Commissioni provinciali per l'artigianato

Le Commissioni provinciali per l'artigianato (Commissioni) sono istituite in ciascuna provincia del Friuli Venezia Giulia quali organi collegiali della Regione che agiscono in qualità di autorità competente per l’esercizio delle funzioni assegnate dalla legge.
Le Commissioni hanno sede presso le Camere di commercio.
Sono poste sotto la vigilanza della Direzione centrale attività produttive che ne coordina l'attività e può disporre ispezioni e indagini sul loro funzionamento.

Nell'ambito territoriale di competenza, la Commissione svolge le seguenti funzioni:
- accertamento della sussistenza dei requisiti artigiani e segnalazione agli Uffici dell’Albo delle eventuali infrazioni
- tenuta dell'Albo provinciale delle imprese artigiane (A.I.A.) in collaborazione con gli uffici dell’Albo
- effettuazione di rilevazioni statistiche
- tenuta degli elenchi nominativi di cui alla legge 29 dicembre 1956, n. 1533 e alla legge 4 luglio 1959, n. 463
- svolgimento delle altre funzioni che sono loro attribuite dalla legge.

Ai fini della tenuta dell'A.I.A. ciascuna Camera di commercio si avvale della Commissione e dell'ufficio dell'Albo.

L'ufficio dell'Albo cura la tenuta dell'A.I.A. in collaborazione con la Commissione ed assicura lo svolgimento delle seguenti funzioni amministrative:
- esercita le funzioni di segreteria e svolge i compiti tecnico-amministrativi necessari all'attivita' delle Commissioni;
- provvede a segnalare ai Comuni le infrazioni;
- provvede alla verbalizzazione, pubblicita' e conservazione degli atti delle Commissioni;
- cura il rilascio delle certificazioni di iscrizione all'A.I.A. e delle certificazioni previste dalla normativa vigente;
- adempie a ogni altro compito connesso con la funzione di tenuta dell'A.I.A..

Durata e composizione della Commissione
La Commissione è costituita con decreto del Presidente della Regione e dura in carica cinque anni.
E' composta da quattro rappresentanti designati dalle organizzazioni degli artigiani, da un funzionario della Direzione centrale attività produttive, dal dirigente della sede provinciale dell'INPS (o da un suo delegato permanente), dal dirigente della Direzione provinciale del lavoro (o da un suo delegato permanente).

Sedi
- Commissione provinciale per l'artigianato di Gorizia
c/o Camera di commercio di Gorizia
via Crispi 10 - 34170 Gorizia
tel. 0481 384280
sito web 

- Commissione provinciale per l'artigianato di Pordenone
c/o Camera di commercio di Pordenone
corso Vittorio Emanuele 47 - 33170 Pordenone
tel. 0434 381294 - 0434 381210
sito web

- Commissione provinciale per l'artigianato di Trieste
c/o Camera di commercio di Trieste
piazza della Borsa 14 - 34121Trieste
tel. 040 6701211
sito web

- Commissione provinciale per l'artigianato di Udine
c/o Camera di commercio di Udine
via Morpurgo 4 - 33100 Udine
tel. 0432 273233
sito web

Ritorna all'indice

Commissione regionale per l'artigianato (C.R.A.)

 La Commissione regionale per l'artigianato (C.R.A.) è istituita presso la Direzione centrale attività produttive e svolge le seguenti funzioni:
- collabora con la Regione in merito ai problemi dell'artigianato sottoposti al suo esame dall'assessore competente
- decide in via definitiva sui ricorsi in materia di tenuta dell'A.I.A. e dell'inquadramento previdenziale e assistenziale dei soggetti aventi diritto
- esprime pareri sugli atti di programmazione e legislazione regionale 
- individua i settori di attività ai fini della costituzione delle botteghe scuola
- propone all'Assessore competente un Programma annuale di settore per: 
a) la realizzazione di progetti di interesse del comparto artigiano, con particolare riferimento alla formazione e all'orientamento degli imprenditori, al sostegno della nuova imprenditorialita' soprattutto giovanile e femminile, alla continuita' delle imprese, al supporto all'innovazione e alla qualita' delle imprese;
b) la commercializzazione e promozione dei prodotti artigiani, compresa la partecipazione a mostre, fiere, esposizioni e manifestazioni di interesse del settore;
c) l'effettuazione di studi, indagini e ricerche su temi di interesse del comparto artigiano, compresa l'eventuale istituzione di un osservatorio del settore;
d) la realizzazione di progetti di sviluppo per particolari settori produttivi o ambiti territoriali.

Durata e composizione 
La C.R.A. è costituita con decreto del presidente della Regione e dura in carica cinque anni. 
E' composta dall'assessore competente all'artigianato che la presiede, dal direttore centrale attività produttive, da sei rappresentanti designati dalle organizzazioni degli artigiani e dal dirigente regionale dell’INPS (o da un suo delegato permanente).

Ritorna all'indice