Contributi in conto capitale per l’acquisizione e il primo rinnovo della qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici (come definito nel Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture).

 

 

SOSPENSIONE DEI TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER L'ANNO 2014 >>

 

 

Forma di agevolazione
Contributo a fondo perduto

 

Beneficiari
Microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa, iscritti all’Albo provinciale delle imprese artigiane, di cui all’articolo 13 della legge regionale 12/2002

 

Iniziative finanziabili
Iniziative concernenti l’acquisizione della qualificazione per gli esecutori di lavori pubblici, ai sensi dell’articolo 40 del decreto legislativo 163/2006 e del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207 (Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»)

 

Spese ammissibili
Spese per l'ottenimento della qualificazione rilasciata da una delle società organismi di attestazione (SOA) autorizzate ai sensi dell’articolo 68 del decreto del Presidente della Repubblica 207/2010. nonché il corrispettivo pagato alla SOA per l’ottenimento dell’attestazione di qualificazione e per il primo rinnovo, ai sensi dell’articolo 70 del decreto del Presidente della Repubblica 207/2010, anche nel caso in cui l’impresa non abbia beneficiato dell’incentivo per la qualificazione iniziale

 

Intensità dell’aiuto e limiti di spesa
L’intensità dell’aiuto è pari al 40% delle spese ammissibili ed è elevata al 50% qualora sussista una delle seguenti condizioni:
a) imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria giovanile
b) imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria femminile
c) imprese artigiane localizzate nelle zone di svantaggio socio economico
La spesa complessiva ammissibile deve rientrare nei seguenti limiti:
a) importo minimo pari a 1.000,00 euro
b) importo massimo pari a 15.000,00 euro

 

Termini e modalità di presentazione della domanda e avvio dell’iniziativa
Le domande sono presentate a partire dal 1° febbraio al 30 settembre. Le domande sono redatte utilizzando esclusivamente la modulistica ufficiale e inoltrate al CATA artigianato Friuli Venezia Giulia S.R.L. via del Coroneo, 6, 34133 Trieste.
Per ciascun anno solare è presentabile una sola domanda di contributo. L’iniziativa deve essere avviata in data successiva a quella di presentazione della domanda, pena l’inammissibilità a contributo.

 

Procedura di concessione
Procedimento valutativo a sportello con svolgimento dell'istruttoria delle domande secondo l'ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili

 
Per ulteriori dettagli sulla disciplina si rinvia alle disposizioni del regolamento emanato con DPReg 33/2012
 

 

Informazioni
CATA Artigianato FVG >