le misure di incentivazione attive.

Il catalogo degli incentivi mette a disposizione, in modo semplice e coordinato, l'elenco degli incentivi attivi a favore delle imprese.

Contributi a fondo perduto - linee attive

  • Regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari - PSR Sottomisura 3.1 - Scadenza: 31/05/2017

    Sono ammissibili a finanziamento le operazioni che riguardano la prima partecipazione ai regimi di qualità.

  • Interventi nell’Area di crisi dell'isontino - POR FESR 2014-2020 Linea di intervento 2.2.a.1 - Scadenza: 15/06/2017

    Concessione di contributi a fondo perduto alle imprese per iniziative relative a consulenze per l’i nnovazione dell’organizzazione e del processo e internazionalizzazione/partecipazione a fiere, a valere sul POR FESR 2014-2020 - Azione 2.2 “ Interventi di sostegno ad aree territoriali colpite da crisi diffusa delle attività produttive, finalizzati alla mitigazione degli effetti delle transizioni industriali sugli individui e sulle imprese”, Linea di intervento 2.2.a.1 “Interventi nell’Area di crisi dell'isontino” . I finanziamenti sono destinati alle micro, piccole e medie imprese già localizzate o di nuovo insediamento nell’Area di crisi dell'isontino. Le domande possono essere presentate per via telematica tramite il sistema FEG dalle ore 10.00 del 10 maggio 2017 alle ore 16.00 del 15 giugno 2017.
    (DGR n. 933/2015)

  • Interventi nell’Area di crisi del Mobile - POR FESR 2014-2020 Linea di intervento 2.2.a.2 - Scadenza: 15/06/2017

    Concessione di contributi a fondo perduto alle imprese per iniziative relative a consulenze per l’i nnovazione dell’organizzazione e del processo e internazionalizzazione/partecipazione a fiere, a valere sul POR FESR 2014-2020 - Azione 2.2 “ Interventi di sostegno ad aree territoriali colpite da crisi diffusa delle attività produttive, finalizzati alla mitigazione degli effetti delle transizioni industriali sugli individui e sulle imprese”, Linea di intervento 2.2.a.2 “Interventi nell’Area di crisi del Mobile” . I finanziamenti sono destinati alle micro, piccole e medie imprese già localizzate o di nuovo insediamento nell’Area di crisi del Mobile. Le domande possono essere presentate per via telematica tramite il sistema FEG dalle ore 10.00 del 10 maggio 2017 alle ore 16.00 del 15 giugno 2017.
    (DGR n. 933/2015)

  • Interventi nell’Area di crisi della Sedia - POR FESR 2014-2020 Linea di intervento 2.2.a.3 - Scadenza: 15/06/2017

    Concessione di contributi a fondo perduto alle imprese per iniziative relative a consulenze per l’i nnovazione dell’organizzazione e del processo e internazionalizzazione/partecipazione a fiere, a valere sul POR FESR 2014-2020 - Azione 2.2 “ Interventi di sostegno ad aree territoriali colpite da crisi diffusa delle attività produttive, finalizzati alla mitigazione degli effetti delle transizioni industriali sugli individui e sulle imprese”, Linea di intervento 2.2.a.3 “Interventi nell’Area di crisi della Sedia” . I finanziamenti sono destinati alle micro, piccole e medie imprese già localizzate o di nuovo insediamento nell’Area di crisi della Sedia. L’intensità di aiuto applicabile in entrambi i casi è pari al 40% delle spese ammissibili (aumentabile di un 10%). Le domande possono essere presentate per via telematica tramite il sistema FEG dalle ore 10.00 del 10 maggio 2017 alle ore 16.00 del 15 giugno 2017.
    (DGR n. 933/2015)

  • Introduzione di servizi e tecnologie innovative relative all’ICT - POR FESR 2014-2020 Attività 2.3.b - Scadenza: 15/06/2017

