Di che cosa si tratta
 

Legge Regionale 47/78 capo VII art.22 c.1 e 2 - Contributi a fondo perduto per l'affidamento di commesse di ricerca o sviluppo precompetitivo a soggetti altamente qualificati.

Ritorna all'indice

Beneficiari

Piccole e medie imprese industriali (identificate secondo la classificazione ATECO nelle sezioni C, D, E ed F) e di servizio all'industria (sezione K limitatamente ai codici 72.2 e 73.10) e loro consorzi; tali soggetti devono avere sede operativa attiva nel territorio regionale.
Le dimensioni dell'impresa sono determinate secondo le indicazioni di cui alla legge regionale n. 26 del 28/7/1997 per le imprese industriali e al Decreto del Presidente n.199/Pres del 4/06/1998 per le imprese di servizio all'industria.

Ritorna all'indice

Che cosa s'intende per commessa

Il contratto con cui i beneficiari incaricano, a fronte del pagamento di un corrispettivo, un soggetto altamente qualificato di realizzare, con l'impiego delle proprie conoscenze, un progetto di ricerca industriale o un'attività di sviluppo precompetitivo.
Chi sono i soggetti altamente qualificati:
- le università;
- i laboratori e gli istituti altamente qualificati riconosciuti a tal fine dalla Regione;
- i laboratori e gli istituti inclusi nell'apposito albo del Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica.

Ritorna all'indice

Spese ammissibili

Corrispettivo per la realizzazione del progetto di ricerca o di attività di sviluppo precompetitivo, determinato a prezzo di mercato, dovuto al commissionario che realizza il progetto.
Le spese si intendono al netto di IVA.
 

Ritorna all'indice

Intensità degli incentivi

L'intensità degli incentivi è legata al grado di valutazione del progetto (alto, medio, basso) e può raggiungere al massimo il 50% della spesa ammessa per la ricerca industriale e il 25% della spesa ammessa per l'attività di sviluppo precompetitivo.
Sono previste maggiorazioni:
- del 10% per le piccole e medie imprese;
- del 5% per le commesse realizzate da imprese insediate nelle zone coperte dalla deroga di cui all'art. 87.3.c del Trattato CE.

Per ulteriori dettagli si rinvia al Regolamento di attuazione

Ritorna all'indice