Illustrazione delle potenzialità di uno strumento creato per ottimizzare la commercializzazione del legname locale.

La finalità è quella di promuovere la valorizzazione di tutti gli aspetti della gestione in un'o ttica di filiera, partendo dalla foresta fino al prodotto finito. Le funzioni sono esercitate dalla Società Legno Servizi di Tolmezzo.

È opportuno ricordare che il settore foresta-legno è composto da diversi segmenti - risorse forestali, utilizzazioni boschive, trasformazione del prodotto legno - in cui operano i proprietari boschivi, le imprese di utilizzazione forestale, i tecnici forestali e le imprese di prima e seconda trasformazione del legno.

La Borsa del legno è lo strumento principale del processo d'ammodernamento del settore e si fonda sull'ottimizzazione dei diversi segmenti attraverso le azioni seguenti:

Valorizzazione qualitativa del legname locale

Le foreste sono composte da varie specie legnose che possono fornire assortimenti di diverso valore, anche elevato, se correttamente gestite.

Il presupposto della valorizzazione è il passaggio dal sistema di preparazione e vendita del "legname in piedi" al sistema di preparazione e vendita del "legname atterrato (tondo) a strada": ciò consente una più precisa qualificazione dei tronchi, applicando le recenti normative europee, e quindi una migliore valorizzazione del legno anche sulla base delle esigenze degli acquirenti di legname fornite dalla "Borsa del legno".

Ritorna all'indice

Sostegno e sviluppo delle imprese di utilizzazione forestale

La  valorizzazione delle foreste e della risorsa legno necessità di un adeguato sviluppo delle imprese forestali. Gli strumenti messi a punto attraverso la Borsa del legno promuovono la vendita del legname a strada, sia per ottenere la massima valorizzazione del legname, sia per far in modo che le imprese si concentrino sulle fasi del lavoro in bosco (taglio, allestimento ed esbosco) e non disperdano energie nella fase di commercializzazione.

Ciò consente alle imprese di evitare anticipazioni di capitale per l'acquisto del bosco in piedi e, dal punto di vista tecnico, una maggiore specializzazione, un'elevata sicurezza sul lavoro e l'adozione di tecnologie innovative.

Ritorna all'indice

Gestione collettiva della commercializzazione

La fase di commercializzazione è quella che consente di valorizzare il prodotto e ottenere il massimo risultato delle attività svolte nella fase produttiva. L'unione dei produttori di limitate dimensioni, come è il caso della nostra Regione, per ottimizzare la fase di commercializzazione dei prodotti fornisce i seguenti vantaggi:

  • - possibilità di valorizzare il prodotto attraverso offerte più differenziate;
    - accesso a commesse di maggior valore; maggiore capacità contrattuale e possibilità di spuntare prezzi più alti;
    - maggiore forza contrattuale, cioè possibilità di imporre le proprie regole agli acquirenti;
    - maggiore sicurezza nei pagamenti;
    - maggiore professionalità nella vendita.

Un'altra figura chiave sono i proprietari forestali pubblici e privati: da essi può iniziare la concreta valorizzazione delle risorse forestali partendo da una gestione forestale più attiva. A seconda delle capacità e possibilità operative dei proprietari forestali sono state messe a punto dalla Legno Servizi due diverse modalità di supporto alla gestione della proprietà forestale:

- Mandato alla vendita
Presuppone una partecipazione attiva della proprietà che cura direttamente, attraverso i propri addetti o affidando direttamente l'incarico ad imprese boschive abilitate e a tecnici forestali di fiducia, le fasi dell'utilizzazione boschiva, della qualificazione del legname e della formazione delle cataste a piazzale, mentre affida alla "Borsa del legno", tramite il mandato alla vendita, la vendita del materiale
legnoso assortimentato e qualificato raccolto nei piazzali.
- Mandato alla gestione
Il proprietario provvede al progetto di riqualificazione forestale ambientale ed affida ai tecnici forestali ed alla Borsa del legno la gestione dell'intero processo produttivo, dalla fase di utilizzazione forestale, alla qualificazione del legname, alla formazione delle cataste a piazzale ed alla successiva commercializzazione.


Le modalità di vendita organizzata del legname si concretizzano essenzialmente in due tipologie:

a. Asta e trattativa privata al miglior offerente
L'asta privata, sperimentata per la prima volta alla fine del 1999 con risultati molto positivi,  si basa sulle fasi preparatorie alla vendita così come descritte precedentemente,sulla messa a punto di un regolamento d'asta molto snello, chiaro, trasparente, rigoroso e attento alla tutela dei diritti e dei doveri di acquirenti e venditori e sullo sviluppo di archivi tecnici ed economici degli acquirenti di legname, che permettono di far incontrare le esigenze di acquirenti e venditori, di contattare un cospicuo numero di acquirenti e creare quindi un mercato molto ampio e competitivo. Modalità più snelle sono applicate a seconda della quantità e qualità del legname offerto: si può procedere anche attraverso rapidi sondaggi per individuare il miglior offerente oppure si definisce un termine entro il quale devono pervenire le offerte scritte che si valutano successivamente.

b. Commercializzazione su commessa
La commercializzazione su commessa consente una migliore collocazione del legname locale attraverso una maggiore elasticità verso le esigenze del mercato ed in particolare del mercato nazionale, caratterizzato da imprese piccole, che agiscono in un mercato di nicchia e quindi molto vario.
Questa tipologia di vendita consente di diversificare il sistema di lavoro in bosco lasciando i tronchi interi, ossia il legname abbattuto ma non depezzato, e procedere alla successiva assortimentazione in presenza di precise indicazioni da parte degli acquirenti. La condizione indispensabile per un buon unzionamento della filiera foresta-legno è che si sviluppi un sistema integrato ed efficiente di produzione che eroghi servizi e prestazioni ad alto livello in coordinamento costante con la Borsa del legno stessa.

Ritorna all'indice