    Aiuti a fondo perduto per la realizzazione nel territorio regionale di progetti di investimento da parte delle microimprese e delle piccole e medie imprese, in tecnologie dell’informazione e della comunicazione, finalizzati al consolidamento delle imprese stesse in chiave innovativa, anche mediante l’introduzione e lo sviluppo di nuovi sistemi avanzati di informatizzazione nonché attraverso l’implementazione dei sistemi esistenti in funzione della trasformazione digitale dei processi produttivi.
    Presentazione domande: dalle ore 9.30 di lunedì 15 maggio 2017 alle ore 12.00 di giovedì 15 giugno 2017, per via telematica tramite sistema informatico FEG.
    POR FESR 2014-2020 - Azione 2.3
    (DGR 572/2017)

  • Contributi per il miglioramento delle strutture ricettive (L.R. 2/2002 artt. 155 e 156) - Scadenza: 16/06/2017

    Contributi in conto capitale alle imprese turistiche per interventi di costruzione, ampliamento e ammodernamento delle strutture ricettive, acquisto di attrezzature e arredi, realizzazione di parcheggi, in regime di aiuto "de minimis". Il contributo è pari al 50% della spesa ammissibile per le strutture alberghiere e del 40% della spesa ammissibile per le restanti strutture ricettive turistiche.
    Le spese ammissibili sono comprese tra un minimo di 20.000 euro e un massimo di 400.000; per l’acquisto di arredi e attrezzature la spesa minima è di 10.000 euro.
    Ente gestore CATT FVG
    Presentazione domande: dalle ore 9.15 di mercoledì 3 maggio 2017 alle ore 16.30 di venerdì 16 giugno 2017
    CATT FVG - LR 2/2002, artt. 155 e156

  • Contributi a fondo perduto alle imprese insediate nell’area di crisi di Trieste LR 3/2015 art. 33 com. 1, lett. e-bis) - Scadenza: 22/06/2017

    Contributi a fondo perduto concessi alle imprese insediate nell’ area di crisi di Trieste per progetti per lo sviluppo delle aree industriali anche attraverso l'acquisto degli immobili locati. Le domande potranno essere presentate alla Camera di Commercio Venezia Giulia esclusivamente attraverso il sistema on line (FEG). La trasmissione telematica sarà possibile dalle ore 10.00 del 17 maggio e fino alle ore 16.00 del 22 giugno 2017.
    [art. 33 com. 1, lett. e-bis) LR 3/2015]

  • Contributi alle PMI per diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia – Scadenza 30 giugno 2017

    Concessione di contributo a fondo perduto in conto capitale secondo la regola “de minimis” alle PMI per iniziative atte a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001.
    L’intensità dell’incentivo concedibile è pari al 50% della spesa ammissibile
    Le domande sono sottoscritte con firma digitale e inoltrate alla CCIAA provinciale a mezzo PEC entro alle ore 16.30 del 30 giugno 2017
    per maggiori dettagli visita il sito della CCIAA delle Venezia Giulia

  • FVG FILM FUND finanzia le produzioni audiovisive che scelgono di girare in Friuli Venezia Giulia - Scadenze: 30/06/2017-30/09/2017

    I contributi sono concessi alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva che abbiano un progetto di: lungometraggio, film di animazione, film tv, serie tv, opere per il web, documentario, cortometraggio, video musicale. FVG FilmCommission - film-fund

  • Partecipazione a fiere, mostre ed esposizioni svolte al di fuori del territorio regionale (domande 2017) - Scadenza: 30/09/2017

    Contributi in conto capitale per partecipazione a fiere, mostre ed esposizioni svolte al di fuori del territorio regionale (domande 2017) a favore di microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.).
    Spese ammissibili:
    a) tassa di iscrizione
    b) affitto della superficie espositiva, anche preallestita
    c) allestimento della superficie espositiva, ivi compresi il noleggio delle strutture espositive, delle attrezzature ed arredi, la realizzazione degli impianti, il trasporto ed il montaggio/smontaggio.
    Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 27 aprile 2017 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2017.
    Le domande sono inoltrate al CATA artigianato FVG.
    [art.56 comm.1 lett. c) L.R. 12/2002]

