Con decreto n. 2341/AAL del 24 ottobre 2018 sono state approvate le graduatorie dei progetti ammissibili finanziati e l'elenco dei progetti inammissibili ed esclusi o non idonei al finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionali promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale. Tutta la documentazione è disponibile nel menù a destra di questa pagina.

  

 

SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE DOMANDA DI FINANZIAMENTO (bando scaduto)

Poteva presentare domanda di finanziamento un soggetto attuatore (capofila), in partenariato con almeno 9 (nove) soggetti co-attuatori (partners). Sia il capofila che i partners dovevano essere esclusivamente Organizzazioni di volontariato (ODV) o Associazioni di promozione sociale (APS) iscritte ai rispettivi Registri della Regione Friuli Venezia Giulia di cui alla LR n.23/2012 (D.P.Reg. n. 91/2014 per il Registro delle Organizzazioni di Volontariato e D.P.Reg. n. 90/2014 per il Registro delle Associazioni di Promozione Sociale), nelle more dell’operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. Il possesso del requisito dell’iscrizione ai registri deve essere garantito e perdurare nei confronti di tutti i soggetti capofila e dei partners per l’i ntero periodo di realizzazione del progetto.

Ritorna all'indice

INIZIATIVE FINANZIABILI

Le iniziative ed i progetti devono:
a) prevedere lo svolgimento di attività nel territorio della Regione Friuli Venezia Giulia;
b) riguardare obbligatoriamente una delle seguenti aree di intervento:

  • sviluppo della cultura del volontariato, in particolare tra i giovani, anche in condizioni di disagio psico-sociale;
  • sviluppo e rafforzamento della cittadinanza attiva, in particolare attraverso la tutela e la valorizzazione dei beni culturali regionali;
  • promozione dell’invecchiamento attivo della popolazione anziana attraverso iniziative e percorsi di coinvolgimento partecipato;
  • sviluppo delle reti associative del terzo settore e rafforzamento della loro capacity building, funzionale all’implementazione dell’offerta di servizi di supporto agli enti del terzo settore.

Ritorna all'indice

APPROVAZIONE DELLE GRADUATORIE E MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO

Il provvedimento di approvazione delle quattro graduatorie (una per ciascuna delle quattro aree di intervento sopra descritte) sarà pubblicato sul sito internet istituzionale della Regione con valore di notifica per tutti i soggetti interessati alla procedura.
In caso di accoglimento dell’istanza, il finanziamento sarà erogato a favore del soggetto capofila (beneficiario) in due distinte quote:
a) una prima quota, a titolo di anticipo, nella misura dell’80 per cento del finanziamento concesso, ad avvenuta comunicazione di avvio dell’attività e richiesta di anticipo assistita da garanzia di fideiussione bancaria o assicurativa;
b) una seconda quota, a titolo di saldo, ad avvenuta presentazione ed approvazione della rendicontazione finale.

Ritorna all'indice

TEMPI DI REALIZZAZIONE E MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE

 I progetti dovranno essere realizzati nel periodo compreso tra la data del decreto regionale di approvazione delle graduatorie e il 31 agosto 2019.
Ai fini del monitoraggio e della rendicontazione, il soggettobeneficiario (capofila) dovrà trasmettere tramite PEC la seguente documentazione (redatta sulla modulistica disponibile sul sito):

  • entro la metà della durata prevista dalla data di avvio delle attività:
    - una relazione intermedia sullo stato di avanzamento attuativo e finanziario del progetto;
     
  • entro il 30 s ettembre 2019:
    - una relazione finale sulla realizzazione complessiva delle attività previste nel progetto e sui risultati conseguiti rispetto agli obiettivi programmati;
    - un rendiconto finale redatto coerentemente all’impostazione del piano finanziario;
    - un elenco analitico dei giustificativi delle spese sostenute, distinto per macrovoci di spesa, nella forma prevista dall’articolo 43 della LR n. 7/2000.

Ritorna all'indice