Progetti triennali concernenti iniziative di studio della cultura umanistica, di divulgazione della cultura umanistica e scientifica ed iniziative ed attività di centri di divulgazione della cultura umanistica, artistica e scientifica.
La Regione promuove e finanzia progetti triennali di rilevanza regionale concernenti iniziative di studio della cultura umanistica, di divulgazione della cultura umanistica e scientifica ed iniziative ed attività di centri di divulgazione della cultura umanistica, artistica e scientifica, proposti da organismi e associazioni operanti nel settore di riferimento.
Con Regolamento 039/Pres. di data 20 febbraio 2017, pubblicato sul BUR n° 10 del 08 marzo 2017, così come modificato dai Regolamenti di modifica approvati con delibere giuntali n. 2382 di data 01 dicembre 2017 e n. 2691 di data 28 dicembre 2017, sono stabiliti i requisiti dei beneficiari, le modalità di presentazione della domanda di finanziamento e del rendiconto, le modalità di selezione dei progetti da ammettere a finanziamento, la composizione e i compiti della commissione valutativa, le modalità di quantificazione della quota delle risorse da assegnare per la gestione di ciascun progetto, le tipologie di spese ammissibili ai fini della rendicontazione del finanziamento e le tipologie e la percentuale di spese generali di funzionamento ammesse, le modalità di verifiche e controlli, le modalità di concessione ed erogazione del contributo e di eventuali anticipi, nonché eventuali ulteriori effetti dell'ammissione al finanziamento. Con il medesimo Regolamento sono altresì fissati i termini del procedimento.
Specificatamente, i beneficiari del finanziamento sono individuati tra quelli in possesso dei requisiti previsti dagli articoli 4 e 5 del Regolamento, mentre le modalità e i termini di rendicontazione dell’incentivo, e l’ammissibilità delle spese sono disciplinate dagli articoli 18 e seguenti.
La domanda di finanziamento per la seconda e la terza annualità del triennio è presentata, ai sensi dell’art. 14 del Regolamento, esclusivamente dai soggetti beneficiari dei finanziamenti la cui domanda per la prima annualità del triennio è risultata ammissibile ai sensi dell’art. 7, entro il termine perentorio del 31 gennaio, rispettivamente del secondo e del terzo anno del triennio.
La rendicontazione del finanziamento va presentata esclusivamente tramite PEC entro il termine perentorio del 30 giugno dell’anno successivo ad ogni annualità del triennio, pena la revoca del finanziamento stesso.