  • Contributi alle start up artigiane (domande2017)- Scadenza: 30/09/2017

    Contributo a fondo perduto rivolto alle microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.), per promuovere e sostenere la nascita di nuove imprese artigiane; sono finanziabili le spese sostenute nei sei mesi antecedenti e nei ventiquattro mesi successivi l’iscrizione all’A.I.A.
    Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 27 aprile 2017 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2017.
    Le domande sono inoltrate al CATA artigianato FVG.
    [art.42 bis L.R. 12/2002]

  • Miglioramento dei laboratori per le lavorazioni artistiche, tradizionali e dell’abbigliamento su misura (domande2017) - Scadenza: 30/09/2017

    Contributo a fondo perduto rivolto alle microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.), per promuovere l’ artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura nei centri urbani.
    Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 27 aprile 2017 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2017.
    Le domande sono inoltrate al CATA artigianato FVG.
    [art.54 L.R. 12/2002]

  • Consulenze in tema di innovazione, qualità, certificazione, organizzazione, sicurezza e tutela ambientale (domande2017) - Scadenza: 30/09/2017

    Contributo a fondo perduto rivolto alle microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.), per promuovere l’ innovazione, qualità, certificazione, organizzazione, sicurezza e tutela ambientale.
    Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 27 aprile 2017 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2017.
    Le domande sono inoltrate al CATA artigianato FVG.
    [art.56 comm.1 lett. a) L.R. 12/2002]

  • Contributi per le imprese artigiane di piccolissime dimensioni (domande2017) - Scadenza: 30/09/2017

    Contributo a fondo perduto rivolto alle microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.), per promuovere le imprese artigiane di piccolissime dimensioni.
    Il termine iniziale per l’inoltro delle domande di contributo tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) decorre dalle ore 9.15 del 27 aprile 2017 e termina alle ore 16.30 del 30 settembre 2017.
    Le domande sono inoltrate al CATA artigianato FVG.
    [art. 60 bis L.R. 12/2002]

  • Incentivi per l’assunzione con contratti a tempo indeterminato e l’inserimento in cooperative - Scadenza 30/09/2017

    Contributi a fondo perduto per l'assunzione con contratti a tempo indeterminato e/o l’inserimento in cooperative di:
    a) donne disoccupate;
    b) soggetti in condizione di svantaggio occupazionale;
    c) soggetti che hanno perso la propria occupazione a seguito di una situazione di grave difficoltà occupazionale;
    d) soggetti a rischio di disoccupazione a seguito di una situazione di grave difficoltà occupazionale.
    (L.R. N. 18/2005)

  • Incentivi per l’assunzione con contratti a tempo determinato - Scadenza 30/09/2017

    Contributi a fondo perduto per l'assunzione con contratti a tempo determinato di soggetti in condizione di svantaggio occupazionale quali:
    1) donne disoccupate che hanno compiuto il cinquantesimo anno di età;
    2) uomini disoccupati che hanno compiuto il cinquantacinquesimo anno di età.
    (L.R. N. 18/2005)

  • Incentivi per la trasformazione di rapporti di lavoro ad elevato rischio di precarizzazione in rapporti a tempo indeterminato - Scadenza 30/09/2017

    Sono incentivabili i seguenti interventi:
    a) la trasformazione in contratti di lavoro subordinato, a tempo indeterminato, anche parziale, di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, anche parziale;
    b-c) l’assunzione con contratti di lavoro subordinato, a tempo indeterminato, anche parziale, di personale prestante la propria opera presso il soggetto richiedente in base a uno dei seguenti contratti, che sia in corso alla data di presentazione della domanda: contratto di lavoro intermittente, contratto di lavoro a progetto, contratto di collaborazione coordinata e continuativa; o in esecuzione di un contratto di somministrazione di lavoro;
    d) qualora il soggetto richiedente sia una cooperativa, anche gli inserimenti lavorativi in cooperativa per interventi del tipo a), b-c).
    (L.R. N. 18/2005)

