Finanziamenti agevolati alle Piccole e Medie Imprese (PMI) per l'acquisto o la locazione finanziaria (con patto d'acquisto) di nuove macchine utensili o di produzione, di durata superiore a 12 mesi, concessi da banche o società di leasing convenzionate.

Di che cosa si tratta

Legge 1329/65 (“Sabatini”) – Finanziamenti agevolati alle piccole e medie imprese per l'acquisto o la locazione finanziaria (con patto d'acquisto) di nuove macchine utensili o di produzione, di durata superiore a 12 mesi, concessi da banche o società di leasing convenzionate.
Sono agevolabili:
a) le operazioni finanziarie assistite da effetti rilasciati a fronte di un contratto di compravendita o locazione di macchine, garantiti da privilegio sulle macchine contrassegnate
b) i finanziamenti e le locazioni finanziarie finalizzati all'acquisizione di macchinari.

 

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese definite secondo i parametri dimensionali previsti dal Decreto Ministeriale del 18/04/05.
Sono esclusi particolari settori dell’industria carboniera, della siderurgia, delle costruzioni navali, della pesca, dell’acquacoltura, delle fibre sintetiche, del trasporto su strada e del trasporto aereo; sono previste limitazioni per il settore dei prodotti agricoli.

 

Spese ammissibili

Acquisto o locazione finanziaria di macchine utensili o di produzione in genere, nuove di fabbrica, funzionalmente collegate all’attività economica svolta dall’impresa e installate in unità produttive ubicate sul territorio regionale. Sono esclusi veicoli, imbarcazioni e velivoli. Non sono ammessi investimenti di mera sostituzione.
L’importo agevolabile è costituito dal costo di acquisizione della macchina comprensivo delle spese accessorie, esclusi gli oneri fiscali e finanziari, per un totale massimo ammissibile di euro 5.000.000,00 per anno solare.

 

Intensità degli incentivi

Il contributo in conto interessi prevede l’abbattimento del 70% del tasso di riferimento; per il settore dei prodotti agricoli sono previste intensità di contributo specifiche.

 

Modalità di presentazione delle domande e concessione degli incentivi

L'incentivo viene concesso con procedimento valutativo a sportello.
Le domande, complete della documentazione richiesta, devono essere presentate al soggetto gestore  MedioCredito Centrale S.p.A per il tramite dei soggetti convenzionati (banche, società di leasing, confidi).
Per approfondimenti si rinvia al Regolamento di attuazione.

 

Contatti utili del soggetto Gestore per i servizi di informazione

Le piccole e medie imprese e i tutti soggetti interessati ad ottenere informazioni sulle condizioni di finanziamento e sulle modalità di accesso alle agevolazioni previste dalla legge 1329/65 “Sabatini” possono contattare l’addetto al supporto delle imprese nel territorio della  Regione Friuli Venezia Giulia, Michele Feola (tel. 0481 096058 e 334 6959476 - michele.feola@unicredit.eu).
E’ inoltre possibile recarsi presso i 9 sportelli dedicati di UniCredit situati a:
- Udine (Via D. Manin, 2; Viale Tricesimo, 97/b; Via Vittorio Veneto, 20)
- San Giovanni al Natisone (Via delle Rosie, 18)
- Trieste (Via della Cassa di Risparmio, 10)
- Gorizia (Via Trieste, 3; Corso Italia, 90)
- Pordenone (Corso Vittorio Emanuele II, 2; Via Mazzini,3).
Normativa, modulistica e documentazione necessarie per la presentazione delle domande sono altresì disponibili sul sito internet di MedioCredito Centrale.