la Regione dalla A alla Z Chiudi

Agricoltura e foreste

Mon Jun 19 08:38:00 CEST 2017

Utilizzazioni boschive in aumento nella montagna interna

L’Ispettorato forestale di Tolmezzo fornisce i dati delle utilizzazioni boschive riguardanti il territorio giurisdizionale (Carnia, Canal del Ferro e Valcanale) nel corso del 2016.
Si tratta dei tagli programmati di massa legnosa desunti dagli atti di gestione forestale autorizzati o presi in carico dall’Ispettorato in base al Regolamento forestale vigente, con esclusione delle sole utilizzazioni delle proprietà boschive regionali e del FEC (Foresta di Tarvisio).
Il trend degli ultimi decenni che evidenziava la netta prevalenza dei prelievi sulla proprietà forestale pubblica pianificata rispetto al privato si inverte, registrando un valore di massa legnosa lorda prevista al taglio pari a m3 81.994 nel privato contro i m3 66.932 del pubblico.
L’entità complessiva delle utilizzazioni boschive programmate si attesta in m3 148.926 di massa lorda, attribuibili per il 69% ai Progetti di Riqualificazione Forestale e Ambientale (PRFA) di cui all’art.9 del Regolamento forestale, redatti dai tecnici abilitati, per il 26% alle Dichiarazioni di Taglio presentate dai proprietari boschivi e per il restante 5% ai tagli di minore entità, esenti dall’obbligo di dichiarazione.
Il “sorpasso” delle utilizzazioni sul privato rispetto al pubblico è attribuibile ai numerosi prelievi di piccola entità, inferiori a m3 200, ben 552 per una massa totale di m3 32.651, ed all’a ttività di ricerca e coinvolgimento dei piccoli proprietari privati intrapresa da alcune imprese boschive e tecnici liberi professionisti volta alla aggregazione di superfici forestali adeguate a consentire utilizzazioni economicamente sostenibili, progettate ed eseguite sulla base di un PRFA.
Rispetto all’annualità 2015 si riscontra un incremento della massa legnosa lorda assegnata al taglio, riferito ai PRFA ed alle Dichiarazioni di Taglio, pari al 13%.