  • Contributi per l'assunzione di persone iscritte al collocamento mirato- Scadenza: nessuna

    Contributi per l’assunzione di persone con disabilità ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici, anche non soggetti all’obbligo di cui alla legge 68/1999

Ritorna all'indice

Accesso al credito - linee attive

Ritorna all'indice

MISURE FISCALI - MANOVRE DI RIDUZIONE/ESENZIONE ATTIVE

  • Imprese impegnate nella ricerca e sviluppo- canale sempre attivo

    Ai sensi dell’art. 19 della L.R. 20 febbraio 2015 n. 3, a decorrere dal periodo di imposta in corso all’1 gennaio 2015, è introdotta una riduzione dell’aliquota Irap dello 0,40 per cento, applicabile al valore della produzione netta realizzato nel territorio regionale, per i soggetti passivi IRAP che:

    • alla chiusura del periodo d’imposta considerato presentino un incremento dei costi sostenuti per il personale addetto alla ricerca e sviluppo pari almeno al 10 per cento rispetto alla media dei costi sostenuti nei due periodi d’imposta precedenti;
    • evidenzino un rapporto, tra i costi sostenuti per il personale addetto alla ricerca e sviluppo nel periodo d’imposta considerato e il valore della produzione netta realizzato nel medesimo periodo, superiore al 2 per cento.
    (LR 3/2015, art. 19)

  • Nuovi insediamenti di imprese e professionisti - canale sempre attivo

    A decorrere dal periodo di imposta in corso all’1 gennaio 2015, i soggetti passivi Irap, di nuova costituzione o che trasferiscono l’insediamento produttivo nel territorio regionale del Friuli Venezia Giulia, applicano al valore della produzione netta realizzato nel territorio regionale l’a liquota IRAP ridotta dell’1 %.
    (LR 3/2015, art. 7)

  • Imprese e professionisti di piccole dimensioni - canale sempre attivo

    Aliquota Irap ridotta per i soggetti, residenti nel territorio dello Stato, costituiti come:

    • società di capitali, enti pubblici e privati che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali, società in nome collettivo e in accomandita semplice e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3, del TUIR approvato con DPR 917/1986 e persone fisiche esercenti attività commerciali di cui all'articolo 55 del TUIR;
    • persone fisiche, società semplici e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3 del TUIR, approvato con DPR 917/1986 esercenti arti e professioni di cui all'articolo 53, comma 1, del predetto testo unico.
    Tali soggetti, qualora in possesso dei requisiti specificati dalla norma regionale, applicano l'aliquota Irap agevolata. Il beneficio è concesso nel rispetto della regola "de minimis".
    (LR 2/2006, art. 2; LR 4/2009, art. 5)

  • Imprese nel territorio montano - canale sempre attivo

    Le imprese operanti nelle zone omogenee di svantaggio socio-economico “B” e “C” del territorio montano, (DGR 3303/2000 – all. A), hanno diritto all'applicazione dell'aliquota Irap ridotta. Le imprese in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 2, L.R. 1/2007, applicano l'aliquota Irap agevolata
    (LR- 1/2007, art. 2; LR 4/2009, art. 5)

  • Imprese “virtuose” - canale sempre attivo

    Hanno diritto all'applicazione dell'aliquota ridotta le imprese che nel singolo periodo di imposta incrementano il valore della produzione ed il costo del personale di almeno il 3% rispetto alla media del triennio precedente.
    (LR 2/2006, art. 2 e smi; LR 4/2009, art. 5).

  • Nuove imprese artigiane - canale sempre attivo

    Le nuove imprese artigiane che si iscrivono all'AIA (Albo Provinciale delle Imprese Artigiane) hanno diritto alla riduzione dell'aliquota Irap per un massimo di 5 periodi di imposta.
    (LR 1/2004, art. 1 comm. 13; LR 4/2009, art. 5).

Ritorna all'indice